Mobile menu

Pages in topic:   [1 2 3 4] >
2 centesimi (di dollaro) a parola...
Thread poster: Riccardo Schiaffino

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 18:52
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Feb 27, 2004

La corsa al ribasso e (verso la poca professionalità) continua: un nuovo "allettante" lavoro è stato offerto ai traduttori italiani - un milione di parole a 2 centesimi (di dollaro - quindi poco più 1,5 centesimi di euro) a parola.

Queste sono tariffe che sarebbero state considerate molto basse dieci anni fa, quando ho lasciato l'Italia.

Nel 2004 sono offensive.


Direct link Reply with quote
 

Domenica Grangiotti  Identity Verified
Local time: 02:52
English to Italian
+ ...
Ognuno ha il proprio limite sotto cui non scendere Feb 27, 2004

e chiunque tenga un po' di *contabilita'* del proprio lavoro concordera' che al di sotto di una certa tariffa, si spende e non si guadagna (anche se magari si fattura), in altre parole ... si paga per lavorare, anziche' essere pagati.
Personalmente ho stabilito che 0.05 Eur (e non USD!)/ source word e' il mio limite per pagarmi le spese e iniziare a guadagnare qualcosa. Devo anche dire che mi ritengo fortunata perche' mi e' successo solo 2 volte (due di numero) di scendere sotto questa cifra (gia' magretta). In uno dei due casi e' stato proficuo perche' mi ha consentito di iniziare a lavorare con una agenzia in modo continuativo, a tariffe variabili 0.06-0.07 Eur. Ma non e' ovviamente una regola, in quanto - vice versa - nulla ho piu' saputo dell'altra agenzia!
Ora non accetto piu' lavori sotto 0.05 Eur ne' rispondo a bid di questo tipo, perche' non mi voglio arrabbiare, anche se mi rendo conto che - per chi non ha lavoro - tre mesi di lavoro continuativo siano allettanti. Per chi gia' lavora, seppur con alti e bassi, *vincolarsi* per tre mesi e' un autogol, non un vantaggio.
Opinioni personali, ben inteso.

Anzi, e' qualche giorno che mi frulla un'idea in testa e mi rivolgo a Claudio e Gianfranco. Mi piacerebbe un sondaggio su questo argomento: minimum rate per language pair.

Ad es.
Paese di residenza
Language pair
Minimum rate
Maximum rate
Total income in 2003
(anonimo per la legge sulla privacy).

Che ne dite, si puo' fare?
Buon fine settimana
Domenica


Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 01:52
Arrivi come la ciliegina sulla torta... Feb 27, 2004

http://www.proz.com/topic/18729

Direct link Reply with quote
 

Patrizia De Aloe
Local time: 02:52
Member (2016)
English to Italian
+ ...
Meno male! Feb 27, 2004

Non sono un membro Platinum e conosco il portale solo da circa un mese.
Sono contenta di leggere che i traduttori (io sono prevalentemente interprete) si lamentano delle tariffe, perché leggendo le inserzioni, le bassissime tariffe offerte (basse anche per l'Italia che batte ogni record)e il numero di "quotes" dei colleghi mi era sorto il dubbio che comunque molti lavorassero a tariffe molto basse, fosse più basse di 10 anni fa (quando comunque in Italia non si pagava nemmeno il contributo INPS). Mi fa piacere che i veri professionisti condividano le stesse opinioni e impressioni.
Ciao a tutti. Patrizia


Direct link Reply with quote
 

Laura Gentili  Identity Verified
Italy
Local time: 02:52
Partial member (2002)
English to Italian
+ ...
La mia esperienza di questa settimana Feb 27, 2004

Vorrei raccontarvi cosa mi è successo questa settimana. Per un lavoro da 1600 Euro, a 0,06 Eur a parola, mi è stato chiesto uno sconto di 200 Euro. Io ho rifiutato e ho perso il lavoro. Poi ho fatto un preventivo per un manuale pieno di grafici con testo incorporato. Ho chiesto 0,08 US$ a parola, per un totale di 1271 dollari, e il cliente ha detto che era troppo caro. Insomma, due lavori persi a una tariffa di circa 0,06 Euro a parola perché considerati troppo cari! Chissà chi glieli può fare a meno...

Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Hai fatto bene... Feb 27, 2004

Riccardo Schiaffino wrote:

Queste sono tariffe che sarebbero state considerate molto basse dieci anni fa, quando ho lasciato l'Italia.

Nel 2004 sono offensive.



...a lasciare l'Italia. Quello che conto di fare io appena possibile...ormai, come ripeto in ogni forum che parli di tariffe e Italia, il terzo mondo è già qui e il vero terzo mondo offre tariffe doppie di qui.
ciao
Giusi


Direct link Reply with quote
 

Pamela Brizzola  Identity Verified
Italy
Local time: 02:52
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Rifiutarsi Feb 27, 2004

La mia risposta è quella di rifiutarsi, anche solo di rispondere a certe offerte. Naturalmente tutti siamo qui per lavorare e di certo pochi di noi riescono a ottenere tariffe "da sorriso", ma quando è troppo è troppo.
Il bid dei 2 cent di dollaro l'avevo visto e, una volta fatta una botta di conti sulla tariffa a parola, ho pensato bene di non spendere neppure 5 secondi del mio prezioso tempo per rispondere. Infatti, in 5 secondi si riesce ad aprire la finestra, guardare il cielo e tirare un bel sospiro, incamerando aria fresca che ci servirà per schiarirci la mente per la prossima traduzione decentemente pagata.
Pam


Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 01:52
non credere Giuseppina.... Feb 27, 2004

[Io non vivo in Italia e il problema, ti garantisco, non è soltanto locale...Basta guardare le offerte su Proz.com...non vengono tutte dall'Italia...anzi!!!
Anche qui ci sono agenzie che offrono prezzi ridicoli e credo comunque, ovunque...mercato globale, mercato globale...
Il problema è molto più complesso di quanto possa apparire.
Ciao a tutti!
Date un po' un'occhiata!
http://www.geocities.com/Athens/7110/rates.htm

[Edited at 2004-02-27 19:41]

[Edited at 2004-02-27 19:41]

[Edited at 2004-02-27 20:01]


Direct link Reply with quote
 
bergazy  Identity Verified
Croatia
Local time: 02:52
Croatian to Italian
+ ...
Henry e Moderatori... Feb 27, 2004

...fatte qualcosa per prevenire che le offerte del genere si fanno sul Proz.com.
Almeno parzialmente vengono infrante le regole di questo sito. E vietato:
"Inhibiting any other user from using and enjoying the service".
Vedendo le proposte molto umilianti mi sento personalmente offeso e inibito,mi sento male,quindi non posso godere pienamente il servizio.

Thanks!


Direct link Reply with quote
 

Luca Tutino  Identity Verified
Italy
Local time: 02:52
Member (2002)
English to Italian
+ ...
C'è gente che cerca degli schiavi, non dei traduttori Feb 27, 2004

Non esiterei a dire che sono dei mascalzoni, ma vedo che non esitano a firmarsi... Forse non sanno quello che fanno ?

Ma la gara tra gli sciagurati è abbondantemente vinta da chi abbocca, che a quanto pare non manca...

Comunque almeno, cerchiamo di tenere a mente i nomi di chi fa offerte come queste. L'ultimo, se non sbaglio si chiama Paolo Roat, de è un membro platinum di questo sito. Non mi pare di infrangere alcun codice sottolineando questo fatto noto a tutti.

Voglio credere alla buona fede di Paolo. Lui pensa che dopo avere tradotto 10.000 parole al giorno per tre mesi senza mai prendere pause né il sabato né la domenica, un traduttore "can take a vacation with 10000 USD or so". Ma il dubbio che ci sia qualcosa di strano gli viene... così aggiunge "but you cannot quit midway". Immagino che ci siano degli aguzzini pronti a sparare su chi appoggia un ginocchio al suolo!


[Edited at 2004-02-28 09:53]

[Edited at 2004-02-28 09:53]


Direct link Reply with quote
 

Claudio Nasso  Identity Verified
Italy
Local time: 02:52
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Bene! Feb 28, 2004

Nel giro di pochi giorni si è presentato per ben due volte lo stesso problema che viene, giustamente dal mio punto di vista, URLATO, prima da un mio thread ( http://www.proz.com/topic/18729 ) e ora anche da Riccardo.

Bene, se davvero il problema sta emergendo e lo scontento, a quanto pare, è evidente e serpeggia, forse è davvero il caso che la comunità PROZ si dia da fare per evitare che questa nostra comunità venga vista dai job poster come un'arena nella quale è possibile tutto! (Ed è questa la sensazione che si ha quando "si parla", seppure virtualmente, con i job poster seri).

Vi faccio un esempio banale: un mio cliente degli USA mi ha dichiarato che ha deciso di non utilizzare più la job area di Proz perché la ritiene svilente e inaffidabile, e i lavori li propone direttamente (a tariffe assolutamente accettabili) ai singoli traduttori. Utilizzerà la job area solo nel caso in cui io o altri traduttori contattati direttamente non possano (per qualsiasi ragione) assumere la commessa proposta.

Allora, signori, il malcontento è solo nostro o sta emergendo anche dall'altra parte della cattedra?

Logicamente ci sono sempre job poster che continuano a proporre tariffe assolutamente inaccettabili, e lo faranno fintanto che troveranno chi le accetta.

A suo tempo avevo fatto una proposta che, a quanto pare, vista la rispondenza a offerte indecenti da parte dei colleghi traduttori, era una pura "favola idealistica": ignorare le offerte "vergognose e sotto costo". Se non siamo noi i primi a dare una regola al mercato, che sia ben chiaro, troveremo sempre committenti che continueranno a offrire tariffe vergognose.

Se davvero crediamo e vogliamo sviluppare questa "nostra" comunità e dargli la credibilità che si merita, è arrivato davvero il momento che ci si attivi tutti (fondatori, staff, moderatori e iscritti) per arginare questa piaga dilagante.

Grazie

Claudio

[Edited at 2004-02-28 07:12]


Direct link Reply with quote
 
bergazy  Identity Verified
Croatia
Local time: 02:52
Croatian to Italian
+ ...
Idea interessante Feb 28, 2004

"In questi giorni, sempre pensando al discorso delle tariffe troppo basse e della legislazione americana che impedisce di limitare i prezzi, stavo pensando che si potrebbe usare per ogni offerta di lavoro una segnaletica di tipo semaforo :
rosso per le tariffe ridicole
giallo per le tariffe appena accettabili
verde per le tariffe decenti
Così nessuna legislazione verrebe infranta e potrebbe essere dissuasivo per un offerente postare un bid segnalato da un bel semaforo rosso !
Per il range da applicare ad ogni fascia, si potrebbe fare un sondaggio sul sito per decidere insieme, ovviamente tenendo conto delle differenze tra una coppia linguistica e l'altra.

Le mie due lire. Ciao, Jean-Marie"

Sono completamente d'accordo con l'idea di segnare visibilmente le proposte di lavoro che ci fanno piangere.


Direct link Reply with quote
 

Claudio Nasso  Identity Verified
Italy
Local time: 02:52
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Non so se ci può consolare, ma... Feb 28, 2004

Non so se ci può consolare, ma "ALLO SCANDALO" stanno anche urlando altri thread di Proz:

http://www.proz.com/topic/18865

Chissà che il malcontento generalizzato faccia muovere qualche cosa?

Claudio

[Edited at 2004-02-28 13:17]


Direct link Reply with quote
 

Jean-Marie Le Ray  Identity Verified
Local time: 02:52
Member
Italian to French
+ ...
Serie A e serie B Feb 28, 2004

Grazie a Marko che ha rilevato la mia idea di bollare le offerte penose con un bel semaforo rosso, ma veramente avevo anche pensato ad un'altra idea, senza osare proporla. Ma comunque, al punto in cui siamo, spero che almeno potrà fare andare avanti la discussione anche se molti potrebbero trovarla stupida :
allo stesso modo in cui le domande KudoZ sono state divise in due categorie (easy e pro), penso che si potrebbero anche dividere le offerte di lavoro tra quelle di serie B e quelle di serie A, trovando una soglia comune, che potrebbe variare anche tra una coppia linguistica e l'altra.
Ecco, l'ho buttata lì, a voi i commenti.

Ciao, Jean-Marie

P.S. Poi se si associa il semaforo alla serie, penso che chi andrà a vedere le offerte di serie B col semaforo rosso lo farà soltanto per farsi due risate (o due pianti, dipenderà dall'umore del momento!)...

[Edited at 2004-02-28 14:16]


Direct link Reply with quote
 

Maurizio Spagnuolo  Identity Verified
Italy
Local time: 02:52
English to Italian
Domande per chi accetta 2 centesimi Feb 28, 2004

Quale futuro aspetta chi lavora a tariffe così basse?

Mi spiego: accetto 40 lire a parola perché non pago affitto di casa/studio, bollette e spese telefoniche etc. perché abito da mammà e traduco le mie brave 100.000 parole a una tariffa da fame lavorando 12 ore al giorno, weekend e feste comandate.

Che qualità viene offerta? Quale supporto può mai offrire il cliente? Chi è ostaggio di queste tariffe che forza contrattuale può mai avere nei confronti del cliente? E i termini di pagamento?

E' pensabile riuscire poi ad alzarle, queste tariffe? Educare il cliente? Dopo essersi fatto un cuore così cosa rimane?


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2 3 4] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

2 centesimi (di dollaro) a parola...

Advanced search






Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »
memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs