Mobile menu

Tirocinio in agenzia e distanza
Thread poster: Chiara Pallotti

Chiara Pallotti  Identity Verified
Italy
Local time: 04:57
Member (2013)
English to Italian
+ ...
Mar 10, 2009

Cari Proziani,

Scrivo per condividere con voi un’esperienza che ho avuto recentemente con un’agenzia di traduzione.

Mi sono laureata da qualche mese in Traduzione tecnica e sto cercando un tirocinio in un’agenzia, principalmente perché sento di avere bisogno di imparare ancora molte cose sul lavoro del traduttore. In particolare, ho avuto un colloquio che non esiterei a definire mortificante. Vi racconto: contatto l’agenzia e mi dicono che stanno cercando tirocinanti. Tra le caratteristiche da loro ricercate c’è una lingua con cui io non lavoro, ma non è comunque strettamente vincolante, per cui mi invitano alla prova di traduzione. Faccio la prova e mi comunicano che è andata bene e posso passare al famigerato colloquio. Mi presento alla sede e il titolare mi dice che la prova è andata molto bene per essere la prima traduzione, c’è qualche errore di stile ma nel complesso va bene. Poi si passa alle domande di rito: raccontami di te, cosa hai studiato, perché vuoi fare il traduttore e tutto il resto. Ma qui sorge il problema fondamentale per il titolare: non vivo nella città in cui si trova l’agenzia, accidenti! Per quanto mi riguarda, dico, non c’è problema: Genova dista un’ora e mezza dalla città in questione in IC ed eventualmente i miei genitori abitano a quaranta minuti di auto quindi potrei ristabilirmi a casa dei miei per questo tirocinio, visto che ci tengo molto a farlo. Ma no, mi dice lui, fare il pendolare Genova-(città dell’agenzia) è impossibile! E invece (città dei miei)-(città dell’agenzia) è meno strada, ma la strada è brutta, mi dice lui, tutta curve e tornanti. Sono pazza forse a voler fare uno di questi viaggi ogni giorno?! Insomma, non c’è stato verso, qualsiasi cosa io dicessi (visto che sono molto motivata a fare un tirocinio del genere) non andava bene. Forse avrei dovuto dire che mi sarei immediatamente trasferita, ma proprio non ci ho pensato per una distanza che definirei irrisoria. Se la distanza è troppa, è troppa, afferma lui. Basta, abiti lontano, non c’è trippa per gatti!

Devo dirvi che sono rimasta sbigottita. Sul mio CV (che si suppone lui avesse letto prima di convocarmi per il colloquio) erano chiaramente indicate la mia città di domicilio (Genova) e quella di residenza (città dei miei genitori), quindi non ho capito quale sia stato il punto di questo colloquio. Se la ricerca era rivolta esclusivamente a persone residenti nel raggio di 10 km massimo dall’agenzia (che ovviamente non dovessero fare strade troppo “brutte” per arrivare!), allora avrei fatto volentieri a meno di andare anche a fare la prova, se tanto non c’erano possibilità... Ma mi chiedo: la distanza (in questo caso BEN un’ora e mezza di treno) è davvero un problema al giorno d’oggi? Ho sempre pensato che molte persone viaggiassero per andare verso il posto di lavoro. E, altra domanda: se nessuna delle (poche) agenzie genovesi cerca al momento/ospita tirocinanti, allora cosa dovrei fare, farmene una ragione? Speravo sarebbe stato più facile trovare un tirocinio e invece devo ricredermi: forse non potrò mai fare la traduttrice perché... abito troppo lontano!!

Scusate per il post lunghetto ma, davvero, vorrei la vostra opinione.

Saluti a tutti.
Chiara


Direct link Reply with quote
 

Silvia Nigretto  Identity Verified
Local time: 04:57
English to Italian
+ ...
sono sbigottita! Mar 10, 2009

Ciò che ti è successo non ha senso!

E' probabile che la persona che ti ha fatto il colloquio abbia pensato che, offrendoti un tirocinio e non un lavoro fisso, alla prima difficoltà ti saresti tirata indietro adducendo chissà quale scusa e obbligandolo a ricominciare l'iter di ricerca, prova, formazione (eventuale) di un nuovo traduttore.
Questo è l'unico motivo che mi viene in mente.
Non è, però, giustificato perché aveva solo da leggere meglio il cv. In questo modo ha buttato via doppiamente il tempo.
Scrivimi, se vuoi, perché esistono alcune agenzie più o meno grandi che potrebbero accogliere i tirocinanti.
In bocca al lupo!
silvia


Direct link Reply with quote
 

Maria Arruda
Italy
Local time: 04:57
Italian to Portuguese
+ ...
Mi sembra strano... Mar 10, 2009

Ciao Chiara.

Un'abbitudine che trovo stranissima qui dove abito io (Riccione) è che la maggior parte delle persone prende la macchina per andare pure a comprare il pane dietro casa loro!
Per me, che vengo da una megalopoli come Rio de Janeiro, la scusa di questo signore dell'agenzia mi sembra veramente un'absurdità!
Un'ora e mezza di viaggio fra casa e lavoro non è niente in confronto alle migliaia di persone nel mondo che ci mettono anche più di 2 ore per arrivare al loro lavoro...

Bisogna capire bene come mai lui ti abbia dato questa scusa. Almeno per me, non mi sembra logica.

Un saluto.

Maria Arruda.


Direct link Reply with quote
 

Silvina Dell'Isola Urdiales  Identity Verified
Italy
Local time: 04:57
Member (2003)
Italian to Spanish
+ ...
Il problema non sei tu Mar 10, 2009

Ciao Kiarap,


Ti sei gia' risposta da sola
Il problema non sei tu, in quanto sei stata trasparente fin dall'inizio, ma l'agenzia che evidentemente vai a capire per quale arcano ha cambiato parere...


Forse è meglio così...
Molte probabilmente non è l'agenzia che faceva il tuo caso

Ci saranno senz'altro altre occasioni, non demoralizzarti ai primi scogli

In bocca al lupo

silvina


Direct link Reply with quote
 

Chiara Pallotti  Identity Verified
Italy
Local time: 04:57
Member (2013)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie per le risposte perché... Mar 10, 2009

... stavo quasi pensando di essere io in torto!

Ho anche pensato che forse era una scusa per rifiutare la mia candidatura, ma allora poteva benissimo dirmi che la prova di traduzione non andava bene, no?

Spero proprio di riuscire a trovare un altro posto, visto che credo che sarebbe per me un'esperienza molto importante.

Grazie del vostro supporto!


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 04:57
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Monologo Mar 10, 2009

Ciao Kiarap,

condivido il commento di tutte le colleghe. Aggiungo solo una cosa: per il tuo benessere psicologico, per risollevarti dalla mortificazione e per non subire un'ingiustizia senza poter almeno replicare, ti consiglio di prendere in mano il telefono, chiedere del superiore del sig. X che ti ha fatto il colloquio. Se non ha un superiore, chiedere del sig. X in persona e digli qualcosa tipo: "Sa, ho ripensato al colloquio che abbiamo fatto e sono rimasta turbata. Non ho potuto fare a meno di fare alcune riflessioni. Siccome si chiede ai giovani una certa elasticità, nonché un'apertura mentale che consenta di guardare oltre anche nei momenti di crisi, mi chiedo come proprio un'agenzia di traduzioni, che dovrebbe lavorare con tutto il mondo, mi abbia mandata via perché l'agenzia stessa riteneva la mia trasferta troppo lontana. Questo, oltre a essere un problema stupido, è squisitamente mio e, almeno per rispetto nei miei confronti, non ritengo dovrebbe preoccupare voi. Volete che il tirocinante si prenda un impegno? Beh, io sono venuta da voi, perché questo impegno intendevo prendermelo. (...)."
Non otterrai certamente di essere riammessa alle selezioni (sarebbe troppo intelligente da parte loro), ma per lo meno sortirai alcuni effetti:
- darai uno spunto di riflessione anche agli ignoranti
- ti sentirai meglio dopo aver difeso il tuo diritto a dissentire
- avrai dimostrato per lo meno che la tua motivazione era autentica.



[Edited at 2009-03-10 20:47 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Chiara Pallotti  Identity Verified
Italy
Local time: 04:57
Member (2013)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
@ Mariella Mar 11, 2009

Hai ragione!

Forse avrei anche dovuto protestare subito di persona, ma davvero ci sono rimasta un po' male e quindi non me la sono sentita (e ho anche pensato "Beh, se lo dice lui, avrà ragione!"). Poi, pensa e ripensa, mi sono detta invece che era una scusa assurda.


Direct link Reply with quote
 

Antonella Berardi  Identity Verified
Italy
Local time: 04:57
Member (2009)
French to Italian
+ ...
Non demordere! Mar 18, 2009

Ciao Kiarap!
Concordo con tutte le risposte che ti sono state date finora!
Immagino la tua delusione, perché anche io, come te, sono alle prime armi e ti comprendo perfettamente..! Basta un errore, una serie di "no", di rifiuti e magari subentra un po' di sconforto..!
A volte le agenzie di traduzione neanche comprendono la nostra voglia di migliorare, di imparare e di metterci in gioco e questi tirocini a mio avviso sono fondamentali per noi "novellini"!
Cmq, come ti è già stato detto, ti consiglio di non demordere e non demoralizzarti assolutamente e di continuare a cercare altre agenzie!
Pensa che io ho fatto un tirocinio in un'agenzia che distava 90 km da casa mia e in sede di colloquio sono stati molto gentili nel chiedermi se me la sentivo di affrontare ogni giorno un viaggio così lungo per questo lavoro, aggiungendo anche un incoraggiante "è un investimento che fai per il tuo futuro, anche se è un sacrificio notevole.
Ovviamente ho accettato ed è andata bene! Pensa che prendevo 3 treni diversi e il bus aziendale e ci mettevo 3 ore e qualcosa per il viaggio d'andata e 3 ore e mezzo al ritorno ma ne è valsa la pena

Quindi non continua a bussare ad altre porte, perché come vedi, esistono persone più comprensive e coerenti!!
In bocca al lupo!
Anto


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Tirocinio in agenzia e distanza

Advanced search






Protemos translation business management system
Create your account in minutes, and start working! 3-month trial for agencies, and free for freelancers!

The system lets you keep client/vendor database, with contacts and rates, manage projects and assign jobs to vendors, issue invoices, track payments, store and manage project files, generate business reports on turnover profit per client/manager etc.

More info »
LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs