Mobile menu

principiante all'estero
Thread poster: Alessandro Cattelan
Alessandro Cattelan
Italy
Local time: 13:51
English to Italian
+ ...
Jun 24, 2005

Ciao,
sto in questi giorni sistemando il mio profilo ed il mio curriculum per tentare di inserirmi nel mondo della traduzione.

Una gentilissima proziana anglo-tedesca mi ha dato un bel po' di consigli su come redarre il cv e la lettera di accompagnamento... Alla fine però mi ha lasciato un po' perplesso dicendomi che avrei fatto meglio ad iniziare contattando le agenzie della mia zona e comunque a non uscire dall'Italia.

Sono d'accordo sul fatto di contattare le agenzie qui vicine, ma perché dovrei evitare di iniziare subito con agenzie estere?

Lo chiedo a voi perché sono interessato soprattutto a consigli che arrivano dall'Italia, per capire un po' come muovermi da qui.

Che tipo di problemi ci possono essere per il pagamento se lavoro con agenzie oltreconfine?
Io al momento non ho partita IVA e ho sempre lavorato come insegnante con ritenuta d'acconto. Per farmi pagare credo sia sufficiente un account su paypal e un conto in banca su cui ricevere bonifici, ma come si fa con le tasse? Cosa devo chiedere ad eventuali clienti esteri?

Altra domanda: dove posso trovare una lista di agenzie da contattare? Non rispondetemi sulle pagine gialle...
Tempo fa qualcuno aveva indicato un foglio elettronico con una lista molto estesa di agenzie, il problema però è che si trattava di una lista aggiornata al 1999... Forse è passato un po' troppo tempo!

Per ora mi fermo qui, ma vi avverto: se rispondete mi sa che le mie domande fioccheranno!

Grazie,
Alessandro.




[Edited at 2005-06-24 10:17]


Direct link Reply with quote
 

Laura Lucardini  Identity Verified
Local time: 12:51
English to Italian
Investi nella Blue Board... Jun 24, 2005

Ciao Alessandro,
per quanto riguarda la fatturazione all'estero non so aiutarti perche' non risiedo in Italia, ma per cio' che riguarda la mailing list di agenzie ti consiglio vivamente di investire nella Platinum Membership e utilizzare la Blue Board di Proz.com. Per me e' stata di importanza vitale quando ho deciso di riprendere a lavorare dopo la maternita', ti assicuro che l'investimento ti ripaghera'.

Auguri!
Laura


Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 12:51
Perfettamente d'accordo Jun 24, 2005

Alessandro Cattelan wrote:


Altra domanda: dove posso trovare una lista di agenzie da contattare? Non rispondetemi sulle pagine gialle...




Grazie,
Alessandro.




sulla Blue Board...contatta tutte le agenzie che hanno un buon rating e vedrai che ti sarà utile.
Per il resto, non vedo perchè soltanto agenzie italiane che pagano ben poco, in genere. Se ti interessa la mia esperienza personale, quando ho cominciato vivevo ancora in Italia, ma ho mollato quasi immediatamente le agenzie Italiane che pagavano ben poco (non so se le cose siano cambiate ora, ma non credo)e con tempi lunghissimi. Contattami pure via mai se vuoi.
Ciao
Giovanna


Direct link Reply with quote
 

Valentina Pecchiar  Identity Verified
Italy
Member
English to Italian
+ ...
Jun 24, 2005



[Edited at 2005-06-24 10:34]


Direct link Reply with quote
 
Valentina_D  Identity Verified
Local time: 13:51
English to Italian
+ ...
d'accordo Jun 24, 2005

Ciao,

non credo che dovresti limitarti alle agenzie italiane, non solo perchè le tariffe medie qui sono in generale (bada che ci sono comunque anche le eccezioni) più basse che altrove, ma anche perchè trovo sia stimolante lavorare per agenzie straniere e imparare a conoscere i 'mercati' della traduzione diversi dall'Italia.
Per quel che riguardo le modalità di pagamento e il possesso di partita iva, anch'io non ti so dire molto, se non che in Europa oltra ai metodi che hai citato puoi ricevere tranquillamente anche bonifici (senza usare paypal, ad esempio, che io non ho)e non necessariamente devi avere partita iva (una mia collega finora ha lavorato senza), però per i dettagli non sono la più indicata a consigliarti (io ho p.iva, quindi non so come ci si regola senza).
Confermo anch'io che investire nella Blue Board è un'ottima idea, vedendo il rating dell'agenzia a cui ti vuoi proporre ti serve per evitare spiacevoli sorprese. A questo scopo esistono comunque anche altre mailing list di 'payment practice' che trovo molto utili e a cui ti consiglio di iscriverti (una che ti consiglio è quella gestita da Ted Wozniak, ma ce ne sono anche altre). Io stessa mi sto creando un database di agenzie da contattare (..se avessi tempo!)sulla base delle informazioni che raccolgo...molto utile appunto quando vuoi espandere la rete di contatti.

In bocca al lupo,

Valentina


Direct link Reply with quote
 

Chiara_M  Identity Verified
Local time: 13:51
French to Italian
+ ...
D'accordo e... Jun 25, 2005

Ciao,
per prima cosa sono d'accordo con chi sostiene che sia meglio (almeno, per linee generali) lavorare con le agenzie estere che con quelle italiane. L'unico svantaggio (almeno per la mia esperienza) sono le spese bancarie quando lavori con Paesi Extra-EU (io pago tantissimo quando ricevo bonifici in valute diverse dall'Euro, per questo quando posso preferisco che mi paghino con PayPal).

Io non ho la P.IVA, perché ho iniziato da poco e, certamente per il 2005 non ci sarà necessità di aprirla. Quando lavori con l'estero, l'unica differenza rispetto all'Italia, è che non ti versano la ritenuta d'acconto, per cui incassi di più (a parità di tariffe applicate). Il discorso tasse si presenta al momento della dichiarazione dei redditi. In base agli importi guadagnati, pagherai le tasse.

Diciamo che se fai un lavoro di 200 euro con l'Italia, ti pagano 160 euro e te ne versano 40 come ritenuta d'acconto (e, in fase di dichiarazione, con tutta probabilità, se il tuo reddito non supera un certo importo, andrai a credito, per cui dopo diversi anni lo Stato ti restituirà dei soldi - visto che l'aliquota che ti deve essere addebbitata è inferiore al 20%). Se, invece, fai un lavoro di 200 euro con l'esterno, ti pagano 200 euro ma l'anno prossimo, al momento della dichiarazione dei redditi, dovrai versare tu stesso una percentuale. Ma in queste questioni da commercialista non sono molto addentrata.


Direct link Reply with quote
 
Alessandro Cattelan
Italy
Local time: 13:51
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
grazie Jun 25, 2005

Ciao e grazie a tutte per i consigli.

Dovrò quindi prendere in considerazione la Blue Board... Vabbe', vedremo nei prossimi giorni!

Per il resto, in tutta franchezza, uno con il mio misero curriculum, quante speranze ha di trovare lavoro nel settore?

Mi è già stato detto che dovrò aspettare delle settimane per avere una risposta, anche negativa. E questo lo immaginavo, ma non vorrei che la delusione fosse più grande del previsto...

Per le questioni fiscali, come consigliato da Muja nel suo messaggio prontamente modificato, farò una bella ricerchina nel forum.

Mi incuriosisce però la possibilità paypal: quanti di voi usano questo servizio? E come vi trovate?

Grazie di nuovo,
Alessandro.


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

principiante all'estero

Advanced search






SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »
Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs