Mobile menu

Percorso di formazione per traduttori a Roma
Thread poster: Laura Gentili

Laura Gentili  Identity Verified
Italy
Local time: 09:36
Partial member (2002)
English to Italian
+ ...
Jul 1, 2004

Cari colleghi,
Ho un'amica che vive a Roma e vorrebbe studiare traduzione. Ha la maturità linguistica e una laurea in neuro e psicomotricità dell'età evolutiva. Mi ha chiesto se è meglio il corso di laurea in lingue, indirizzo traduzione, oppure la scuola per traduttori e interpreti. Se è meglio la seconda, qual è la scuola con la migliore reputazione a Roma?
Grazie mille,
Laura


Direct link Reply with quote
 
marqueto
Local time: 09:36
German to Italian
Università di Trieste Jul 1, 2004

purtroppo devo dirti che la migliore formazione nel settore interpretariato e traduzione si riceve a Trieste SSLMIT e non a Roma.
L'ho sperimentato sulla mia pelle. oppure può studiare a Roma Lingue e poi specializzarsi alla sslmit di Trieste.
in bocca al lupo alla tua amica


Direct link Reply with quote
 

b2win  Identity Verified
Italy
Local time: 09:36
Spanish to Portuguese
+ ...
Corso di Mediazione Linguistico-Culturale Jul 1, 2004

Alla Sapienza offrono un corso di mediazione linguistica e culturale. Nel programma un ampio spazio è riservato alla traduzione. Incollo qui sotto il link e il programma:

http://lids-s3-server.let.uniroma1.it:8082/fsu_statico/web_crilet/index.htm

MEDIAZIONE LINGUISTICO-CULTURALE
(Classe III)
Laurea triennale

Mediazione linguistico-culturale


Il Corso di Studi in Mediazione Linguistica e culturale si articola in due indirizzi: il primo, Mediazione linguistica interetnica a vocazione più specificamente linguistica; e l’altro Culture della città e del territorio: turismo, moda, ambiente orientato all’applicazione delle conoscenze linguistiche a studi interculturali con riferimento alle problematiche legate al territorio e alla città.

Obiettivo comune è la creazione di figure professionali che siano in grado, all’interno degli enti pubblici e privati in ambito nazionale e internazionale, di gestire autonomamente rapporti e interazioni professionali, avendo acquisito, oltre alle indispensabili competenze linguistiche e culturali, una formazione tecnico-specialistica di base di natura economica e giuridica particolarmente orientata, nel caso del secondo indirizzo, allo studio dell’ambiente.

Le lingue attivate mutuate sono le seguenti: Francese, Galego, , Nederlandese, Inglese, Polacco, Portoghese, Rumeno, Russo, Spagnolo, Tedesco, Ungherese, Yiddish.
Possono essere mutuate dalla Facoltà di Studi Orientali (ma senza i moduli di mediazione, sostituiti da altre discipline innanzi tutto linguistiche) lingue come Arabo, Cinese, Giapponese, Hindi, ecc.
Di grande interesse nell’attuale contesto di incroci linguistico-culturali è la possibilità di uno studio che abbini le lingue di tradizione europea a quelle del Vicino ed Estremo Oriente.

1. Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea in Mediazione linguistico-culturale vuole creare figure professionali dotate di:

* sicure competenze (generali e specialistiche), orali e scritte oltre che in italiano, in almeno due lingue straniere, di cui una, necessariamente appartenente all’ambito comunitario europeo;
* ampia e solida preparazione circa gli universi culturali e letterari relativi alle aree linguistiche studiate oltre l’italiano;
* una adeguata preparazione generale in ambito economico, giuridico, storico-politico, socio-antropologico ;
* capacità di utilizzare gli strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione;
* conoscenze generali delle problematiche di specifici ambiti di lavoro con particolare riferimento alle dinamiche interetniche e interculturali e alle esigenze del territorio di Roma (istituzioni pubbliche, imprese private, enti culturali e per la difesa dell’ambiente, industria del turismo;
* autonomia organizzativa a livello operativo con conseguente possibilità di buon inserimento nel mondo del lavoro.


2. Capacità professionali
I laureati della classe potranno svolgere attività professionali nel campo dei rapporti internazionali a livello di: ricerca documentale; redazione, in lingua, di rapporti, verbali, corrispondenza; ogni altra attività di assistenza linguistica alle imprese e negli ambiti istituzionali.


3. Sbocchi professionali
I laureati di questo Corso, secondo l’uno o l’altro indirizzo, troveranno sbocco professionale nel campo dei rapporti internazionali (UE, ONU, FAO, UNESCO, organizzazioni non governative ecc.), a livello interpersonale e di impresa (relazioni con l’estero, rapporti import/export, prestazioni presso le filiali all’estero di imprese italiane e/o di filiali straniere in territorio nazionale); nell’organizzazione di eventi nell’ambito del turismo culturale e della moda; nel settore della ricerca documentale in ambito nazionale e internazionale; della redazione, in lingua straniera oltre che in italiano, di testi quali memoranda, rapporti, verbali, corrispondenza, traduzioni specialistiche in ambito giuridico, economico, sociologico o culturale. Essi potranno altresì trovare occupazione in ogni altra attività di assistenza linguistica alle imprese e all’interno delle istituzioni in diversi ambiti, fra cui quello informatico, editoriale, turistico, giornalistico.


4. Quadro generale dell’offerta formativa
Entrambi gli indirizzi comprendono:

* attività linguistico-formative finalizzate al consolidamento della competenza scritta e orale dell’italiano e delle altre lingue di studio e all’acquisizione delle conoscenze culturali e linguistiche necessarie alla mediazione interlinguistica e interculturale;
* L’introduzione, ai fini della mediazione linguistica scritta e orale, alla traduzione di testi inerenti alle attività dell’impresa o dell’istituzione;
* gli insegnamenti economici e giuridici funzionali all’ambito di attività previsto, nonché le discipline maggiormente collegate alla vocazione del territorio;
* tirocini formativi o corsi presso aziende, istituzioni e università, italiane o estere.

Le tipologie di attività didattica saranno prevalentemente di tipo modulare. Sul versante linguistico si prevedono altresì esercitazioni di laboratorio e attività pratiche svolte sia all’interno sia all’esterno dell’Ateneo.

Per conseguire la Laurea lo studente deve aver acquisito 180 crediti.

La Laurea triennale in Mediazione Linguistico-culturale costituisce inoltre il veicolo d’accesso ai seguenti corsi di laurea specialistici di secondo livello:

I) Lingue e letterature moderne euroamericane (42/S), nei suoi due corsi di studio:
1) Lingue e comunicazione multimediale;
2) Studi letterari e linguistici: a) dell’Europea e delle Americhe b) dell’Europa centro-orientale e del sud-est europeo.
II) Scienze della Traduzione (104/S):
a) Traduzione artisitco-letteraria; b) Traduzione tecnico-scientifica.


Il Corso di studi si articola su tre anni accademici organizzati in due diversi indirizzi: I) Mediazione linguistica interetnica, II) Culture della città e del territorio: turismo, moda, ambiente.
Non sono richieste particolari prove di ingresso; si prevede, invece, la possibilità di conversione dei piani di studio tradizionali (vecchio ordinamento) in quelli del nuovo ordinamento triennale, sulla base della valutazione dei crediti formativi già accumulati dallo studente.

Il primo anno di corso è fortemente caratterizzato dagli insegnamenti linguistico-culturali, ed è mirato a far acquisire allo studente una buona padronanza degli elementi fondamentali delle due lingue straniere in cui intende specializzarsi e delle rispettive culture di riferimento, nonché approfondire aspetti della lingua italiana.

È previsto, per gli studenti di entrambi gli indirizzi, l’insegnamento di informatica a livello pratico e teorico.


Luciana Rodrigues
B2win Translations


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 09:36
German to Italian
+ ...
un consiglio Jul 1, 2004

Probabilmente superfluo: non conosco la situazione a Roma, ma credo sia meglio scegliere la soluzione (scuola, università, master, corso, chiamiamolo come vogliamo) con l'approccio più pratico e meno "accademico". Cioè: è essenziale che ci siano molte esercitazioni pratiche (con un numero ridotto di partecipanti e con obbligo di frequenza, anche se qui dipende dalle esigenze della persona in questione, certo per chi lavora non è facile), più che tanti sproloqui sulla traduzione, magari scritti da chi non si deve guadagnare da vivere traducendo. Per quel poco che ne so, mi sembra che alcuni corsi universitari appena inaugurati (certo negli ultimi anni l'offerta è aumentata), che vogliono differenziarsi dalla tradizione molto "teorica" delle facoltà di lingue e letterature, non siano all'altezza delle aspettative.

Direct link Reply with quote
 
camyjacky
English to French
+ ...
Master di II livello in Mediazione Linguistico-Culturale, VIII Edizione Jan 11, 2010

Vorrei iscrivermi al Master di II livello in Mediazione Linguistico-Culturale, VIII Edizione (Dipartimento di Lingue per le Politiche Pubbliche, Sapienza). Ne ho bisogno urgentemente di un parere vostro. Domani dovrei pagare la tassa per l'iscizione. Cosa sapete di questo master?
Grazie di cuore!


Direct link Reply with quote
 
Fran Cesca
Italy
Local time: 09:36
English to Italian
+ ...
Ancora in tempo? Jan 12, 2010

camyjacky wrote:

Vorrei iscrivermi al Master di II livello in Mediazione Linguistico-Culturale, VIII Edizione (Dipartimento di Lingue per le Politiche Pubbliche, Sapienza). Ne ho bisogno urgentemente di un parere vostro. Domani dovrei pagare la tassa per l'iscizione. Cosa sapete di questo master?
Grazie di cuore!


Non so se sono ancora in tempo, ma non ho sentito parlare molto bene di questi Master che prevederebbero molta pratica alla Sapienza - pare che ci sia molta gente, molta teoria e poca pratica.

Io a suo tempo mi laureai a Roma Tre e anche per quel che riguarda i master sono stati tutti ben seguiti, non so se lì c'è qualcosa che può interessarti e la cifra è sui 2000 e rotti euro per master.

In bocca al lupo,
Francesca


Direct link Reply with quote
 

Alessio Nunziato
Germany
Local time: 09:36
Member (2006)
English to Italian
+ ...
per esperienza personale... Jan 12, 2010

...sconsiglio assolutamente la sapienza per tutto ciò che riguarda le lingue straniere! non so se esista un'università con un'organizzazione peggiore, io mi sono pentito amaramente della scelta e vi invito a non fare lo stesso errore.

Direct link Reply with quote
 
camyjacky
English to French
+ ...
Grazie per i vostri consigli Jan 15, 2010

Ringrazio Fran Cesca e Inland per i consigli!
Non farò questo master. Proverò a guardare altri master/corsi per traduzione e interpreting.
Vi auguro un gran successo in tutto!
Camelia


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Percorso di formazione per traduttori a Roma

Advanced search






Across v6.3
Translation Toolkit and Sales Potential under One Roof

Apart from features that enable you to translate more efficiently, the new Across Translator Edition v6.3 comprises your crossMarket membership. The new online network for Across users assists you in exploring new sales potential and generating revenue.

More info »
WordFinder
The words you want Anywhere, Anytime

WordFinder is the market's fastest and easiest way of finding the right word, term, translation or synonym in one or more dictionaries. In our assortment you can choose among more than 120 dictionaries in 15 languages from leading publishers.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs