tariffa a parola
Thread poster: manuela g.

manuela g.
Local time: 00:55
Spanish to Italian
+ ...
Jun 11, 2004

Ciao a tutti, scusate ho un grande dubbio: quando si parla di tariffa a parola si calcola la lingua di arrivo o quella di partenza?
...sapete com'è è finalmente arrivato il giorno di paga (!!!) e prima che mi freghino vorrei far due conti.
Dimenticavo di dire che si tratta di due lingue normali ES>PT

Buona Giornata
Manu


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 19:55
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Non esiste una regola fissa Jun 11, 2004

manuela74 wrote:

Ciao a tutti, scusate ho un grande dubbio: quando si parla di tariffa a parola si calcola la lingua di arrivo o quella di partenza?


Non esiste una regola generale, dipende dagli accordi presi con il cliente. Molti clienti non hanno preferenze oppure le due lingue non presentano, in generale, una differenza sostanziale.

In altri casi possono esserci differenza del 6-8%, forse anche del 10%, per cui diventa molto importante pattuire chiaramente la base di calcolo del lavoro.
Per esempio, tra l'inglese e l'italiano, spesso il testo italiano conta un numero di parole superiore del 5%-6%.

In alcuni casi, se il testo nella lingua di partenza deve essere tradotta in numerose altre lingue, il committente spesso chiede un preventivo in base al testo originale, per avere un costo comparabile per tutte le lingue sulla stessa base, oppure per avere un costo determinato fin dall'inizio, a prescindere dalla lunghezza del testo finale.

Per molti lavori, infine, non esistendo un conteggio esatto di partenza (manoscritti, pdf, etc...), si lavora spesso sulla base di una stima oppure si adotta per motivi pratici il conteggio del testo finale, che essendo scritto al computer consente un conteggio rapido e incontestabile.

Gianfranco


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 00:55
German to Italian
+ ...
Estero-Italia Jun 11, 2004

Se non sbaglio il conteggio sul testo di partenza è più diffuso all'estero e quello sul testo d'arrivo in Italia (forse perché l'italiano è così prolisso? )

Direct link Reply with quote
 
Sergio Mangiarotti
Local time: 00:55
German to Italian
Dipende, però in linea di principio è meglio il testo di partenza... Jun 11, 2004

Tutto quello che dice Gianfranco è vero, la mia preferenza però va alla lingua di partenza, perché quante più cose riesci a stabilire chiaramente fin dall'inizio, tanto meno problemi avrai dopo.

Secondo me i committenti sono più contenti se sanno subito quanto devono spendere, oltre a sapere già subito la data in cui riceveranno la traduzione e i termini di pagamento.

E poi, se il testo non è estremamente schematico e tabellare, a me della differenza nel numero di caratteri interessa relativamente. Se possibile, vedo di fare in modo che risultino uguali. Altrimenti per me quello che conta è il tempo che ci metto per formulare il concetto. Se una frase è breve ma complicata, posso metterci più tempo che per tradurre una frase lunga ma facile.

Senza contare (cioe, anzi, contando!) che sapere quanto è lungo il testo di partenza è anche un modo per entrarci dentro e prendere confidenza prima di iniziare la traduzione vera e propria.

Comunque dipende sempre dagli accordi.

Saluti
Sergio


Direct link Reply with quote
 
smarinella  Identity Verified
Italy
Local time: 00:55
Member (2004)
German to Italian
+ ...
dipende dalla lingua Jun 12, 2004

concordo con quanto detto da Gianfranco. dipende dalle lingue. Tu lavori con ES, PT che rendono in IT + o - quanto l'originale. Buon per te, il problema è di scarso rilievo.

Mi stupisce un po' che anche Sergio lavori a source language: traducendo dal DE come me, ha una lingua d'arrivo dell 15-20% + lunga dell'originale. Col finlandese, ad es., l'aumento è di oltre il 30% (DE e FI contendono parole lunghissime). Per me è difficile lavorare a source word; dico subito che le tariffe, per DE>IT sono a target language (per DA non importa, per EN importa ma poco).

Non so se la target language si usi più in Italia, me la chiedono spesso dai Paesi anglosassoni e, se insistono, devo ritoccare le tariffe spiegando ogni volta la differenza nel numero di parole. Ovvio che calcolare a source word è meglio per il cliente - sa subito quanto viene - però gli si può pure dire: sono tot caratteri, viene tot calcoli circa un 15-20% in più a causa della differenza nella resa.

La cosa migliore, per me, è calcolare a rigo o a carattere, non a parola (o a cartella, stranezza solo italiana) ma, come sempre, è il cliente che decide, mica il fornitore di servisi linguistici!


Direct link Reply with quote
 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 00:55
Member (2001)
German to Italian
+ ...
Non è il metro che conta, ma la tariffa che si applica Jun 12, 2004

Ciao,

smarinella wrote:

Mi stupisce un po' che anche Sergio lavori a source language: traducendo dal DE come me, ha una lingua d'arrivo dell 15-20% + lunga dell'originale. Col finlandese, ad es., l'aumento è di oltre il 30% (DE e FI contendono parole lunghissime). Per me è difficile lavorare a source word.......


In realtà, non dovresti far altro che includere nella tariffa per source word lo "scarto" percentuale... [Uno scarto del 15-20% per testi DE>IT è la differenza minima per testi standard: testi molto tecnici DE>IT posso essere anche del 45% più lunghi (parlo di parole, non di caratteri) senza voler allungare di proposito.]


...però gli si può pure dire: sono tot caratteri, viene tot calcoli circa un 15-20% in più a causa della differenza nella resa.


Se vuoi fare un calcolo più accurato di una media, dovresti considerare anche lo scarto tra lunghezza delle parole DE e di quelle IT. Se è vero che il testo DE è più corto quanto a numero di parole, è però anche vero che la media di caratteri per parola DE è pari a 6,3, mentre quella delle parole IT è pari a 5,1 caratteri / parola. Io ho calcolato una differenza caratteri/parola del 3% ca. che detraggo dalla percentuale in più.

La cosa migliore, per me, è calcolare a rigo o a carattere, non a parola (o a cartella, stranezza solo italiana) ma, come sempre, è il cliente che decide, mica il fornitore di servisi linguistici!


Non sono d'accordo: ciò che importa non è il metro, ma la tariffa e come si fanno i conti. Mi spiego, se ho tenuto conto al meglio di tutte le varianti/variabili/possbilità, sono anche in grado di fare una previsione abbastanza precisa del lavoro effettivo che dovrò svolgere.

La cartella non è una "stranezza" solo italiana: sono parecchi i Paesi che usano la "pagina" come metro.

Giuliana


Direct link Reply with quote
 
xxxItaliano
Local time: 00:55
Polish to Italian
+ ...
Anche qui in Pollandia (terra dei polli) si usa la pagina.. Jun 12, 2004

Giuliana Buscaglione wrote:

La cartella non è una "stranezza" solo italiana: sono parecchi i Paesi che usano la "pagina" come metro.

Giuliana


Per esempio la Polonia. Qui la pagina è di 1800 caratteri con gli spazi. La sola idea di calcolare a parola mi fa ridere, forse perche qui pagano cosi poco che chissa quanti zeri ci vorrebbero tra la virgola e la prima cifra diversa da zero..

ciao

Mario

PS: non c'entra niente ma... ancora oggi piove e fa freddo..
Beati voi che siete nei paesi caldi.. e siamo a meta giugnooo


Direct link Reply with quote
 
Sergio Mangiarotti
Local time: 00:55
German to Italian
Re: dipende dalla lingua Jun 13, 2004

smarinella wrote:
i stupisce un po' che anche Sergio lavori a source language: traducendo dal DE come me, ha una lingua d'arrivo dell 15-20% + lunga dell'originale.
[/quote]

Forse costituisco un'eccezione, però in genere la traduzione mi viene uguale oppure leggermente più breve. Certo incontro delle frasi che in italiano richiedono un giro di parole più lungo, però di base tendo ad abbreviare. La verifica principale che faccio è di non tralasciare informazioni e che il ritmo scorra.

smarinella wrote:
Ovvio che calcolare a source word è meglio per il cliente - sa subito quanto viene - però gli si può pure dire: sono tot caratteri, viene tot calcoli circa un 15-20% in più a causa della differenza nella resa.


Secondo me il punto non è tanto la maggiore lunghezza in sé, quanto piuttosto vedere se a questo aumento corrisponde anche una maggiore complessità del testo e un maggior tempo necessario per tradurlo.
In realtà la valutazione del testo può essere fatta benissimo all'inizio, prendendo in considerazione linguaggio, terminologia, destinazione e tempo a disposizione, e questo abbastanza indipendentemente da quella che sarà poi la lunghezza della traduzione.
Però devo ammettere che il fatto di scrivere traduzioni tendenzialmente più brevi (come numero di caratteri) potrebbe anche aver influenzato la mia preferenza... (o per lo meno mi dà una certa tranquillità nel sostenere la correttezza del principio).

Saluti
Sergio


Direct link Reply with quote
 

manuela g.
Local time: 00:55
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Jun 14, 2004

Grazie a tutti per i consigli, ma mi pare di capire che non ci sia una regola standard, va bene... vediamo che dice l'agenzia, comunque solo a titolo informativo vi dico che SP>PT di semplici manuali d'istruzioni di giocattoli ho ridotto di almeno un buon 12% la traduzione... avrò dimenticato dei pezzi?

Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

tariffa a parola

Advanced search






memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »
PerfectIt consistency checker
Faster Checking, Greater Accuracy

PerfectIt helps deliver error-free documents. It improves consistency, ensures quality and helps to enforce style guides. It’s a powerful tool for pro users, and comes with the assurance of a 30-day money back guarantee.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs