ProZ.com global directory of translation services
 The translation workplace
Ideas

A new ProZ.com translation contests interface is currently in development, and a preview contest is underway. Click here to visit the new interface »

Previous ProZ.com translation contests

| « return to previous contest list

5th ProZ.com Translation Contest

French to Italian


Finalists:7

Source text:

Je pensais en route : Est-ce un grand mal de ne pas avoir vu Smara au soleil couchant, de ne pas m’être assis devant ces ruines, de ne pas avoir appuyé longuement mes yeux sur ses édifices, sur ses horizons ? – Peut-être pas. Je ne me sens pas d’humeur à imiter Chateaubriand sur le Forum romain.
Je ne suis pas venu ici pour cela.
Le corps : ces choses qui me préoccuperaient, ptôse des organes, les dos qui se voûte – ici peu importe.
Que peu de haltes encore j’espère – que peu de nuits ! Ces haltes, les dernières, quand il n’y en aura plus qu’une, que deux avec les chikhs, quelle valeur renouvelée elles prennent, elles prendront pour moi: le partage en cinq parts de la viande, le tirage au sort, etc., comme les dernières cerises les plus belles, au fond du compotier.
Le retour : en plus de cette joie profonde, admirable, venant de nos vies renouvelées ou plutôt hardiment poussées sur un chemin merveilleux – que je ne dirai point –, je songeais, avec quel plaisir, au bain chaud que je prendrais tout de suite – à la première minute –, au premier repas, à la première nuit. Ne plus avoir de poux, ne plus avoir si froid ou si chaud. Dormir dans un lit. Manger. Retrouver tout cela après deux mois très durs, l’acte accompli.
Marché hier soir de 5 heures et demie à 8 heures et demie à travers des vallonnements assez forts. C’est pendant cette marche que je me fis ces réflexions ; (…)


“SMARA. Carnets de route d’un fou du désert”  par Michel Vieuchange Éditions Phébus, Paris, 1990. Page 218-219.


Entry #3091 - Points: 6 - WINNER!
wanita
Pensavo lungo il cammino: è poi tanto grave non aver visto Smara al tramonto, non essermi seduto davanti a quelle rovine, non aver appoggiato più a lungo lo sguardo sui suoi edifici, sui suoi orizzonti? Non sono dell’umore di imitare Chateaubriand nel Foro romano.
Non sono venuto qui per questo.
Il corpo: ciò che tanto mi preoccuperebbe, ptosi di organi, la schiena che si curva, qui ha poca importanza.
Quante poche soste mi attendono ancora, quante poche notti!
Queste soste, le ultime, Show full text

Loredana Vicario
Complimenti wanita!
E anche tanti auguri ;-)
Lory
Entry #3442 - Points: 4
Dumas
Lungo il cammino, riflettevo: Che sia davvero un tale peccato non aver ammirato Smara al tramonto, non essermi seduto di fronte a quelle rovine, non aver lasciato indugiare lo sguardo su quelle vestigia, su quell’orizzonte? – Può darsi di no. Non aspiro a emulare Chateaubriand dinanzi al Foro romano.
Non sono giunto sino qui per questa ragione.
Il corpo: le questioni che altrove mi angoscerebbero, la ptosi degli organi, le spalle che si incurvano – qui non hanno senso.
Spero ardentemente Show full text

Entry #3472 - Points: 4
Anonymous
Lungo la strada pensavo: è poi un gran male non aver visto Smara sotto il sole al tramonto, non essermi seduto davanti alle sue rovine, non aver fissato a lungo lo sguardo sui suoi edifici, sui suoi orizzonti? – può darsi. Non sono propenso a imitare Chateaubriand sul Foro romano.
Non sono venuto qui per questo.
Il corpo: quelle cose che normalmente mi preoccuperebbero, la ptosi degli organi, l’ incurvarsi della schiena – qui poco importano. Ancora pochissime tappe, spero – pochissime Show full text

Entry #2782 - Points: 0
Annie DAUVERGNE
Pensavo strada facendo : è cosi grave non avere visto Smara al tramonto, non essermi seduto davanti a queste rovine, non avere appoggiato a lungo i miei occhi sui suoi edifici, sui suoi orizzonti? – Può darsi di no. Non mi sento dell’umore giusto per imitare Chateaubriand sul foro romano.
Non sono venuto qui per questo.
Il corpo: queste cose che potrebbero preoccuparmi, ptosi degli organi, la schiena che s’ingobba – qui importa poco.
Quante poche soste spero ancora – quante poche Show full text

Entry #2815 - Points: 0
Anonymous
Per strada pensavo:E' stat poi una così brutta cosa quella di non aver visto Smara al tramonto, di non essermi seduto davanti a queste rovine, di non aver posato a lungo lo sguardo su questi edifici, sui suoi orizzonti? - Forse no. Non mi sento in vena di imitare Chateaubriand nel Foro romano.
Non sono venuto qui per questo.
I corpo: queste cose che mi preoccuperebbero, prolasso degli organi, le spalle che si curvano - qui contano poco.
In quante poche fermate spero ancora - quante poche Show full text

Entry #2822 - Points: 0
Loredana Vicario
Camminando pensavo: "E' stato uno sbaglio non aver visto Smara al calar del sole, non essermi seduto davanti a queste rovine, non aver tenuto a lungo il mio sguardo sui suoi edifici, sui suoi orizzonti?" Forse no.
Non me la sento di imitare Chateaubriand sul Foro romano.
Non sono venuto qui per questo.
Il corpo: le cose che normalmente mi preoccuperebbero, come la ptosi degli organi o la schiena che s'incurva, qui importano poco.
Ma ci saranno ancora poche soste (almeno spero) e, soprattutto, Show full text

Entry #3449 - Points: 0
Anonymous
Mentre camminavo, pensando: sarà davvero grave non avere visto Smara al tramonto, non essermi seduto al cospetto delle sue rovine, non avere lasciato che i miei occhi indugiassero sui suoi edifici, sui suoi orizzonti? Forse no. Non sono dell'umore di imitare Chateaubriand davanti al Foro Romano.
Non è per questo che sono venuto qui.
Il corpo: ciò che normalmente mi preoccuperebbe, la ptosi degli organi, il dorso che s'incurva, qui ha scarsa importanza.
Sono così poche le soste che Show full text

Feedback - 5th ProZ.com Translation Contest
This space is provided for feedback and suggestions about the contest in this particular language pair.
As we have already planned, this feature is now open to all members (full, community and student members).
wanita
GRAZIE a Loredana, Sara, Mihaela e tutti gli altri!
Tanti auguri per un anno nuovo strepitoso a tutti!
Baci ;)
Renata


| « return to previous contest list


Translation contests
A fun way to take a break from your normal routine and test - and hone - your skills with colleagues.