Mobile menu

Funzionamento delle Ricevute con R.A. inviate all'estero
Thread poster: Christine C.

Christine C.
Italy
Local time: 00:37
Member (2004)
Italian to French
Mar 19, 2004

Se c'è qualcuno/a di voi che collabora o ha collaborato con delle agenzie di traduzione localizzate in Francia o in un'altro paese, mi potreste dire come procedere nei confronti delle stesse (occorre avvisare prima l'agenzia di questo regime fiscale o non ci sono problemi particolari per l'emissione di questo tipo di ricevuta? E per quanto riguarda il fisco italiano?)?
Finora ho sempre lavorato per delle agenzie italiane, in quanto vivo in Italia, ma mi piacerebbe tentare qualcosa altrove per allargare le mie opportunità.
Vi ringrazio anticipatamente per le vostre risposte in merito.


Direct link Reply with quote
 

Claudio Nasso  Identity Verified
Italy
Local time: 00:37
Member (2003)
English to Italian
+ ...
I residenti all'estero non sono sostituti d'imposta Mar 20, 2004

Ciao Christine,

quando fatturi (o invii nota) all'estero devi tenere presente che i residenti fuori dai confini italiani (UE o meno) NON possono essere considerati sostituti d'imposta e, pertanto, non possono versare la ritenuta d'acconto.

Da quanto ho capito non hai un numero di partita IVA, e fai delle note senza IVA. Ho capito male?

In questo caso a differenza di quanto accade in italia, dove la tua nota appare come segue (prendendo per esempio un valore di € 100,00):

€ 100,00 Importo servizio +
€ 4,00 Rivalsa previdenziale 4% (Art. 4, Dl 166 28-03-96)
_________
€ 104,00 Totale -
€ 20,80 Rit. Acconto IRPEF 20%
_________
€ 83,20 Netto dovuto

Per l'estero la stessa nota sarebbe questa:

€ 100,00 Importo servizio +
€ 4,00 Rivalsa previdenziale 4% (Art. 4, Dl 166 28-03-96)
_________
€ 104,00 Totale

Ed € 20,80 li dovrai conteggiare tu in fase di dichiarazione dei redditi.

L'addebito della rivalsa previdenziale la puoi addebitare o meno (non si tratta di un'operazione di sostituto d'imposta) ma, io in genere, non la addebito sulle fatture estero.

A parte l'IVA (io ho un numero di partita IVA, ma non la espongo sulle fatture estero [Operazione non imponibile IVA Art. 7 DPR 633/72]) io e il mio commercialista ci comportiamo così e non abbiamo mai avuto contestazioni di sorta da parte delle autorità impositive italiane.

Spero di esserti stato d'aiuto.

Claudio

[Edited at 2004-03-20 07:04]


Direct link Reply with quote
 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 00:37
Member (2001)
German to Italian
+ ...
Curiosità Mar 20, 2004

Ciao Claudio,

La mia è una pura curiosità,


L'addebito della rivalsa previdenziale la puoi addebitare o meno (non si tratta di un'operazione di sostituto d'imposta) ma, io in genere, non la addebito sulle fatture estero.


ma io avevo capito da colleghi che lavorano in Italia che il 4% non va addebitato o per lo meno non messo in chiaro, perché i clienti esteri non vedono perché pagarla. Ripeto, la mia è una pura curiosità non essendo sottoposta alla legislazione italiana in materia per il mio lavoro come residente estera.

Grazie,

Giuliana


Direct link Reply with quote
 

Claudio Nasso  Identity Verified
Italy
Local time: 00:37
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Hai perfettamente ragione... Mar 20, 2004

Giuliana Buscaglione wrote:
ma io avevo capito da colleghi che lavorano in Italia che il 4% non va addebitato o per lo meno non messo in chiaro, perché i clienti esteri non vedono perché pagarla. Ripeto, la mia è una pura curiosità non essendo sottoposta alla legislazione italiana in materia per il mio lavoro come residente estera.


L'addebito o meno è una scelta personale, soprattutto verso i clienti esteri. Indubbiamente quando si contratta una tariffa di traduzione si presume che questo 4% sia compreso e, pertanto, si può anche non esporlo sulle fatture estero.

Ma questo vale anche per l'Italia, salvo accordi diversi con il cliente nazionale.

La differenza sta nell'esposizione della voce o meno.

Logica vorrebbe che se si contratta, per esempio, € 0,08 a parola, a questa tariffa, per il mercato italiano, andrebbero aggiunti € 0,003 (corrispondenti alla rivalsa previdenziale del 4%) portando così il prezzo per parola a € 0,083 aumentando, così la tariffa concordata.

Ma qui si tratta di semplice contrattazione con il cliente o di una pura scelta personale su questo famoso 4%.

Claudio


Direct link Reply with quote
 

Christine C.
Italy
Local time: 00:37
Member (2004)
Italian to French
TOPIC STARTER
Rivalsa previdenziale? Mar 20, 2004

Caro Claudio,
Hai capito bene (in effetti, non dispongo di un numero di partita IVA), però perché mi accenni a questa rivalsa previdenziale? Essa mi sembra prevvista solo per chi ha la partita IVA, no? Io non sono iscritta all'INPS. Ho sempre addebitato i 20% di Ritenuta d'Acconto e basta. La legge è cambiata di recente?
Grazie per la precisazione.
Christine


Direct link Reply with quote
 
Giacomo Camaiora  Identity Verified
Italy
Local time: 00:37
English to Italian
+ ...
Paghi se superi i 5000 Euro Mar 21, 2004

Ciao Christine

In base al documento sotto indicato, tu non dovresti pagare la contribuzione separata INPS se rientri nella seguente categoria:

"Chi svolge prestazioni occasionali solo se il reddito annuo conseguito per dette attività non supera i 5.000 Euro"(vedi il file http://www.icsoftware.it/CDL/AZ/Doc/Gestione 20separata 20INPS 202004.pdf, aggiornato al 1/1/04); cerca questo file su internet con le chiavi di ricerca: inps + 4% + 335




Giuliana ha scritto:
....che il 4% non va addebitato o per lo meno non messo in chiaro.


Poiché il 4% è previsto da una legge, preferisco evitare, per prudenza, di omettere questo dato dalle fatture, anche quelle estere. In pratica uso il sistema di inserire il dato INPS da pagare in un riquadro separato incluso nella fattura stessa.

In sintesi: se voglio guadagnare 100, contratto 100*1,04 (cioè 104), e fatturo così:

€ 104,00 Compenso (N. parole * Prezzo/parola) +
€ 0,00 IVA (IVA non imponibile: Art 7 comma 4 DPD 633/72)
_________
€ 104,00 Totale

In un riquadro separato, ben marcato come riservato, indico che il sottoscritto deve versare all'INPS la somma di €4,00:

Quota 4 % INPS legge 335/1995 (Totale*0,04/1,04) = €4,00


In questo modo il cliente vede ciò che gli interessa e che è stato contrattato, cioè €104; d'altro canto la fattura stessa contiene anche le informazioni su quanto previsto dalla legge inerente la contribuzione INPS.


In realtà per me le cose sono un po' più complicate perché devo pagare anche il 2% all'albo professionale, ma questo è un argomento fuori tema in questa sede.

Giacomo




[Edited at 2004-03-21 12:01]


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 00:37
German to Italian
+ ...
due fatture diverse? Mar 21, 2004

Giacomo Camaiora wrote:

Poiché il 4% è previsto da una legge, preferisco evitare, per prudenza, di omettere questo dato dalle fatture, anche quelle estere. In pratica uso il sistema di inserire il dato INPS da pagare in un riquadro separato incluso nella fattura stessa.

In sintesi: se voglio guadagnare 100, contratto 100*1,04 (cioè 104), e fatturo così:

€ 104,00 Compenso (N. parole * Prezzo/parola) +
€ 0,00 IVA (IVA non imponibile: Art 7 comma 4 DPD 633/72)
_________
€ 104,00 Totale

In un riquadro separato, ben marcato come riservato, indico che il sottoscritto deve versare all'INPS la somma di €4,00:

Quota 4 % INPS legge 335/1995 (Totale*0,04/1,04) = €4,00

In questo modo il cliente vede ciò che gli interessa e che è stato contrattato, cioè €104; d'altro canto la fattura stessa contiene anche le informazioni su quanto previsto dalla legge inerente la contribuzione INPS.

[Edited at 2004-03-21 12:01]


Non ho capito, sono fatture diverse per il cliente estero e per il fisco italiano (se non altro perché saranno scritte in lingue diverse)? e su una il 4% si esplicita e sull'altra no? o funziona diversamente? grazie


Direct link Reply with quote
 
Giacomo Camaiora  Identity Verified
Italy
Local time: 00:37
English to Italian
+ ...
Come non hai capito! Mar 21, 2004

Lorenzo Lilli wrote che non ha capito:
Non ho capito, sono fatture diverse per il cliente estero e per il fisco italiano (se non altro perché saranno scritte in lingue diverse)? e su una il 4% si esplicita e sull'altra no? o funziona diversamente? grazie



La legge prescrive che, a prescindere dalla nazionalità del cliente, il 4% del compenso deve essere computato come contributo INPS (parte a carico del cliente). A fronte di questo, mi pare ovvio che qualsiasi fattura debba evidenziare, in qualche modo, qual è il compenso e qual è invece il 4%, visto questi dati servono in sede di dichiarazione fiscale. Ora, il modo con cui evidenziare queste informazioni non è univoco visto che (in base alle mie informazioni) la legge non impone nessun template per la scrittura delle fatture stesse.
Per farla breve, al fine di evitare problemi con gli stranieri che hanno difficoltà a digerire fatture con dati diversi da quelli contrattati, come è appunto il contributo del 4%, io uso un formato di fattura molto semplice in cui compare solo la lista dei lavori e relativi compensi, più il totale; in aggiunta, un riquadro separato evidenzia l'ammontare del contributo INPS e specifica anche il modo con cui è stato calcolato.

In questo modo il cliente è contento perché è in grado di verificare facilmente che i costi presenti nella fattura sono esattamente quelli concordati; anche il centro di assistenza fiscale è contento perché trova nelle fatture tutte le informazioni necessarie a calcolare il contributo INPS (che non è limitato al 4%, ma è del 10% o del 14% a seconda dei casi); infine anch'io sono contento perché mi risulta più facile tenere la contabilità, nonché tenere traccia di tutte le necessarie informazioni in caso di controlli da parte delle apposite autorità di finanza fiscale.


PS: io le fatture le scrivo bilingue.



Giacomo



[Edited at 2004-03-21 19:34]


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 00:37
German to Italian
+ ...
ok Mar 21, 2004

a posto, grazie.

Direct link Reply with quote
 
griccardi
English to Italian
4 o 5,80% ? Mar 21, 2004

come 4%, non è del 5,80%?

cioè, 11,59% carico committente, 5,80% carico collaboratore? TOT=17,39%

...e dal Dal 2005 è non previsto un aumento dell’aliquota pari allo 0,2 % per ogni anno, fino al raggiungimento del 19%?

Claudio Nasso wrote:
€ 4,00 Rivalsa previdenziale 4% (Art. 4, Dl 166 28-03-96)


Direct link Reply with quote
 

Christine C.
Italy
Local time: 00:37
Member (2004)
Italian to French
TOPIC STARTER
Fatture bilingue Mar 21, 2004

Giacomo Camaiora wrote


PS: io le fatture le scrivo bilingue.





[Edited at 2004-03-21 19:34]

Mi potresti inviare una copia di questo tipo di fatture bilingue? Te ne sarei grata, anche se io, ripeto, emetto solo delle Ricevute con R.A.
Per l'appunto,io traduco dall'italiano al francese e dall'inglese al francese.
A meno che tu abbia conoscenza dell'esistenza di un sito con tali tipi di documenti già pronti per l'uso?
Grazie per la risposta.
Christine


Direct link Reply with quote
 
Giacomo Camaiora  Identity Verified
Italy
Local time: 00:37
English to Italian
+ ...
Certo che no. Mar 22, 2004

Christine Cramay wrote:

Giacomo Camaiora wrote
PS: io le fatture le scrivo bilingue.


Mi potresti inviare una copia di questo tipo di fatture bilingue?
Per l'appunto,io traduco dall'italiano al francese e dall'inglese al francese.
Christine



Certo che ti invio una copia della fattura bilingue; però scritta in IT e EN, e non in francese. Ho sempre usato questo modello con un mio cliente francese, e lo uso tuttora nell'ambito del mio nuovo lavoro di ingegnere che svolgo qui in Francia, ambito dove si parla francese ma dove la lingua ufficiale per i documenti scritti resta l'inglese. Comunque, penso che per te non sarà un gran da fare prenderti la briga di tradurre in FR le parti della fattura scritte in EN.

Questa sera dopo cena (choucroute alsacienne, vin rouge Côtes-du-Rhône, fromage de chèvre nucléaire, .... mmmmhhh... c'est tres, tres, tres magnifique ) ti spedisco il dovuto, sempre che i fumi dell'alcool non mi facciano sbagliare file; non vorrei sbagliarmi e mandarti la fattura della fattucchiera al posto di quella fiscale.

Giacomo



[Edited at 2004-03-23 11:24]


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Funzionamento delle Ricevute con R.A. inviate all'estero

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs