Mobile menu

Pages in topic:   [1 2] >
Off topic: Non voglio Natale a novembre...
Thread poster: Anna Marta Chelicka-Bernardo

Anna Marta Chelicka-Bernardo  Identity Verified
Poland
Local time: 11:56
Member (2008)
Italian to Polish
+ ...
Nov 25, 2008

Non vi sembra troppo presto per questa febbre di Natale?
A me decisamente sì.
Meno male che ci sono Tutti i Santi ..... se no, il caos natalizio comincerebbe probabilmente subito dopo Ferragosto.
Saluti e buoni acquisti natalizi a tutti


Direct link Reply with quote
 

Christel Zipfel  Identity Verified
Italy
Member (2004)
Italian to German
+ ...
A me pare che Nov 25, 2008

l'anno scorso (e sicuramente anche due anni fa) la kermesse fosse cominciata pure prima. Quest'anno almeno, i panettoni e i torroni sono spuntati solo la settimana scorsa. Ero quasi contenta:-)
Certo, i commercianti devono vendere... (non si sa bene a chi, visto che di soldi ce ne sono pochi in giro...).


Direct link Reply with quote
 

Liliana Roman-Hamilton  Identity Verified
Local time: 02:56
English to Italian
C'e' di peggio... Nov 26, 2008

Anna Marta,

Qui negli USA cominciano a SETTEMBRE a bombardare, sia in tv che nei negozi, quindi guarda che c'e' di peggio. Ci sono canali di shopping in tv che fanno il "Christmas Shoppe" a LUGLIO.
La maggior parte dei negozi neanche mettono via la roba per Halloween che gia' hanno pronta sugli scaffali quella di Natale.

La gente poi qui ha gia' cominciato a mettere fuori le decorazioni di Natale e non e' neanche arrivato il giorno del Ringraziamento, che quest'anno cade il 27 novembre, quindi tra 2 giorni. Di solito qui i giorni immediatamente dopo il Ringraziamento la gente mette su tutte le decorazioni natalizie per casa e le tira giu' intorno al 27-30 dicembre, quindi piu' di un mese con lo sfarfallio di luci e decorazioni.

Per non parlare del BLACK FRIDAY, ossia il venerdì dopo il Ringraziamento, dove i grandi negozi aprono alle 5 di MATTINA (avete letto bene) perche' lanciano le super-offerte per lo shopping natalizio. Una cosa allucinante, gente che campeggia tutta la notte per entrare per prima, persone in fila per ore, corse tra i corridoi neanche fosse la corsa campestre. Roba da film di Fantozzi e corazzata Potemkin.

Quindi ragazzi non vi lamentate di quello che vedete o avete in Italia, che ci sono paesi in cui la corsa al Natale inizia ben prima e la situazione e' ben piu' allarmante.

Un saluto dalla California e buon Thanksgiving a tutti i colleghi in America che lo festeggeranno. Io il Black Friday lo passero' a casa di mia cognata, possibilmente in panciolle.

[Edited at 2008-11-26 07:54 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Chiara Righele  Identity Verified
Italy
Local time: 11:56
English to Italian
+ ...
Una provocazione... Nov 27, 2008

...sperando di non aver infranto alcuna regola del sito

Buy nothing Christmas

e Buy nothing day
Buy nothing day - Italia


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 11:56
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Vittima dellla "corsa al consumismo" Nov 29, 2008

Liliana Roman-Hamilton wrote:

er non parlare del BLACK FRIDAY, ossia il venerdì dopo il Ringraziamento, dove i grandi negozi aprono alle 5 di MATTINA (avete letto bene) perche' lanciano le super-offerte per lo shopping natalizio. Una cosa allucinante, gente che campeggia tutta la notte per entrare per prima, persone in fila per ore, corse tra i corridoi neanche fosse la corsa campestre. Roba da film di Fantozzi e corazzata Potemkin.
[/quote]

Ciao Liliana

E infatti, è di ieri la notizia, riportata da Internet, che, probabilmente proprio in occasione di questa tremenda "kermesse" annuale degli acquisti, un povero commesso di un supermercato americano ci ha proprio rimesso la vita, schiacciato dalla folla impazzita che ha preso letteralmente d'assalto il supermercato... Più "Black Friday" di così!!...

A presto,

Gaetano


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Oppure... Dec 1, 2008

Chiara_R wrote:

...sperando di non aver infranto alcuna regola del sito

Buy nothing Christmas

e Buy nothing day
Buy nothing day - Italia


...pagare qualcosa per comprare niente:

http://de-gifting.com/faq.html

(confesso che questa non l'ho proprio capita!)


Direct link Reply with quote
 

Liliana Roman-Hamilton  Identity Verified
Local time: 02:56
English to Italian
gia'... Dec 1, 2008

Gaetano Silvestri Campagnano wrote:


Ciao Liliana

E infatti, è di ieri la notizia, riportata da Internet, che, probabilmente proprio in occasione di questa tremenda "kermesse" annuale degli acquisti, un povero commesso di un supermercato americano ci ha proprio rimesso la vita, schiacciato dalla folla impazzita che ha preso letteralmente d'assalto il supermercato... Più "Black Friday" di così!!...

A presto,

Gaetano



Che tristezza... davvero le corazzate Potemkin...


Direct link Reply with quote
 

Silvia Barra  Identity Verified
Italy
Local time: 11:56
English to Italian
+ ...
Black Friday Dec 2, 2008

Liliana Roman-Hamilton wrote:



Per non parlare del BLACK FRIDAY, ossia il venerdì dopo il Ringraziamento, dove i grandi negozi aprono alle 5 di MATTINA (avete letto bene) perche' lanciano le super-offerte per lo shopping natalizio. Una cosa allucinante, gente che campeggia tutta la notte per entrare per prima, persone in fila per ore, corse tra i corridoi neanche fosse la corsa campestre. Roba da film di Fantozzi e corazzata Potemkin.



Ho visto al telegiornale il black friday: tremendo! Ho anche sentito del ragazzo che lavorava in un centro commerciale che è stato calpestato dalla folla ed è morto. Mi sembra aussurdo e pazzesco.
Per me Natale a novembre vuol solo dire comprare i regali con calma e senza rincari, per evitare file fantozziane e attacchi di nervi.
Però sono d'accordo. Per me il periodo natalizio inizia l'8 dicembre: prima è troppo presto.
Ciao a tutti
Silvia

[Modificato alle 2008-12-02 14:18 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Comunque sia... Dec 2, 2008

Silvia Barra wrote:

Liliana Roman-Hamilton wrote:



Per non parlare del BLACK FRIDAY, ossia il venerdì dopo il Ringraziamento, dove i grandi negozi aprono alle 5 di MATTINA (avete letto bene) perche' lanciano le super-offerte per lo shopping natalizio. Una cosa allucinante, gente che campeggia tutta la notte per entrare per prima, persone in fila per ore, corse tra i corridoi neanche fosse la corsa campestre. Roba da film di Fantozzi e corazzata Potemkin.



Ho visto al telegiornale il black friday: tremendo! Ho anche sentito del ragazzo che lavorava in un centro commerciale che è stato calpestato dalla folla ed è morto. Mi sembra aussurdo e pazzesco.
Per me Natale a novembre vuol solo dire comprare i regali con calma e senza rincari, per evitare file fantozziane e attacchi di nervi.
Però sono d'accordo. Per me il periodo natalizio inizia l'8 dicembre: prima è troppo presto.
Ciao a tutti
Silvia

[Modificato alle 2008-12-02 14:18 GMT]



Non è che siccome è Black Friday tutti muoiono in tutti i negozi degli USA. Sono molto bravi i giornalisti italiani a fare "cherry picking" e selezionare solo le notizie negative degli Stati Uniti, secondo il motto: "Be it thy course, to busy giddy minds With foreign quarrels". Chissà come mai, nessuno fa reportage sui negozi con saldi, prezzi bassi e alla portata di tutti che ci sono qua, per tutti i tipi di merci, prima e dopo Natale, mentre in Italia si viene spennati sempre, prima e dopo Natale.


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 11:56
Member (2005)
English to Italian
+ ...
In Italia non siamo ancora allo shopping stile "Fort Apache" Dec 2, 2008

Giuseppina Gatta wrote:

Non è che siccome è Black Friday tutti muoiono in tutti i negozi degli USA. Sono molto bravi i giornalisti italiani a fare "cherry picking" e selezionare solo le notizie negative degli Stati Uniti, secondo il motto: "Be it thy course, to busy giddy minds With foreign quarrels". Chissà come mai, nessuno fa reportage sui negozi con saldi, prezzi bassi e alla portata di tutti che ci sono qua, per tutti i tipi di merci, prima e dopo Natale, mentre in Italia si viene spennati sempre, prima e dopo Natale.


Ciao Giuseppina

In primo luogo mi sembra curiosa questa critica verso l'Italia fatta proprio da te che sei italiana, sebbene tu viva negli Stati Uniti: come se non bastassero poi le critiche che già riceviamo dai non italiani che ci guardano da lontano o comunque in modo spesso distorto e condizionato da luoghi comuni (colleghi esclusi naturalmente, ma mi riferisco soprattutto agli incredibili articoli di giornale che periodicamente compaiono in famose testate europee e americane, a volte discussi proprio in questo forum).

Inoltre, secondo me i giornalisti italiani potranno fare tutto il "cherry picking" che si possa immaginare (e peraltro, se la notizia è vera, perché non avrebbero dovuto riportarla dato che è il loro mestiere?) ed i nostri negozi essere anche i peggiori e più disonesti al mondo, ma non mi risulta di aver mai sentito che un commesso di un negozio italiano sia stato travolto e ucciso da una folla straripante che prende d'assalto i negozi come se si trattasse dell'assedio di Fort Apache.

Gaetano


[Modificato alle 2008-12-02 22:07 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Sì ma Dec 2, 2008

Gaetano Silvestri Campagnano wrote:


In primo luogo mi sembra curiosa questa critica verso l'Italia fatta proprio da te che sei italiana,




[Modificato alle 2008-12-02 22:07 GMT]


NOn è che siccome sono italiana devo chiudere gli occhi e le orecchie davanti alle tante contraddizioni della mia nazione di origine (tra l'altro non è colpa mia se sono italiana, ma dei miei genitori)


Gaetano Silvestri Campagnano wrote:

Inoltre, secondo me i giornalisti italiani potranno fare tutto il "cherry picking" che si possa immaginare (e peraltro, se la notizia è vera, perché non avrebbero dovuto riportarla dato che è il loro mestiere?) ed i nostri negozi essere anche i peggiori e più disonesti al mondo, ma non mi risulta di aver mai sentito che un commesso di un negozio italiano sia stato travolto e ucciso da una folla straripante che prende d'assalto i negozi come se si trattasse dell'assedio di Fort Apache.

Gaetano


[Modificato alle 2008-12-02 22:07 GMT]


E infatti, qui confermi implicitamente quello che ho detto prima. In Italia non succede proprio perché non esistono offerte come queste, non perché noi siamo "migliori". Ti garantisco che, almeno nella mia città d'origine (Bari), scavalcherebbero corpi viventi e morenti e taglierebbero la folla a fette con il machete se ci fossero le offerte che hanno qua (tanto per fare un esempio a caso: Ipod originale venduto nel negozio della catena 99 Cent Store a 99 cent nel giorno dell'inaugurazione).


Direct link Reply with quote
 

Liliana Roman-Hamilton  Identity Verified
Local time: 02:56
English to Italian
riflettiamoci Dec 3, 2008

Riflettiamoci: nel cherry picking fa piu' notizia il poveretto che viene calpestato da una folla scalpitante che quella degli sconti megagalattici che vengono lanciati in questi periodi dalle grandi catene americane.

Concordo con Giusi: gli sconti che si hanno in questo periodo in questo paese, raramente (se non mai) si trovano in Italia. E non perche' vogliamo buttare fango sul nostro paese d'origine, per carita'.
In Italia, non ricordo di aver visto prezzi stracciatissimi prima di Natale, certo le offerte c'erano, ma non a questi livelli, e certi prodotti (quelli che facevano piu' gola o erano piu' in voga) venivano venduti a prezzo pieno o solo leggerissimamente scontati. Poi solo dopo Natale c'erano i saldi, veri o presunti, e sempre con la regola che ogni acquisto non si poteva rimborsare ne' cambiare.

Invece qui proprio venerdi' scorso, (il famigerato black friday), ma nel pomeriggio, sono andata da Target a Reno perche' mia cognata stava cercando una digicam e c'erano delle offerte pazzesche: una Kodak Easy Share, 10 megapixel scontata a $ 85 (praticamente circa 60 euro) da 135$ originali.... Televisori a schermo piatto e a 32 pollici per una manciata di centinaia di dollari (l'anno scorso sforavano i 1000$). E nonostante le super offerte, qui hai tempo addirittura 30 o 45 giorni per chiedere il rimborso della merce acquistata nel caso tu cliente non sia soddisfatto al 100%. Non hai piu' lo scontrino? Non c'e' problema, non ti ridiamo i soldi in mano, ma un credito nel nostro negozio per comprare qualcos'altro. Succedono queste cose in Italia sotto i saldi? NO a quanto io ricordi (a meno che non siano cambiate le regole). Non ditemi che non avete visto quei cartelli con su scritto "la merce in saldo non si cambia e non si rimborsa nemmeno con lo scontrino".

Posso comprendere da un certo lato la voglia di lanciarsi su queste mega offerte che francamente sono ottime, ma quando questa frenesia sfora nella cecita' totale che rasenta la follia, tanto da farci scappare il morto, e' inaccettabile. Non so se lo hanno detto in tv in Italia, ma nonostante quel poveretto fosse stato calpestato e morente, la gente che era entrata da Walmart come un branco di bufali in corsa, passandogli sopra, ha continuato a fare shopping come se nulla fosse. Il personale di Walmart ha cercato di fare uscire la gente ma, non riuescendo a farla uscire, hanno dovuto chiamare la polizia per fare evacuare l'ipermercato. Ora la stessa polizia sta cercando attraverso le telecamere interne di rintracciare e riconoscere i responsabili del calpestamento, per accusarli di omicidio.... Una storia triste e folle allo stesso tempo.


Direct link Reply with quote
 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 10:56
Member (2008)
Italian to English
Non lo faccio Dec 7, 2008

Da anni non faccio Natale. Per me è il periodo più silenzioso e pacifico dell'anno. Che bello!

Direct link Reply with quote
 

Gianni Pastore  Identity Verified
Italy
Local time: 11:56
Member (2007)
English to Italian
E io direi: meno male Dec 7, 2008

Giuseppina Gatta wrote:

In Italia non succede proprio perché non esistono offerte come queste, non perché noi siamo "migliori".


Perchè:

1) Preferisco non avere commessi morti sulla coscienza

2) La gente sarebbe ancora più spinta a comprare cose di cui non ha assolutamente bisogno, indebitandosi ancora di più. Il cellulare si deve cambiare quando si rompe, non ogni sei mesi. Conosco muratori e carpentieri - professioni rispettabilissime - che vanno in giro con il Blackberry. Ora, non che un carpentiere non sia autorizzato a possedere un Blackberry, ci mancherebbe altro, ma a occhio e croce non mi sembra il tipo che riceve montagne di email ogni giorno e deve controllare online l'indice CAC40 di Francoforte per vedere come se la stanno cavando i suoi Futures...

In USA stanno facendo di tutto per svuotare gli scaffali, vendendo addirittura sottocosto, ma secondo me le catene di negozi stanno ripetendo lo stesso errore che hanno fatto le banche con i mutui subprime. Invogliano la gente a spendere e a preoccuparsi dopo delle conseguenze. Col risultato che svuoteranno sì gli scaffali, ma col rischio di non incassare ciò che gli spetta, perchè nel frattempo John Doe è stato licenziato e non può più pagare i conti delle carte di credito.


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
E io direi ancora: Mah... Dec 8, 2008

Da quando sono qua non so se compro più cose inutili di prima (non sono una gran consumista), so però che i miei 100$ vanno molto più lontano del corrispondente in Euro di quando ero in Italia, e questo non mi sembra affatto negativo. Tra l'altro, il reddito netto che mi rimane dopo le tasse mi consente di comprare quello che mi serve senza dover fare i salti mortali, come quando ero in Italia.

Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Non voglio Natale a novembre...

Advanced search






TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs