esempio di preventivo/fattura con regime fiscale agevolato
Thread poster: Daniela Zambrini

Daniela Zambrini  Identity Verified
Italy
Local time: 06:58
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Aug 25, 2005

Salve a tutti, ho letto tutti gli altri forum precedenti sull'argomento, e ora sono più confusa di prima.
Chi ha un po' di tempo per aiutarmi a dipanare la matassa?

Ho aperto la partita IVA con regime fiscale agevolato (*forfettino*..che nome!) e mi serve un esempio concreto delle voci e delle diciture da mettere sulla fattura, perchè sono perplessa (fino ad ora ho solo emesso semplici ricevute con la ritenuta d'acconto per la prestazione).

Faccio il mio esempio: poniamo (per comodità di calcolo) che io mi sia prefissata di "intascare" al netto 10 Euro a cartella.
Mi offrono un lavoro di 10 cartelle, e dunque voglio che mi rimangano 100 Euro, al netto di tutte le imposte.
A chi mi chiede il preventivo (e successivamente la fattura) cosa dovrò specificare?
Mi era parso di capire (dai post passati e dal sito dell'agenzia delle entrate, ma poi - confesso - sono andata in confusione)
che bastasse indicare nel preventivo/fattura

PRESTAZIONE > 100 EURO
+ INPS 4% = 104
+ IVA 20% = 124.8

Aggiungendo l'indicazione "esente da Ritenuta d'acconto in base all'art. 3 Legge 388/2000."

Il quesito è il seguente: avendo fornito un preventivo che segue questo schema, la risposta dell'agenzia è stata più o meno

comunque il costo è di 10 euro + 4% di Inps = 10,4

l'IVA non si conta mai è una partita di giro
e poi se non ha una snc va applicata anche la ritenuta d'acconto che però va tolta dal totale,
e quindi si torna a 10,4 euro.


Che vuol dire? Che non devo mai parlare di IVA quando faccio un preventivo? O forse perchè non capisco il significato di *partita di giro*....:-o

Grazie in anticipo, DZ








[Edited at 2005-08-25 16:58]


Direct link Reply with quote
 

Befanetta81
Italy
Member (2007)
Italian to German
+ ...
nota: "Compenso non soggetto a ritenuta d'acconto..." Aug 25, 2005

Ciao Daniela,

Io aggiungo la nota:

Compenso non soggetto a ritenuta d'acconto poiché in regime d'imposta sostitutiva ex art. 13 Legge 388 del 27-12-2000

Del resto faccio il calcolo identico al tuo!

Baci
Befy

[Subject edited by staff or moderator 2005-08-26 09:45]


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 06:58
German to Italian
+ ...
iva Aug 25, 2005

Daniela Zambrini wrote:


Che vuol dire? Che non devo mai parlare di IVA quando faccio un preventivo? O forse perchè non capisco il significato di *partita di giro*....:-o



Per chiarezza è meglio parlare di IVA quando si fa un preventivo, ma in genere la tariffa si intende al netto di IVA, cioè se dici che la tua tariffa è x, sarà *quasi* sottinteso che l'IVA sia da aggiungere a x (e al 4%, ma per l'appunto è meglio una precisazione in più che una in meno). La questione della partita di giro è così: con l'iva, per così dire, non perdi né guadagni, è solo un'imposta che incassi dai clienti (italiani) e paghi su ciò che devi acquistare per lavoro (a meno che non sia esente). Una volta l'anno (per i regimi fiscali agevolati) o ogni 3 mesi si fa il conguaglio: per esempio se hai speso 50 di iva e hai incassato 100, pagherai i 50 di differenza. Viceversa, se l'iva spesa è maggiore di quella incassata, sarai in credito e non in debito. Il concetto è che alla fine con l'iva vai sempre in pari.

ps ho visto che hai il "forfettino": a suo tempo non avevo questo regime per cui non prendere per oro colato quello che ho detto sulla scadenza dell'iva. Il concetto generale della partita di giro però è sempre quello.

[Edited at 2005-08-25 19:16]


Direct link Reply with quote
 

T F F  Identity Verified
Italy
Local time: 06:58
English to Italian
Contributi, ritenute, cifre e percentuali - Alcune spiegazioni Aug 26, 2005

Ciao Daniela,
provo a darti una mano...

Daniela Zambrini wrote:

Faccio il mio esempio: poniamo (per comodità di calcolo) che io mi sia prefissata di "intascare" al netto 10 Euro a cartella.
Mi offrono un lavoro di 10 cartelle, e dunque voglio che mi rimangano 100 Euro, al netto di tutte le imposte.


Occorre che tu parta da questo presupposto:
alla fine dell'anno (se non sbaglio, il forfettino prevede un unico versamento) tu dovrai versare allo stato:
il 10% di IRE [imposta sul reddito] (calcolato sulla somma degli imponibili)
il 18,5% di INPS (calcolato sulla somma delle "prestazioni"...tieni presente che il 4% ti è già stato versato dai clienti: quindi tu lo intaschi ora, ma poi lo versi...In altre parole, lo stato a te chiede il 18,5% e ti da la facoltà di chiedere al cliente (bada bene, ITALIANO, non estero) il 4% di questo 18,5%, così che tu ti trovi a versare "solo" il 14,5% dei tuoi guadagni!
il 20 % di IVA: si tratta di una **partita di giro**, perchè tu hai ricevuto questi soldi dai clienti e a fine anno li "giri" allo Stato.
Se hai lavorato con clienti esteri, la prestazione era esente da IVA, il che significa che tu non hai intascato IVA e non dovrai "girare" niente allo Stato.

Daniela Zambrini wrote:

PRESTAZIONE > 100 EURO
+ INPS 4% = 104
+ IVA 20% = 124.8

Aggiungendo l'indicazione "esente da Ritenuta d'acconto in base all'art. 3 Legge 388/2000."


Sì esatto...devi però tenere presente una cosa: il forfettino ti da la possibilità di non vederti "ritenuto in acconto" il 10% del tuo compenso...Ma questo non significa che tu non lo debba poi versare allo stato! La tua tasca, dunque, vedrà sì quel 100 intero, ma solo per un breve periodo: a fine anno, infatti ecco cosa accadrà a quella somma:

PRESTAZIONE > 100 EURO ...A questi devi togliere il 14,5% di INPS e il 10% di IRE (entrambi i calcoli si fanno su 100!)
+ INPS 4% = 4...Questa somma va versata interamente allo Stato (rectius: all'INPS) con l'aggiunta del 14,5% dei 100 euro (così come appena detto sopra)
+ IVA 20% = 124.8...Questa se ne va così com'è entrata!

Daniela Zambrini wrote:

l'IVA non si conta mai è una partita di giro
e poi se non ha una snc va applicata anche la ritenuta d'acconto che però va tolta dal totale,
e quindi si torna a 10,4 euro.



A me non risulta questa cosa della snc: se tu metti in fattura la dicitura
"Contribunte soggetto ad imposta sostitutiva ai sensi dell'articolo 13 L. 388 del 23/12/2000.
Fattura non soggetta a ritenuta di acconto"
il committente sarà esonerato dall'obbligo di trattenere e poi versare allo Stato il 10% del tuo compenso (per questo si chiama "sostituto d'imposta", perchè si sostituisce a te nel pagare l'imposta!)...Ripeto: non mi risulta che ciò si applichi solo nel caso che tu sia una Società in nome collettivo!

Daniela Zambrini wrote:

Che vuol dire? Che non devo mai parlare di IVA quando faccio un preventivo? O forse perchè non capisco il significato di *partita di giro*....:-o


Come giustamente ti è stato già consigliato, ti conviene sempre dire: il mio compenso è xx,x + IVA (o al netto dell'IVA, che è la stessa cosa).
In realtà al cliente non cambia, a meno che non sia un privato (a cui l'iva esce e non rientra...come accade a tutti noi quando compriamo un giocattolo o una macchina o un ombrello...beni che non sono funzionali alla professione...a parte il giocattolo, forse!) o un cliente estero (a cui l'iva non si applica nel 90% dei casi): il cliente che possiede la partita IVA, infatti, versa a te il 20% di iva calcolato sul tuo compenso; poi va dallo Stato con la tua fattura in mano e dice:
"Signor Stato, io ho pagato 20 euro di iva a Daniela, me li ridai?"
E lo stato gli dice:
"Facciamo così, detraili dai soldi che mi devi...se non sbaglio tu hai ricevuto 20 euro di iva per quel servizio che hai venduto alla società XYZ...l'ho letto sulla fattura che mi ha presentato XYZ...Tieniti quei 20 euro lì, e stiamo pace!"

Tu farai la stessa cosa: intaschi l'iva e poi la dovrai versare allo Stato!...Se nel frattempo hai sostenuto spese che prevedevano il pagamento dell'iva (hai comprato un PC, la cancelleria, un dizionario, ecc), potrai detrarre dal versamento dell'iva percepita dai tuoi clienti, quanto hai già versato allo stato, acquistando beni o servizi destinati alla professione!

Daniela Zambrini wrote:
Grazie in anticipo, DZ


Prego
REN

[Subject edited by staff or moderator 2005-08-26 09:51]


Direct link Reply with quote
 

Daniela Zambrini  Identity Verified
Italy
Local time: 06:58
Member (2005)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Ora è tutto chiaro Aug 26, 2005

Grazie a tutti, specialmente a Renato. Ora mi è tutto chiaro!
La matassa si è dipanata....e sono giunta alla conclusione che dovrò aumentare le mie tariffe
Un grazie anche a coloro che mi hanno scritto in privato, spero che l'argomento trattato in questo forum sia utile anche ad altri.
Ciao, DZ
------

p.s. nel primo post ho scritto erroneamente art.3, intendevo art 13


[Edited at 2005-08-26 09:59]

[Edited at 2005-08-26 12:50]


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

esempio di preventivo/fattura con regime fiscale agevolato

Advanced search






Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »
PDF Translation - the Easy Way
TransPDF converts your PDFs to XLIFF ready for professional translation.

TransPDF converts your PDFs to XLIFF ready for professional translation. It also puts your translations back into the PDF to make new PDFs. Quicker and more accurate than hand-editing PDF. Includes free use of Infix PDF Editor with your translated PDFs.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs