Mobile menu

Per riscuotere un pagamento, è lecito rivolgersi al cliente finale?
Thread poster: Anna Cieslik

Anna Cieslik  Identity Verified
Poland
Local time: 10:43
Italian to Polish
+ ...
Feb 25, 2009

Cari colleghi,
la questione che voglio sottoporvi riguarda il caso di un mancato pagamento, ed in verità devo dirvi che ne ho collezionati più di uno.

Primo caso:
- un collega si guadagna la mia fiducia e mi chiede di condividere con lui un lavoro che non riesce ad evadere al 100%; dopo la consegna della traduzione più impegnativa e consistente diventa vago, poi sparisce del tutto senza corrispondermi alcun compenso;

Secondo caso:
- società di produzione televisiva mi commissiona un lavoro di sbobinatura e trascrizione che coinvolge una primaria azienda multinazionale italiana; a lavoro consegnato mi informano della loro politica in materia di pagamenti (120 gg.); anche questo termine è ampiamente trascorso senza che sia avvenuto alcun pagamento e senza una risposta alle mail di sollecito.

Premessa:
in entrambi i casi sono in grado di risalire al cliente finale di cui conosco i recapiti.

Domanda:
- è lecito (deontologico) informare il cliente finale del comportamento di un loro fornitore nei miei confronti?
- posso inibire l'utilizzo dei materiali che ho lavorato al cliente finale?
- posso rivalermi sul cliente finale per ottenere il dovuto?

Vi ringrazio per l'aiuto che vorrete darmi.

Anna Cieslik

[Oggetto dell'argomento modificato dallo Staff o dal Moderatore 2009-02-25 16:15 GMT]

[Oggetto dell'argomento modificato dallo Staff o dal Moderatore 2009-02-25 16:16 GMT]


Direct link Reply with quote
 

lanave  Identity Verified
Italy
Local time: 10:43
French to Italian
+ ...
Avvocato Feb 25, 2009

Cara Anna,

questi imprevisti sono dietro l'angolo.

Se nei due casi sono ormai scaduti i termini ed hai già sollecitato -per iscritto- il pagamento, la cosa migliore da fare è rivolgersi ad un avvocato per una consulenza senza esitare ulteriormente.

Chiaramente mi auguro tu abbia per le mani tutta la documentazione necessaria a dimostrare che hai effettuato tali lavori.

In bocca al lupo e non mollare. Potrebbe essere una storia lunga, ma non cedere.

Ciao


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 10:43
Italian to Spanish
+ ...
Il tuo cliente è uno solo Feb 25, 2009

Anna Cieslik wrote:
Domanda:
- è lecito (deontologico) informare il cliente finale del comportamento di un loro fornitore nei miei confronti?
- posso inibire l'utilizzo dei materiali che ho lavorato al cliente finale?
- posso rivalermi sul cliente finale per ottenere il dovuto?

La mia risposta alle tue 3 domande è sempre NO.
Tu hai concordato delle condizioni con il tuo cliente ed è solo a lui che ti devi rivolgere per riscuotere quanto dovuto, se dovuto.
Concordo con Anna: la via migliore e più sicura è quella di tentare il recupero del tuo credito tramite un'avvocato.

Saluti
María José


Direct link Reply with quote
 

Luca Ruella  Identity Verified
United States
Member (2005)
English to Italian
+ ...
No Feb 25, 2009

Assolutamente no.

Direct link Reply with quote
 

Anna Cieslik  Identity Verified
Poland
Local time: 10:43
Italian to Polish
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie per le opinioni, ma ci sono delle regole? Feb 25, 2009

Mi sembra di capire, Luca, che ti riferisci soprattutto alla domanda posta nel topic. Ma io ne ho fatte altre due:
- è lecito (deontologico) informare il cliente finale del comportamento di un loro fornitore nei miei confronti?
- posso inibire l'utilizzo dei materiali che ho lavorato al cliente finale?
Anche perché devi considerare che trovo come se niente fosse "on line" fra i miei contatti Skype il collega che mi ha chiesto aiuto per riuscire a consegnare entro la scadenza il lavoro, per il quale ho tradotto oltre 70 cartelle. Fra l'altro è una persona registrata su Proz, con oltre 30 anni di esperienza, sembrerebbe assolutamente degna di fiducia. Intanto, una volta consegnato il lavoro, non ha più risposto alle mie email, sms, telefonate né prove di contattarlo su Skype. Ora vorrei capire: ma volete dirmi che mi è vietato chiedere notizie di questa persona al cliente finale (potrebbe essere anche morto in un incidente e magari io non sono riscita ad averne notizia)? Che mi è vietato segnalare il comportamento di questa persona al cliente finale? Che mi devo comportare in maniera corretta con chi mi ha ingannata?
E' soprattutto il caso di questo collega che non riesco a mandare giù. Lui gode di un ottima affidabilità fra i clienti, mentre si comporta così, e io ho le mani legate

In base a quale principio (norma, codice, regola...), era questo il senso della mia domanda, devo comportarmi?
Certo vi sono grata per avere espresso la vostra opinione, o per avermi detto come vi comportereste al mio posto, ma sapete darmi un riferimento normativo?

Vi faccio un esempio:

1. chiedo a X di comprare il suo motorino
2. X me lo cede
3. non pago X
4. vendo il motorino a Y

Si può considerare quel motorino come ancora di X?
Y ha comprato un motorino rubato?
E come la mettiamo con i diritti di proprietà intellettuale sulla mia traduzione? Non esistono? Non posso inibire neanche l'utilizzo di un prodotto del mio lavoro che mi è stato estorto?

Grazie


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Spain
Local time: 10:43
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Non sarei così lapidaria Feb 25, 2009

Un avvocato certo ti saprebbe rispondere meglio di tutti noi

Ma non risponderei NO alle 3 domande con tanta assoluta certezza.

Anzi, alla seconda domanda (premetto che non saprei di primo acchito dirti quale sia la norma) ma:


Pursuant to the international legislation on copyright, the translated text belongs to the translator until the invoice has been paid in full.

Il testo ti appartiene, secondo me qui qualcosa si può fare, credo che tu possa inibire l'uso del materiale non pagato.


Il tuo esempio del motorino è logico, chiedi ad un avvocato anche solo un parere.

Nel frattempo

In bocca al lupo!


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Spain
Local time: 10:43
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Ti rimando ad un vecchio thread Feb 25, 2009

http://www.proz.com/forum/italian/44159-contattare_lutente_finale_in_caso_di_mancato_pagamento.html#320493


Nota in particolare l'intervento del collega Luca Tutino.


Ciao!


Direct link Reply with quote
 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 10:43
Member
English to Italian
Io farei così Feb 26, 2009

Invierei una lettere di messa in mora, ossia una bella raccomdandata AR in cui richiedi il pagamento della fattura emessa entro e non oltre 15 giorni dalla data di ricezione della tua raccomandata AR, con la comunicazione dell'intenzione di adire alle vie legali in caso di mancato pagamento entro i termini indicati (i 15 giorni).

Trascorso il periodo di messa in mora, con l'aiuto di un avvocato e un giudice di pace cercherei di ottenere una bella ingiunzione di pagamento con relativa comunicazione a mezzo ufficiale giudiziario e conseguente pignoramento dei beni in caso di ulteriore ritardo.

Altra soluzione: agenzia di recupero crediti. Vendi il credito all'agenzia (naturalmente a prezzo inferiore, credo si perda un 30%) e l'agenzia provvede a riscuotere il credito, essendo bene attrezzata sia dal punto di vista legale che strumentale per farlo, esattamente come fanno le compagnie telefoniche con chi non paga le bollette.

Io opterei per la prima soluzione.

Ciao

Giuseppe

[Edited at 2009-02-26 00:57 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Luca Ruella  Identity Verified
United States
Member (2005)
English to Italian
+ ...
non pagato Feb 26, 2009

Anna Cieslik wrote:

Mi sembra di capire, Luca, che ti riferisci soprattutto alla domanda posta nel topic. Ma io ne ho fatte altre due:
- è lecito (deontologico) informare il cliente finale del comportamento di un loro fornitore nei miei confronti?
- posso inibire l'utilizzo dei materiali che ho lavorato al cliente finale?

Grazie


Per come la vedo io, che premetto non ho alcun tipo di competenza specifica, non ritengo sia possibile fare nessuna delle due cose perchè:

1) il cliente originale ha stretto un accordo commerciale con il tuo committente e con lui solamente. Se il tuo committente ha fornito il servizio pattuito e il cliente lo ha pagato, l'accordo è concluso con successo.
2) tu hai stretto un accordo commerciale con il tuo committente e con lui solamente e ti puoi rivalere solo su di lui.
3) l'esempio del motorino rubato non è a mio avviso calzante. Il tuo lavoro non è stato "rubato" contro la tua volontà ma è stato concordato e, attualmente, risulta "ancora non pagato" quindi l'unica cosa che puoi fare è inviare al tuo committente una comunicazione di messa in mora.


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Per riscuotere un pagamento, è lecito rivolgersi al cliente finale?

Advanced search






Protemos translation business management system
Create your account in minutes, and start working! 3-month trial for agencies, and free for freelancers!

The system lets you keep client/vendor database, with contacts and rates, manage projects and assign jobs to vendors, issue invoices, track payments, store and manage project files, generate business reports on turnover profit per client/manager etc.

More info »
Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs