Mobile menu

Pages in topic:   [1 2] >
Fattura senza P.IVA
Thread poster: Manuela D'Argenio

Manuela D'Argenio  Identity Verified
Italy
Local time: 12:58
English to Italian
+ ...
Jan 10, 2005

Ciao a tutti! Sono nuova nel campo e non ho ancora la P.IVA.

In questo giorni ho svolto una traduzione per un'agenzia della Rep. Ceca che recentemente (il 1° Maggio) è entrata nell'UE. Parlando del compenso l'agenzia mi scrive:

"Regarding payment, we pay until 30 days after receipt of your invoice and signed PO by bank transfer in USD to your account. We will need your invoice + signed PO sent by normal post."

Cos'è il PO? Cosa devo fare? Posso emettere una fattura senza avere la P.IVA? Come?

Grazie mille a tutti!!!

Manuela


Direct link Reply with quote
 

Valentina Cafiero  Identity Verified
Italy
Local time: 12:58
Member (2005)
Spanish to Italian
+ ...
risposta Jan 10, 2005

Ciao Manuela,

allora il PO sarebbe il purchase order, ovvero l'ordine di acquisto o meglio noto come lettera di incarico che viene emessa dall'agenzia al traduttore e in cui sono indicati il tipo di lavoro, la data di inizio e di ultimazione e il compenso e come tale va quindi firmato perché deve essere accettato e riconosciuto da entrambi.
Non puoi sicuramente emettere la fattura se non hai la partita iva, quindi deve fare solo una ricevuta di pagamento in cui indichi appunto il compenso, il codice del lavoro e il tuo numero di conto per fati pagare e inviarlo a loro.
Spero sia tutto chiaro.
Ciao,

Valentina

Manuela D'Argenio wrote:

Ciao a tutti! Sono nuova nel campo e non ho ancora la P.IVA.

In questo giorni ho svolto una traduzione per un'agenzia della Rep. Ceca che recentemente (il 1° Maggio) è entrata nell'UE. Parlando del compenso l'agenzia mi scrive:

"Regarding payment, we pay until 30 days after receipt of your invoice and signed PO by bank transfer in USD to your account. We will need your invoice + signed PO sent by normal post."

Cos'è il PO? Cosa devo fare? Posso emettere una fattura senza avere la P.IVA? Come?

Grazie mille a tutti!!!

Manuela


Direct link Reply with quote
 

Manuela D'Argenio  Identity Verified
Italy
Local time: 12:58
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Ricevuta di pagamento Jan 10, 2005

Intanto grazie per la risposta esauriente!

Dunque, devo fare una ricevuta di pagamento. Ma esiste un modulo per la ricevuta, semplicemente da compilare? O posso fare un'autocertificazione su un semplice foglio bianco?

Grazie ancora,

Manuela


Direct link Reply with quote
 

Maria Antonietta Ricagno  Identity Verified
Local time: 12:58
Member
English to Italian
+ ...
modulo di pagamento Jan 10, 2005

ciao

non è che ci sia un modulo standard, ognuno può farsi il suo modello di fattura/ricevuta.
L'importante è che indichi chiaramente gli estremi della fattura/ricevuta:
data e luogo di emissione
tuo nome/indirizzo
nome/indirizzo agenzia
numero del lavoro/ammontare delle parole o cartelle/tariffa unitaria (per parola o cartella oppure ora a seconda del lavoro) e totale generale.
Magari in calce metti i dati bancari per un eventuale bonifico.
se vuoi, ti mando un template di una mia fattura-tipo.

ciao

Antonella


Direct link Reply with quote
 

Manuela D'Argenio  Identity Verified
Italy
Local time: 12:58
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Template Jan 10, 2005

Cara Maria Antonietta,

Grazie Mille! Se potessi mandarmi il tuo template te ne sarei grata... Ma devo applicare la ritenuta d'acconto? Se sì, di quanto? Sul totale stipulato?

Grazie ancora,

Manuela


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 07:58
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Le ritenute d'acconto non devono comparire mai nelle Fatture/Note emesse per clienti stranieri Jan 10, 2005

Manuela,

i clienti stranieri non possono eseguire il versamento all'erario delle imposte trattenute per tuo conto (il ruolo detto del "sostituto d'imposta"), e quindi per i clienti stranieri non si applica MAI il metodo della ritenuta d'acconto.

Gianfranco


Direct link Reply with quote
 

manuela g.
Local time: 12:58
Spanish to Italian
+ ...
??? Jan 12, 2005

ciao!
a questo punto avrei bisogno pure io di un piccolo chiarimento:
io sapevo che seppur senza iva veniva chiamata ugualmente fattura (me l'hanno detto al caaf) e di conseguenza le mie ricevute (non avendo io la p.iva) le sto chiamando "Fatt. 1/05".

Sbaglio?


Direct link Reply with quote
 

Daniele Martoglio  Identity Verified
Local time: 12:58
Polish to Italian
+ ...
Presumo che non sbagli.. Jan 14, 2005

manuela g. wrote:

ciao!
a questo punto avrei bisogno pure io di un piccolo chiarimento:
io sapevo che seppur senza iva veniva chiamata ugualmente fattura (me l'hanno detto al caaf) e di conseguenza le mie ricevute (non avendo io la p.iva) le sto chiamando "Fatt. 1/05".

Sbaglio?


In italia esistono le FATTURE con IVA e le FATTURE senza IVA. Quindi immagino che l'INVOICE in italiano puo' essere comunque chiamato FATTURA. Cosa da non fare in polacco perche loro chiamano FAKTURA VAT la fattura con l'IVA e RACHUNEK (letteralmente CONTO) la fattura senza IVA. Per loro la FAKTURA è sempre con l'IVA, ma la chiamano FAKTURA VAT come per distinguerla dalla FAKTURA NON-VAT che invece non esiste! Allora perche la chiamano FAKTURA VAT? Parafrasando obelix: "Sono Pazzi Questi Polacchi"...

Chi parla inglese è ancora piu' logico, tutto è INVOICE e non si deve impazzire a cambiargli nome se ha l'IVA o no..

Comunque per rispondere a Manuela che chiede:


Posso emettere una fattura senza avere la P.IVA? Come?


Ti dico che in molti paesi europei (tra cui la Polonia, quindi i cechi lo sanno sicuramente, magari anche da loro è cosi) è possibile creare una ditta individuale, che ha un suo numero di registrazione come ditta, che paga le tasse, che assicura il suo unico dipendente all'INPS locale (io sono la mia ditta E il suo unico assicurato) e tutto questo SENZA AVERE UNA PARTITA IVA. La partita IVA scatta automaticamente in Polonia sopra una cifra annua di incassi che è circa il doppio dei guadagni medi di un BUON lavoro dipendente (oppure CINQUE VOLTE il compenso minimo di un lavoratore. Quindi non è cosi difficile, specialmente agli inizi (che per un traduttore possono essere un anno o due) essere esenti IVA. Anche in Gran Bretagna mi sembra esiste la stessa cosa, e in alcuni altri paesi europei esiste.

A questo punto IO che ho una ditta ma sono esente IVA in Polonia e TU, che "non hai una ditta" perchè in Italia "avere la ditta" vuol dire aprire partita IVA, siamo la stessa identica cosa per un cliente CECO. Per entrambi deve versare al fisco Ceco l'IVA per la traduzione che noi due gli vendiamo senza IVA.

Non dovendo quindi mostrare nessuna partita IVA nasce un problema ulteriore, ma non tanto per te. Nel tuo caso,
italiana in Italia, non c'e' problema. Nel mio caso, facendo una fattura SENZA IVA (e senza ritenuta d'acconto come ricorda il buon Manca) ad una ditta/agenzia italiana, potrebbero pensare che in realtà abito sotto al Colosseo, ma faccio finta di essere in Polonia. Perchè qualcuno dovrebbe voler fare una cosa del genere? Per ricevere il LORDO senza "perdere" la ritenuta d'acconto. E per non esistere per il fisco italiano. In questo caso mi è capitato che una ditta italiana ha voluto farmi un bonifico "suicida" sul mio conto bancario polacco accollandosi le commissioni, perchè voleva tutelarsi, e un conto italiano gli sembrava "sospetto". In realtà per il fisco polacco devo usare il pagamento OBBLIGATORIO sul conto solo per importi superiori ai 15000 euro... Quindi SOTTO tale somma mi possono pagare per contanti, o attraverso un conto bancario turco intestato ad un bagnino austriaco residente a Ulan Bator..

Proprio per questo motivo suppongo che le agenzie in USA richiedono un modello in cui il traduttore dichiara di non risiedere in USA.. Mi sembra piu' intelligente rispetto alle altre soluzioni.. Poco ci manca che qualcuno mi chiede "nevica adesso in Polonia?" per essere sicuro che abito li...

Daniele

PS: incredibile ma questo inverno in Polonia è senza neve!


Direct link Reply with quote
 

Manuela D'Argenio  Identity Verified
Italy
Local time: 12:58
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Jan 15, 2005

Grazie a tutti per avermi chiarito le idee. Alla fine ho spedito (via posta, come ha voluto l'agenzia) la fattura e i PO firmati. Nella fattura ho incluso i miei dati personali e del conto bancario (CAB, ABI, n. conto) e l'importo che dovrebbero versarmi tramite un "transfer", così come mi hanno detto.

Ora sono in attesa... di sapere quando gli arriverà la fattura (posta prioritaria, penso 2/3 gg) e soprattutto di essere pagata. Sarebbe il mio primo guadagno e anche se l'importo non è da capogiro, sarebbe una soddisfazione immensa... pagata per aver svolto un lavoro che mi piace e a cui ho dedicato anni di studio, soprattutto gli ultimi 2.

Quindi ancora grazie a tutti e appena ho notizie, vi renderò partecipi!

A presto,

Manuela


Direct link Reply with quote
 

Pamela Brizzola  Identity Verified
Italy
Local time: 12:58
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Hai indicato il codice Swift o IBAN? Jan 16, 2005

Ciao Manuela,
per l'estero non sono utili il codice ABI e CAB, ma lo è il codice Swift della banca e il tuo numero di conto.

Attualmente, si inizia a usare anche il codice IBAN (International Bank Account Number) che è lungo come un brodo (lo trovi negli estratti conto che ti manda la banca) e raccoglie tutte le info necessarie per fare un pagamento dall'esterno.
Spero di esserti stata utile.
Pamela


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 12:58
German to Italian
+ ...
iban-bic Jan 16, 2005

Pamela Brizzola wrote:

Ciao Manuela,
per l'estero non sono utili il codice ABI e CAB, ma lo è il codice Swift della banca e il tuo numero di conto.

Attualmente, si inizia a usare anche il codice IBAN (International Bank Account Number) che è lungo come un brodo (lo trovi negli estratti conto che ti manda la banca) e raccoglie tutte le info necessarie per fare un pagamento dall'esterno.
Spero di esserti stata utile.
Pamela


Almeno fino a un paio un d'anni fa credo che l'iban non fosse indispensabile per ricevere il pagamento (chi dall'estero esegue il bonifico lo può "ricostruire" se conosce ABI, CAB ecc.), ma soprattutto, insieme al BIC (che credo sia un altro nome del Swift) serve a non pagare commissioni sul bonifico ricevuto dall'estero. A suo tempo pensavo che fosse troppo bello per essere vero e invece è proprio così Non so come sia la situazione nei paesi nuovi dell'UE ma a rigor di logica, se è una norma UE che impone alle banche di non addebitare commissioni per i bonifici comunitari, non dovrebbero esserci problemi.


Direct link Reply with quote
 

Manuela D'Argenio  Identity Verified
Italy
Local time: 12:58
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
OK... Jan 17, 2005

Dunque... non ho inserito il codice swift....

(Comunque ho appena chiamato la mia banca che mi ha comunicato che il SWIFT e il BIC sono lo stesso codice).

Se comunico all'agenzia, che dovrebbe pagarmi, il codice SWIFT via mail? Non rischio niente?

Grazie a tutti per le informazioni preziose che mi avete dato.

Manuela


Direct link Reply with quote
 

Daniele Martoglio  Identity Verified
Local time: 12:58
Polish to Italian
+ ...
Soprattutto comunica l'IBAN! Jan 17, 2005

Non è vero che possono ricostruire l'IBAN a partire da ABI e CAB. Per esempio L'IBAN italiano ha 5+5+conto (5 ABI + 5 CAB + conto) e l'IBAN polacco ha 4+4+conto, e comunque nessuno sa che cosa sia ABI E CAB! Semplicemente loro dicono "che i primi otto caratteri dell'IBAN è la banca.

Quindi ai cechi dai via email: IBAN e SWIFT.
Ma soprattutto IBAN.

ciao ciao

Daniele


Direct link Reply with quote
 
xxxluca franzos
Italian
iban polonia.... Jan 27, 2006

Daniele Martoglio wrote:

Non è vero che possono ricostruire l'IBAN a partire da ABI e CAB. Per esempio L'IBAN italiano ha 5+5+conto (5 ABI + 5 CAB + conto) e l'IBAN polacco ha 4+4+conto, e comunque nessuno sa che cosa sia ABI E CAB! Semplicemente loro dicono "che i primi otto caratteri dell'IBAN è la banca.

Quindi ai cechi dai via email: IBAN e SWIFT.
Ma soprattutto IBAN.

ciao ciao

Daniele


sono nuovo e sono capitato quì per caso, ho notato che si parlava di polonia, io ho un'azienda e acquisto spesso e sovente da una ditta Polacca;
da qualche tempo, la mia banca, mi addebita 5€ x mancanza codice IBAN. Nella fattura polacca trovo questa serie di numeri, magari qualcuno mi sa aiutare...
bph pbk sa centrum rozliczeniowe 051060007600000380000011379
swift bphkplpk


Direct link Reply with quote
 

Laura Gentili  Identity Verified
Italy
Local time: 12:58
Member (2003)
English to Italian
+ ...
IBAN e BIC Jan 29, 2006

Lorenzo Lilli wrote:

Almeno fino a un paio un d'anni fa credo che l'iban non fosse indispensabile per ricevere il pagamento (chi dall'estero esegue il bonifico lo può "ricostruire" se conosce ABI, CAB ecc.), ma soprattutto, insieme al BIC (che credo sia un altro nome del Swift) serve a non pagare commissioni sul bonifico ricevuto dall'estero.



Io sono rientrata in Italia nel 2003 e i miei clienti israeliani mi hanno chiesto tassativamente di indicare l'IBAN nelle fatture. Questo indipendentemente dalle commissioni sul bonifico (Israele ovviamente è fuori UE e quindi pago circa 10 euro di commissioni).

Per non sbagliare, quindi, indico sempre nelle fatture per tutti i clienti (UE ed extra UE) IBAN e BIC (il vecchio Swift).


Laura


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Fattura senza P.IVA

Advanced search






Across v6.3
Translation Toolkit and Sales Potential under One Roof

Apart from features that enable you to translate more efficiently, the new Across Translator Edition v6.3 comprises your crossMarket membership. The new online network for Across users assists you in exploring new sales potential and generating revenue.

More info »
LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs