Pages in topic:   [1 2] >
Traduzioni automatiche...un futuro da ridere!
Thread poster: Alessandro Marchesello

Alessandro Marchesello  Identity Verified
Italy
Local time: 20:47
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Aug 25, 2008

Ciao a tutti.
Ho appena letto un articolo sul blog di Paolo Attivissimo (Il Disinformatico) e credo che valga la pena riproporlo qui. Trovo sia un esempio assolutamente emblematico della totale inaffidabilità dei sistemi di traduzione automatica (presenti e futuri), specialmente in mano ai non professionisti.

Guardate questa immagine:
http://1.bp.blogspot.com/_ebKDfm0h1oI/SLELoa90TMI/AAAAAAAADHs/YE224mUzqo0/s1600-h/translate-server-error.jpg


L'articolo spiega:
"Da quel che ho capito, i caratteri cinesi dicono "ristorante", e i geni che hanno commissionato l'insegna non hanno chiesto a qualcuno di tradurre la parola in inglese. Noooo. Si sono rivolti a un sito Web di traduzione, che costa meno che assoldare uno che sa quello che fa, e il sito ha risposto loro "Errore del server di traduzione", per un problema tecnico. Loro non hanno capito che era un messaggio d'errore, ma hanno pensato che quello fosse il modo in cui gli occidentali scrivono "ristorante". E così hanno fatto fare una megainsegna totalmente sbagliata. O è un modo per attirare i turisti?"

SENZA PAROLE

Forse c'è ancora qualche speranza per noi traduttori...


Alessandro Marchesello
www.amtranslations.com



[Edited at 2008-08-25 13:54]

[Edited at 2008-08-25 14:17]


Direct link Reply with quote
 

Sara Pisano  Identity Verified
Italy
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Nooooooooooooo Aug 25, 2008

Bellissima, Alessandro!

Lo so che c'è del tragico in tutto ciò, ma non riesco a smettere di ridere...

Sara


Direct link Reply with quote
 

Rita Bilancio  Identity Verified
Local time: 20:47
English to Italian
+ ...
bene, forse con il danno d'immagine Aug 25, 2008

Capiranno fino a che i punto possono arrivare i traduttori automatici...

Direct link Reply with quote
 

Leonardo Musumeci  Identity Verified
Italy
Local time: 20:47
English to Italian
+ ...
E non è la peggiore... Aug 25, 2008

Alessandro Marchesello wrote:

Ciao a tutti.
Ho appena letto un articolo sul blog di Paolo Attivissimo (Il Disinformatico) e credo che valga la pena riproporlo qui. Trovo sia un esempio assolutamente emblematico della totale inaffidabilità dei sistemi di traduzione automatica (presenti e futuri), specialmente in mano ai non professionisti.

Guardate questa immagine:
http://1.bp.blogspot.com/_ebKDfm0h1oI/SLELoa90TMI/AAAAAAAADHs/YE224mUzqo0/s1600-h/translate-server-error.jpg


L'articolo spiega:
"Da quel che ho capito, i caratteri cinesi dicono "ristorante", e i geni che hanno commissionato l'insegna non hanno chiesto a qualcuno di tradurre la parola in inglese. Noooo. Si sono rivolti a un sito Web di traduzione, che costa meno che assoldare uno che sa quello che fa, e il sito ha risposto loro "Errore del server di traduzione", per un problema tecnico. Loro non hanno capito che era un messaggio d'errore, ma hanno pensato che quello fosse il modo in cui gli occidentali scrivono "ristorante". E così hanno fatto fare una megainsegna totalmente sbagliata. O è un modo per attirare i turisti?"

SENZA PAROLE

Forse c'è ancora qualche speranza per noi traduttori...


Alessandro Marchesello
www.amtranslations.com



[Edited at 2008-08-25 13:54]

[Edited at 2008-08-25 14:17]


L'astuto proprietario del locale cinese voleva tradurre il nome del proprio locale ed ha pensato che il messaggio d'errore fosse la traduzione

Certo che bisogna essere proprio fuori dal mondo, anche chi non sa nulla d'informatica ha prima o poi sentito parlare di "server", quindi un minimo di sospetto avrebbe dovuto averlo...

Ne ho parlato anch'io sul mio blog:

http://preview.tinyurl.com/6e3qqr

Ma questa traduzione non è nulla in confronto a :


http://preview.tinyurl.com/3ndvpf

http://preview.tinyurl.com/54nwrj


Direct link Reply with quote
 

Alessandro Marchesello  Identity Verified
Italy
Local time: 20:47
Member (2005)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Speriamo... Aug 25, 2008

Rita Bilancio wrote:

Capiranno fino a che i punto possono arrivare i traduttori automatici...


Spero davvero sia così. Purtroppo però, escludendo questi casi clamorosi, temo che molti faticheranno a capire che il danno d'immagine può derivare anche da testi che sembrano scritti da un bambino di 7 anni...e in questo senso anche i traduttori "umani" improvvisati possono fare disastri...


Alessandro Marchesello
www.amtranslations.com


Direct link Reply with quote
 

Rita Bilancio  Identity Verified
Local time: 20:47
English to Italian
+ ...
sì io mi fermavo ai vari Babylon et similia Aug 25, 2008

Alessandro Marchesello wrote:

Rita Bilancio wrote:

Capiranno fino a che i punto possono arrivare i traduttori automatici...


Spero davvero sia così. Purtroppo però, escludendo questi casi clamorosi, temo che molti faticheranno a capire che il danno d'immagine può derivare anche da testi che sembrano scritti da un bambino di 7 anni...e in questo senso anche i traduttori "umani" improvvisati possono fare disastri...


Alessandro Marchesello
www.amtranslations.com


Certo che sì, io mi limitavo ai presunti danni dei traduttori automatici.


Direct link Reply with quote
 

Alessandro Marchesello  Identity Verified
Italy
Local time: 20:47
Member (2005)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Non ci sono limiti... Aug 25, 2008

Leonardo Musumeci wrote:
L'astuto proprietario del locale cinese voleva tradurre il nome del proprio locale ed ha pensato che il messaggio d'errore fosse la traduzione

Certo che bisogna essere proprio fuori dal mondo, anche chi non sa nulla d'informatica ha prima o poi sentito parlare di "server", quindi un minimo di sospetto avrebbe dovuto averlo...


In questo caso specifico credo che l'ostacolo principale fosse l'alfabeto...dubito che i proprietari del ristorante fossero in grado di leggere il nostro alfabeto.
I casi che riporti tu sono decisamente più gravi e "tristi"...cosa non si fa per risparmiare qualche euro...


Alessandro Marchesello
www.amtranslations.com


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 12:47
Member (2003)
English to Italian
+ ...
L'utilità della traduzione automatica Aug 25, 2008

Di esempi di traduzione automatica ridicoli e completamente fuorvianti, se ne possono trovare sempre.

Però basarsi su tali esempi per ignorarne il potenziale e, in certi settori, l'utilità, serve a poco.

Un solo esempio pratico:

Ho copiato da un sito Web arabo il seguente trafiletto:


كوشنر يصل سوريا تمهيدا لزيارة ساركوزي الشهر المقبل
وصل وزير الخارجية الفرنسي برنار كوشنر إلى العاصمة السورية دمشق تمهيدا لزيارة الرئيس نيكولا ساركوزي المقررة الشهر المقبل. واستهل كوشنر زيارته التي تستمر ساعات بلقاء الرئيس السوري بشار الأسد على أن يلتقي نظيره وليد المعلم في وقت لاحق. وقبل مجيئه إلى دمشق زار لبنان.


Per chi, come me, l'Arabo non lo conosce, le informazioni contenute nel pezzo risultano del tutto opache.

Tradotto in inglese con Google translate, il brano diventa subito molto più utile ed intelleggibile:


Kouchner reach Syria in preparation for Sarkozy's visit next month
Arrived, French Foreign Minister Bernard Kouchner to the Syrian capital Damascus in preparation for the visit of President Nicolas Sarkozy scheduled next month. Kouchner began his visit which will last hours of meeting Syrian President Bashar al-Assad to meet with his counterpart Walid teacher at a later date. Before coming to Damascus, visited Lebanon.


Certo, non una grande traduzione, con molti errori d'inglese e probabilmente vari strafalcioni d'interpretazione (ad esempio sospetto fortemente che "Walid teacher" sia in realtà "Walid al-Moallem"), ma la cosa importante è che quello che era un brano totalmente opaco fornisce ora molte informazioni al lettore.

Piuttosto che divertirsi a deridere gli strafalcioni della traduzione automatica, i traduttori previdenti dovrebbero iniziare a pensare a come fare fronte (e in futuro forse anche a sfruttare) quella che non è che un'altra tecnologia.


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 20:47
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Traduttori e software di traduzione automatica Aug 25, 2008

Credo che l'unico modo per noi traduttori di far fronte ai software di traduzione automatica, come accennava Riccardo, sia continuare a dare il meglio delle proprie capacità, dimostrando che questi programmi non potranno mai soppiantare un bravo traduttore umano nella qualità di una buona traduzione. Almeno me lo auguro come tutti voi, altrimenti per questo nostro lavoro sarà proprio la fine…

Ad ogni modo, non credo proprio che, almeno nel futuro immediato, questi software possano rappresentare una grossa minaccia per i traduttori. Basta vedere, tra l'altro, in che condizione si trovano i testi tradotti in questo modo, che, sempre più spesso, vengono proposti da agenzie non molto professionali (per utilizzare un eufemismo…) a dei malcapitati traduttori, in modo che gli diano "una risistematina". Non sanno, queste agenzie, che il testo sul quale hanno pensato di risparmiare sulla traduzione, passandolo al traduttore automatico, è in uno stato tale da dover essere tradotto da capo (come alcune volte ho constatato anche di persona, naturalmente rispedendo subito il testo al mittente…), e che il povero traduttore incaricato della revisione, se proverà a dare quella "risistematina", non solo rischierà di prendersi un esaurimento, ma probabilmente farà anche un lavoraccio per due soldi…

C'è poi chi sostiene che questi software abbiano già fatto molti progressi, almeno nel campo tecnico e che riescano a tradurre dei testi tecnici in modo abbastanza accettabile. Io dubito fortemente di questa possibilità, a meno che non si tratti di testi di una semplicità infantile, e perciò molto poco tecnici... Tra l'altro, questa convinzione, sottende un luogo comune che mi fa davvero andare "in bestia" (come credo avvenga per tutti i colleghi del settore tecnico…). In base a questo luogo comune, che temo sia diffuso anche in alcuni colleghi di altri settori (spero pochi, e sicuramente non i più bravi), la traduzione tecnica sarebbe il tipo di traduzione più "facile", e quindi alla portata di tutti, persino di un software di traduzione automatica… Lascio ai colleghi, soprattutto a quelli del campo tecnico, ogni altra considerazione al riguardo (anche perché l'argomento è tanto importante da meritare un thead a parte)…

Per tornare quindi ai software di traduzione automatica, posso concordare con Riccardo che siano una nuova tecnologia, ma non certo finalizzata a produrre una vera traduzione. Secondo me possono servire al massimo, come è stato per Riccardo, ad avere un'idea approssimativa del senso generale di un testo in un'altra lingua (da prendere però spesso con le molle, visti i frequentissimi strafalcioni qui citati). E a questo proposito anch'io non nascondo di utilizzare, a volte, la sezione linguistica di Google, compresa la sua nuova funzione di traduzione delle pagine Web, per conoscere a grandi linee il contenuto di determinati siti Web o messaggi e-mail scritti in lingue a me ignote. Inutile dire, poi, che molto spesso incontro errori da far andare a pancia a terra dalle risate… Però, grosso modo, il senso generale si riesce a capire.

La cosa che però mi sconcerta di più e sulla quale vorrei davvero conoscere anche il parere dei colleghi (come ho proposto in un recente thread, in cui mi aspettavo, a dire il vero, una partecipazione più ampia e un'intensa discussione…) è che ultimamente, come noto anche nell'area KudoZ, sembra aumentare il numero di colleghi che addirittura traducono la documentazione di questi software, cosa che a me sembra davvero il paradosso dei paradossi…

Nel caso mi venisse proposta una traduzione di questo tipo, risponderei come ha giustamente detto un ottimo collega nel thread già citato: "Se il vostro software funziona così bene, perché non lo usate per tradurvi da soli la sua documentazione?"…

PS: non vorrei dipingere scenari apocalittici, ma mi auguro proprio che queste non siano le "ultime parole famose" e che, tra qualche decennio (se non prima…), qualcuno dei programmatori che noi oggi deridiamo, o uno dei suoi "epigoni", non rida di gusto leggendo questo forum, dopo averlo consultato accedendo a una sorta di "museo archeologico" di Internet, in cui si parlerà del lavoro del traduttore come di una delle "antiche professioni del passato, estinte ormai da tempo…"

Ciao a tutti,

Gaetano


[Modificato alle 2008-08-26 07:30]


Direct link Reply with quote
 

Leonardo Musumeci  Identity Verified
Italy
Local time: 20:47
English to Italian
+ ...
Nessuno, credo, ne ignori le potenzialità... Aug 25, 2008

Riccardo Schiaffino wrote:

Di esempi di traduzione automatica ridicoli e completamente fuorvianti, se ne possono trovare sempre.



Chissà come mai...è 60 anni ormai che i traduttori automatici tentano di sostituire la traduzione umana, certo sono migliorati ed in alcuni casi, forse, sono validi (ad esempio Mastor di Ibm, anche se non si tratta di un traduttore automatico: http://tinyurl.com/8vdd8 ) ....

Riccardo Schiaffino wrote:

Però basarsi su tali esempi per ignorarne il potenziale e, in certi settori, l'utilità, serve a poco.



Nessuno ne ignora l'utilità: ho provato, recentemente, a tradurre con Google translate un articolo di un blog inglese che tratta d'informatica (anche con post abbastanza complessi...) e, devo dire, che non se l'è cavata male (ovviamente le frasi devono essere brevi, quindi bisogna procedere con al massimo una riga o due; aumentando il volume dello scritto o inserendo un link alla pagina intera è un disastro...)...

Tradurre però una piccola parte, anche complessa, e tradurre grossi volumi di parole, non credo sia la stessa cosa e soprattutto non credo valga il tempo perso a correggere gli strafalcioni: anni fa un cliente - titolare di un'azienda informatica - m'aveva proposto di utilizzare un traduttore automatico "per alleggerirmi il lavoro"..dopo qualche frase gli ho detto che preferivo tradurle da me, dimostrandogli che avrebbe speso di più a revisionare il testo tradotto con il traduttore automatico, che non a fare una traduzione ex novo...

Riccardo Schiaffino wrote:

Un solo esempio pratico:

Ho copiato da un sito Web arabo il seguente trafiletto:


كوشنر يصل سوريا تمهيدا لزيارة ساركوزي الشهر المقبل
وصل وزير الخارجية الفرنسي برنار كوشنر إلى العاصمة السورية دمشق تمهيدا لزيارة الرئيس نيكولا ساركوزي المقررة الشهر المقبل. واستهل كوشنر زيارته التي تستمر ساعات بلقاء الرئيس السوري بشار الأسد على أن يلتقي نظيره وليد المعلم في وقت لاحق. وقبل مجيئه إلى دمشق زار لبنان.


Per chi, come me, l'Arabo non lo conosce, le informazioni contenute nel pezzo risultano del tutto opache.

Tradotto in inglese con Google translate, il brano diventa subito molto più utile ed intelleggibile:


Kouchner reach Syria in preparation for Sarkozy's visit next month
Arrived, French Foreign Minister Bernard Kouchner to the Syrian capital Damascus in preparation for the visit of President Nicolas Sarkozy scheduled next month. Kouchner began his visit which will last hours of meeting Syrian President Bashar al-Assad to meet with his counterpart Walid teacher at a later date. Before coming to Damascus, visited Lebanon.


Visto che non conosci l'Arabo, come fai a sapere che la traduzione del testo sorgente è stata eseguita correttamente?(potrai capire il significato generico e generale dell'articolo ma non potrai mai sapere se corrisponde al senso originario del testo sorgente...)

Riccardo Schiaffino wrote:

Certo, non una grande traduzione, con molti errori d'inglese e probabilmente vari strafalcioni d'interpretazione (ad esempio sospetto fortemente che "Walid teacher" sia in realtà "Walid al-Moallem"), ma la cosa importante è che quello che era un brano totalmente opaco fornisce ora molte informazioni al lettore.



mmm...il significato del testo sorgente potrebbe essere stato completamente stravolto e non conoscendo la lingua non hai riscontri per verificarlo...molte informazioni potrebbero anche essere solamente grasse e sane risate

Il fatto di "dare informazioni ai lettori", mi ricorda una risposta avuta dall'autore di un blog durante il mio operato di Webzorro" : quando incontro un blog con uno o più link a traduttori automatici, lascio il segno

L'autore di questo blog mi diceva d'averlo fatto appunto per dare un servizio ulteriore ai lettori. "Per farli ridere come con Mr.Bean, per esempio? ", ho aggiunto io...Ho aggiunto anche che metter questo genere di link, pare mostrar poco rispetto per il lettore straniero: è come dire "Toh...diamo uno zuccherino al cavallo, così sta buono"... nessun lettore italiano tornerebbe su un blog scritto in un italiano approssimativo...

Riccardo Schiaffino wrote:

Piuttosto che divertirsi a deridere gli strafalcioni della traduzione automatica, i traduttori previdenti dovrebbero iniziare a pensare a come fare fronte (e in futuro forse anche a sfruttare) quella che non è che un'altra tecnologia.


In questi casi bisogna deriderli eccome...

Uno degli esempi che ho citato (l'altro è pure peggio...), quello della "Monta completata", ovviamente è riferito ad un software per Linux. Però è un software commerciale, ed essendo tale, viene venduto e di conseguenza mi pare che se spendo soldi per un software, pretendo rispetto per quello che pago... (essendo un sostenitore dell'open source, pretendo rispetto sempre e comunque ... )

La tecnologia è sempre ben accetta, per quanto mi riguarda, ma deve fare le cose come dico io, o almeno deve poter imparare a farle come dico io...


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 12:47
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Come si fa a sapere se una traduzione da una lingua sconosciuta è corretta? Aug 25, 2008

Leonardo Musumeci wrote:

Visto che non conosci l'Arabo, come fai a sapere che la traduzione del testo sorgente è stata eseguita correttamente?(potrai capire il significato generico e generale dell'articolo ma non potrai mai sapere se corrisponde al senso originario del testo sorgente...)


Il ragionamento non regge: per prima cosa, come fai a sapere che la traduzione del testo sorgente da qualsiasi lingua che non conosci è stata eseguita correttamente, sia che a eseguirla siano traduttori umani o sia che invece siano traduttori automatici? Anche la traduzione più scorrevole e grammaticalmente corretta potrebbe essere del tutto fuorviante, e questo a proposito o per errore. Ma direi di non proseguire in questa direzione, a meno che non vogliamo immergerci in una discussione epistemologica su come conosciamo quel che conosciamo.

In secondo luogo, l'utilità di tali traduzioni automatiche non è nella loro accuratezza, ma nel fornire informazioni che altrimenti non potresti avere. A seconda dell'uso che poi si fa di tali informazioni, i brani trovati tramite traduzione automatica possono essere ulteriormente elaborati (ad esempio, ma non esclusivamente, tramite ritraduzione dei brani che appaiono più interessanti da parte di traduttori umani).

In terzo luogo, direi che ci sono sia tecniche sia indizi che permettono di verificare se una traduzione automatica è più o meno corretta: a differenza di quanto prodotto da traduttori umani, che, quando errano, tendono comunque a produrre testi a prima vista coerenti, gli errori prodotti da programmi di traduzione automatica di solito sono incoerenze terminologiche e sintattiche che saltano facilmente agli occhi (come il "Walid teacher" nel mio esempio).


Direct link Reply with quote
 
xxxMilena Bosco  Identity Verified
Italy
Local time: 20:47
English to Italian
+ ...
Automatico impreciso o colleghi impreparati? Sep 2, 2008

Io non demonizzerei le traduzioni automatiche. Ovviamente come ha fatto notare Riccardo, dipende dall'uso che se ne vuole fare. Un'impresa che deve tradurre un manuale che spieghi le misure di sicurezza da adottare operando un certo macchinario ovviamente non può affidarsi ad un traduttore automatico, mentre se si vuole avere un'idea generica di ciò che è contenuto in un testo allora credo sia uno strumento valido.

Io sinceramente ho visto e letto traduzioni fatte da colleghi che quasi potrebbero essere paragonate al traduttore automatico. Vicino a casa mi c'è un concessionario di auto che su una delle nuove vetture ha un cartello gigante dove c'è scritto "FOOL OPTIONAL". Chi l'avrà tradotto? Il traduttore automatico avrebbe fatto un lavoro migliore. Al peggio avrebbe lo stesso nome di un ristorante cinese.

Buona serata a tutti, ciao Alessandro.

Milena


Direct link Reply with quote
 

Maurizio Spagnuolo  Identity Verified
Italy
Local time: 20:47
English to Italian
MT Sep 2, 2008

A mio avviso è importante comprendere che la MT è una realtà che è già commercialmente utilizzata.

Come ho avuto modo di dire nel thread citato da Gaetano, alcune agenzie già integrano la MT in un workflow che prevede anche CAT e post-editing umano.

Il traduttore di Google ad esempio può fare sicuramente ridere (personalmente è un po' di tempo che smesso di farlo) ed è certamente utile per comprendere il senso di testi scritti in lingue per così dire "esotiche".

Mi sembra che un sistema di MT sia già usato nell'ambito di istituzioni comunitarie, i documenti così prodotti recano un disclaimer che indica che sono stati tradotti con sistemi MT.

Vi sono poi altre applicazioni più circoscritte, limitate a produttori specifici, che consentono al traduttore umano di lavorare su materiale grezzo ma molto meno risibile di quanto di possa pensare.




[Edited at 2008-09-02 22:29]


Direct link Reply with quote
 
Tuffo di destra! Sep 3, 2008

Magari non c'entra molto, ma una volta ho visto una traduzione fatta con google che mi ha fatto scompisciare dalle risate: la frase inglese "Right dive in!" veniva tradotta con "Tuffo di destra dentro!"
Non so quanto ho riso quella volta!!


Direct link Reply with quote
 

Roberta Anderson  Identity Verified
Italy
Local time: 20:47
Member (2001)
English to Italian
+ ...
anche in passato... senza traduzioni automatiche Sep 3, 2008

In era pre-google, pre-MT, pre-Internet...

In un ostello della giovenù, avviso attaccato sopra a un rubinetto in cucina:
"Divieto di svolta a sinistra"



Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Traduzioni automatiche...un futuro da ridere!

Advanced search






Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »
Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums