Mobile menu

Pages in topic:   [1 2] >
Rivalsa INPS 4%?
Thread poster: Giusy Cembalo

Giusy Cembalo
Local time: 04:58
English to Italian
+ ...
May 25, 2005

Ci risiamo con le questioni fiscali. Il mio commercialista da sempre mi fa indicare in fattura una percentuale di rivalsa INPS pari ad 1/3 del contributo totale. Siamo partiti con il 4%, ora, via via che il contributo è aumentato, sono arrivata ad indicare in fattura il 6% (1/3 di 18%, valore attuale del contributo). Confrontandomi con altri colleghi, anche sui forum di Proz, ho visto che quasi tutti indicano invece ancora il 4% e io stessa sono "costretta" da una grossa agenzia mia cliente a fatturare con il 4%. Stessa cosa dicasi quando faccio fattura al tribunale. Quindi, ... il dubbio mi è sorto: non è che il mio consulente si sbaglia? Ho provato a chiederglielo, mi ha detto che non si ricorda i riferimenti normativi, ma dal sito dell'INPS si evince che è come dice lui, il contributo viene periodicamente aggiornato ed ora quindi la rivalsa è pari al 6%. Gli ho anche inviato il link una volta indicatomi da un collega su questo forum, http://www.parlamento.it/parlam/leggi/96662l05.htm#1.212 ma mi ha risposto che questa è una legge vecchia.
Voi che dite? Credo che la mia situazione attuale (fatture con percentuale di rivalsa diverse)sia quanto meno originale e vada corretta, ma non so come. E i vostri consulenti che dicono?


Direct link Reply with quote
 
Valentina_D  Identity Verified
Local time: 04:58
Member
English to Italian
+ ...
il mio.. May 25, 2005

Ciao,

il mio mi ha sempre detto di indicare il 4%. Tempo fa mia era capitato che la titolare di un'agenzia mi facesse notare che la percentuale era salita e che la dovevo aggiornare al 5% (..se non ricordo male), gliene parlai al mio commercialista ma allora mi rispose che non era così, che andava lasciata al 4%.
Non saprei però..visto che mi hai messo la pulce nell'orecchio quasi quasi gli mando un e-mail...

sono curiosa anch'io di sentire gli altri...


Direct link Reply with quote
 

Christel Zipfel  Identity Verified
Partial member (2004)
Italian to German
+ ...
Io faccio come Giusy... May 25, 2005

.. cioè ho iniziato con il 4% e ora sono al 6%, e nessuno ha mai protestato.

Trovo che in questa faccenda ci sia molta confusione perché in effetti molti ancora mettono il 4%. Chi ha ragione? Boh...


Direct link Reply with quote
 

Giusy Cembalo
Local time: 04:58
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
la differenza la paghiamo NOI May 26, 2005

Come dice il mio commercialista, il contributo totale da versare resta del 18%, quindi, se indichiamo una rivalsa del 4%, il resto (14%)lo versiamo noi, se invece ci facciamo versare dal cliente il 6% andiamo a pagare per differenza il 12%. Calcolate il 2% dei vostri guadagni e vedete che bella differenza c'è, poniamo, in un anno di lavoro. Se riuscissimo a trovare questi benedetti riferimenti normativi, potremmo spiegare ai ns clienti "ostinati", vd. agenzia e tribunale nel mio caso, che ci devono versare il 2% in più sui compensi. Penso che ne valga la pena

Direct link Reply with quote
 

sabina moscatelli  Identity Verified
Italy
Local time: 04:58
Member (2004)
German to Italian
+ ...
Tanto per aumentare la confusione... May 26, 2005

qualche minuto fa ho scritto al mio commercialista, il quale mi ha prontamente risposto dicendo che "non ha subito aumenti".

Che confusione

Qual è il vantaggio/svantaggio di applicare il 6%?
Esiste una normativa di riferimento?

Ho scritto anche a uno studio legale tributario di Milano, miei conoscenti, il quale mi scrive invece:

****Se tu versi solo all'INPS e non sei iscritta a nessuna cassa di previdenza di categoria la tua aliquota è del 18%, e puoi chiedere la rivalsa del 6% (1/3).
Se invece sei iscritta ad una cassa previdenza di categoria la tua aliquota INPS è del 15% e la rivalsa è del 5%.****





[Edited at 2005-05-26 08:28]


Direct link Reply with quote
 

Christel Zipfel  Identity Verified
Partial member (2004)
Italian to German
+ ...
Basta fare due conti... May 26, 2005

sabina moscatelli wrote:

Qual è il vantaggio/svantaggio di applicare il 6%?



Per ogni 10.000 Euro che guadagni, il 2% corrisponde a 200 Euro.
Quindi se non li prendi dal cliente, alla fine comunque devono uscire da tasca tua.


Esiste una normativa di riferimento?



Quando fu istituito questo balzello e c'era da versare il 12% all'INPS, la mia commercialista mi disse che sarebbe aumentato ogni anno progressivamente fino ad arrivare al 20%; la rivalsa, sempre di un terzo dell'aliquota, sarebbe aumentata di pari passo ed ecco perché oggi io fatturo il 6%, visto che verso il 18% all'INPS.
La normativa di sicuro esiste ma non ne conosco gli estremi.


Direct link Reply with quote
 

sabina moscatelli  Identity Verified
Italy
Local time: 04:58
Member (2004)
German to Italian
+ ...
Quanto dici tu, Christel, May 26, 2005

corrisponde a ciò che mi ha detto lo studio legale tributario. Ho già chiesto loro il riferimento normativo, che entro domani mattina dovrebbe essere disponibile, e che vi comunicherò.

Nel frattempo il mio commercialista si è inalberato perché l'ho colto in fallo e continua a insistere che lui di questa cosa non ne sa niente e che sicuramente il tributarista sbaglia...


Direct link Reply with quote
 

Ulrike Sengfelder  Identity Verified
Italy
Local time: 04:58
Italian to German
+ ...
il mio commercialista invece May 26, 2005

dopo una lunga diatriba all'inizio dell'anno mi ha tirato fuori un comunicato dell'INPS (fresco fresco) - credo che era datato febbraio di quest'anno .. in cui c'è scritto (l'ho letto con i miei occhi) - che la rivalsa dei liberi professionisti senza cassa rimane al 4%.

C'era anche una serie di motivazioni - e poi anche una serie di agevolazioni - ma non ricordo bene.

Prima (a gennaio) il commercialista mi aveva detto: alza pure! ho mandato una comunicazione a tutte le agenzie italiane con cui collaboro, che avrei alzata la rivalsa come da legge ... 4 mi hanno risposto, dicendo più o meno la stessa cosa, cioì che l'innalzamento della rivalsa non avrebbe nessun "fondamento ufficiale". Le altre non hanno commentato.

Dopo appunto il mio commercialista mi ha fatto vedere questo comunicato ed io ho "ritirato" il mio aumento e continuo ad applicare il 4%.

Boh!?! C'è veramente una gran confusione!


Direct link Reply with quote
 

Agnès Levillayer
Italy
Local time: 04:58
Italian to French
+ ...
A me è stato confermato il 4% May 26, 2005

e sembra confermato da questo link recente (2005):
http://www.stasssrl.it/news/180305a.htm
Da quanto leggo, capisco che, essendo liberi professionisti non iscritti ad un albo ma con obbligo di iscrizione alla gestione separata INPS, per un reddito imponibile fino a € 38.641,00 l'aliquota del contributo è del 18%, da € 38.641,01 a € 84.049,00 passa al 19%

Viene precisato
"Si ricorda che i contributi previdenziali degli iscritti alla gestione separata sono totalmente a carico del libero professionista che ha comunque la facoltà di addebitare al cliente un importo a titolo di rivalsa, pari al 4% del compenso"

il discorso "1/3" / "2/3" è inverso rispetto a quanto segnalato da altri colleghi e non si riferisce alla libera professione:
"per 1/3 a carico del collaboratore a progetto o del collaboratore coordinato e continuativo e per 2/3 a carico del committente"


Direct link Reply with quote
 
Sergio Mangiarotti
Local time: 04:58
German to Italian
Sito dell'INPS May 27, 2005

Nulla è modificato in ordine alla ripartizione dell’onere contributivo tra collaboratore e committente ( rispettivamente 1/3 e 2/3 ) e resta ferma la particolare quota di rivalsa prevista, nella misura del quattro per cento, in favore dei lavoratori autonomi di cui all’art. 53, comma 1, del TUIR, iscritti alla Gestione separata, ai sensi dell’art. 1, comma 212, della legge 23 dicembre 1996, n. 662.
http://www.inps.it/circolari/Circolare%20numero%208%20del%2027-1-2005.htm


Direct link Reply with quote
 

Giusy Cembalo
Local time: 04:58
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
è comunque un'interpretazione ... May 27, 2005

Agnès Levillayer wrote:

e sembra confermato da questo link recente (2005):
http://www.stasssrl.it/news/180305a.htm
Da quanto leggo, capisco che, essendo liberi professionisti non iscritti ad un albo ma con obbligo di iscrizione alla gestione separata INPS, per un reddito imponibile fino a € 38.641,00 l'aliquota del contributo è del 18%, da € 38.641,01 a € 84.049,00 passa al 19%

Viene precisato
"Si ricorda che i contributi previdenziali degli iscritti alla gestione separata sono totalmente a carico del libero professionista che ha comunque la facoltà di addebitare al cliente un importo a titolo di rivalsa, pari al 4% del compenso"

il discorso "1/3" / "2/3" è inverso rispetto a quanto segnalato da altri colleghi e non si riferisce alla libera professione:
"per 1/3 a carico del collaboratore a progetto o del collaboratore coordinato e continuativo e per 2/3 a carico del committente"


Il link porta ad un sito di consulenti che forniscono la notizia dell'aggiornamento dell'aliquota (e fin qui ci siamo) ma ancora una volta, per quanto riguarda la percentuale di rivalsa, forniscono un dato senza riferimenti normativi. E senza riferimenti ad una norma non possiamo dimostrare che la percentuale sia del 4%.
Sabina, il tuo commercialista si è fatto vivo?
Uli, potresti farci saper qualcosa di più su questo comunicato INPS? Grazie a tutti.


Direct link Reply with quote
 

Giusy Cembalo
Local time: 04:58
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
non avevo visto May 29, 2005

l'intervento di Sergio. Giro subito il link al mio commercialista. Grazie a tutti per la collaborazione. Spero che questo forum sia stato utile anche se, a quanto pare, alcuni di noi da oggi vedranno scendere i loro redditi del 2%. Sigh!

Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 04:58
Italian to Spanish
+ ...
Ancora sull'INPS Jun 9, 2005

Ho riferito al mio commercialista quanto ho visto scritto in questi post circa il contributo INPS e mi ha scritto quanto segue:
"Ti confermo che la percentuale di rivalsa è del 4% e non è collegata automaticamente all'aumento dei contributi da versare.
Bisogna tenere presente che il contributo che si versa è calcolato sul reddito e non sul lordo fatturato".
Spero possano essere utili queste informazioni. Ciao!


Direct link Reply with quote
 

Monica Colman  Identity Verified
Italy
Local time: 04:58
English to Italian
+ ...
Che confusione... Jun 12, 2005

Carissima colleghi della domenica e non,

intervengo in questa discussione con tutta la mia depressione per questo 'spinoso' argomento. Più di una volta ho fatto presente al mio commercialista la controversia del 4% e di 1/3 ecc. e la sua riposta è sempre stata che la legge interessa esclusivamente il 4% e se voglio posso anche applicare il 6% perché a lui non cambia niente, ma bisogna vedere cosa dicono i clienti.

Naturalmente il suo suggerimento per "raggirare" il problema, è stato quello di alzare la tariffa di base in modo da ripagare in qualche modo questo benedetto 18%. A nulla serve sipegare quanto sia già difficile ottenere una tariffa decente dai clienti, figurarsi addirittura alzarla!!!

A questo punto, tutta la mia depressione ha dato il meglio di sè quando mi ha comunicato l'importo che dovrò pagare il 20 giugno tra INPS e IRPEF. Mentre quest'ultimo è relativamente irrilevante, neanche ho il coraggio di comunicarvi quanto dovrò pagare di INPS. Il conteggio viene infatti calcolato sul reddito netto e, avendo (fortunatamente!) avuto un ottimo anno lavorativo, l'importo da pagare è esorbitante. Da rimanere a bocca aperta. Il mio commercialista sostiene che il divario tra i miei ricavi e costi è esagerato e che purtroppo nulla si può fare. Ma io dico? Uno lavora tanto, si impegna, sta 12 ore al giorno davanti al PC, che razza di costi posso avere? Quelli dell'aria che respiro? E il risultato è che più della metà dei guadagni se ne andrà all'INPS perché l'aumento al 18% alla fine dei conti è tanto. È vero, saranno tutti soldi della pensione, però...

A questo punto mi chiedo: qualche altro collega ha il mio stesso problema? Il mio commercialista può essersi sbagliato a fare i conti? Potrebbe essere conveniente cambiare ragione sociale (al momento ho P.IVA come libero professionista), ecc.?

AIUTO!!!Scusate lo sfogo, ma sono due giorni che, come diciamo a Roma, 'mi rode' proprio tanto!!!

Un caro saluto a tutti/e
Monica


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 04:58
Italian to Spanish
+ ...
Anch'io... Jun 12, 2005

Anch'io ho chiesto un colloquio con il mio commercialista. Sono spaventata per lo stesso motivo.
Ti farò sapere.


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Rivalsa INPS 4%?

Advanced search






WordFinder
The words you want Anywhere, Anytime

WordFinder is the market's fastest and easiest way of finding the right word, term, translation or synonym in one or more dictionaries. In our assortment you can choose among more than 120 dictionaries in 15 languages from leading publishers.

More info »
memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs