Pages in topic:   [1 2 3] >
Agenzia sparita senza pagare... che faccio?
Thread poster: Dany Caputo

Dany Caputo  Identity Verified
Italy
Local time: 00:59
Member (2008)
English to Italian
+ ...
Jun 2, 2008

Ciao a tutti..

sono stata contattata tramite Proz da un'agenzia presente nella Blue Board (ma senza alcun commento perchè pensavo fosse nuova del sito) il mese scorso. Ho accettato il lavoro che mi era stato proposto e ho consegnato in tempo. Due giorni dopo mi è stato chiesto di aggiungere un'altra pagina che avevano dimenticato di inviarmi e di inserire tutto nella stessa fattura, che sarebbe stata saldata attraverso un bonifico bancario entro il 23 di maggio. Da quando ho inviato la traduzione completa (inclusa la pagina mancante) non ho più avuto notizie dall'agenzia. Ricevo soltanto conferme di lettura delle mie mail ma non mi rispondono mai. I soldi non sono arrivati, ho scritto alla fine della settimana scorsa per dirgli che se non avessero pagato avrei dovuto intraprendere seri provvedimenti nei loro confronti... beh oggi ho avuto la notifica: la mail è stata letta ma come al solito non mi hanno proprio risposto..

Non mi era mai capitato prima e non vorrei aver perso i soldi... già lavoro poco, ci mancava soltanto questa!!! Mi sapete dire cosa devo fare? Vorrei lasciare un commento negativo sulla Blue Board, ma poi alla fine... servirebbe? Come li convinco a pagarmi? Proz può fare qualcosa?

Insomma... a voi è mai successo? Come avete risolto?

Grazie,

Dany


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 00:59
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Prova a telefonare e non dargli tregua! Jun 2, 2008

Ciao Dany

Hai provato a contattarli per telefono?

Dovrebbero avere un numero da qualche parte in un loro sito o comunque su Internet.

Se trovi il numero e non dovessero rispondere o dovessero farsi negare o inventare scuse, non scoraggiarti: la prima cosa da fare in questi casi è non dargli tregua: continua ogni giorno a tempestarli di e-mail e a chiamarli al telefono. Soprattutto ribadisci quello che gli hai comunicato ultimamente: spiegagli in modo chiaro, con tono mai scorretto, ma sempre più deciso, che se non ricevi alcun segnale positivo e se il pagamento non arriva, sarai costretta a passare ad azioni più drastiche, comprese le vie legali.

Inoltre, non mancare mai di aggiungere che se non pagano sarai costretta a raccontare il loro comportamento nelle comunità e nei siti Internet internazionali dei traduttori, specie quelli relativi all'affidabilità dei clienti: spesso questo avviso ha molto di più effetto della minaccia di adire alle vie legali.

Alla fine dovrebbero farsi vivi e decidersi a pagare.

Coraggio, non mollare e tienici informati sull'accaduto.

Un grande in bocca al lupo,

Gaetano


Direct link Reply with quote
 
Bud Translate
Local time: 00:59
Polish to Italian
+ ...
meglio mantenere la calma Jun 2, 2008

Ciao Dany! Se ricevi conferme di lettura mi sembra un buon segno. E poi dal 23 maggio ad oggi non sono trascorsi molti giorni.
A me succede spesso di collaborare con agenzie che lasciano passare un po' di tempo (anche 1 settimana) prima di rispondere, e senza mandare la conferma di lettura. Non ti dico quanto ciò mi faccia innervosire. In questi casi la soluzione migliore è staccare le mani dalla tastiera e uscire a farsi una bella passeggiata.
Tuttavia potresti scrivere a questa agenzia una mail in cui:
1- ti scusi per la tua impazienza (un po' di finta compunzione non guasta mai;))
2- chiedi gentilmente (sempre per finta) se per caso non abbiano dei problemi con il pc
3- chiedi se hanno effettuato il bonifico a tuo favore come da mail del gg/mm/aa , e come da fattura ivi allegata e già spedita in data gg/mm/aa
4- aggiungi poi che per te è molto importante ricevere questa informazione, in quanto ti interessa capire se è un problema dovuto ad un ritardo della banca oppure se invece il pagamento non è ancora stato effettuato.
5- infine ringrazi per tutti i chiarimenti che ti vorranno dare e bla bla
Questo tipo di approccio a volte funziona...
Se poi continuano a non farsi sentire, allora passa alle maniere forti, che però io non sono in grado di spiegarti perchè non le ho ancora usate. Ma son sicura che qui su proz troverai aiuto e sostegno da parte di molti colleghi.
Graziana


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 16:59
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Prima delle minacce... Jun 2, 2008

Gaetano Silvestri Campagnano wrote:

Inoltre, non mancare mai di aggiungere che se non pagano sarai costretta a raccontare il loro comportamento nelle comunità e nei siti Internet internazionali dei traduttori, specie quelli relativi all'affidabilità dei clienti: spesso questo avviso ha molto di più effetto della minaccia di adire alle vie legali.



Prima di minacciare i clienti "che se non pagano sarai costretta a raccontare il loro comportamento [...] nei siti Internet internazionali [...] relativi all'affidabilità dei clienti", è meglio controllare i regolamenti per l'uso di tali siti: alcuni, almeno, espressamente proibiscono tale uso del nome del sito.


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 00:59
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Non parlavo di fare nomi Jun 3, 2008

Riccardo Schiaffino wrote:

Prima di minacciare i clienti "che se non pagano sarai costretta a raccontare il loro comportamento
i siti Internet internazionali [...] relativi all'affidabilità dei clienti", è meglio controllare i regolamenti per l'uso di tali siti: alcuni, almeno, espressamente proibiscono tale uso del nome del sito. [/quote]

Riccardo,

Non ho capito esattamente cosa intendi per divieto sull'uso del nome, ma ad ogni modo non ho detto a Dany di fare nomi specifici, ma appunto di parlare genericamente di "siti internazionali sull'affidabilità dei clienti", anche se chiaramente mi riferisco in primis alla Blue Board e quindi ad altri siti o mailing list con funzioni analoghe.

E la constatazione che questa intimazione generica funziona è supportata anche da un'esperienza personale. Poco tempo fa, un'agenzia straniera che fino a poco prima aveva giudizi impeccabili nella Blue Board, aveva accumulato un ritardo di diversi mesi in un pagamento di medie dimensioni. Purtroppo, proprio allora avevo avuto la conferma dalla Blue Board che il comportamento dell'agenzia era peggiorato nell'ultimo anno. Erano infatti comparsi alcuni giudizi negativi di colleghi di ProZ, in uno dei quali si parlava addirittura di ritardi di un anno e più, e di pagamenti arrivati solo dopo aver inserito il giudizio in Blue Board.

Ebbene, io non sono arrivato al punto di inserire il giudizio negativo, ma è bastata la minaccia generica di cui sopra per vedere arrivare finalmente il pagamento pochi giorni dopo...

Ciao,

Gaetano

[Modificato alle 2008-06-03 07:08]


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 00:59
Italian to Spanish
+ ...
La Blue Board non è uno strumento per minacciare Jun 3, 2008

Il fatto è che la Blue Board non è lì come strumento di minaccia ai clienti, ma per valutare con un eventuale commento la propensione o meno a lavorare con un dato cliente.
A questo punto, consiglio di leggere le FAQ: http://www.proz.com/blueboard/?sp_mode=faq

In questo caso, concordo con Graziana. Non mi sembra che un piccolo ritardo di una settimana (magari il ritardo non è dell'agenzia ma della banca) possa giustificare le minacce o tempestare al cliente con email o telefonate fuori tono.

Le mosse, in casi come questo, devono essere quelle giuste:

1) Richiesta di informazione via email
2) Telefonata
3) Raccomandata
4) Lettera dell'avvocato
5) Eventuale ricorso per decreto ingiuntivo

Minacciare e tempestare non serve ad altro che a peggiorare la situazione.
In questo caso concreto, direi anch'io di avere un po' di pazienza ancora evitando ogni aggressività. Si tratta di un lieve ritardo.

María José


Direct link Reply with quote
 
Delphine Brunel  Identity Verified
Italy
Local time: 00:59
Italian to French
D'accordo con Marìa José Jun 3, 2008

Anche secondo me, si tratta di un piccolo ritardo. Sono spesso le banche a "trattenere" i bonifici... Anche se fosse l'agenzia in questione, sono passati pochi giorni

Delphine

[Modificato alle 2008-06-03 12:05]


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 00:59
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Non ho detto che la Blue Board serve per minacce gratuite Jun 3, 2008

María José Iglesias wrote:

Il fatto è che la Blue Board non è lì come strumento di minaccia ai clienti, ma per valutare con un eventuale commento la propensione o meno a lavorare con un dato cliente.
A questo punto, consiglio di leggere le FAQ: http://www.proz.com/blueboard/?sp_mode=faq

In questo caso, concordo con Graziana. Non mi sembra che un piccolo ritardo di una settimana (magari il ritardo non è dell'agenzia ma della banca) possa giustificare le minacce o tempestare al cliente con email o telefonate fuori tono.

Le mosse, in casi come questo, devono essere quelle giuste:

1) Richiesta di informazione via email
2) Telefonata
3) Raccomandata
4) Lettera dell'avvocato
5) Eventuale ricorso per decreto ingiuntivo

Minacciare e tempestare non serve ad altro che a peggiorare la situazione.
In questo caso concreto, direi anch'io di avere un po' di pazienza ancora evitando ogni aggressività. Si tratta di un lieve ritardo.

María José


Ciao Maria José

Voglio precisare innanzitutto di non aver mai detto che la Blue Board serve per minacciare in modo gratuito, e tra l'altro non ho consigliato a Dany di nominarla esplicitamente. Al contrario, come ho specificato anche nel post precedente, le ho suggerito solo di fare riferimento genericamente ai siti simili a questo, essendo un sistema che, come tutti noi abbiamo sperimentato, è efficacissimo per convincere un cliente insolvente a pagare. E ciò non richiede neppure l'inserimento del giudizio nella Blue Board, come fortunatamente è avvenuto anche nel mio caso.

Del resto, essendoti probabilmente già trovata, da collega, nella classicissima situazione in cui ora si trova Dany (cosa che naturalmente non auguro mai a nessuno), sarai perfettamente d'accordo sul fatto che, se il cliente continua a ignorare completamente il pagamento e a non dare segni di vita, è necessario ricorrere a tutti i mezzi che sono a disposizione del traduttore non pagato per ottenere quanto dovuto: la legge (per quel poco che può aiutarci, come si è appurato in discussioni recenti, quando non va addirittura contro chi reclama il pagamento…) e gli strumenti utilissimi come Blue Board e simili, di cui anche tu sicuramente beneficerai, come collega.

E tra l'altro, credo vada anche precisato che 8-10 giorni di silenzio assoluto da parte di un cliente, nonostante diversi solleciti del traduttore, non sono proprio un tempo brevissimo, né depongono molto a favore della serietà di questo cliente. Non credo proprio, perciò, e i colleghi me ne daranno conferma, che ben oltre una settimana di mutismo completo del cliente siano così insignificanti da tranquillizzare un traduttore che giustamente reclama almeno un risposta. Non credo che in questo caso il traduttore debba convincersi che sarebbe precipitoso, da parte sua, continuare a insistere per sapere se non altro se questi battono un colpo, visto che questi di farsi vivi proprio non ne vogliono sapere…

Inoltre, proprio per questo motivo, non sono d'accordo sul fatto che tempestare il cliente di e-mail e telefonate e farsi sentire in continuazione non sia un mezzo efficace per farsi finalmente pagare. Sappiamo tutti benissimo, e abbiamo constatato svariate volte da esperienze raccontate dai colleghi, che il fatto di non dare tregua a un cliente che non vuol pagare, contattandolo e chiamandolo giornalmente, è uno dei mezzi più efficaci per ottenere il pagamento, soprattutto quando questo cliente si dimostra estremamente scorretto, e continua a fare "orecchie da mercante", spesso anche da settimane e mesi…

Inoltre sia ben chiaro che ho parlato di insistenza e non di scortesia. È già sufficiente, in questi casi, la scortesia del cliente che non si fa sentire, neppure dopo la minaccia di azioni concrete, dopo le sacrosante richieste della collega di ricevere il pagamento… Come puoi notare dal mio primo post, ho consigliato a Dany di parlare sempre "con tono mai scorretto", ma sempre più deciso. Come vedi, quindi, non c'è nessuna telefonata "fuori tono" e non bisogna confondere la legittimissima insistenza che deve avere il traduttore in questi casi con un atteggiamento brusco e scortese verso l'interlocutore. Per quanto va pure detto che, se il malcapitato traduttore non pagato, in casi del genere, perde per qualche attimo la calma, specie di fronte a situazioni di tracotanza e "faccia tosta" incredibile di certi clienti, credo che meriti tutta la nostra comprensione…

Tu stessa, Maria José, hai riportato una scaletta di azioni da compiere quando il pagamento non arriva, scaletta che condivido in pieno. È ovvio, però, che prima di passare al punto 3 è preferibile cercare con tutti i mezzi di risolvere la situazione senza dover ricorrere alle vie legali (soprattutto vista la già accennata situazione giuridica del nostro paese in questo settore...), con l'insistenza e con la prefigurazione degli strumenti telematici, grazie alle quali è già possibile risolvere la questione. Dici però che tempestare il cliente di telefonate ed e-mail serve solo a peggiorare la situazione. Ma se la situazione peggiora e il cliente non vuol saperne ancora di pagare, la colpa è solo sua, e ciò dà un'ulteriore conferma del suo livello di serietà, rendendo a questo punto inevitabili le vie legali.

Per di più abbiamo una grande quantità di esempi contrari, che tu stessa conoscerai, in cui l'insistenza contro i clienti morosi alla fine ha avuto successo.

Ed a questo proposito voglio indicarti una mia esperienza di questo stesso tipo, da me raccontata in ProZ alcuni anni fa, e che probabilmente non conosci, perché allora non eri ancora iscritta a ProZ. È stata una lotta e una "guerra di nervi" davvero tremenda, durata diversi mesi, che mi ha davvero sfibrato, ma che alla fine si è conclusa positivamente, proprio grazie alla mia insistenza continua e alla "testardaggine" che fortunatamente ho avuto in quell'occasione (e che auguro naturalmente a tutti i colleghi che si trovano in situazioni simili). E la collega che allora aveva aperto il thread ha poi ringraziato tutti i partecipanti per i loro consigli, annunciando di avere finalmente ricevuto il pagamento anche grazie all'aiuto che noi colleghi le abbiamo dato con le nostre esperienze e raccomandazioni. In quell'occasione ha infatti ricevuto un forte incitamento a non mollare mai, come dovrebbe fare in questi casi ogni traduttore che reclama il pagamento dovuto.

http://www.proz.com/forum/italian/27430-non_mi_pagano.html#189462

Ciao,

Gaetano


[Modificato alle 2008-06-03 13:15]


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 00:59
Member (2005)
English to Italian
+ ...
"Tu quoque" Delphine!! Jun 3, 2008

Delphine Brunel wrote:

Anche secondo me, si tratta di un piccolo ritardo. Sono spesso le banche a "trattenere" i bonifici... Anche se fosse l'agenzia in questione, sono passati pochi giorni

Delphine

[Modificato alle 2008-06-03 12:05]


È proprio vero che in ProZ le sorprese non finiscono mai!!

Ma come, Delphine, io riporto proprio la tua e la mia esperienza, nel thread che proprio tu avevi aperto a suo tempo, e poi scopro che intervieni proprio tu e per di più per dare ragione a Maria José?!?

Da tutti mi sarei aspettato questo intervento, meno che da te!...

A questo punto è inutile anche ribadire che se un'agenzia non si fa sentire da otto giorni, o è successo qualcosa o gatta ci cova. Avrei potuto rispondere così a qualsiasi altro collega, ma proprio a te che ho citato come esempio poco fa, non so davvero cosa dire!!!..

Ora vado proprio a fare una passeggiata, e ci rivediamo sul forum perlomeno domani...

Ciao a tutti,

Gaetano


[Modificato alle 2008-06-03 13:34]


Direct link Reply with quote
 

Dany Caputo  Identity Verified
Italy
Local time: 00:59
Member (2008)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Aggiornamento Jun 13, 2008

Come mi avevate consigliato, ho contattato di nuovo l'agenzia. Ricevuta di ritorno e basta, non mi hanno proprio risposto e dei soldi nemmeno l'ombra....

Credo proprio di aver perso i soldi e non c'è niente che io possa fare...


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 00:59
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Continua a tener duro! Jun 14, 2008

Ciao Dany

Ti ringrazio molto per il tuo aggiornamento, anche se, purtroppo, non ci dà notizie molto buone.

Ti assicuro che avrei voluto essere smentito e contraddetto dai fatti sulle mie perplessità manifestate nei post precedenti, ma purtroppo, come temevo, tutti i miei dubbi sono stati confermati.

Tuttavia, Dany, ciò non vuol dire che tu debba arrenderti solo per questo: non sia mai!

Ti rinnovo perciò tutte le raccomandazioni che ti ho inviato negli altri interventi, riassumendole nell'incitamento "Non mollare mai!".

E spero che questi consigli possano esserti utili, in modo che, al prossimo aggiornamento, tu possa comunicarci che finalmente questo cliente ti ha pagato!

A presto e Buona Domenica,

Gaetano

[Modificato alle 2008-06-14 17:26]


Direct link Reply with quote
 
Bud Translate
Local time: 00:59
Polish to Italian
+ ...
Ma come si chiama questa agenzia? Jun 16, 2008

Ma come si chiama questa agenzia? Ah già, dimenticavo, non si possono fare nomi...

Vediamo un po', cara Dany, se ti posso essere di aiuto: si tratta di un'agenzia italiana con sede in Italia? Forse puoi dirci in che città si trova, o magari puoi scrivere un post del tipo "Urgente: si pregano tutti i Proz-colleghi che abitano a Brindisi (per esempio) di mettersi in contatto con Dany..". E così il collega di "Brindisi" puo' recarsi di persona in questa agenzia e investigare un po'.
Forse la mia proposta apparirà un po' infantile, ma invito tutti quelli che hanno un'idea migliore a farsi avanti.
Saluti a tutti
Graziana


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 19:59
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Niente nomi o indizi nel forum Jun 16, 2008

Bartek > Graziana wrote:
.... Ah già, dimenticavo, non si possono fare nomi...


ciao Bartek-Graziana,

vorrei solo far notare che nel forum non si possono fare nomi, per ovvii motivi di protezione legale del sito, e anche dei partecipanti.
Non si devono neppure fornire elementi tali da fare identificare indirettamente le agenzie di cui si parla.
Per esempio, dire che si tratta di una agenzia di Canicattì con un mome di tre lettere che comincia con X (è solo un esempio, spero che non esista davvero...) in pratica equivale a fare il nome e non viene consentito.

Qui discutiamo dei problemi in modo generico, per aiutarci tra di noi a evitare situazioni o problemi simili, non per danneggiare (a torto o a ragione) la reputazione di persone o società che non partecipano e non possono difendersi. Chiaro, vero?

Grazie a tutti per la collaborazione su questo punto molto importante.

ciao
Gianfranco


Direct link Reply with quote
 
Bud Translate
Local time: 00:59
Polish to Italian
+ ...
Ma io avevo intenzioni pacifiche... Jun 16, 2008

Rispondo con la paura di commettere un'altra infrazione.
Caro Gianfranco, ti ringrazio dell'informazione, ma che il nome dell'agenzia non si potesse fare lo sapevo e lo ho anche scritto nel mio intervento. Ma evidentemente il mio reato consiste:
1) nell'aver invitato una persona ad usare il forum di proz per mettersi privatamente in contatto con altre persone - perché è di questo che parlavo nel mio post.
2) nell'aver invitato a scrivere il nome della città e della nazione in cui ha sede l'agenzia.
Mi riconosco colpevole dei reati di cui al punto 1) e 2) e mi pento.

Alcune precisazioni:
Il mio voleva essere un intervento pacifico, e l'invito ad andare a visitare di persona l'agenzia era anch'esso pacifico. Non ho mai ritenuto l'agenzia colpevole; volevo solo proporre un modo per riallacciare il dialogo con la stessa.
Un pacifico saluto a tutti
Graziana


Direct link Reply with quote
 

Dany Caputo  Identity Verified
Italy
Local time: 00:59
Member (2008)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Nessuna buona notizia... Jun 18, 2008

Ciao ancora e grazie per tutto il supporto...

ancora non ho notizie, come sapete continuano a non rispondere ed ormai è passato quasi un mese. Mi dispiace dirlo perchè non voglio innescare polemiche, ma non sono d'accordo con quelli che quasi giustificano l'agenzia perchè tanto "è solo un ritardo". Le agenzie con le quali ho lavorato (e non saranno centinaia ma non sono poche) sono state sempre puntuali. In caso di ritardi mi hanno sempre contattata per avvisarmi o comunque hanno risposto alle mie mail. Concorderete con me sul fatto che un'agenzia che sparisce in questo modo, che legge le tue mail ma non risponde e un mese dopo non ti ha inviato nulla è a dir poco sospetta... oppure sono io ad essere strana? Ecco, forse sono stata fortunata fino ad ora ma non tollero questo tipo di comportamento. Per me non solo non è professionale ma anche truffaldino ed estremamente maleducato.

Intanto purtroppo si fa tanta retorica, ma io credo di aver perso i miei soldi. L'agenzia è americana e quindi non posso passare dal loro ufficio, purtroppo. Ho provato a chiamare l'altro giorno ma suonava sempre libero e non hanno risposto. Non so cosa fare, è vero, la cifra non era milionaria però mi fa proprio rabbia che queste persone vadano in giro a truffare chi lavora (peraltro è stato un lavoro urgente fatto in un weekend, con un sacco di cambiamenti perchè continuavano a "dimenticare" dei pezzi, quindi ho rinunciato a stare con la mia famiglia praticamente per niente!) e poi magari poi ne escono pure indenni

Dany


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2 3] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Agenzia sparita senza pagare... che faccio?

Advanced search






SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »
TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs