Mobile menu

Come funziona l'essere liberi professionisti in Italia?
Thread poster: flaviofbg

flaviofbg
Spain
Local time: 09:13
Spanish to Italian
+ ...
Aug 1, 2003

Salve a tutti i colleghi.

Sebbene sia italiano, risiedo in Spagna da tanti anni ormai, ed è qui che ho studiato. Sono iscritto come "Traduttore Libero Professionista", il che significa che devo versare 210 euro al mese per la "Seguridad Social" (che immagino equivalga all'Inps, in concetto di "pensione garantita" (mah), assistenza sanitaria...)

Ogni trimestre devo pagare l'IVA che ho riscosso dai clienti, ho una ritenzione IRPF (agevolata nei primi due anni d'attività) che mi viene restituita se ho dato di più al fisco di quello che gli spettava, e le solite cose.

Mi chiedevo cosa cambi in Italia. Probabilmente tra qualche anno mi trasferirò in quel di Lecco e mi chiedo cosa dovrò fare in Italia per essere libero professionista.

Qualche delucidazione riassuntiva e facile da comprendere?

Un saluto cordialissimo,
Flavio Ferri Benedetti


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 09:13
German to Italian
+ ...
i miei 2 cents Aug 2, 2003

In Italia non è molto diverso, ma dipende dal regime fiscale che scegli. Nella tua situazione non so se potrai approfittare del regime agevolato per nuove iniziative come ho fatto io. Si tratta dell'art. 13 della legge 388/2000 - spero di ricordarmi bene il numero, comunque è stato citato in un forum recente (è una buona idea dare un'occhiata nella lista dei thread passati). Cioè non so com'è la situazione se hai già avuto un'attività come libero professionista ma all'estero. In questo caso l'iva si paga una volta l'anno e ci sono meno formalità, cioè niente libri contabili, basta tenere le fatture. L'inps si paga: si può aggiungere un 4% all'importo della fattura (cioè una parte la paga il cliente) e oltre a questo credo il 10% dell'imponibile. E con questo regime non è necessario avere un commercialista, c'è un tutor gratuito presso l'agenzia delle entrate. In ogni caso la cosa migliore è informarmi all'agenzia delle entrate, dove in ogni caso dovresti andare ad aprire la partita iva - armandoti di pazienza perché non sempre è un modello di rapidità, chiarezza ecc. Io comunque nel complesso mi trovo bene. Buona fortuna!

Direct link Reply with quote
 

Annamaria Leone  Identity Verified
Ireland
Local time: 08:13
Spanish to Italian
+ ...
Tutor per partita IVA Aug 31, 2003

Ciao, a mei nteressamo lto questo particolare del tutor che evita il commercialista, all'agenzia delle entrate mi hanno detto che potevo usufruire del fatto che era la prima ovlta che aprivo partita iva, pagando l'iva oslo a 10% e mi hanno detto hcep otevo avere u ntutor, man on mi hanno detto che così facendo non avrei dovuto tenere libri contabili... poi ho visto che nella domanda per l'iva ti hciede di nominareu na persona responsabile della tua contabilità, ma se scelgo il tutor che ne so chi è? come faccio a dichiarare?
Sarei felice se tu che hai vissuto la situazione potessi psiegarmi com'è la procedura...
la mia email è rimedios@inwind.it

Grazie mille

Annamaria

In questo caso l'iva si paga una volta l'anno e ci sono meno formalità, cioè niente libri contabili, basta tenere le fatture. L'inps si paga: si può aggiungere un 4% all'importo della fattura (cioè una parte la paga il cliente) e oltre a questo credo il 10% dell'imponibile. E con questo regime non è necessario avere un commercialista, c'è un tutor gratuito presso l'agenzia delle entrate. In ogni caso la cosa migliore è informarmi all'agenzia delle entrate, dove in ogni caso dovresti andare ad aprire la partita iva - armandoti di pazienza perché non sempre è un modello di rapidità, chiarezza ecc. Io comunque nel complesso mi trovo bene. Buona fortuna![/quote]


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 09:13
German to Italian
+ ...
tutor e caf Sep 1, 2003

Nia_Le wrote:

poi ho visto che nella domanda per l\'iva ti hciede di nominareu na persona responsabile della tua contabilità, ma se scelgo il tutor che ne so chi è? come faccio a dichiarare?



Quando avevo compilato il modulo per aprire la partita iva mi avevano guidato loro, cioè mi avevano detto cosa scrivere nei vari campi (molti dei quali nel mio caso non erano neanche da compilare). Per l\'appunto il quadro d, relativo al rappresentante, non l\'avevo compilato, e tra l\'altro il tutor non l\'ho conosciuto subito ma quando ho avuto da fare il pagamento dell\'iva. In alternativa ci sono i CAF (centri di assistenza fiscale), di cui ho sentito parlare bene. Sono a pagamento ma costano molto meno dei commercialisti.


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Come funziona l'essere liberi professionisti in Italia?

Advanced search






TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »
WordFinder
The words you want Anywhere, Anytime

WordFinder is the market's fastest and easiest way of finding the right word, term, translation or synonym in one or more dictionaries. In our assortment you can choose among more than 120 dictionaries in 15 languages from leading publishers.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs