Pages in topic:   [1 2] >
Etica professionale fra colleghi - un consiglio
Thread poster: Giuseppina Gatta, MA (Hons)

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Mar 15, 2004

Un giorno mi contatta un proz platinum non italiano, per chiedermi informazioni su di un'agenzia, già presente su Blue Board con ottimi commenti da parte di tutti (fra cui anche da me), per chiedermi informazioni su eventuali ritardi di pagamento della persona/agenzia in questione.
Rispondo che è una persona corretta (ci lavoro da anni e non ho mai avuto problemi), ma che ogni tanto è necessario mandare un "reminder" (so che è molto stressata quindi dimentica facilmente, e non è una scusa).
Questo tipo non trova niente di meglio che inviare la mia e-mail, senza assolutamente dirmelo, alla cliente. Infatti l'ho saputo da lei. Fortunatamente non credo che se la sia presa, però sono molto arrabbiata (eufemismo) per il comportamento del "collega". Non mi sono mai permessa in vita mia di fare una cosa simile.
Ovviamente gli scriverò un'email di protesta, ma se ci sono dei consigli in merito mi farebbe piacere riceverli.
grazie


Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 12:03
Ciao Giuseppina Mar 15, 2004

Esperienza personale: Non rispondo mai a mail private che chiedono informazioni tanto private, oppure, se rispondo, è con un cortese diniego.
So che suona ridicolo e anzi ridicolissimo...ma se tu non avevi chiesto apertamente il più stretto riserbo riguardo alla tua risposta, credo che la persona in questione ti risponderà..."e allora?" (guarda che questo non significa che io lo/la approvi eh...anzi)
Terzo. Se la tua cliente non se l'è presa, e ha fatto bene visto che comunque le informazioni che tu avevi dato non sono nè offensive, nè violano la privacy di nessuno, non vedo perchè debba prendertela tu.
Another brick in the wall...una persona in più che conosci.
Un abbraccio
Giovanna
Aggiungo...La prima ad essere tacciata di non aver seguito l'etica professionale potrewsti proprio essere tu....(anche questa non è un'accusa a te, ovviamente, ma soltanto una constatazione)

[Edited at 2004-03-15 09:21]

[Edited at 2004-03-15 09:22]


Direct link Reply with quote
 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 13:03
Member (2001)
German to Italian
+ ...
La corrispondenza privata non va trasmessa ad altri!!! Mar 15, 2004

Non sono d'accordo con Giovanna sul non rispondere a colleghi che chiedono informazioni su un'agenzia, perché un giorno o l'altro potremmo essere noi ad aver bisogno di informazioni. In fin dei conti si tratta di una nostra esperienza personale, molto personale, che potrebbe essere uguale a quella di altri che hanno lavorato per la stessa agenzia, ma non necessariamente. Una volta che si dice ciò che effettivamente é successo o succede o come ci si trova con l'agenzia in questione, non vedo che male ci sia. Se poi l'agenzia non apprezza, la faccenda non mi toccherebbe per nulla, appunto perché sono stata onesta.

Non potrei esser d'accordo, perché non potrei svolgere il mio lavoro di coordinazione della Jobs Area, se chi non mi conosce non fosse disposto a commentare e fornir prove di mancato pagamento. Mi sembra che la disponibilità di tanti iscritti abbia permesso a tanti altri colleghi di girar al largo da agenzie che non pagano. Se tutti fossero così riservati, il numero di traduttori con fatture non saldate sarebbe ancora maggiore.

Detto questo, il caro collega non aveva nessun diritto di fare nomi né di trasmettere un messaggio personale. Questo non solo come etica di traduttore, ma in generale!!

Se fossi in te gli scriverei, non che serva a qualcosa, ma almeno togliersi la soddisfazione di dirgliene quattro. Avrebbe potuto benissimo dire che aveva "sentito che", invece di piazzarci nome e cognome e, peggio ancora, mandare la Tua email.

Sono proprio queste persone che spingono altri a tenersi per sé esperienze ovvero a far ricadere i traduttori al tempo pre-Internet, in cui tutti si tenevano tutto per sé.

Giuliana


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Infatti... Mar 15, 2004

...la penso come Giuliana riguardo al fatto che in generale non si inoltrano i messaggi altrui, soprattutto se di lavoro e soprattutto alla persona oggetto del messaggio stesso. La "iosa" (come si dice in barese) gliel'ho già fatta e lui mi ha risposto che non era esplicitamente scritto di non inoltrare il messaggio...sgrunt...
ciao
Giusi


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 13:03
German to Italian
+ ...
Non ho parole Mar 15, 2004

A volte sembra di essere all'asilo invece che tra professionisti. Meno male che non hai fatto una figuraccia con il cliente, anzi spero che se mai la figuraccia l'abbia fatta il collega. Certo, bisogna stare attenti a quello che si scrive per mail agli sconosciuti. Dove andremo a finire se neanche nelle mail private possiamo lasciarci andare a cattiverie ingiustificate e pettegolezzi?

Direct link Reply with quote
 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 13:03
Member (2001)
German to Italian
+ ...
Sono d'accordo Mar 15, 2004

Ah.. non era scritto esplicitamente, eh? ma che mi faccia il piacere! Adesso sta a vedere che si deve far firmare un accordo di non-disclosure per ottenere il silenzio di un collega.

Onestamente, devo ammettere che per una cosa del genere, mi spiace che non si possano fare né nomi né pubblicare le sue email (andremmo contro le regole del forum e passeremmo comnunque dalla parte del torto): vorrei proprio vedere come la prenderebbe a vedersi la propria corrispondenza su tutta Internet.

Giuliana senza parole


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Meno male che... Mar 15, 2004

...la cliente, che è anche un'amica, con cui ci confidiamo gioie e dolori, mi conosce da anni e quindi non si è scomposta più di tanto.
grazie per la solidarietà a tutti e soprattutto a Giuliana


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 08:03
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Attenersi ai fatti e mantenere la riservatezza Mar 15, 2004

Lorenzo Lilli wrote:
...
Certo, bisogna stare attenti a quello che si scrive per mail agli sconosciuti. Dove andremo a finire se neanche nelle mail private possiamo lasciarci andare a cattiverie ingiustificate e pettegolezzi?


Una buona regola è di scrivere in ogni email, anche privata, solo ed esclusivamente quanto non si avrebbe difficoltà a ripetere in presenza della persona citata, quindi fatti e non cattiverie o pettegolezzi... scusa Lorenzo, ma credo che la tua frase sia infelice o che possa essere fraintesa. No, non possiamo lasciarci andare, la tentazione in certi casi è comprensibile, ma è sbagliato.


Resta il principio che gli scambi di corrispondenza privata vanno sempre trattati con la massima discrezione possibile, specie se la loro distribuzione non è autorizzata o potenzialmente dannosa. Quindi, come principio di base elementare, la loro distibuzione va intesa come "non autorizzata salvo specifica autorizzazione" e non "autorizzata salvo espresso divieto" (come avvenuto nel caso descritto qui sopra).

Personalmente non avrei problemi a chiedere e fornire informazioni sulla mia esperienza con un'agenzia o collega, e fornirei informazioni basate su fatti (non opinioni, impressioni, pettegolezzi o informazioni di terza mano), ma certamente non gradirei che quanto richiesto in forma confidenziale venisse riportato immediatamente agli interessati, per quanto vere siano le informazioni fornite.

Gianfranco


[Edited at 2004-03-15 11:18]


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 13:03
German to Italian
+ ...
puntualizzazione Mar 15, 2004

Gianfranco Manca wrote:

Una buona regola è di scrivere in ogni email, anche prevata, solo ed esclusivamente quanto non si avrebbe difficoltà a ripetere in presenza della persona citata, quindi fatti e non cattiverie o pettegolezzi... scusa Lorenzo, ma credo che la tua frase sia infelice o che possa essere fraintesa. No, non possiamo lasciarci andare, la tentazione in certi casi è comprensibile, ma è sbagliato.



Spero che nessuno mi abbia preso sul serio o frainteso, per fortuna ci sono le faccine! Cerco di evitare situazioni di questo genere, con il talento naturale che ho per fare figuracce ci manca solo che me le vada a cercare


Direct link Reply with quote
 
xxxtr.
Local time: 13:03
English to Italian
pazzesco Mar 15, 2004

Cara Giuseppina, meno male che i tuoi rapporti con l'agenzia non ne sono stati danneggiati, ma quello che ha fatto quella persona divulgando la tua email è scorrettissimo, e, credo, persino illegale.

Non ne sono sicura perché non conosco i dettagli delle leggi in merito (privacy e affini), ma a parte l'etica, mi sembra proprio che la divulgazione di messaggi scambiati in privato sia perseguibile per legge. O sbaglio?

Comunque, tu avevi tutto il diritto di commentare su qualsiasi cosa per email, ed era sottinteso rimanesse in privato. Non hai peccato di ingenuità, sei stata semplicemente cortese con una persona che ti chiedeva informazioni, e non mi pare tu abbia rivelato particolari privati riguardo a quell'agenzia, era solo un parere sulla tua esperienza con loro. Mi sembra normale.

Non so se serva come "prevenzione" di simili scorrettezze da parte altrui, ma ho notato che spesso le email da chi lavora in aziende UK recano in fondo al testo del messaggio un disclaimer che dice chiaro e tondo ciò che è già sottinteso in ogni scambio email - cioé che i contenuti sono indirizzati solo al destinatario e non possono essere diffusi.

Un esempio:

-------------------------------------------------
Information in this email may be privileged, confidential and is intended exclusively for the addressee. The views expressed may not be official policy, but the personal views of the originator.
If you have received it in error, please notify the sender by return e-mail and delete it from your system. You should not reproduce, distribute, store, retransmit, use or disclose its contents to anyone.

Please note we reserve the right to monitor all e-mail communication through our internal and external networks.
-------------------------------------------------

A parte l'ultimo paragrafo, che chiaramente si riferisce solo a un ambiente aziendale, il resto si può adattare anche a un singolo professionista. Non dovrebbe essere necessario chiedere di non diffondere le proprie email, ma evidentemente c'è chi ha bisogno di un ulteriore "reminder", per quel che possa servire...

Mi chiedo se queste cose capitino anche in altri settori di liberi professionisti che usano parecchio internet, tipo, che so, i web designer?

[Edited at 2004-03-15 12:27]


Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 12:03
Come va Giuliana? Mar 15, 2004

Giuliana Buscaglione wrote:

Non sono d'accordo con Giovanna sul non rispondere a colleghi che chiedono informazioni su un'agenzia, perché un giorno o l'altro potremmo essere noi ad aver bisogno di informazioni.
Giuliana

In linea di principio puoi anche aver ragione, ma, come vedi Giuseppina è comunque andata incontro a uno "spiacevole inconveniente". Esiste una Blue board,daccordo su questo no?
Che bisogno c'è di chiedere quando un'agenzia è già stata "votata" sulla Blue Board? E' un po' come dire che anche quello che si esprime col proprio voto non è attendibile ( non credibili a se stessi)? E' un po' come chiedere attraverso un canale sotterraneao se quello che si è scritto sul canale pubblico non era attendibile?
E' per questo che io non rispondo alle richieste "ulteriori" ai rating sulla Blue Board, perlomeno a certi tipi di richiesta.
Con questo mi pare che stiamo facendo un gran polverone per nulla, fortunatamente Giuseppina ha a che fare con qualcuno che la conosce e che ha valutato tutta la faccenda nella giusta luce.
Un abbraccio


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Questioni di principio Mar 15, 2004

Giovanna Rampone wrote:

In linea di principio puoi anche aver ragione, ...


Mio figlio si arrabbia sempre quando io dico: "E' una questione di principio". Non lo so, io giudico a priori, non ha alcuna importanza il fatto che stavolta la cosa non abbia avuto conseguenze. E' il principio di inoltrare un commento su di una persona, a quella persona, senza il consenso di chi lo ha fatto, che è sbagliato. Altrimenti, come diceva Giuliana, apriamo un forum o una mailing list apposta per inoltrare le mail private in pubblico, fin tanto che non c'è scritto esplicitamente nelle mail che non possiamo farlo...



[Edited at 2004-03-15 13:26]


Direct link Reply with quote
 
xxxtr.
Local time: 13:03
English to Italian
PS - privacy epistolare Mar 15, 2004

Per curiosità sono andata a fare due ricerche sulla normativa... Ci sono degli articoli del codice penale ( 616 - 618 ) sulla violazione della riservatezza epistolare ma si applicano in genere a chi diffonde messaggi indirizzati ad altri. Comunque vedi qui alcuni riferimenti interessanti:

Codice di autoregolamentazione per i servizi internet

7a. Segretezza della corrispondenza:


· Lo scambio della corrispondenza privata in Internet è fondata sulle disposizioni di legge che regolano il segreto epistolare.

Al dovere generale di riservatezza e di vigilanza sulla riservatezza sono tenuti, con particolare rigore, i soggetti che svolgono attività commerciali e/o professionali in Rete.

· Le aziende che impiegano personale con facoltà di accesso - per motivi professionali - alla corrispondenza privata si obbligano al rispetto della segretezza e a richiamare l’attenzione dei loro collaboratori circa la responsabilità penale che potrebbe derivare dalla violazione di tale segretezza.


Vedi anche un parere del Garante della Privacy:

... Il silenzio equivale in pratica all'assenso alle regole di riservatezza.


[Edited at 2004-03-15 13:36]


Direct link Reply with quote
 
xxxtr.
Local time: 13:03
English to Italian
non c'è contrasto Mar 15, 2004

Giovanna Rampone wrote:

Che bisogno c'è di chiedere quando un'agenzia è già stata "votata" sulla Blue Board? E' un po' come dire che anche quello che si esprime col proprio voto non è attendibile ( non credibili a se stessi)? E' un po' come chiedere attraverso un canale sotterraneao se quello che si è scritto sul canale pubblico non era attendibile?


Ma l'email non è un "canale sotterraneo", è corrispondenza privata. Non vedo il contrasto tra uno scambio di opinioni su una pagina pubblica e uno scambio di opinioni per email, non vuol dire che si consideri non attendibile il parere pubblico, è solo un altro canale. Uno può consultare benissimo i commenti lasciati sulla Blue Board o in altri siti, e voler anche sentire pareri personali o domande specifiche dai singoli traduttori sulle loro esperienze. Mi sembra legittimo poter fare entrambe le cose.

Invece diffondere l'email di qualcun altro non è legittimo. Non è cosa da sottovalutare, anche se poi per fortuna si è risolto tutto così tranquillamente.


Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 12:03
allora.... Mar 15, 2004

Traweb wrote:

[Ma l'email non è un "canale sotterraneo", è corrispondenza privata. Non vedo il contrasto tra uno scambio di opinioni su una pagina pubblica e uno scambio di opinioni per email, non vuol dire che si consideri non attendibile il parere pubblico, è solo un altro canale. Uno può consultare benissimo i commenti lasciati sulla Blue Board o in altri siti, e voler anche sentire pareri personali o domande specifiche dai singoli traduttori sulle loro esperienze. Mi sembra legittimo poter fare entrambe le cose.

.

non mi pare di aver detto che l'email "é" un canale sotterraneo, ma che può comunque apparirlo quando , come nello specifico, esiste un sistema pubbilco di rating. Se cerchiamo di capirdi quando parliamo è sempre meglio...e "tagliare" pezzetti da quanto qualcuno ha detto è un po' come creare degli aforismi senza senso, non vi pare?
Comunque non riesco a capire tutto questo polverone su un episodio, certamente increscioso per Giuseppina, ma fortunatamente soltanto un episodio e non capisco neanche bene questo tono da "o con me o contro di me" che si stabilisce ogni volta che qualcuno esprime un'opinione. Discutiamo sulle opinioni, non giudichiamo quello che gli altri dicono e, per me, discutere significa "motivare" comunque e sempre serenamnete le proprie dichiarazioni.
Un abbraccio a tutti


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Etica professionale fra colleghi - un consiglio

Advanced search






WordFinder
The words you want Anywhere, Anytime

WordFinder is the market's fastest and easiest way of finding the right word, term, translation or synonym in one or more dictionaries. In our assortment you can choose among more than 120 dictionaries in 15 languages from leading publishers.

More info »
TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs