Mobile menu

Pages in topic:   [1 2] >
Lavorare con le agenzie..
Thread poster: Loredana Lo Verde

Loredana Lo Verde
Local time: 11:42
French to Italian
+ ...
Oct 21, 2008

Ciao!

Sono nuova del sistema e ho molti dubbi di tipo pratico su questa professione.
Ad es. sto valutando l'opportunità di aprire una partita iva, ma prima devo capire quanto lavoro c'è sul mercato.
Fino adesso ho lavorato a titolo semi-gratuito, per l'Università, per amici, per pochi soldi...ma visto che ci sono anche i conti da pagare..forse è meglio mettere da parte le cortesie.

Scherzi parte, vengo al punto..
Ho deciso di appoggiarmi alle agenzie..e l'altro giorno mi ha contattata un'agezia di traduzione inviandomi un testo prova.

Era una pagina che descriveva (ho capito traducendo, ma non era affatto chiaro) una linea di guanti da portiere (da calcio), guanti con prestazioni particolari etc....
Sempre ieri sera, dopo aver accuratamente rivisto la trdauzione, ho spedito il file...e adesso aspetto il feedback. Non era una traduzione difficile, e nonostante avessi fatto traduzioni molto più complicate.....ero tesa come ad un esame !

Mi raccontate la vostra esperienza con le agenzie?

Loredana



[Modificato alle 2008-10-21 23:49]


Direct link Reply with quote
 

nathaliegerard  Identity Verified
Italy
Local time: 11:42
Dutch to French
+ ...
aspettare e sperare... Oct 22, 2008

Ciao,
Della mia esperienza con le agenzie italiane, che sono quasi le uniche che ti chiedono di fare una prova, ricevi pocho feedback e ti offrono una tariffa molto bassa.... Io lavoro piuttosto con agenzie a l'estero ma la mia madrelingua è il francese, quindi nel tuo caso sarà forse più difficile trovare clienti esteri. Potresti anche contattare le case editrici, o clienti diretti, ed evitare di passare tramite le agenzie.
Un bocca al lupo


Direct link Reply with quote
 

Elena Simonelli  Identity Verified
Italy
Local time: 11:42
English to Italian
+ ...
Qualche osservazione Oct 22, 2008

Ciao Loredana.
Ottima idea quella di aprire la partita IVA (secondo me), pessima idea quella di lavorare gratis

La mia esperienza con le agenzie italiane non è così negativa (lasciando da parte ovviamente quelle che propongono tariffe bassissime, ma c'è chi ci prova anche all'estero), e stranamente a me hanno chiesto prove più le agenzie straniere (insomma, ognuno ha la sua esperienza). Tra l'altro, a una persona che ha poca esperienza non mi sembra così strano chiedere una _breve_ prova di traduzione.

Per quanto mi riguarda, ho dovuto lasciar perdere le case editrici (sono clienti difficili da avvicinare e le tariffe bassissime).
I clienti diretti... secondo me se sei agli inizi (sia per età, sia per esperienza) è meglio iniziare dalle agenzie, ma ci puoi sempre provare. Con i clienti diretti riesci certamente a spuntare tariffe migliori; però secondo me sono anche un impegno più difficili da gestire, sia per la disponibilità, sia per la complessità dei progetti (e dei rapporti diplomatici, a volte).

In bocca al lupo!
Elena


Direct link Reply with quote
 

Laura Fenati  Identity Verified
Italy
Local time: 11:42
English to Italian
+ ...
l'esperienza non conta più di tanto.......... Oct 22, 2008

Mi permetto di dire così perchè io ho un'esperienza lavorativa di oltre 30 anni, ma continuo a ricevere test di prova e io continuo a farli........
Ritengo che un'agenzia desideri verificare la 'competenza' in quel determinato settore, anche se a grandi linee non è possibile, a mio modesto parere, giudicare un traduttore da poche righe.

Laura






Elena Simonelli wrote:

Ciao Loredana.
Ottima idea quella di aprire la partita IVA (secondo me), pessima idea quella di lavorare gratis

La mia esperienza con le agenzie italiane non è così negativa (lasciando da parte ovviamente quelle che propongono tariffe bassissime, ma c'è chi ci prova anche all'estero), e stranamente a me hanno chiesto prove più le agenzie straniere (insomma, ognuno ha la sua esperienza). Tra l'altro, a una persona che ha poca esperienza non mi sembra così strano chiedere una _breve_ prova di traduzione.

Per quanto mi riguarda, ho dovuto lasciar perdere le case editrici (sono clienti difficili da avvicinare e le tariffe bassissime).
I clienti diretti... secondo me se sei agli inizi (sia per età, sia per esperienza) è meglio iniziare dalle agenzie, ma ci puoi sempre provare. Con i clienti diretti riesci certamente a spuntare tariffe migliori; però secondo me sono anche un impegno più difficili da gestire, sia per la disponibilità, sia per la complessità dei progetti (e dei rapporti diplomatici, a volte).

In bocca al lupo!
Elena


Direct link Reply with quote
 

Antonella Berardi  Identity Verified
Italy
Local time: 11:42
Member (2009)
French to Italian
+ ...
agenzie! Oct 23, 2008

Ciao a tutti!
Anche io sono alle prime armi e mi sono rivolta a delle agenzie dopo aver lavorato 3 mesi presso un'agenzia di traduzione (ahimè, senza contratto ).
Ora sto inviando vari cv alle agenzie italiane e alcune mi hanno mandato del lavoro senza chiedere nessuna prova, al contrario di altre. Quindi, ne deduco che dipenda dalle agenzie..ammetto che sono molto confusa, anche perchè molti mi chiedono sempre di tradurre dall'italiano..e non ho un revisore che mi possa aiutare!
Comunque sia, secondo me l'esperienza aiuta e come ho sentito dire da molti traduttori professionisti, le agenzie si rivolgono a chi ha poca esperienza per risparmiare è proprio vero?
Evviva la confusione di noi poveri novelli


Direct link Reply with quote
 

Antonella De Iorio
Italy
Local time: 11:42
German to Italian
+ ...
da parte di un'agenzia Oct 23, 2008

Posso dare anche un mio personalissimo commento in veste di titolare di agenzia (ormai da 25 anni!)?

Almeno che non lo richieda specificatamente un nostro commitente, sono ormai anni che non chiediamo le prove di traduzioni.
Finivano tutte su un mucchio e non avevamo mai tempo di guardarle; e, appunto, si innescava quel circolo vizioso, che poi si finiva per non rispondere neanche a chi si era presentato!

La prova di traduzione è una perdita di tempo, sia per il traduttore (che si candida), che per l'agenzia che la deve correggere.
La nostra agenzia procede in questo modo: al traduttore "nuovo" viene inviato un primo lavoro (non troppo lungo) e infine il revisore "decreta" se è idoneo o meno a entrare nel nostro dbase.
La traduzione viene pagata sempre, anche se deve essere completamente rifatta (e capita molto più spesso di quello che potreste pensare!), e al traduttore viene dato feedback (inviato traduzione corretta o rifatta) e detto quello che c'è da dire.

In questa fase esiste una sottilissima linea di demarcazione che sta nella sensibilità del revisore di capire se il "nuovo" traduttore è in grado di crescere all'interno della nostra azienda o meno; cioè bisogna spesso capire se il traduttore ha le potenzialità di migliorare anche se con il primo lavoro non ha consegnato una traduzione eccelsea.
Questa parte del lavoro è difficilissima ed è una cosa con la quale combattiamo giornalmente con i revisori, che sono a volte molto selettivi.

Io non posso che consigliare alle new entry di parlare e discutere con i revisori delle nuove agenzie, di chiedere feedback della traduzione di prova ecc., di dimostrarsi disponibili a migliore e di non alzare un muro del tipo "io sono perfetto, non faccio errori, la mia traduzione è la migliore ...!"

Marina


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 11:42
German to Italian
+ ...
Consiglio Oct 25, 2008

Antu82 wrote:

Comunque sia, secondo me l'esperienza aiuta e come ho sentito dire da molti traduttori professionisti, le agenzie si rivolgono a chi ha poca esperienza per risparmiare è proprio vero?
Evviva la confusione di noi poveri novelli


Ci sono agenzie serie e altre meno serie, e sono queste ultime che si rivolgono a chi ha poca esperienza per risparmiare, ma a mio avviso è una politica miope. Ti consiglio di setacciare la Blue Board e mandare candidature solo ad agenzie con giudizi buoni, soprattutto nei paesi in cui le tariffe sono più alte che in Italia.


Direct link Reply with quote
 

Elisa Comito  Identity Verified
Local time: 11:42
English to Italian
+ ...
che stranezza... Oct 28, 2008

Oggi mi ha contattato la titolare di un'agenzia a cui avevo mandato il CV qualche settimana fa chiedendomi di rimandarglielo per posta appena possibile insieme alla lettera di accompagnamento (la presentazione nella mail) perché le e-mail non le considera.

Mi chiedo quale può essere la ragione dietro questa richiesta perché non posso pensare che sia quella di risparmiare la fatica e il costo (!) di stampare i documenti in proprio. Ma non me ne viene proprio in mente nessun'altra!


Direct link Reply with quote
 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 10:42
Member (2008)
Italian to English
No. Nov 2, 2008

Antu82 wrote:.....molti mi chiedono sempre di tradurre dall'italiano.


Chi commissiona una traduzione non ha (ipso facto) una buona padronanza delle lingue, e magari non sa che un traduttore serio non traduce dalla propria madrelingua in un'altra.

Non lo fare. Anche se ritieni di avere un'ottima conoscenza dell'altra lingua. Anche se gli altri te lo dicono. Anche se la parli e la scrivi da una vita. Non lo fare.

Tu ti fideresti al 100% di un contratto, un manuale, una relazione, in lingua italiana che è stato tradotto in italiano da un inglese?




[Edited at 2008-11-02 13:33]


Direct link Reply with quote
 

James (Jim) Davis  Identity Verified
Seychelles
Local time: 14:42
Italian to English
L'agenzia costituisce sempre una barriera Nov 3, 2008

La mia esperienza con le agenzie è sempre stata brutta. Grazie a dio che ormai riesco a lavorare direttamente con i miei clienti.
Ciò che odiavo di più era che l'agenzia non voleva mai mettermi in contatto con gli autori. Quanto ho imparato seduto accanto all'autore, un ingegnere, un docente universitario a leggere e analizzare insieme la mia traduzione!! Cosa mai permesso con le agenzie, con la loro paura di essere derubate.


Direct link Reply with quote
 

Elena Simonelli  Identity Verified
Italy
Local time: 11:42
English to Italian
+ ...
Tradurre verso lingue straniere Nov 4, 2008

A me però nessuna agenzia ha chiesto mai di tradurre verso lingue diverse dalla mia lingua madre; mi chiedono molto raramente perfino di tradurre da italiano a spagnolo, anche se è uno dei servizi che offro.
Forse il motivo è che nel curriculum ho indicato chiaramente quali sono le mie combinazioni linguistiche e le lingue attive, invece di indicare semplicemente il livello di conoscenza?


Direct link Reply with quote
 

Paola Dentifrigi  Identity Verified
Italy
Local time: 11:42
Member (2003)
English to Italian
+ ...
a me capita Nov 4, 2008

Qualcuno mi ha chiesto d tradurre in PL o RO, benché sia chiarissimo dal mio CV e profilo.
Ma non mi passa nemmeno per l'anticamera del cervello. Peraltro, non mi fanno una buona impressione quelli che me lo chiedono...


Direct link Reply with quote
 
xxxDupea
Italy
Local time: 11:42
English to Italian
+ ...
Elenchi agenzie? Nov 7, 2008

Salve a tutti.

io pur di lavorare ne farei volentieri di "prove" di traduzione. Ma una cosa che ho notato è che cercando su internet, magari su Google, "agenzie di traduzione" o mi escono siti che non risponderanno mai o niente. Ho anche provato agenzie di orgnizzazione eventi ma quelli traducono poco, hanno più bisogno di interpreti. Agenzie di traduzione fisiche non ce ne sono??? Avreste un elenco delle più importanti in Italia magari?
Ne avrei davvero bisogno
Graciasssss

[Modificato alle 2008-11-07 16:57]

[Modificato alle 2008-11-12 13:44]


Direct link Reply with quote
 

Stefano Incerti
Italy
Local time: 11:42
German to Italian
+ ...
Le faccio i miei complimenti Nov 17, 2008

Salve Marina,
ho letto il modus operandi della sua agenzia e le posso dire che è sicuramente è il modo più corretto di agire nella scelta di un traduttore.
Recentemente, proprio per i motivi che lei ha indicato nel suo post, ho deciso di non svolgere più test di prova.
Penso che lei sia una delle poche persone che ha capito che esiste una sottilissima linea di demarcazione tra la sensibilità del revisore di capire oppure no.

Noi traduttori siamo gli unici professionisti ai quali è richiesta una prova delle nostre capacità nonostante il possesso di un titolo di studio legalmente riconosciuto quale il diploma o la laurea, la presentazione di referenze e che dobbiamo sopportare anche il giudizio di un nostro collega che spesso non riesce ad essere completamente imparziale perché investito del suo ruolo da parte dell'agenzia stessa.
Le vorrei raccontare un fatto che mi è successo oggi:
scrivo ad un'agenzia dicendo che non sono più disposto a svolgere test di prova per gli stessi motivi che Lei riporta nel suo post aggiungendo che dopo undici anni di esperienza con agenzie tedesche, inglesi, olandesi e svizzere in vari campi linguistici nomi sembrava il caso di sottopormi ad un test in quanto io personalmente dubito notevolmente che si possa realmente giudicare una persona con un semplice test. Sono stato sincero.
Nella e-mail dell'agenzia venivo praticamente incolpato di millantare le mie capacità in quanto se fossi stato veramente all'altezza dei loro standard qualitativi mi sarei sottoposto senza paura ad un test.
Forse loro non sanno che in due mesi ho svolto 17 test di capacità ottenendo 0 ordini nonostante i miei test fossero stati per la maggior parte (tranne uno) giudicati conformi.

L'agenzia inoltre a puro titolo di scherno ha svolto una "revisione" della mia e-mail correggendo alcuni errori, dovuti principalmente al fatto che per scrivere le e-mail e questo post sto usando un software di dettatura e riconoscimento vocale. Dicendo che da questi errori si capiva che faccio degli sbagli.
Inoltre, in un'ultima e-mail sempre dell'agenzia il mio cognome: "INCERTI" veniva fatto oggetto di scherno.

riporto:
Ho una battuta: incerti..il suo cognome, la dovrebbe ispirare a diventare più umile..o incerto..




Avendo interrotto la corrispondenza ricevevo due telefonate da parte dell'agenzia stessa e da parte della titolare che che mi ha lasciato un messaggio in segreteria dicendo che era veramente curiosa di conoscere una persona come me.

C'è anche un aspetto che spesso viene dimenticato dalle agenzie che sottopongono i test di capacità: posso ricevere un test e farlo fare ad un altro.
Io preferisco non farne più e penso di essere stato sincero.
Grazie a tutti



Marina Braito wrote:


La nostra agenzia procede in questo modo: al traduttore "nuovo" viene inviato un primo lavoro (non troppo lungo) e infine il revisore "decreta" se è idoneo o meno a entrare nel nostro dbase.
La traduzione viene pagata sempre, anche se deve essere completamente rifatta (e capita molto più spesso di quello che potreste pensare!), e al traduttore viene dato feedback (inviato traduzione corretta o rifatta) e detto quello che c'è da dire.

In questa fase esiste una sottilissima linea di demarcazione che sta nella sensibilità del revisore di capire se il "nuovo" traduttore è in grado di crescere all'interno della nostra azienda o meno; cioè bisogna spesso capire se il traduttore ha le potenzialità di migliorare anche se con il primo lavoro non ha consegnato una traduzione eccelsea.
Questa parte del lavoro è difficilissima ed è una cosa con la quale combattiamo giornalmente con i revisori, che sono a volte molto selettivi.


Marina


Direct link Reply with quote
 
monopoli
Italy
Local time: 11:42
Italian to French
+ ...
Agenzie di Traduzione Nov 17, 2008

Ciao Ragazzi, io invece vorrei chiederVi un informazione...

Adoro le lingue straniere ed in particolar modo il francese difatti a febbraio devo fare il test per il DALF e tra qualche giorno inizio il corso di spagnolo e sto praticando l'inglese (che ancora è molto scolastico), ma secondo voi, potrei lavorare con le agenzie non avendo una laurea in lingue, dato che chiedono una qualifica ed il tipo di traduzione da effettuare (sto pensando anche di acquistare qualche dizionario in francese di teminologia specifica come ad esempio giuridico, amministrativo, medicina, ecc)...

Cosa mi consigliate di fare???

Aiutatemi perchè adoro le traduzioni e sopratutto parlare in francese ma immagino che l'interpretariato se non ho la laurea sia difficile...

Ditemi voi che siete più esperti di me.

Ciao e grazie


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Lavorare con le agenzie..

Advanced search






Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »
SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs