Mobile menu

Pages in topic:   [1 2 3 4 5 6 7 8] >
Off topic: Femminismo: immagine e responsabilità della donna
Thread poster: Annamaria Arlotta

Annamaria Arlotta  Identity Verified
Local time: 09:38
English to Italian
Apr 17, 2008

A più di un anno da un’interessante discussione sulla condizione delle donne promossa da Francesca Pesce vorrei proporvi una mia riflessione. Io non guardo la televisione da tre anni e così facendo mi risparmio tra l’altro la vista delle centinaia di donne ridotte ad oggetto sessuale impiegate a fini pubblicitari. Ieri sera, in un ristorante dove la tv era accesa, ho visto con tristezza la pubblicità della tim in cui un uomo apre un cellulare e una piccola donna-tim si materializza. Mamma mia! Più oggetto di così, con le dimensioni ridotte, si muore! E penso: le donne che si prestano a quest’operazione sviliscono l’intera categoria rafforzando vieppiù il concetto che il valore della donna è puramente di natura sessuale, che “a questo servono le donne”. Mia figlia quindicenne riceve questo bel messaggio in continuazione, i suoi compagni maschi pure. Il punto è che nessuno obbliga una donna a fare pubblicità, e perciò chi la fa ha una responsabilità. Oltre ad invocare le giuste migliorie dal punto di vista economico e sui diritti credo che tutte le donne dovrebbero cominciare a presentarsi in maniera che rifletta dignità. Se una pubblicità è, ad esempio, per la biancheria intima, si può capire che l’atteggiamento della modella ne consegua, ma per il condizionatore d’aria, l’automobile, il gelato ecc. ecc. no! Dico questo perché il mio intervento non è dettato da mentalità bacchettona ma da una posizione femminista che si basa sul concetto che le donne dovrebbero farsi rispettare e non assecondare il gioco maschile ( in questo caso dei produttori pubblicitari). Se poi, oltre a farlo per soldi, le modelle in questione ci prendono anche gusto, peggio ancora, perché significa che la loro autostima è talmente bassa che pensano di valere soprattutto in quanto belle. Se noi donne siamo le prime a non rispettare noi stesse come possiamo chiedere di essere rispettate dagli uomini? E’ evidente che questo discorso riguarda una piccola minoranza, siamo quasi tutte lontane dai riflettori, tuttavia sono certa che in questa società basata sull’immagine il modo in cui appaiamo in pubblicità, particolarmente qui in Italia, influenzi tutti perpetrando la vecchia mentalità.


P.s. Scusate, ma non ho capito come si fa ad inserire un post nella sezione Italian ma anche off-topic

[Modificato alle 2008-04-17 08:29]


Direct link Reply with quote
 

mariant  Identity Verified
Italy
Local time: 09:38
Member (2006)
German to Italian
+ ...
Sono d'accordo con te... Apr 17, 2008

... su tutto quello che hai osservato.

E non hai visto la pubblicità precedente: http://it.youtube.com/watch?v=bPKHTwtKrkQ !

Grazie per aver riproposto l'argomento, è sempre importante rifletterci su.


Direct link Reply with quote
 

Luca Ruella  Identity Verified
United States
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Ciao Apr 17, 2008

Ciao,

Purtroppo mi trovo in disaccordo con il tuo intervento e ti spiego di seguito perché


E penso: le donne che si prestano a quest’operazione sviliscono l’intera categoria


-Esiste veramente una categoria "donne" o esistono semplicemente miliardi di singole persone completamente diverse le une dalle altre per principi, mentalità, cultura, gusti? E' possibile semplificare tutto in una visione uomini/donne?

- Il comportamento di una donna/uomo svilisce o nobilita la condizione di altre donne/uomini? Se Anna Falchi fa vedere la scollatura in TV, Margherita Hack ne risulta svilita?

Ovviamente penso di no.

credo che tutte le donne dovrebbero cominciare a presentarsi in maniera che rifletta dignità.


E chi decide cosa sia dignitoso e cosa no? Secondo quale morale?
Ci sono donne che fanno le prostitute e sono contente di fare le prostitute, per quanto ti possa sembrare assurdo e inconcepibile. Chi siamo noi per decidere che la loro idea è "sbagliata" e che il loro lavoro non è dignitoso?
Meno di 100 anni fa non era considerato dignitoso per una donna mostrare le gambe al mare.

Dico questo perché il mio intervento non è dettato da mentalità bacchettona ma da una posizione femminista


Trovo che le posizioni "femministe" o "maschiliste" siano fondamentalmente sbagliate.
È anacronistico parteggiare per uno o per l'altro sesso nonché in contraddizione con il principio di uguaglianza per il quale le "femministe" hanno combattuto.

le donne dovrebbero farsi rispettare e non assecondare il gioco maschile ( in questo caso dei produttori pubblicitari).


Chi ti dice che i produttori pubblicitari siano "maschi"? Perché non potrebbero essere donne? Questo non è forse un preconcetto?

"Assecondare il gioco maschile" mi sembra poi una frase d'altri tempi e, se vogliamo, offensiva e sessista (io non sono offeso, tranquilla). Non ritengo giusto generalizzare disegnando tutti gli uomini come degli sfruttatori sessuali.
Inoltre chi dice che si tratti di un gioco "maschile". Perché non potrebbe essere femminile? Perché non potrebbero essere le "donne" a fare leva sulla propria sessualità per "spillare" soldi al mercato?


significa che la loro autostima è talmente bassa che pensano di valere soprattutto in quanto belle.


Come puoi tu giudicare la loro autostima? E chi stabilisce che chi è contento di essere bello ha poca autostima? Non è possibile essere semplicemente soddisfatti di essere un bel ragazzo o una bella ragazza e di guadagnarci persino sopra invece di essere un noioso traduttore come noi? Chi ti dice che loro ragionino in base ai tuoi parametri?

Detto questo, una cosa che non cambierà mai è che agli uomini piacerà sempre vedere belle donne. Questo non perché gli uomini siano "cattivi", ma è semplicemente un impulso sano e naturale scritta nel DNA umano e nessuna legge o rivoluzione culturale potrà mai cambiarlo. La società è destinata a diventare sempre più disinibita e questo è un processo inarrestabile che porta vantaggi e svantaggi e dato che l'immagine sessuale, volenti o nolenti, è uno dei mezzi di comunicazione più efficaci, non c'è alcun modo di impedire un uso sempre più pervasivo di riferimenti sessuali in ogni campo.

Aspettiamo solo che Proz abbia i soldi per farsi sponsorizzare da Brad Pitt o Carmen Electra

Spero di non aver offeso nessuno e mi scuso per l'uso eccessivo di virgolettato.

[Edited at 2008-04-17 11:06]

[Edited at 2008-04-17 11:06]

[Edited at 2008-04-17 11:07]

[Edited at 2008-04-17 11:08]


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 04:38
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Cattivo gusto imperante Apr 17, 2008

unadiluna wrote:
...ho visto con tristezza la pubblicità della tim in cui un uomo apre un cellulare e una piccola donna-tim si materializza. Mamma mia! Più oggetto di così, con le dimensioni ridotte, si muore! ...


Purtroppo non si può legiferare contro il cattivo gusto e contro la cafoneria. Per non parlare della cafoneria dei legislatori stessi, e del livello intellettuale dei manager tim...
http://www.youtube.com/watch?v=Kb5T18v81E0

ciao
Gianfranco


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 09:38
German to Italian
+ ...
LOL Apr 17, 2008

gianfranco wrote:

Per non parlare della cafoneria dei legislatori stessi, e del livello intellettuale dei manager tim...
http://www.youtube.com/watch?v=Kb5T18v81E0



Sto ancora ridendo


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Spain
Local time: 09:38
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Sono, se mi è concesso, in totale assoluto accordo con Luca (Ruella) Apr 17, 2008

Non mi è mai piaciuto dividere il mondo in uomini e donne, ma in persone, ognuna diversa dall'altra, intelligenti, cretini totali, arroganti, simpatici ecc. ecc.

Nemmeno io intendo offendere nessuno e quindi non continuerò, resta però (a mio avviso) il fatto che ognuno ragiona con i suoi parametri, che non è detto che siano uguali ai miei.

Tutto quello che penso dell'argomento è stato espresso secondo me molto bene (come meglio non avrei potuto) da Luca Ruella e notare "è il parere di una donna"

Avrei molto altro da dire sulla questione "oggetto" che rigetto come definizione a priori, ma come ho detto, Luca ha espresso molto chiaramente un'opinione che condivido totalmente.

Ciao ciao

Angio



[Edited at 2008-04-17 13:53]


Direct link Reply with quote
 

Annamaria Arlotta  Identity Verified
Local time: 09:38
English to Italian
TOPIC STARTER
risp alle risp Apr 17, 2008

@mariant: per mia fortuna non l'avevo vista, peggio che andar di notte!

@Luca: su una cosa ti do ragione, cioè che non bisogna pensare che tutti gli uomini siano fatti in un certo modo, per fortuna non è così e mi scuso se nell'impulsività dettata dal mio sdegno ho commesso l'errore di fare di tutta l'erba un fascio contrapponendo le donne in generale agli uomini in generale, secondo uno schema che come giustamente dici tu è anacronistico. Tuttavia, parlando di femminismo, i punti discussi riguardano l'immagine della donna secondo la percezione comune, e punto per punto ti rispondo che:

1) Sì, secondo me il comportamento delle donne che fanno immagine svilisce l'intera categoria, compresa Margherita Hack

2) vendere il proprio corpo per denaro non mi sembra l'azione più nobile che si possa fare. Certo che le prostitute sono libere di fare quello che vogliono, ma io sono libera di giudicare il fenomeno della prostituzione non dignitoso. Ci sono purtroppo tanti casi in cui le donne non vedono altra via d'uscita per sopravvivere, o, peggio, sono costrette a farlo, ma questa è tutta un'altra storia e non mi sembra abbia a vedere con le modelle della tv.

3) E' vero, i produttori pubblicitari posso essere donne, e vale per loro il giudizio che ho per le modelle

4) Le donne che fanno leva sulla sessualità per spillar soldi al mercato: certo che ci sono, come ho scritto nel post se riducono la loro intera persona ad oggetto sessuale mi dispiace per loro, ma più ancora per l'effetto che provocano

5) L'autostima: sì, è vero, non è detto che quelle persone abbiano necessariamente una bassa autostima, peccato che si fondi su un aspetto superficiale e limitato della personalità umana

5) Agli uomini piace vedere belle donne: belle è un conto, in posa sexy è un altro. Sulle riviste tempo fa c'era una pubblicità di un olio con una ragazza vestita in abiti rinascimentali. Sì, certo, il vago riferimento a simboli vari non mancava, ma mi ricordo di aver pensato "Che bella questa ragazza!". Che agli uomini piaccia vedere belle ragazze non è un problema; il fatto che le ragazze, in pubblicità come nei video musicali, perfino in quelli dei cantanti cosiddetti impegnati, siano seminude e facciano mosse e mossette in maniera svenevole mentre gli uomini restano seri e tutti di un pezzo, se permetti manda un messaggio ben preciso che io rifiuto e che vorrei non passasse nell'indifferenza e nell'assuefazione di tutti.

@gianfranco: Napoleone e le squadre di calcio, un bel miscuglio, perfetto per i nostri tempi!


Direct link Reply with quote
 

Daniele Martoglio  Identity Verified
Local time: 09:38
Polish to Italian
+ ...
Livello intellettuale dei "manager".. Apr 17, 2008

gianfranco wrote:

Purtroppo non si può legiferare contro il cattivo gusto e contro la cafoneria. Per non parlare della cafoneria dei legislatori stessi, e del livello intellettuale dei manager tim...
http://www.youtube.com/watch?v=Kb5T18v81E0


Mi sembra che il "capolavoro" di Napoleone a Waterloo si situi sullo stesso livello di "Roma fondata da Romolo e Remolo". Il manager TIM guadagna quasi 900'000 EUR/anno, l'altro "manager".. meglio non parlarne...

Ora capisco perchè i nostri clienti fanno storie!

Le nostre traduzioni non sono ridicole e non costano 1000 EUR/cartella!

Siamo troppo seri ed economici.. forse dobbiamo "aggiornarci"?

Daniele


Direct link Reply with quote
 

Yaotl Altan  Identity Verified
Mexico
Local time: 02:38
Member (2006)
English to Spanish
+ ...
Maschilismo Apr 17, 2008

Luca Ruella wrote:
...

Detto questo, una cosa che non cambierà mai è che agli uomini piacerà sempre vedere belle donne. ...


Questa frase è estremamente maschilista. È la base di queste pubblicitá di TV dove le donne sono usate ed abusate.

Mi sembra molto interessante il discorso di unadiluna.

Sí, c'é una categoria chiamata "donne" e altra chiamata "maschi". Esiste la categoria "donne" perche esiste ancora persone che guadagano meno soldi per lo stesso lavoro. Si chiamano "donne". Esiste questa categoria perche, nonostante sono "stupende", soltanto sono degne di 4 posti di un totale di 12.

Esiste questa categoria chiamata "donne" perche se un ragazzo ha 4 ragazze, ci sembra bellissimo, é un playboy. Se lo fa la donna, allora lei viene chiamata d'un altra forma

Autostima? M'immagino che autostima sia quello che NON cercano le agenzie di pubblicitá quando fanno i casting di ragazze. Cercano belleza, non intelligenza. Non hanno autostima neanche coscienza di genero.


Direct link Reply with quote
 

Luca Ruella  Identity Verified
United States
Member (2005)
English to Italian
+ ...
... Apr 17, 2008


1) Sì, secondo me il comportamento delle donne che fanno immagine svilisce l'intera categoria, compresa Margherita Hack


È un discorso che non sta in piedi. Cosa succede se Maria Rossi, una donna medico, del capricorno, di Messina, mancina, figlia unica sculetta in televisione?

Svilisce contemporaneamente chiunque sia donna o medico o del capricorno o di messina o mancino o figlio unico?

Se sei pronta a fare una scommessa, punto 100 euro che alla Hack non gli frega niente delle starlette che fanno vedere le scollature.


2) vendere il proprio corpo per denaro non mi sembra l'azione più nobile che si possa fare.


E perché? Qualsiasi attività fatta in modo onesto è degna di rispetto, compreso tagliare le unghie dei piedi degli altri (ah scusa, si chiama pedicure).


Certo che le prostitute sono libere di fare quello che vogliono, ma io sono libera di giudicare il fenomeno della prostituzione non dignitoso.


Sei libera di esprimere tutti i giudizi che vuoi così come gli altri sono liberi di risponderti concordando o spiegando perché la pensano diversamente. A me sembra che tu abbia dato una una tua visione personale della moralità relativamente al ruolo della donna facendo considerazioni che personalmente non condivido.



5) Agli uomini piace vedere belle donne: belle è un conto, in posa sexy è un altro.


Bhe, ti assicuro che agli uomini piace sicuramente vedere belle donne in pose sexy

A parte la battuta, sicuramente c'è un abuso della sessualità nella comunicazione e anche io vorrei vederne di meno, e su questo concordo.

Quello su cui non concordo è limitare o identificare questo discorso alla dignità generale della donna, ad anacronistiche opposizioni maschio-femmina o a levate di scudi "le donne per le donne".

Bisogna tuttavia essere consapevoli (rassegnati) che qualsiasi tentativo di sensibilizzazione in questo senso è inutile in quanto si tratta di un trend inarrestabile dal punto di vista sia sociale sia legale (a meno di non ricadere in odiose tentazioni censorie).


Direct link Reply with quote
 

Luca Ruella  Identity Verified
United States
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Yaotl Apr 17, 2008

Ciao Yaotl, dal tuo nome non capisco se sei uomo o donna, ma da quanto scrivi propendo per quest'ultima possibilità


Detto questo, una cosa che non cambierà mai è che agli uomini piacerà sempre vedere belle donne.

Questa frase è estremamente maschilista. È la base di queste pubblicitá di TV dove le donne sono usate ed abusate.


Non capisco cosa ci sia di maschilista in questa frase.

È un semplice dato di fatto, come constatare che di giorno c'è il sole, di notte la luna e che i gatti fanno miao. Prima di accusare un collega dovresti pensare a quanto scrivi.


Sí, c'é una categoria chiamata "donne" e altra chiamata "maschi". Esiste la categoria "donne" perche esiste ancora persone che guadagano meno soldi per lo stesso lavoro.


Ti assicuro che nessuno mi paga di più a cartella perché sono uomo, magari! Direi che questo tipo di vittimismo è controproducente. L'unico metro di giudizio è la meritocrazia, chi fa meglio guadagna di più e lavora di più, che sia uomo, donna o hobbit. Ecco perché sono contrario alle "quote rosa", come se le donne fossero dei disabili che hanno bisogno di essere assunti per legge, incapaci di guadagnarsi le cose da sole. Se fossi donna sarei umiliato dalle quote rosa.

Allora io voglio le quote azzurre per i traduttori! Ci sono troppi pochi uomini nelle agenzie di traduzione, almeno il 20% deve essere costituito da uomini, basta con lo sfruttamento maschile!!!

Ridicolo vero?


Esiste questa categoria chiamata "donne" perche se un ragazzo ha 4 ragazze, ci sembra bellissimo, é un playboy. Se lo fa la donna, allora lei viene chiamata d'un altra forma


Questo è un discorso trito che non c'entra nulla e ha fondamenti perfettamente logici. Il ruolo biologico del maschio è quello di corteggiare in qualsiasi specie vivente, dagli insetti alle magettere. Sarei contento fosse il contrario.


Autostima? M'immagino che autostima sia quello che NON cercano le agenzie di pubblicitá quando fanno i casting di ragazze. Cercano belleza, non intelligenza. Non hanno autostima neanche coscienza di genero.


Quando i nostri committenti ci assegnano una traduzione cercano autostima? cercano moralità? Intelligenza? No, cercano una buona traduzione e basta, così come le agenzie di modelle cercano belle modelle, non premi nobel per la pace. Non biasimiamo la gente perché fa il proprio lavoro ed evitiamo i discorsi moralisti fuori luogo.


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Spain
Local time: 09:38
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Arridaccordo! Apr 17, 2008

Luca Ruella wrote:

È un discorso che non sta in piedi. Cosa succede se Maria Rossi, una donna medico, del capricorno, di Messina, mancina, figlia unica sculetta in televisione?


Alla Hack non frega sicuramente niente, ma più modestamente non frega niente neppure a me, se se lo possono permettere vendano pure la loro bellezza. Chi sono io per giudicare?


Quello su cui non concordo è limitare o identificare questo discorso alla dignità generale della donna, ad anacronistiche opposizioni maschio-femmina o a levate di scudi "le donne per le donne"


Più che d'accordo.

Bisogna tuttavia essere consapevoli (rassegnati) che qualsiasi tentativo di sensibilizzazione in questo senso è inutile in quanto si tratta di un trend inarrestabile dal punto di vista sia sociale sia legale (a meno di non ricadere in odiose tentazioni censorie).


Infatti, questa è la tendenza, e a me personalmente non pare abbia nulla a che fare con femminismo e maschilismo, se non mi va di vedere cambio canale.. mi darebbe molto più fastidio la censura.


Poi vorrei rispondere a Yaotl, non credo che le donne siano usate, penso piuttosto che facciano rendere la loro bellezza, intelligentemente consapevoli di questo fatto e felici quando si guardano allo specchio, altro che "oggetto" altro che bassa autostima.

Scusate ma... il maschilismo è morto, e il femminismo non ha più ragione di essere, almeno secondo il mio punto di vista.


Direct link Reply with quote
 

Federica D'Alessio
Italy
Local time: 09:38
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Femminista...perché? Apr 17, 2008



Trovo che le posizioni "femministe" o "maschiliste" siano fondamentalmente sbagliate.


Ti rispondo con le parole di una ragazza di 18 anni che ho da poco conosciuto, mentre insieme stavamo preparando un'iniziativa contro la violenza sulle donne: "finché al mondo ci sarà anche una sola donna che viene stuprata da un uomo, ci sarà una buona ragione per essere femminista". Io penso che abbia ragione.
Ciao,
F.


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Spain
Local time: 09:38
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Mentre scrivevo scrivevi anche tu, ti riquoto Apr 17, 2008

Luca perdonami devo citarti nuovamente.

Pare proprio che su questo fatto l'accordo sia assoluto...

Ecco perché sono contrario alle "quote rosa", come se le donne fossero dei disabili che hanno bisogno di essere assunti per legge, incapaci di guadagnarsi le cose da sole. Se fossi donna sarei umiliato dalle quote rosa.


Esatto, anch'io.

Quoto e straquoto e riquoto anche quest'ultima parte.

Aggiungo solo che (coerente alle mie opinioni) mi rifuto da sempre di festeggiare l'8 marzo.


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Spain
Local time: 09:38
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Questa è questione del tutto diversa Apr 17, 2008

Federica D'Alessio wrote:

Ti rispondo con le parole di una ragazza di 18 anni che ho da poco conosciuto, mentre insieme stavamo preparando un'iniziativa contro la violenza sulle donne: "finché al mondo ci sarà anche una sola donna che viene stuprata da un uomo, ci sarà una buona ragione per essere femminista". Io penso che abbia ragione.
Ciao,
F.


Questo non c'entra col femminismo, qui bisogna andare molto più a fondo. Dovremmo allora parlare della violenza sui bambini?
No, no, qui la questione è molto diversa e molto più seria e profonda, qui si tratta di violenza contro la persona, per me non c'entra col femminismo e dunque ti chiedo "definisci femminista per cortesia?"

Buon thread a tutti, I must go Ma vi rileggerò molto volentieri più tardi

Ciao!

[Edited at 2008-04-17 15:30]


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2 3 4 5 6 7 8] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Femminismo: immagine e responsabilità della donna

Advanced search






Across v6.3
Translation Toolkit and Sales Potential under One Roof

Apart from features that enable you to translate more efficiently, the new Across Translator Edition v6.3 comprises your crossMarket membership. The new online network for Across users assists you in exploring new sales potential and generating revenue.

More info »
CafeTran Espresso
You've never met a CAT tool this clever!

Translate faster & easier, using a sophisticated CAT tool built by a translator / developer. Accept jobs from clients who use SDL Trados, MemoQ, Wordfast & major CAT tools. Download and start using CafeTran Espresso -- for free

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs