Come tradurre i videogiochi? Manuali ed esperienze
Thread poster: Alain Dellepiane

Alain Dellepiane  Identity Verified
Japan
Local time: 07:56
English to Italian
Feb 10, 2009

Dato che un testo dedicato alla traduzione dei videogiochi ancora non esiste, ho pensato di studiare quei (pochi) libri che almeno parlano della loro scrittura. Il primo che ho "affrontato" è "Game Writing: Narrative Skills for Videogames", pubblicato dall'IGDA (International game developer's association), di cui trovate alcuni riassunti a fine post.

Devo ammettere che è uno libro molto utile, ma faticossimo. Sia perché è scritto a più mani (e quindi disomogeneo e dispersivo), sia perché bisogna separare le parti utili per noi (la distinzione narrazione implicita) da quelle decisamente meno rilevanti (il Cammino dell'eroe).

"Writing for videogames" di Steve Ince è molto più accessibile, ma decisamente meno "denso". Spaziando fra "game styles", "targeting an audience", "promoting yourself" diventa più una lista di consigli che un vero saggio.

"A practical guide to Localization" di Bert Esselink e "The Game Localization Handbook" di Heather Chandlers sono interessanti, ma riguardano soprattutto il lato software/produzione.

E voi? Conoscete siti o testi (anche di altre specializzazioni) che possano essere utili nella nostra specializzazione?

http://www.localization.it/gamewrite1/
http://www.localization.it/gamewrite2/
http://www.localization.it/gamewrite3/
http://www.localization.it/gamewrite4/


Direct link Reply with quote
 
xxxMilena Bosco  Identity Verified
Italy
Local time: 00:56
English to Italian
+ ...
Ciao Alain Feb 10, 2009

Condivido la tua esperienza. Sino ad oggi mi sono imbattuta in pochi testi sulla traduzione di videogames, ma devo dire che per qualche motivo nessuno mi ha "conquistata".

Sono convinta comunque che il consiglio fondamentale per essere un buon traduttore in questo campo sia essere appassionati.

In casa abbiamo 4 diverse consolle, svariati giochi per PC, giochiamo in vari MMOPRG.
Spesso mi offro di fare il beta testing, (ne ho fatti tantissimi).

La qualità di alcune traduzioni lascia a desiderare a mio parere, perché ovviamente il traduttore che ha lavorato non conosce il contesto. Ad esempio un "tank" può indicare varie cose in un gioco. Ad esempio può essere un carro armato oppure un personaggio, che per particolari caratteristiche, è favorito in un combattimento ravvicinato.

Credo che un buon testo dovrebbe dare un'idea della "storia" e dello sviluppo del mondo dei videogames sino ad oggi. In aggiunta dovrebbe consigliare di appassionarsi e tenersi informati.

Io in tutta sincerità avevo anche pensato, con un collega, di scriverne uno. Vedremo.....:)

Buon pomeriggio,

Milena


Direct link Reply with quote
 

Alain Dellepiane  Identity Verified
Japan
Local time: 07:56
English to Italian
TOPIC STARTER
Ciao Milena Feb 10, 2009

Già, la mancanza di contesto, il grande peccato originale della localizzazione dei videogiochi! Non conosco altri tipi di traduzione che richiedano di fare narrazione senza sapere nemmeno chi parla...

La molla che mi ha spinto a guardare questi libri è proprio la ricerca di nuovi modi per aggirare questo scoglio.

In passato ho lavorato con clienti prevalentemente occidentali, che richiedevano una traduzione il più possibile fedele. Ne venivano delle traduzioni un po' anonime, ma con pochi rischi.

Ora mi trovo trovo in Giappone dove, invece, la creatività è addirittura un requisito nelle offerte di lavoro. Ma come dare un contributo creativo vero senza un vero contesto (e senza prendere abbagli colossali)?

Ovviamente, sono ancora ben lontano dall'avere una risposta. Credo però che la distinzione fra narrazione implicita, interattiva e formale (capitolo 3) possa essere un inizio. (Narrazione implicita> tenersi fedeli, Narrazione interattiva>adelante con juicio, Narrazione formale>liberi tutti, ma con glossario vincolante)

Quel che è certo è che è una fatica!


Direct link Reply with quote
 

Serena Semproni
Italy
Local time: 00:56
English to Italian
+ ...
Videogiochi Feb 10, 2009

Io di traduzioni per videogiochi ne ho fatte e devo ammettere che mi è piaciuto lavorare su questo genere di traduzioni perché i testi sono molto discorsivi (almeno quelli che sono capitati a me) e non particolarmente difficoltosi. L'ultimo che ho tradotto è stato anche interessante perché parlava delle caratteristiche di tutte le razze di cani (era un videogioco su Lassie)

Per quanto riguarda l'aspetto traduttivo, posso dire che fino ad ora la narrazione usata era quella formale in quanto i committenti mi avevano fornito un glossario con tutti i nomi delle razze dei cani e mi è stato fornito anche un glossario con tutti i tipi di armi (ma serviva per la traduzione di un altro videogioco ovviamente! lol) però alla fine fondamentalmente la traduzione era molto libera.


Direct link Reply with quote
 

mariant  Identity Verified
Italy
Local time: 00:56
Member (2006)
German to Italian
+ ...
Fatica... Feb 10, 2009

Alain Dellepiane wrote:

Quel che è certo è che è una fatica!

E' vero, però è anche molto divertente... soprattutto se oltre a tradurli ti piace anche giocarci! Come diceva Milena:
Sono convinta comunque che il consiglio fondamentale per essere un buon traduttore in questo campo sia essere appassionati.

Allora, infatti, il lavoro di traduzione/localizzazione diventa appagante, perché ti interroghi sulla resa migliore, pensando anche a quelle volte che hai giocato con un videogioco dalla traduzione un po' "sorprendente" o fuorviante, perché ti immagini le scene o lo sviluppo della storia (senza strafare, se no altro che resa fuorviante !!), perché fai anche tue riflessioni linguistiche sui termini, le espressioni gergali, l'effetto della loro localizzazione...
Per me diventa anche un'occasione di indagine linguistico-filosofica... naturalmente se i tempi non sono stretti, e se l'argomento/storia non è arido o violento, due casi in cui a fine giornata sono proprio svuotata...

Alain, grazie per il riassunto del libro.

Ciao

Maria Antonietta


Direct link Reply with quote
 

Alain Dellepiane  Identity Verified
Japan
Local time: 07:56
English to Italian
TOPIC STARTER
Fatica e passione! Feb 11, 2009

Mariant ha centrato il punto in pieno. Localizzare giochi è affascinante proprio perché bisogna immaginare tutto quello che _potrebbe_ fare il giocatore. Ci si sente coreografi di una recita senza fine.

Concordo anche sull'importanza del gusto del gioco, ma facevo il tester e due anni di controller in mano otto ore al giorno hanno inevitabilmente cambiato il mio sguardo.

Quello che ora mi cattura è proprio quell'aspetto linguistico-filosofico o addirittura (scusate la parolaccia!) "semiotico" del nostro lavoro: l'intreccio dei linguaggi (tecnico-informatico, letterario-televisivo) e delle funzioni (spiegazioni, gioco, intrattenimento), i generi (per appassionati, come i titoli di Milena, o "generalisti" come quelli di Serena)...

Curiosamente, questo mi aiuta ad affrontare anche testi tecnici e violenti come una simulazione di boxe: Come riprodurre il commento a bordo ring? Come interessare un pubblico così diverso da me? Termini italiani o inglesi?

In conclusione, io la vedo un po' come se fossimo traduttori di canzoni. Siamo appassionati di musica e sappiamo andare a orecchio, ma inizio a sentire la mancanza di un'infarinatura di melodia e solfeggio.

La ricerca continua, fatemi sapere se trovare qualcosa!

(Per i prosssimi riassunti del libro potete guardare qui http://www.localization.it/feed/ )


P.S. A proposito di libertà del giocatore, questi stanno sviluppando un titolo in cui puoi usare qualsiasi cosa! (Mi immagino giù la domanda nei Kudoz: "Qual è il tuo contesto?")
http://www.eurogamer.net/articles/scribblenauts-preview



[Edited at 2009-02-12 04:48 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Marco Cianci  Identity Verified
Local time: 00:56
English to Italian
Come fare? Apr 15, 2012

Molto interessante questo post. Io sono un appassionato videogiocatore e, come detto in questo post, credo di essere abbastanza adatto per questo genere di traduzioni..Quello che mi chiedo è: come fare? A chi rivolgersi? Come si fa ad entrare in questo settore?

Direct link Reply with quote
 

Alain Dellepiane  Identity Verified
Japan
Local time: 07:56
English to Italian
TOPIC STARTER
:) Apr 16, 2012

Ciao Marco,

Mi pare che tu abbia scelto un post un po' vecchiotto per porre la domanda!
Comunque, qualche mese fa abbiamo scritto un post su come diventare un traduttore di videogiochi, spero che possa aiutarti!

[Edited at 2012-04-16 00:58 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Marco Cianci  Identity Verified
Local time: 00:56
English to Italian
Lo so Apr 22, 2012

Alain Dellepiane wrote:

Ciao Marco,

Mi pare che tu abbia scelto un post un po' vecchiotto per porre la domanda!
Comunque, qualche mese fa abbiamo scritto un post su come diventare un traduttore di videogiochi, spero che possa aiutarti!

[Edited at 2012-04-16 00:58 GMT]

lo so che è vecchiotto, ma mi sembrava un buon post! ora controllerò il link da te fornitomi. Ti ringrazio!


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Come tradurre i videogiochi? Manuali ed esperienze

Advanced search






memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »
WordFinder
The words you want Anywhere, Anytime

WordFinder is the market's fastest and easiest way of finding the right word, term, translation or synonym in one or more dictionaries. In our assortment you can choose among more than 120 dictionaries in 15 languages from leading publishers.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums