Mobile menu

Pages in topic:   [1 2] >
s.a.s. è possibile?
Thread poster: stecc
stecc
Local time: 22:32
English to Italian
+ ...
Feb 5, 2009

ciao a tutti,
ho bisogno del vostro aiuto, sono disperata. Su suggerimento del mio commercialista ho aperto (sto tentando di aprire) una s.a.s. Naturalmente essendo una traduttrice nelle attività svolte ho inserito traduzioni, revisioni, consuelenze linguistiche, ecc., insomma quello che ho sempre fatto. Adesso mi dicono che alla camera di commercio non hanno accettato la prratica di inizio attività in quanto le attività indicate "fanno pensare a un'attività professionale". Il commercialista è rimasto anche lui a bocca aperta. Stiamo cercando di capire se in effetti esistono s.a.s. che fanno queste cose (le agenzie di solito sono srl, mi sembra). Qualcuno ha esperienze simili (magari positive!)?
grazie infinite
Stefania


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 22:32
Italian to Spanish
+ ...
Le agenzie... Feb 5, 2009

Le agenzie di traduzioni possono essere ditte individuali iscritte regolarmente alla Camera di Commercio, cooperative e società di qualsiasi tipo; l'unica cosa che cambia è la responsabilità assunta dai soci che rispondono in varie maniere.
In realtà per la costituzione di una s.a.s. che è una della forme societarie più semplici, ci deve essere una attività commerciale o di intermediazione orientata o alla produzione di BENI o alla produzione di SERVIZI.


Per esempio, qui in questo link, viene definita la s.a.s.:

http://www.arcidonna.it/eurodonna/impresa/Societa/Sas.html

María José



[Modificato alle 2009-02-05 10:37 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Elena Bellucci
Local time: 22:32
Partial member (2003)
English to Italian
+ ...
Adesso mi preoccupo Feb 5, 2009

Ho firmato ieri con il notaio l'apertura di una sas, anch'io su suggerimento del commercialista. Alla camara di commercio non credo che gli abbiano fatto storie. A questo punto incrocio le dita perché ovviamente ho già chiuso la partita iva da professionista. Panico!!!
Per quel che posso dedurre dalla mia situazione, l'inquadramento dovrebbe essere come società di servizi. Comunque so di sicuro che ci sono agenzie inquadrate come sas.
Che dire... in bocca al lupo e incrociamo le dita!


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 22:32
Italian to Spanish
+ ...
Feb 5, 2009

Esatto, è come dici tu, Elena.

Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 22:32
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Perché una s.a.s.? Feb 5, 2009

Scusate la domanda, se porta off-topic. Ma avete pensato ad una s.a.s. per vantaggi fiscali o per quali altri motivi? Non dovrebbe esserci (almeno teoricamente, credo) una percentuale importante rappresentata da intermediazione o lavori in outsourcing?

Direct link Reply with quote
 
stecc
Local time: 22:32
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
sono totalmente disorientata Feb 5, 2009

grazie davvero a tutte voi che mi avete risposto così rapidamente.
Vorrei essere più chiara nella descrizione della mia situazione, ma davvero non credevo che ci sarebbero stati problemi, mi sono fidata ciecamente del commercialista contanto di continuare a fare il mio bel lavoro di traduttrice senza cambiare null'altro che l'intestazione ... Insomma mi immaginavo una cosa lineare.
La decisione è stata presa per ragioni legate ai vantaggi fiscali e previdenziali (peccato scoprire poi che ci sono svantaggi immediati in termini di costi: linea telefonica business, assicurazione,... - scoperto lunedì)
A questo punto non so davvero cosa fare, quasi quasi sto iniziando a sperare che non si possa fare. Mi sembra di avere fatto un passo sbagliato e in più in modo sbadato!


Direct link Reply with quote
 

Fabio Scaliti  Identity Verified
Italy
Local time: 22:32
Member (2004)
German to Italian
+ ...
Assicurazione e linea business? Feb 5, 2009

Ciao stecc,

potresti spiegarci di che tipo di assicurazione si tratta, e perché sia obbligatoria una linea business?

Anche io sto avviando in questi giorni le pratiche per il passaggio a SAS, ma di ciò il mio commercialista non ha mai parlato (nonostante sia sempre molto scrupoloso).

Grazie mille,

Fabio


Direct link Reply with quote
 
stecc
Local time: 22:32
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
assicurazione ecc. Feb 5, 2009

Ciao Fabio,
allora per l'assicurazione si tratta dell'assicurazione sul lavoro che pare sia obbligatoria per tutte le società di qualsiasi genere e tipo. la linea business perchè altrimenti non è possibile scaricare le spese del telefono e di internet. Questo è quanto so per ora, ma oggi pomeriggio andrò dal commercialista e mi farò spiegare per filo e per segno tutto, questa volta davvero tutto!

stefania


Direct link Reply with quote
 

Elena Bellucci
Local time: 22:32
Partial member (2003)
English to Italian
+ ...
La scelta Feb 5, 2009

Si, mi è stata consigliata per una questione principalmente fiscale (soprattutto per la parte INPS e gestione separata) e anche perché facendo effettivamente anche un po' di outsourcing secondo il commercialista la gestione e la fatturazione diventano più coerenti e nessuno può più obiettare se fatturi a 30 gg, 60 gg perché il professionista fattura solo "soldi alla mano" (ma molte agenzie pagano solo se vedono fattura ... e a volte manco con quella). Dopo lunghe discussioni abbiamo escluso una srl perché è costosa e complessa da gestire, una snc non dava nulla in più e presentava più problemi nel rapporto tra i soci, mentre una sas è fondamentalmente un tipo di società molto semplice da un punto di vista amministrativo, non ha un capitale minimo da versare e i soci accomandanti non devono fare nient'altro che conferire la loro quota, aspettare gli utili e in caso di problemi rischiano solo quanto hanno investito.
Limiti effettivi sulla percentuale di lavoro interno o esterno non ce ne dovrebbero essere, almeno a logica, nel senso che definendosi società di servizi l'obiettivo è vendere il servizio. L'esempio preferito del mio commercialista è l'impresa di pulizie formata da 3 soci che normalmente svolgono il lavoro da soli ma ogni tanto chiamano la signora Pina quando hanno troppo lavoro.
Se invece ti definisci Agenzia, credo che effettivamente si sottindenda l'intermediazione, ma in materia non mi sono documentata.
Avevo provato a informarmi per l'apertura di uno studio associato, ma mi dicono valga solo per alcune categorie e ovviamente non per i traduttori e che comunque non ci avrei fatto un gran guadagno.
Non vi so dire molto di più sugli aspetti pratici della gestione del lavoro perché anche io sono in fase di passaggio, ancora ad esempio non mi hanno assegnato la nuova partita iva, e dopo un mese in cui sembravo Amleto col teschio in mano a chiedermi "società o non società" ora leggendo questo thread mi sto anche un pochino preoccupando... Se saltano fuori problemi vi aggiorno (prima di farmi arrestare per aver strozzato il commercialista)


Direct link Reply with quote
 

Elena Bellucci
Local time: 22:32
Partial member (2003)
English to Italian
+ ...
Spese Feb 5, 2009

stecc wrote:

Ciao Fabio,
allora per l'assicurazione si tratta dell'assicurazione sul lavoro che pare sia obbligatoria per tutte le società di qualsiasi genere e tipo. la linea business perchè altrimenti non è possibile scaricare le spese del telefono e di internet. Questo è quanto so per ora, ma oggi pomeriggio andrò dal commercialista e mi farò spiegare per filo e per segno tutto, questa volta davvero tutto!

stefania


Io onestamente l'assicurazione l'avevo fatta anche da libera professionista, quindi non mi ero posta il problema. Però il commercialista non me ne ha parlato. Sei sicura che sia obbligatoria? Non è che è obbligatoria l'RC terzi se hai la sede aperta al pubblico?

Linea business: Occhio! non significa necessariamente linea più costosa, non farti infinocchiare dai provider che cercano di vendere il pacchetto ultra-mega-iper-super-tuttocompleto da 320 linee più teletrasporto sul cellulare, alla fine dei conti basta un normale contratto Office fatturato alla sas e non a te come persona.


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 22:32
Italian to Spanish
+ ...
La convenienza dipende dal singolo reddito di ogni socio Feb 5, 2009

Mariella Bonelli wrote:

Scusate la domanda, se porta off-topic. Ma avete pensato ad una s.a.s. per vantaggi fiscali o per quali altri motivi? Non dovrebbe esserci (almeno teoricamente, credo) una percentuale importante rappresentata da intermediazione o lavori in outsourcing?


Credo che i vantaggi fiscali siano nella ripartizione del reddito, ma dipende da chi sia il socio. Se si vogliono associare in s.a.s. due professionisti, per esempio marito e moglie, ciascuno dei quali ha già un reddito abbastanza elevato, la società non conviene.
In questo senso, penso non si possa generalizzare in assoluto. Un traduttore può trovare convenienza fiscale nel creare una società e l'altro può trovarla nel creare una ditta individuale o nel mantenere il proprio regime fiscale da libero professionista.
Comunque, come dici tu, si passa normalmente da un regime all'altro (da professionista a società o da professionista a ditta individuale iscritta alla CCIAA) quando una percentuale importante è rappresentata dall'intermediazione. Detto più semplicemente, chi lavora in outsourcing sarebbe tenuto all'iscrizione alla CCIAA (in regime societario o come ditta individuale) perché in teoria il libero professionista non è un intermediario e non potrebbe farlo se non in modo del tutto occasionale.

María José

[Modificato alle 2009-02-05 16:23 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Silvina Dell'Isola Urdiales  Identity Verified
Italy
Local time: 22:32
Member (2003)
Italian to Spanish
+ ...
Sas è possibile Feb 5, 2009

Ciao Stecc, ciao tutti,

condivido in pieno con quanto finora sostenuto da María José, io sono titolare di una Sas, e non vedo tutta questa tragedia, ritengo che sia una buona strategia per liberarsi della gestione separata, ma ovviamente dipende da con chi la fai...

Per il resto, manterrai la tua contabilita' come se tu fossi un professionista normale, il tuo IVA trimestrale, pagherei i tuoi contributi INPS e fatturerai per l'appunto un servizio di traduzione...

Io continuo a lavorare con i miei soliti clienti che sono per la stragrande maggioranza agenzie di traduzioni, non c`é nessun problema o vincolo al riguardo, anzichè fatturare come freelance fatturerai come Sas, il tutto IVA esclusa, senza la rivalsa del 4%


HTH

silvina

[Edited at 2009-02-06 08:04 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Dragomir Kovacevic  Identity Verified
Italy
Local time: 22:32
Member
Italian to Serbian
+ ...
ditta individuale=lavoratore autonomo=impresa Feb 6, 2009

Qualcuno prima nel forum aveva scritto in modo coerente che una ditta individuale, a patto che sia inscritta nella Camera di Commercio dichiarando lo svolgimento della professione in modalità da impresa, può tranquilamente addottare il sistema previdenziale per Artigiani e Commercianti - un forfait di incirca 3000 euro annuali.

Per maggior parte dei colleghi la parte più dolente è il sistema previdenziale tramite la Cassa di Gestione separata, è ovvio. E' un pozzo senza fondo, che un giorno contribuirà il 20 percento dell'importo mensile versato.

Alcuni colleghi desiderebbero avere una Cassa speciale per i professionisti traduttori e molto probabilmente, sognano di versare i contributi previdenziali solo nei mesi in cui lavorano. Questo è fantasmagorico; anche rivolgendosi alle Case di assicurazione, uno deve stare all'obbligo di versare cumulativamente gli importi mensili, altrimenti, l'effetto è nullo.

Prima di pensare di crearsi una società, si potrebbbero valutare gli eventuali benefici tra il sistema proposto nel primo paragrafo di questo messaggio, ed il sistema societario che in realtà, considera i salari come spese. Comunque, i titolari di una S.a.S. non potranno avere dei stipendi, ma soltanto loro odierni o futuri impiegati.

Dragomir


[Edited at 2009-02-06 12:45 GMT]


Direct link Reply with quote
 

2G Trad  Identity Verified
Italy
Local time: 22:32
Member (2000)
English to Italian
+ ...
Vantaggi pratici Feb 6, 2009

Ciao Elena,

Elena Bellucci ha scritto:
Si, mi è stata consigliata per una questione principalmente fiscale (soprattutto per la parte INPS e gestione separata) e anche perché facendo effettivamente anche un po' di outsourcing secondo il commercialista la gestione e la fatturazione diventano più coerenti e nessuno può più obiettare se fatturi a 30 gg, 60 gg perché il professionista fattura solo "soldi alla mano" (ma molte agenzie pagano solo se vedono fattura ... e a volte manco con quella).


Quali sono i vantaggi pratici (in termini economici) dal punto di vista contributivo? E dal punto di vista fiscale?

Qual è il numero minimo di soci di una S.A.S (2 immagino)?

Conviene solo per chi fa outsourcing?

Grazie per le risposte
Ciao!
Gianni


Direct link Reply with quote
 

Elena Bellucci
Local time: 22:32
Partial member (2003)
English to Italian
+ ...
Per quel che mi hanno spiegato... Feb 6, 2009

2G Translations wrote:
Quali sono i vantaggi pratici (in termini economici) dal punto di vista contributivo? E dal punto di vista fiscale?

Qual è il numero minimo di soci di una S.A.S (2 immagino)?

Conviene solo per chi fa outsourcing?


Ciao Gianni,
dunque, nel mio caso il vantaggio primario è il passaggio dalla gestione separata alla cassa previdenziale dei commercianti, che prevede un versamento fisso annuo + una percentuale sulle eccedenze oltre un certo reddito.
Da un punto di vista strettamente fiscale, non ci sono credo grossissime differenze. Rimane da vedere se beneficierò di qualche agevolazione se la società viene considerata nuova attività. Probabilmente no, visto che rimango nello stesso settore.
Comunque, gli utili vengono ripartiti tra i soci quindi, a seconda di come sono suddivise le quote, c'è anche una ripartizione degli oneri fiscali. E qui entrano in gioco le valutazioni specifiche sulle quote e i redditi dei soci.
Il minimo dei soci è due. Ovviamente, se uno dei due si ritira, la società si scioglie.
Per il resto, la differenza di fare o meno outsourcing non credo si veda in termini di convenienza, semmai di trasparenza amministrativa.


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

s.a.s. è possibile?

Advanced search






SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »
SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs