problemi con il team di interpretariato, dovrei lamentarmi con l'agenzia?
Thread poster: EvaGoethijn

EvaGoethijn  Identity Verified
Italy
Local time: 18:50
Italian to Dutch
+ ...
Apr 3, 2009

Oggi mi è capitato una cosa davvero incredibile. Ero stata chiamata da un' agenzia rispettabilissima per un lavoro di interpretazione di conferenza (simultanea in cabina, ovviamente). Si trattava di un argomento neanche tanto facile, affari europei e misure economiche anti-crisi.
Potete immaginarvi la mia sorpresa quando ho scoperto che la collega con me in cabina non solo non aveva nessuna esperienza con il simultaneo, ma non aveva neache fatto nessuna scuola per interpreti. Si trattava di una traduttrice che aveva lavorato anche come interpreti di trattativa.

Devo dire che la collega si è fatta corraggio e ha resistito eroicamente fino alla fine, facendo il suo meglio. La maggior parte del lavoro però è andata a finire sulle mie spalle (aiutandola ogni qualvolta si trovasse in difficoltà), in più ho dovuto fare i pezzi di retour verso l' italiano perché lei non era in grado di farlo. Non rimprovero certo la collega, tutti noi accogliamo a bracce aperte ogni possibilità di lavoro, pero' secondo me l' agenzia avrebbe dovuto fare una selezione più severa. Mettendo una persona in cabina che non era un interprete di conferenza, hanno poi compromesso la qualità di lavoro dell' intero team. Secondo voi dovrei segnalare all' agenzia la loro mancanza?


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Risposte Apr 4, 2009

Ciao Eva,

capisco il tuo disappunto, e immagino la fatica che avrai dovuto fare.
Ti parlo da interprete di simultanea senza alcun diploma o preparazione formale in tal senso (ho una laurea in Lingue e Letterature). Ciò nonostante, tutti i lavori che ho fatto finora in simultanea sono sempre andati bene. Quello che voglio dire è che il titolo di studio di interpretariato può aiutare, ma non è la conditio sine qua non per eseguire un interpretariato in simultanea con successo. Può capitare (ed è capitato) anche il contrario.
Inoltre, può succedere anche che per vari motivi ci siano dei momenti di impasse, e la cosa migliore, come hai fatto tu, è cercare di tamponare e aiutarsi a vicenda (so che nel caso tuo l'aiuto era a senso unico).
Fermo restando tutto questo, io mi comporterei così: chiederei genericamente all'agenzia quali sono stati i commenti degli ascoltatori/cliente finale, per vedere qual è stata la loro percezione del lavoro del team e se la minore preparazione della collega ha influito sul risultato in generale (ha sicuramente influito sul tuo stress). Da qui poi deciderei come impostare la rimostranza.

Giusi

PS Non ti consiglio di pubblicare, come invece vedo nel tuo profilo, i nomi dei clienti e delle conferenze. Sono informazioni che in genere si ritengono riservate.

[Edited at 2009-04-04 00:32 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Sergio Paris  Identity Verified
Italy
Local time: 18:50
German to Italian
+ ...
...ad ogni modo lo segnalerei !!! Apr 4, 2009

Ciao Eva,

anch'io come te un paio di settimane fa mi sono trovato in cabina nella tua stessa identica situazione, forse anche peggio. Si trattava di una conferenza sulla sicurezza energetica relativamente all'utilizzo di reattori nucleari e nel caso specifico il keynote speaker era un famoso scienziato indiano. Lasciamo perdere la difficoltà dell'inglese parlato con un forte accento indiano, che ha comunque rappresentato un'enorme difficoltà, ma la mia collega di cabina era una studentessa appena laureata in interpretazione e traduzione che non era mai entrata in una cabina prima d'allora...fatto sta che ho dovuto fare io la maggior parte del lavoro. Addirittura quando toccava alla collega in evidente stato di difficoltà - per la serie l'audience si girava verso le cabine non ti dico con che sguardo - il nostro referente mi guardava facendomi cenno di darle il cambio...dopo 40 minuti mi risultava un po' difficile. Trattandosi di un cliente diretto ognuno ha chiesto il suo onorario, ma detta tra noi avrei dovuto chiedere di più...e poi la stessa collega non si era nemmeno resa conto della pessima performance. Per quanto riguarda il tuo caso dato che c'è di mezzo l'agenzia io lo farei presente, se non altro per chiedere qualcosa in più. Secondo poi non sono assolutamente d'accordo sul fatto che per fare simultanea non sia assolutamente necessario aver studiato interpretazione di conferenza...ci sono delle tecniche ben precise che devono essere assolutamente apprese. Anch'io ho una laurea in lingue e letterature straniere, ma dopo la laurea ho preso una seconda laurea in interpretazione, dopo di che ho seguito un corso intensivo di interpretazione di conferenza in Germania e ho fatto un po' di cabina muta...da qualche anno insegno interpretazione consecutiva e simultanea dal tedesco all'italiano...insomma non voglio dire di essere al top della carriera anche perchè ho ancora tantissimo da imparare e dai colleghi più esperti di me ho sempre cercato di apprendere quanto più potevo...tanto per dirti che dopo una settantina di giornate tra trattativa, consecutiva e simultanea ancora mi sento di dover imparare molto ed ho rifiutato anche molto...ad esempio i convegni medici, un settore quello medico di cui non ho quella conoscenza tale da poter lavorare in cabina dove le difficoltà sono sempre in agguato e la conoscenza approfondita dell'argomento è la nostra unica ancora di salvezza per fornire un servizio più professionale possibile. Questo "dilettantismo" mi ha veramente nauseato...scusa lo sfogo ma se non c'è una selezione seria si rischia veramente di rovinare la categoria !!!

Saluti e in bocca al lupo

Sergio


Direct link Reply with quote
 

Daniele Martoglio  Identity Verified
Local time: 18:50
Polish to Italian
+ ...
Ridere o piangere.. Apr 4, 2009

Sergio Paris wrote:

..e poi la stessa collega non si era nemmeno resa conto della pessima performance.


Non si sa se ridere o piangere del fatto che nemmeno si sia accorta di non essere in grado di svolgere l'incarico che aveva accettato...

Io adoro l'interpretariato in simultanea, perchè è un "gioco per duri", e posso finalmente togliere i freni al cervello e mandarlo su di giri..

Putroppo proprio per questo motivo che mi piace farlo, all'inizio della mia carriera di interprete di simultanea a pagamento (nel senso che prima di entrare per la prima volta in una cabina "per soldi", avevo già fatto decine di giornate di interpreriato di simultanea per organizzazioni no-profit) accettavo anche incarichi con tariffe inferiori alla norma.

E così facendo ho sbattuto il muso su una realtà terrificante..

Per tariffe pari al 70-80% delle tariffe di mercato in Polonia si riesce a "comprare" un interprete con valore quasi zero. Un vero "risparmio deficiente"... largamente praticato!

Ho avuto DIVERSI casi da incubo, o comunque dove mi sono trovato a sostituire più o meno parzialmente l'altra persona in cabina... Nel caso più eclatante lavoravamo molto in relais (verso il polacco, lingua comune) e quindi quando la "signora" accanto a me non riusciva a tradurre, si fermavano anche le altre cabine... Per fortuna il titolare dell'agenzia era anche lui in cabina come interprete, quindi non ho avuto bisogno di spiegare nulla a nessuno, quando a metà dell'ultima mattina di conferenza la signora è scappata dalla cabina lasciandomi solo, lo hanno visto tutti

Purtroppo le situazioni in cui in Polonia si fanno simultanee PL-IT sono legate non agli affari, ma a questioni Europee, e spesso purtroppo, in questi casi della qualità non importa a nessuno.. Invece l'agenzia è la più interessata a risparmiare sull'interprete.

Se potessero mi sa che ci metterebbero le sagome di cartone nelle cabine

Tornando alla domanda. Secondo me ha senso segnalarlo sempre, anche se comunque bisogna tenere presente che se l'agenzia l'ha fatto apposta per risparmiare, non ci si può aspettare molta comprensione da parte loro.. Però lo farei comunque, almeno per non passare per fesso


Direct link Reply with quote
 

Paola Dossan
Italy
Local time: 18:50
English to Italian
+ ...
Esprimi il tuo disappunto con l'agenzia!!!! Apr 5, 2009

Ciao Eva,
concordo parola per parola con quello che già ti ha scritto Sergio: sono un'interprete di conferenza e non tollero il dilettantismo sfrenato. Voglio dire: concordo pienamente sul fatto che i neo-laureati debbano fare esperienza, altrimenti non impareranno mai come si lavora sul serio (io stessa sono docente presso la magistrale di interpretariato di conferenza alla IULM a Milano e sono disponibile sempre ad aiutare le mie giovani allieve a muovere i primi passi), tuttavia è assolutamente imprescindibile valutare attentamente il tipo di convegno e l'argomento trattato prima di assegnare una cabina a un novellino.
Anche a me è capitato in passato quello che ora è successo a te (e a Sergio): ho dovuto lavorare il doppio per coprire le carenze della collega, per poi sentirmi dire da questa che, alla fine, il cliente ha comunque trovato soddisfacente il nostro servizio e, di conseguenza, non doveva poi essere andata tanto male!
Scusatemi tanto, ma questa non è una giustificazione per me.
Io trovo che dovresti esprimere molto chiaramente le tue rimostranze all'agenzia: potrebbe anche essere che la tua "collega" abbia falsificato il CV inserendo esperienze mai avute (non sarebbe la prima, te lo garantisco), quindi direi che bisogna lasciare margine all'agenzia per capire dov'è stato l'errore e, se possibile, rivalersi sulla collega di cabina nei modi che riterranno più opportuni.
Questi fatti non devono passare inosservati, altrimenti non ci salviamo più!
Buon lavoro "serio" a tutti.
Paola


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

problemi con il team di interpretariato, dovrei lamentarmi con l'agenzia?

Advanced search






SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »
Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs