Mobile menu

Pages in topic:   [1 2] >
Qualcuno di voi è iscritto a questo sito?
Thread poster: wanita

wanita  Identity Verified
Local time: 11:35
Spanish to Italian
+ ...
Jul 22, 2008

Qualcuno di voi è iscritto anche al sito xxx?
Qual è la vostra esperienza?

Grazie a coloro che risponderanno.

Wanita

[Modificato alle 2008-07-22 14:30]

[Subject edited by staff or moderator 2008-07-22 14:39]


Direct link Reply with quote
 

Leonardo La Malfa  Identity Verified
Italy
Local time: 19:35
English to Italian
+ ...
Some = most = all? Jul 22, 2008

Ciao Wanita,

dato che continuo a leggere il tuo intervento (si potrà scrivere il nome del sito?), ti rispondo: sì, iscrizione completamente gratuita e completamente inutile, nel mio caso. In fase di iscrizione lasciano intendere che alcune offerte di lavoro potrebbero essere limitate ai membri paganti, il che mi sembra onesto. Ma non riflette esattamente la realtà, perché ad oggi (qualche settimana dopo) non ho ancora ricevuto notifica di progetti aperti a tutti i membri iscritti. Tra l'altro, se ricordo bene, ad iscrizione ultimata (o durante la creazione del profilo) informano che la maggior parte delle offerte di lavoro saranno limitate ai paganti, cosa che a quel punto ho cominciato a non trovare più onesta, o trasparente, quanto meno. Questo approccio, inoltre, non mi ha invogliato a frequentare la comunità di traduttori che si incontra sul sito, su cui non ho infatti alcuna informazione.

Buona giornata,
Leonardo

[Edited at 2008-07-22 13:40]


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 14:35
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Non discutiamo di siti concorrenti Jul 22, 2008

Leonardo La Malfa wrote:
dato che continuo a leggere il tuo intervento (si potrà scrivere il nome del sito?


Per cortesia, rispettiamo la regola non scritta di ProZ.com di non parlare, né bene né male, di siti concorrenti.

Questa norma è dovuta al fatto che molti di questi siti, in passato ma ancora oggi, tentano di usare ProZ.com (un concorrente diretto) per farsi pubblicità gratis, ma ProZ.com non sta al gioco. In compenso, ProZ.com non usa il proprio spazio per dare spazio neppure per eventuali commenti denigratori. Mi sembra un comportamento corretto e neutrale, che non viene ricambiato da alcuni concorrenti, i quali non perdono occasione per usare il proprio spazio per denigrare ProZ.com.

Questa discussione verrà rimossa entro un'ora, per dare il tempo ai partecipanti di leggere il motivo. Grazie in anticipo per la comprensione.

Gianfranco



PS: la discussione non verrà rimossa perché il nome del sito è stato cancellato. La discussione ora resta utile per spiegare la politica di ProZ.com verso i siti concorrenti.



[Edited at 2008-07-22 14:52]


Direct link Reply with quote
 
Leonardo Marcello Pignataro  Identity Verified
Local time: 19:35
English to Italian
+ ...
Mala tempora currunt Jul 22, 2008

Mo' pure le regole non scritte?! Che brutta aria si respira in Proz...

Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 14:35
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Regole non scritte Jul 22, 2008

Leonardo Marcello Pignataro wrote:
Mo' pure le regole non scritte?! Che brutta aria si respira in Proz...


Leonardo,
le regole non scritte sono come le norme di buona educazione. Per chi sa istintivamente cosa è la buona educazione non serve scrivere niente, non chi non lo sa, è inutile.

Sto facendo riferimento a chi tenta di usare il sito di un concorrente per farsi pubblicità, e a chi usa il proprio sito per denigrare i concorrenti.
La regola in vigore in ProZ.com è dettata unicamente dal buon senso, non denigrare e non promuovere i concorrenti.

Per esempio, in questo caso, è imbarazzante vedere un commento che sconsiglia di usare un sito concorrente, sia pure detto a titolo personale e in buona fede. Se venisse lasciato stiamo, di fatto, danneggiando un sito concorrente perché il commento viene letto da decine o centinaia di loro possibili clienti.
Mi sembra giusto rimuovere tutto e che tale sito si crei onestamente il successo che merita, se merita, ma non è accettabile che la pubblicità venga facilitata, o consentita o prodotta nei forum di ProZ.com, che è un concorrente diretto. Giusto?


ciao
Gianfranco




[Edited at 2008-07-22 12:32]


Direct link Reply with quote
 

James (Jim) Davis  Identity Verified
Seychelles
Local time: 21:35
Italian to English
Ho paura Jul 22, 2008

Gianfranco, commincio ad aver paura di scrivere qualunque cosa, di ironizzare, di lamentare, di sorridere e di essere semplicemente umano.

Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 14:35
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Non esageriamo... Jul 22, 2008

James (Jim) Davis wrote:
Gianfranco, commincio ad aver paura di scrivere qualunque cosa, di ironizzare, di lamentare, di sorridere e di essere semplicemente umano.


Mi sembra un commento esagerato alla situazione che stiamo discutendo.
Semplicemente, immagina questi due scenari:


Scenario 1:
Hai creato un sito per vendere occhiali, scarpe o bottoni. ok?
Molti siti concorrenti, che vendono occhiali, scarpe o bottoni, vengono nel tuo sito e tentano di inserire nel tuo spazio pubblicità ai loro siti, in concorrenza con te.

Domanda: lo accetti, gli dai spazio, o rimuovi tutto?

Scenario 2:
I siti concorrenti usano il proprio spazio per criticare la tua attività, diciamo pure in modo sleale, in uno spazio dove non puoi difenderti.

Domanda: lo consideri accettabile e fai lo stesso nel tuo sito? oppure rifiuti di scendere a quel livello di scorrettezza, non rispondi e rifiuti di fare lo stesso, semplicemente ignorando quel tipo di comportamenti?


Sarei lieto di una risposta, magari data mentre sorridi e continui a essere umanissimo.

ciao
Gianfranco



[Edited at 2008-07-22 13:39]


Direct link Reply with quote
 

James (Jim) Davis  Identity Verified
Seychelles
Local time: 21:35
Italian to English
Voglio un po' di relax Jul 22, 2008

Sto traducendo, roba così noiosa, malscritta, legale e fiscale e non ci posso più.
Guardo su kudoz e non ci sono domande.
Guardo al primo chat nel forum e capisco ben poco perchè il "link" cruciale che spiega di cosa si tratta è stato cancellato, censurato.
Poi trovo i moderator che non fanno altro che fare riferimento alle regole.
Passo al secondo chat, questo, e tutto sta per essere cancellato per una regola che non è stata neanche scritta. Non credo di esagerare. Chiedo di respirare l'aria della libertà.


[Edited at 2008-07-22 14:27]


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 14:35
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Jim, la tua risposta è evasiva Jul 22, 2008

James (Jim) Davis wrote:
Sto traducendo, roba così noiosa, malscritta, legale e fiscale e non ci posso più.

Mi dispiace, inconvenienti del mestiere.

James (Jim) Davis wrote:
Guardo al primo chat nel forum e capisco ben poco perchè il "link" cruciale che spiega di cosa si tratta è stato cancellato, censurato.
Poi trovo i moderator che non fanno altro che fare riferimento alle regole.

Non posso commentare, non sapendo di cosa si trattava.

James (Jim) Davis wrote:
Passo al secondo chat, questo, e tutto sta per essere cancellato per una regola che non è stata neanche scritta. Non credo di esagerare. Chiedo di respirare l'aria della libertà.

Guarda al merito della questione. Ho posto due domande ben precise.
Se tu fossi personalmente nelle situazioni descritte, 1 e 2, che faresti?


ciao
Gianfranco

PS: Noto ora che il nome del sito concorrente è stato rimosso dall'iniziatore della discussione, che forse ha capito i motivi. Non l'ho chiesto io, ma apprezzo la cortesia. Grazie.
Io ho soltanto messo un titolo generico, perché la rimozione del nome aveva lasciato il trhead con un titolo vuoto.



[Edited at 2008-07-22 14:55]


Direct link Reply with quote
 

wanita  Identity Verified
Local time: 11:35
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Scuse Jul 22, 2008

Mi scuso per aver inviato, ingenuamente, una domanda su un "sito concorrente". Ci tengo a chiarire che non voleva essere un messaggio né di promozione né di denigrazione del sito in questione, inoltre non intendeva né sminuire, né mettere in difficoltà Proz. Avrei dovuto chiedere risposte private. Ovviamente credo che molti di noi siano iscritti a più siti in modo da amplificare i possibili contatti con probabili clienti e quindi mi era sembrato normale chiedere ai colleghi della loro esperienza....sbagliato! Non accadrà più.

Fedelmente vostra,

Wanita (dello scenario 3)


Direct link Reply with quote
 

Leonardo La Malfa  Identity Verified
Italy
Local time: 19:35
English to Italian
+ ...
Caffè e Guinness Jul 22, 2008

Ciao Gianfranco,

Questa discussione verrà rimossa entro un'ora, per dare il tempo ai partecipanti di leggere il motivo. Grazie in anticipo per la comprensione.


innanzitutto, grazie per non aver fatto sparire tutto in fretta senza lasciare traccia né della discussione, né delle motivazioni che ti porteranno alla sua rimozione, come spesso e volentieri invece accade su questo sito. Un gesto che ho davvero apprezzato, sul serio.

Non per fare certamente polemica, e rispetto sempre le tue opinioni, ma dal momento che ho partecipato attivamente a questo thread avrei anch'io due o tre pensieri in risposta alle tue considerazioni.

le regole non scritte sono come le norme di buona educazione. Per chi sa istintivamente cosa è la buona educazione non serve scrivere niente, non chi non lo sa, è inutile.


Non sono del tutto convinto che ciò sia corretto, perché in un certo senso anche qui si tratta di relatività. I cannibali sono sicuramente delle persone educate e civili, almeno dal loro punto di vista. Chi può negarlo? (Forse solo un altro cannibale. E nemmeno.) Certo, dal nostro forse un po' meno. Se li accusassimo di mancanza d'educazione, forse saremmo ingiusti, perché ci riferiremmo senz'ombra di dubbio alla nostra educazione, senza, tra l'altro, aver fatto il minimo sforzo per impartire loro i precetti di base. Certo, far riferimento ad una norma non scritta può forse essere utile a noi, che condividiamo, tutto sommato, la stessa educazione (e nemmeno), ma è lecito aspettarsi che i cannibali non l'abbiano mai sentita. Per contro, loro potrebbero benissimo accusarci della stessa mancanza, e meravigliarsi per gli stessi, identici motivi. Capisco i tuoi motivi, insomma, ma non meravigliarti se non risultano immediatamente evidenti, perché i ragionamenti che ne stanno alla base sono supportati da una logica non esattamente solida. Parlare di buon senso è anch'esso un ragionamento relativo, un'arma a doppio taglio, perché tenta di giustificare un ragionamento che, a sua volta, dovrebbe risultarne altrettanto convalidato da poter sostenere e giustificare la giustificazione originaria. Insomma, il tentativo è nobile, ma fa acqua qua e là.

Per esempio, in questo caso, è imbarazzante vedere un commento che sconsiglia di usare un sito concorrente, sia pure detto a titolo personale e in buona fede. Se venisse lasciato stiamo, di fatto, danneggiando un sito concorrente perché il commento viene letto da decine o centinaia di loro possibili clienti.


Non sono d'accordo, e inoltre non vedo l'imbarazzo. Non l'ho mai sconsigliato, ognuno è libero di aprire un profilo e sperimentare il sito, sulla base delle informazioni fornite (che era il mio scopo, nel condividere queste informazioni). Non ho mai proposto la mia esperienza come universale, ma personale (leggi: nel mio caso). Sono convinto che le mie parole, relative e limitate alla mia esperienza, non contengano alcun commento denigratore o sleale, e penso che chiunque sia interessato a saperne di più possa usare tali parole per approfondirle ulteriormente con un'esperienza personale. Né più, né meno.

I siti concorrenti usano il proprio spazio per criticare la tua attività, diciamo pure in modo sleale, in uno spazio dove non puoi difenderti.

Domanda: lo consideri accettabile e fai lo stesso nel tuo sito? oppure rifiuti di scendere a quel livello di scorrettezza, non rispondi e rifiuti di fare lo stesso, semplicemente ignorando quel tipo di comportamenti?


Non è esattamente così. Ripeto: nessuno ha usato uno spazio in modo sleale, né, tanto meno, tale spazio è ristretto. Chiunque può accedervi, parteciparvi, apportare il proprio contributo all'insegna di ciò che reputa un'esperienza personale, o semplicemente universale buon senso. Tra l'altro, non è la prima volta che su ProZ si parla di altri siti; soltanto, lo si è fatto in modo indiretto, camuffando malamente l'oggetto del discorso con allusioni del tipo "quell'altro sito dove uno si va a prendere un caffè quando vuol fare una pausa", o "l'altro sito", e simili. Se il problema allora è il nome vero e proprio, Gianfranco, non basterebbe invitare Wanita a rimpiazzare il nome per intero con qualcosa tipo: "quel nuovo pub dove i traduttori vanno a farsi una Guinness dopo il lavoro"? O qualsiasi altra birra, se c'è una qualche regola segreta non scritta che vieta di fare la pubblicità alla Guinness perché irlandese e non americana o chissà cos'altro.

Mi sembra giusto rimuovere tutto e che tale sito si crei onestamente il successo che merita, se merita, ma non è accettabile che la pubblicità venga facilitata, o consentita o prodotta nei forum di ProZ.com, che è un concorrente diretto. Giusto?


Giusto. Mi sembra giusto, soprattutto perché questo, in tutta onestà, è il vero motivo per cui si alzano simili polveroni.

Buona giornata,
Leonardo

[Edited at 2008-07-22 14:58]


Direct link Reply with quote
 

James (Jim) Davis  Identity Verified
Seychelles
Local time: 21:35
Italian to English
Troppo poco libertà, troppo censura Jul 22, 2008

http://www.proz.com/forum/italian/110186-domande_kudoz_riservate_ai_madrelingua.html

Questo chat commincia con:
"Stamattina non credevo ai miei occhi. ***(link rimosso)***"
E come faccio a partecipare nel chat se l'informazione cruciale è stata censurata?

Poi dopo ho il piacere di leggere una bella predica:
"L'asker note non è fatto per inserire commenti di questo tipo
...
Ad ogni modo quello che invece sì va contro le regole è fare commenti volti a influenzare le decisioni altrui, né KudoZ deve essere utilizzato per esprimere commenti, opinioni, ecc. diverse dalla semplice consulta terminologica.
Per commentare questo tipo di perplessità c'è il forum.

In tal senso, ti consiglio di dare uno sguardo a:
http://www.proz.com/?sp=siterules&mode=show&category=kudoz_answ

María José

A questo punto cosa mi aspetta dal secondo chat?
Eccolo qua, sarà cancellato tutto a causa di una regola che possiamo solo imaginare.
Avrai tutte la ragioni economiche e legali, Gianfranco ma leggendole non è molto piacevole.
Lascia stare le regole un attimo per favore. Relax per favore, c'è gia troppo stress. Per favore.
Jim


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 14:35
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Grazie Leonardo Jul 22, 2008

Leonardo La Malfa wrote:
innanzitutto, grazie per non aver fatto sparire tutto in fretta senza lasciare traccia né della discussione, né delle motivazioni che ti porteranno alla sua rimozione, come spesso e volentieri invece accade su questo sito. Un gesto che ho davvero apprezzato, sul serio.

Grazie.

Leonardo La Malfa wrote:
Non sono del tutto convinto che ciò sia corretto, perché in un certo senso anche qui si tratta di relatività. I cannibali sono sicuramente delle persone educate e civili, almeno dal loro punto di vista. Chi può negarlo? (Forse solo un altro cannibale. E nemmeno.) Certo, dal nostro forse un po' meno. Se li accusassimo di mancanza d'educazione, forse saremmo ingiusti, perché ci riferiremmo senz'ombra di dubbio alla nostra educazione, senza, tra l'altro, aver fatto il minimo sforzo per impartire loro i precetti di base. Certo, far riferimento ad una norma non scritta può forse essere utile a noi, che condividiamo, tutto sommato, la stessa educazione (e nemmeno), ma è lecito aspettarsi che i cannibali non l'abbiano mai sentita. Per contro, loro potrebbero benissimo accusarci della stessa mancanza, e meravigliarsi per gli stessi, identici motivi. Capisco i tuoi motivi, insomma, ma non meravigliarti se non risultano immediatamente evidenti, perché i ragionamenti che ne stanno alla base sono supportati da una logica non esattamente solida. Parlare di buon senso è anch'esso un ragionamento relativo, un'arma a doppio taglio, perché tenta di giustificare un ragionamento che, a sua volta, dovrebbe risultarne altrettanto convalidato da poter sostenere e giustificare la giustificazione originaria. Insomma, il tentativo è nobile, ma fa acqua qua e là.

Diciamo che qui viene applicato il buon senso derivante dal team dei moderatori, che hanno discusso l'argomento e deciso per questa linea di comportamento.

1. Non si fa pubblicità ai concorrenti
2. Non si discute dei concorrenti, né bene né male.
3. Non si fa cannibalismo

Leonardo La Malfa wrote:
Non sono d'accordo, e inoltre non vedo l'imbarazzo. Non l'ho mai sconsigliato, ognuno è libero di aprire un profilo e sperimentare il sito, sulla base delle informazioni fornite (che era il mio scopo, nel condividere queste informazioni). Non ho mai proposto la mia esperienza come universale, ma personale (leggi: nel mio caso). Sono convinto che le mie parole, relative e limitate alla mia esperienza, non contengano alcun commento denigratore o sleale, e penso che chiunque sia interessato a saperne di più possa usare tali parole per approfondirle ulteriormente con un'esperienza personale. Né più, né meno.

Lo so, e l'ho detto subito. Un commento personale, ma va contro il punto 2 di cui sopra.


ciao
Gianfranco


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 14:35
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Le regole servono proprio a evitare stress e litigi Jul 22, 2008

James (Jim) Davis wrote:
http://www.proz.com/forum/italian/110186-domande_kudoz_riservate_ai_madrelingua.html

Questo chat commincia con:
"Stamattina non credevo ai miei occhi. ***(link rimosso)***"
E come faccio a partecipare nel chat se l'informazione cruciale è stata censurata?

Infatti. Nei forum si richiede di discutere di un problema in termini generici, senza tirare in ballo necessariamente le persone interessate, le quali potrebbero non essere al corrente di una discussione che avviene su di loro.

James (Jim) Davis wrote:
Poi dopo ho il piacere di leggere una bella predica:
"L'asker note non è fatto per inserire commenti di questo tipo
...
Ad ogni modo quello che invece sì va contro le regole è fare commenti volti a influenzare le decisioni altrui, né KudoZ deve essere utilizzato per esprimere commenti, opinioni, ecc. diverse dalla semplice consulta terminologica.
Per commentare questo tipo di perplessità c'è il forum.

In tal senso, ti consiglio di dare uno sguardo a:
http://www.proz.com/?sp=siterules&mode=show&category=kudoz_answ

Infatti. Giustissimo.

Il campo "Ask the asker" di KudoZ viene messo a disposizione ESCLUSIVAMENTE per porre domande e ottenere risposte da chi ha inviato la domanda KudoZ.
ProZ.com mette a disposizione tale strumento per precisare la domanda, il suo contesto e facilitare la ricerca di una soluzione, e non deve essere usato per commentare sui motivi per cui viene posta la domanda, o per criticare la risposta scelta, o per inviare risposte (esiste un campo apposito per le risposte).

Scusa James, ma ho l'impressione che tu stia mettendo insieme episodi non collegati, con l'unica caratteristica in comune che tu li trovi restrittivi. Prese una ad una, e considerate ciascuna nel suo merito, tali restrizioni hanno un motivo, inclusa la richiesta di non discutere dei siti concorrenti.


James (Jim) Davis wrote:
A questo punto cosa mi aspetta dal secondo chat?
Eccolo qua, sarà cancellato tutto a causa di una regola che possiamo solo imaginare.
Avrai tutte la ragioni economiche e legali, Gianfranco ma leggendole non è molto piacevole.
Lascia stare le regole un attimo per favore. Relax per favore, c'è gia troppo stress. Per favore.

In questo sito le regole servono proprio ad evitare un certo tipo di stress, e moltissimi traduttori sono qui e riconoscono pubblicamente che il sito è rilassante proprio perché vengono evitate tutte le possibili situazioni di conflitto, sia in KudoZ che nei forum.

ciao
Gianfranco




[Edited at 2008-07-22 15:18]


Direct link Reply with quote
 

Leonardo La Malfa  Identity Verified
Italy
Local time: 19:35
English to Italian
+ ...
Meno male! Jul 22, 2008

gianfranco wrote:
3. Non si fa cannibalismo





Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Qualcuno di voi è iscritto a questo sito?

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs