Esperienza agghiacciante con PayPal
Thread poster: Francesca Pezzoli

Francesca Pezzoli  Identity Verified
Italy
Local time: 22:56
English to Italian
+ ...
Jun 21, 2008

Salve a tutti.

Stasera sono uscita col mio compagno e, mentre eravamo fuori, ricevo sul cellulare la notifica di un'e-mail inviatami da PayPal.

Incuriosita, una volta tornata a casa controllo la posta e scopro con raccapriccio che qualcuno è entrato nel mio conto PayPal e ha cercato di prelevare 800 euro in favore di una certa "Kang Expedition" (la scritta era in giapponese, questo è il risultato ottenuto col traduttore di Google).

Per fortuna, PayPal si è insospettita, ha immediatamente stornato il pagamento e bloccato il mio conto, infine mi ha mandato un'e-mail per avvisarmi dell'accaduto.

Ora, non ho perso un centesimo (almeno così pare) e la cosa pare essersi risolta per il meglio, tuttavia sono allibita dalla facilità con cui qualcuno si sia introdotto nel mio conto business verificato, per la cui maggiore protezione ho dovuto inviare un sacco di documenti come il certificato di residenza, la copia della carta d'identità e l'estratto conto bancario... Mamma mia, che brividi che mi vengono se ci ripenso!

Per sbloccare il conto, ora devo rimandare tutta questa documentazione e modificare password e domanda di accesso, ma ho tutte le intenzioni di chiudere immediatamente il conto. Peccato perché ho un paio di clienti che mi pagano con PayPal e fanno storie per pagare con il bonifico, d'altra parte sono certa di poter trovare un compromesso accettabile e comunque, in caso estremo, meglio perdere un cliente che lavorare settimane per poi vedersi soffiare i soldi in un attimo!

Un'ultima considerazione: in genere su PayPal non conservo mai somme superiori a 3-400 euro, stavolta avevo appena ricevuto un grosso pagamento che non avevo ancora provveduto a girare sul conto corrente. Di certo è un mio errore, ma non sarebbe mio diritto poterci lasciare anche somme consistenti senza timore?

La mia domanda finale quindi è: a qualcuno di voi è mai capitata una situazione simile? Come vi siete regolati? E se non vi è capitato ma dovesse succedervi, che cosa fareste?

Grazie, scusate lo sfogo...


Direct link Reply with quote
 

Giulia TAPPI  Identity Verified
France
Local time: 22:56
French to Italian
+ ...
Anche a me sono capitate brutte cose Jun 22, 2008

Per fortuna, niente di grave come a te.
Ma ho cominciato a ricevere, prima delle mail di gente assolutamente sconosciuta, che si lamentava di sedicenti commenti negativi su di loro, che naturalmente non avevo mai scritto.
Poi, e lì ho davvero preso paura, hanno cominciato a scrivermi per dire che non avevo pagato degli oggetti che mai mi ero sognata di comprare, per somme come la tua.
Ho immediatamente chiuso il conto Paypal, e adesso, a più di un anno dalla chiusura, ricevo quotidianamente delle mail per dirmi che l'accesso al conto (che non esiste più) è stato limitato, che devo fornire delle informazioni per riattivarlo, ecc.
Per fortuna non ho mai uato Paypal a scopi professionali, ma è stata davvero una brutta esperienza!
Spero che tutto si risolva per te!
Buona Domenica,
Giulia


Direct link Reply with quote
 

Jia Di  Identity Verified
France
Local time: 22:56
Member (2008)
Italian to Chinese
+ ...
terribile Jun 22, 2008

ho usato solo una volta paypal per una somma piccolissima (è il perché ho scelto paypal... non sono molto sicura su di essa dapprima, quindi ho provato con una somma piccola). tutto è andato bene.
Stavo pensando di ricevere una somma molto più grande e sapendo le vostre vicende, ho cambiato l'idea....
forse è meglio Moneybooker? o c'è qualcosa da fare dalla nostra parte per evitare i rischi?


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Mah Jun 22, 2008

Giulia TAPPI wrote:

Per fortuna, niente di grave come a te.
Ma ho cominciato a ricevere, prima delle mail di gente assolutamente sconosciuta, che si lamentava di sedicenti commenti negativi su di loro, che naturalmente non avevo mai scritto.
Poi, e lì ho davvero preso paura, hanno cominciato a scrivermi per dire che non avevo pagato degli oggetti che mai mi ero sognata di comprare, per somme come la tua.
Ho immediatamente chiuso il conto Paypal, e adesso, a più di un anno dalla chiusura, ricevo quotidianamente delle mail per dirmi che l'accesso al conto (che non esiste più) è stato limitato, che devo fornire delle informazioni per riattivarlo, ecc.
Per fortuna non ho mai uato Paypal a scopi professionali, ma è stata davvero una brutta esperienza!
Spero che tutto si risolva per te!
Buona Domenica,
Giulia


Le mail che hai ricevuto non hanno niente a che vedere con Paypal in sé stesso, sono semplici phishing che vengono inviati a tutti, a casaccio per vedere se qualcuno abbocca e risponde (a meno che non ci fossero proprio i tuoi dati personali nella mail, cosa che mi sembra improbabile). Avviene anche con Poste Italiane, Banca x e y, ecc.
Uso Paypal da anni e non mi è mai successo niente, non che mi piaccia tantissimo come sistema (costi troppo elevati), ma in quanto a sicurezza nessun problema.
Giusi


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Spain
Local time: 22:56
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Sottoscrivo e concordo Jun 23, 2008

Le mail che hai ricevuto non hanno niente a che vedere con Paypal in sé stesso, sono semplici phishing che vengono inviati a tutti, a casaccio per vedere se qualcuno abbocca e risponde (a meno che non ci fossero proprio i tuoi dati personali nella mail, cosa che mi sembra improbabile). Avviene anche con Poste Italiane, Banca x e y, ecc.
Uso Paypal da anni e non mi è mai successo niente, non che mi piaccia tantissimo come sistema (costi troppo elevati), ma in quanto a sicurezza nessun problema


Anche per me l'unico problema sono i costi elevati.


Direct link Reply with quote
 

Luca Ruella  Identity Verified
United States
Member (2005)
English to Italian
+ ...
quoto Jun 23, 2008


Le mail che hai ricevuto non hanno niente a che vedere con Paypal in sé stesso, sono semplici phishing che vengono inviati a tutti, a casaccio per vedere se qualcuno abbocca e risponde (a meno che non ci fossero proprio i tuoi dati personali nella mail, cosa che mi sembra improbabile). Avviene anche con Poste Italiane, Banca x e y, ecc.
Uso Paypal da anni e non mi è mai successo niente, non che mi piaccia tantissimo come sistema (costi troppo elevati), ma in quanto a sicurezza nessun problema.
Giusi


Quoto Giusi, probabilmente sarai stata fuorviata da qualche mail di phishing senza accorgertene e ti avranno rubato i dati in questo modo. Paypal non è hackerabile così facilmente.


Direct link Reply with quote
 

Francesca Pezzoli  Identity Verified
Italy
Local time: 22:56
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Forse ti confondi Jun 23, 2008

Luca guarda che è a Giulia che sono arrivate le mail di phishing, io non ne ho mai ricevute.
Non vedo quindi come avrei potuto "cascarci" e farmi rubare i dati, non avendone ricevuta nessuna!


Direct link Reply with quote
 

Giulia TAPPI  Identity Verified
France
Local time: 22:56
French to Italian
+ ...
Contenti voi... Jun 23, 2008

meglio così!
Io però non vedo proprio l'interesse di correre rischi, anche perché i miei clienti sono praticamente tutti in Francia, o in Italia e non vedo perché non potrebbero usare il bonifico.


Direct link Reply with quote
 

Leonardo Musumeci  Identity Verified
Italy
Local time: 22:56
English to Italian
+ ...
Mmm...non ne sarei così certo... Jun 23, 2008

Luca Ruella wrote:


Le mail che hai ricevuto non hanno niente a che vedere con Paypal in sé stesso, sono semplici phishing che vengono inviati a tutti, a casaccio per vedere se qualcuno abbocca e risponde (a meno che non ci fossero proprio i tuoi dati personali nella mail, cosa che mi sembra improbabile). Avviene anche con Poste Italiane, Banca x e y, ecc.
Uso Paypal da anni e non mi è mai successo niente, non che mi piaccia tantissimo come sistema (costi troppo elevati), ma in quanto a sicurezza nessun problema.
Giusi


Quoto Giusi, probabilmente sarai stata fuorviata da qualche mail di phishing senza accorgertene e ti avranno rubato i dati in questo modo. Paypal non è hackerabile così facilmente.


Non ne sarei poi così certo, visto che recentemente è stato vittima di un cross site scripting:

http://tinyurl.com/6pcj73

http://tinyurl.com/4qged3


Direct link Reply with quote
 
xxxMilena Bosco  Identity Verified
Italy
Local time: 22:56
English to Italian
+ ...
Phishing? Jun 29, 2008

Leggendo alcuni dei vostri post credo che alcuni di voi siano stati vittime del phishing.
Il trucco è facile. Ricevete un messaggio email da una pagina esattamente identica a paypal,(l'indirizzo è leggermente diverso), che vi chiede di entrare nel vostro account. Se ci cascate, allora i delinquenti che vi hanno mandato l'email hanno tutti i vostri dati inclusa la password. A me è capitato di riceverne una. Il segreto? Qualsiasi sia il messaggio ricevuto da paypal, chiudete l'email ed entrate dal link nei vostri preferiti. Mandate un' email al servizio clienti e verificate che il messaggio sia veritiero.

Buona domenica,

Milena


Direct link Reply with quote
 

Francesca Pezzoli  Identity Verified
Italy
Local time: 22:56
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Purtroppo no Jun 29, 2008

Ciao Milena,

grazie del contributo, ma come ho già detto non ho mai ricevuto alcuna e-mail da Paypal tranne quella che notificava il blocco dell'account e comunque non ho l'abitudine di aprire le pagine Web dai link presenti nelle e-mail, ma li apro sempre e solo dal browser, quindi senza dubbio escludo il phishing in questo caso.

Buona domenica


Direct link Reply with quote
 
mai avuto problemi con paypal Jul 7, 2008

ciao Francesca

ripeto qui quanto ho messo in un altro thread simile:


ocio che se usate per paypal un indirizzo usato altrove, ad esempio l'indirizzo di lavoro o quello del messenger, che sanno ormai anche i "sassi" e una password debole, la possibilità che qualche furbone indovini la coppia indirizzo-PW e vi freghi i soldi è alta:
è come andare in un luogo affollato con la borsa aperta e il portafoglio gonfio a vista ....

il mio consiglio è di usare un indirizzo dedicato, e dargli un nome difficilmente indovinabile, e poi associargli una password robusta, cioè: almeno 16 caratteri con un misto di numeri, lettere maiuscole e minuscole, + qualche simbolo

e OVVIAMENTE, non mettete l'indirizzo paypal IN CHIARO dentro il CV e NEPPURE nel link a paypal che sta nella vostra pagina di ProZ ....
)))

ora, poichè ProZ vuole assolutamente un indirizzo, e considerato che nessun cliente pagherà mai usando QUEL link, ficcateci dentro un indirizzo di fantasia
io per esempio ci ho messo: ask_me_the_address_if_you_want@pay.me

a proposito di password leggete queste righe di Luca Sambucci

Lunghezza della password

Nei mesi passati ho ricordato più volte quanto la crittografia WEP sia insicura e di come sia necessario passare almeno al protocollo WPA. Una delle raccomandazioni nell'implementazione del WPA, tuttavia, è quella di scegliere una password molto lunga, almeno una ventina di caratteri (http://wifinetnews.com/archives/002452.html).

L'altro giorno in un suo articolo su ZDNet (http://blogs.zdnet.com/Ou/?p=127) George Ou ha però rilassato in un certo senso queste restrizioni, affermando che se è abbastanza complessa (lettere maiuscole, minuscole, numeri ecc) la password può anche essere di 7-8 caratteri.

Il mio consiglio ovviamente è quello di usare una password lunga e complessa. Inoltre, non abbiate paura a usare segni di interpunzione all'interno della password, come il punto, la virgola, l'esclamativo, ecc. Un'ottima password, ad esempio, potrebbe essere un indirizzo e-mail associato a un numero telefonico di uno o più conoscenti, tipo:
Pinco.Pallino @ Azienda.it:3351234567

Facile da ricordare e impenetrabile (a meno che ovviamente non vi rubino l'agenda).

e infine, last but not least, voglio ben sperare che non abbiate trojan o keylogger nel PC ...


Claudio

[Modificato alle 2008-07-07 22:27]


Direct link Reply with quote
 

Alain Dellepiane  Identity Verified
Japan
Local time: 05:56
English to Italian
Pelle d'Oca Jul 17, 2008

Brrrrrr...

Cominque grazie Claudio! Se hai un minuto, potresti sintetizzare questi consigli in un articolo o raccomandarne uno?

Credo che una guida sintetica alla sicurezza sarebbe più che utile per tutti noi!

[Edited at 2008-07-17 11:08]


Direct link Reply with quote
 

Leonardo Musumeci  Identity Verified
Italy
Local time: 22:56
English to Italian
+ ...
numeri di telefono come mail Jul 18, 2008

Claudio Porcellana wrote:


Il mio consiglio ovviamente è quello di usare una password lunga e complessa. Inoltre, non abbiate paura a usare segni di interpunzione all'interno della password, come il punto, la virgola, l'esclamativo, ecc. Un'ottima password, ad esempio, potrebbe essere un indirizzo e-mail associato a un numero telefonico di uno o più conoscenti, tipo:
Pinco.Pallino @ Azienda.it:3351234567

Facile da ricordare e impenetrabile (a meno che ovviamente non vi rubino l'agenda).



ok per password lunghe e complesse (anche se il discorso sarebbe un attimo più complicato e lungo...), discorso diverso per numeri di telefono di conoscenti usati come mail: privacy
a parte (che mi pare comunque un discorso già abbastanza importante...) utilizzando numeri reali si favorisce lo spam telefonico (ne ho parlato tempo fa sul mio blog: http://preview.tinyurl.com/597leo ) che è già anche troppo attivo : in rete ci sono bot che effettuano una scansione, ovviamente automatica, dei numeri di telefono presenti su siti blog, ecc.... ed inviano sms, mail, mms, ecc... di spam

Anche sull'impenetrabilità avrei i miei dubbi...

Per quanto riguarda il fatto di scegliere password sicure, un ottimo articolo è:

http://www.wired.com/politics/security/commentary/securitymatters/2007/01/72458

(o meglio... tutto ciò che Bruce Schneier scrive, va la di là dell'ottimo , essendo uno dei maggiori esperti mondiali in ambito di sicurezza informatica e crittografia...)


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Esperienza agghiacciante con PayPal

Advanced search






BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs