Mobile menu

Pages in topic:   [1 2 3 4] >
Tariffe traduttori: una vera giungla
Thread poster: Carlotta Minozzi

Carlotta Minozzi  Identity Verified
Italy
Local time: 15:14
Italian to English
+ ...
Sep 12, 2005

Vorrei sollevare un problema forse già affrontato altre volte in passato,ma sono nuova quindi perdonatemi.
Mi è capitato con contatti da questo sito ed altri di sentirmi dire che le mie tariffe sono troppo alte per gli standard di varie agenzie, italiane e non. Ora mi domando: ho una piccola agenzia di traduzioni, piccola significa che ci sono io e basta che coordino il tutto. Ho diversi traduttori con cui collaboro e le tariffe sono più o meno quelle. Ovviamente se lavoro per agenzie applico le tariffe che i traduttori applicano a me, non quelle dell'agenzia. Eppure vengono considerate alte. La mia domanda a questo punto è questa: ma chi riesce a lavorare a tariffe ancora più basse garantendo la qualità? Io ho testato traduttori che chiedevano poco (sono in attività da oltre dieci anni) e ho sempre dovuto perdere tempo a sistemare le traduzioni grossolane e poco precise che avevano fatto. Voi cosa ne pensate? Mediamente la mia tariffa a riga (mi trovo meglio che a parola) è di 0,56 € (il che equivale € 14 a cartella), che altro non è che quella mediamente richiestami dai traduttori (professionisti e con esperienza) con cui collaboro.
Aspetto i vostri commenti, grazie!
Carlotta


Direct link
 

Angela Arnone  Identity Verified
Local time: 15:14
Member (2004)
Italian to English
+ ...
Penso che hai proprio ragione Sep 12, 2005

Purtroppo, Carlotta, la qualità non è un requisito chiesto da tutti. E lì casca l'asino.
All'inizio anch'io sbagliavo e chiedevo poco ma mi sono resa conto che ciò che mi rimaneva in tasca non bastava per pagare la signora che viene a pulire casa, visto che io sono sempre a fare traduzioni .... allora mi sono impuntata e ho aumentato i prezzi. Adesso, se non mi danno ciò che chiedo, non lo faccio. Vado al mare o vado a spasso o navigo in proz.
Ma c'è gente che continua a macinare, anche di notte, c'è gente che fa 2 lavori e via discorrendo.

Le tue tariffe NON SONO alte, anzi. Non ti fare imbrogliare!
Auguroni e benvenuta in proz.

Carlotta Minozzi wrote:

Vorrei sollevare un problema forse già affrontato altre volte in passato,ma sono nuova quindi perdonatemi.
Mi è capitato con contatti da questo sito ed altri di sentirmi dire che le mie tariffe sono troppo alte per gli standard di varie agenzie, italiane e non. Ora mi domando: ho una piccola agenzia di traduzioni, piccola significa che ci sono io e basta che coordino il tutto. Ho diversi traduttori con cui collaboro e le tariffe sono più o meno quelle. Ovviamente se lavoro per agenzie applico le tariffe che i traduttori applicano a me, non quelle dell'agenzia. Eppure vengono considerate alte. La mia domanda a questo punto è questa: ma chi riesce a lavorare a tariffe ancora più basse garantendo la qualità? Io ho testato traduttori che chiedevano poco (sono in attività da oltre dieci anni) e ho sempre dovuto perdere tempo a sistemare le traduzioni grossolane e poco precise che avevano fatto. Voi cosa ne pensate? Mediamente la mia tariffa a riga (mi trovo meglio che a parola) è di 0,56 € (il che equivale € 14 a cartella), che altro non è che quella mediamente richiestami dai traduttori (professionisti e con esperienza) con cui collaboro.
Aspetto i vostri commenti, grazie!
Carlotta


Direct link
 

RB Translations  Identity Verified
Australia
Local time: 01:14
English to Italian
+ ...
Dipende Sep 12, 2005

Ciao Carlotta,
certo che è una vera giungla, a quanto pare è la legge del mercato e il mercato spinge i prezzi al ribasso, almeno dalle mie parti.
Suppongo un elemento fondamentale sia il potere negoziale del traduttore. Non sempre ci si può permettere di dire "Se non mi danno la tariffa che chiedo non accetto il lavoro", insomma le bollette bisogna pure pagarle!
La tariffa che riporti per le agenzie per cui io lavoro sarebbe impensabile: di traduttori (e bravi) ce ne sono moltissimi, di agenzie anche quindi per la legge della concorrenza i prezzi scendono, troppo direi vista la difficoltà del lavoro del traduttore. Non saprei, io sono solo 4 anni che lavoro, ma da quello che ho visto ci sono molti ottimi traduttori che lavorano per poco, e in altri casi le agenzie preferiscono assegnare il lavoro a un traduttore economico anche se la qualità è mediocre, poi ci pensa un traduttore interno (che lavora a tariffe da interno nota bene) a sistemare e alla fine sembra che i conti tornino.
Dove andremo a finire?


Direct link
 

Carlotta Minozzi  Identity Verified
Italy
Local time: 15:14
Italian to English
+ ...
TOPIC STARTER
Ci sono traduttori e traduttori... Sep 12, 2005

Cara Roberta, ma a quali tariffe lavorate dalle vostre parti?
Io parto da alcune semplici considerazioni: premesso che tutti dobbiamo mangiare e pagare le bollette, ciò che varia da persona a persona è come ci si guadagna il pane.
Le signore per le pulizie prendono IN NERO dai 10 ai 13 euro l'ora e se rompono qualcosa durante il loro lavoro o non puliscono alla perfezione, nessuno dice niente.
Se, dopo anni di studio (che non finisce mai) e di esperienza le tariffe che mi offre il mercato corrispondono ad un guadagno inferiore a quello di una signora per le pulizie, beh, consentimi, io non ci sto. Se il mercato non riconosce che una traduzione fatta bene richiede tempo e che il tempo è denaro, vorrà dire che cambierò mestiere (per ora tengo botta!).
Penso che se tutti i traduttori si imponessero di non abbassare la tariffa sotto ad un certo minimo sindacale, forse le agenzie non se ne approfitterebbero: io ho un'agenzia, e credimi, i margini ci sono eccome... ma io preferisco guadagnare meno su una traduzione fatta da un traduttore e corrispondergli il giusto compenso, perché credo che solo così lui sia stimolato a fare una traduzione che punta alla perfezione. Pagare poco i traduttori è un boomerang che prima o poi torna indietro, o con traduzioni scadenti, o con scarsa affidabilità e puntualità.
Pensiamo a quanto prendono i tecnici delle caldaie per i controlli dei fumi, o il meccanico, che mi ha preso 300 euro per non risolvere proprio un bel niente.
Quello che dico è questo: tradurre bene richiede tempo e preparazione, ed entrambi vanno pagati equamente (non esageratamente).
Probabilmente il mercato varia molto da città a città e da regione a regione, io sto in Emilia, e il mercato di Bologna e Modena più o meno sono uguali.


Direct link
 
Jane Griffiths  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 14:14
Italian to English
Qualche consiglio Sep 12, 2005

Carlotta Minozzi wrote:


Quello che dico è questo: tradurre bene richiede tempo e preparazione, ed entrambi vanno pagati equamente (non esageratamente).
Probabilmente il mercato varia molto da città a città e da regione a regione, io sto in Emilia, e il mercato di Bologna e Modena più o meno sono uguali.


Due consigli:

1) Dai un'occhiata a www.tariffometro.it, credo che lo troverai interessante

2) Oggigiorno con i computer non importa tanto dove abitiamo. Prova a trovar modo di vendere ai clienti nel paese della tua lingua fonte. Ad esempio, in Inghilterra si paga spesso di più che (ahimé) in Italia. Ovviamente, bisogna trovare modo di convincere i clienti stranieri che sei davvero bravissima. Conviene avere qualifiche, associarsi ad AITI, ITI ecc, avere traduzioni da far vedere, ecc., scrivere e parlare bene la lingua fonte, conoscere il mercato, adattare il proprio curriculum a quel mercato, e cosi via. (Questi consigli non si rivolgono specificamente a te, non ho guardato il tuo profilo.)

Ognuno faccia le decisioni per se, e so che il mercato è com'è, ma per quanto mi riguarda preferisco chiedere una tariffa decente per un lavoro fatto bene. La tua tariffa non mi pare per niente esaggerata per una traduzione usabile.


Direct link
 

CLS Lexi-tech
Local time: 09:14
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Valorizzazione della professione Sep 13, 2005

L'altro elemento da tenere presente e' che nella mente dei piu' chiunque conosca (anche male) una lingua puo' tradurre. I clienti non vedono ancora nella traduzione un valore aggiunto, nonostante ci si riempia la bocca di globalizzazione, internazionalizzione. Costa piu' la stampa che la traduzione spesso.
Vivo in un paese dove la tariffe dei traduttori sono alte, molto piu' alte di quelle che citate nella discussione, e non sono pero' una garanzia di qualita', assolutamente. I traduttori in Canada hanno vissuto a lungo al riparo della concorrenza e dalla realta' del mercato, grazie al bilinguismo ufficiale per cui la traduzione e' un obbligo di legge. E nonostante le tariffe, il tasso di penetrazione delle memorie di traduzione tra i professionisti e' bassissimo e questo mi sembra incredibile. In passato non credevo proprio nel ruolo civilizzatore del mercato, ma davanti a questa esperienza devo ricredermi almeno in parte.
Vi racconto questo per completare il quadro, e anche come sfogo. Lavorando per una grande agenzia, cerco di offrire una tariffa equa che sembra bassa in Canada ma e' molto apprezzata altrove.

Purtroppo il volume verso l'italiano e' molto basso....

paola


Direct link
 

RB Translations  Identity Verified
Australia
Local time: 01:14
English to Italian
+ ...
Condivido Sep 13, 2005

Io condivido appieno tutto quello che hai scritto e infatti questa è proprio l'origine della mia frustrazione di giovane traduttrice. Certo, col tempo le cose a quanto pare migliorano, si possono scegliere i clienti, rifiutare i lavori mal pagati, ma d'altro canto il mercato tende al ribasso perché, come scritto da altri nel forum, molti credono che basti conoscere più o meno due lingue per essere un buon traduttore e la professione non è valorizzata. In fondo cosa ci vuole a tradurre due paginette di alta finanza o un manuale di meccanica?? Questo mi sembrano pensare molti committenti!
La qualità ha sempre la meglio? Molte volte il cliente non è in grado di stabilire la qualità del testo tradotto, a volte è più interessato a contenere i costi. A volte forse neanche gli interessa, mi è capitato di consegnare traduzioni di siti web che poi venivano pubblicate con errori di grammatica e vocabolario su internet perché ci metteva mano qualcuno che evidentemente non aveva le competenze linguistiche per farlo e nonostante le mie segnalazioni non è stato fatto nulla per rimediare.
Per fortuna è anche vero che un cliente che si trova bene con un traduttore e riconosce la qualità del lavoro prodotto tende a non mollarlo più, neanche fosse l'unico sulla piazza!
Quindi per ora teniamo duro...


Direct link
 
novella Jan 20, 2010

Ciao Carlotta sono una studentessa di lingue che sta per laurearsi, qualche giorno fa in libreria una signora chiese se potevano tradurgli un libro dallo spagnolo e siccome loro dissero di no, io mi proposi poichè conosco bene lo spagnolo. Sul prezzo ero indecisa e dissi alla signora che glielo avrei comunicato, all'inizio inconsapevole di quanto lavoro costi una traduzione stavo per dirle 30 euro per fortuna il mio angelo mi ha trattenuta. Il libro è di 255 pagine e non so bene di cosa si tratta comunque quando mi ha richiamata le ho detto che il prezzo era di 300 euro e mi ha detto che era troppo e che lei al massimo voleva spendere 150 euro. Domani mi mostrerà il libro io comunque accetterò a patto che lei aspetti perchè ora sono impegnata con la tesi. Comunque mi sembra veramente poco. Grazie volevo solo condividere questa cosa avendo visto che anche voi professionisti venite sottovalutati.
Ciò che facciamo e il valore che gli diamo è anche un riflesso del valore che diamo a noi stessi. Ciao.

[Edited at 2010-01-20 22:21 GMT]


Direct link
 

Vania Dionisi  Identity Verified
Italy
Local time: 15:14
French to Italian
+ ...
Ossia mezzo euro a "pagina"? Jan 20, 2010

Lascia stare, ti stai imbarcando in una cosa molto più grande di te, mi pare di capire che non ti rendi conto di quanto tempo dovrai passarci sopra.
Meglio andare a fare un altro lavoro (cameriera, commessa, baby sitter, pulizie, lezioni di ogni tipo, gelataia) e trovare un'altra strada per diventare traduttrice (per cominciare spulciando l'archivio di questo forum), se traduttrice vuoi diventare. Altrimenti, se si tratta di alzare qualche spicciolo, segui l'indicazione che ti ho dato.

Dico sul serio, 225 pagine sono tantissime e la tariffa non è neanche irrisoria, è un insulto.

NB:
i lavori che ho nominato sono tutti lavori che io ho fatto nel corso della mia vita, giusto per evitare che qualcuno si possa sentire offeso.

Buona fortuna,
v


Direct link
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 07:14
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Fallo gratis, allora Jan 21, 2010

namaste 85 wrote:

Ciao Carlotta sono una studentessa di lingue che sta per laurearsi, qualche giorno fa in libreria una signora chiese se potevano tradurgli un libro dallo spagnolo e siccome loro dissero di no, io mi proposi poichè conosco bene lo spagnolo. Sul prezzo ero indecisa e dissi alla signora che glielo avrei comunicato, all'inizio inconsapevole di quanto lavoro costi una traduzione stavo per dirle 30 euro per fortuna il mio angelo mi ha trattenuta. Il libro è di 255 pagine e non so bene di cosa si tratta comunque quando mi ha richiamata le ho detto che il prezzo era di 300 euro e mi ha detto che era troppo e che lei al massimo voleva spendere 150 euro. Domani mi mostrerà il libro io comunque accetterò a patto che lei aspetti perchè ora sono impegnata con la tesi. Comunque mi sembra veramente poco. Grazie volevo solo condividere questa cosa avendo visto che anche voi professionisti venite sottovalutati.
Ciò che facciamo e il valore che gli diamo è anche un riflesso del valore che diamo a noi stessi. Ciao.

[Edited at 2010-01-20 22:21 GMT]


Un libro di 255 pagine contiene almeno un 70.000 parole (e ne può contenere facilmente il doppio). Diciamo un due mesi di lavoro a tempo pieno. A una tariffa decisamente mediocre di 7 centesimi a parola, si arriva sui 4900 euro.
Tu le proponevi 300 euro, e sei disposta comunque a farlo per 150 (cioè, un trentaduesimo di una tariffa già mediocre). Molto meglio fare la traduzione gratis, allora, che svenderti per due lire e dare l'dea che le traduzioni valgano niente.


Direct link
 
xxxLionel_M
Local time: 15:14
English to French
+ ...
E' un po' lungo...scusate Jan 21, 2010

Vorrei fare un modesto intervento, basandomi su 25 anni di traduzione ma oltre 15 sopratutto da freelancer al contatto con le agenzie.
Ci sono diversi tipi di traduzioni, diversi tipi di traduttori e diversi tipi di agenzie. Scusate se dico una banalità !
Una traduzione tecnica, medicale, di ingegneria, legale…verrà sempre pagato di più da una traduzione “convenzionale” di un articolo, un website, una guida turistica….semplicemente perché richiede un livello di qualifica particolare che “si fa pagare”. Anch’io ho tradotto manuali per frigoriferi a € 0.05 ! Ma anche “clinical follow up" a € 0.20 !
E’ anche vero che alcuni colleghi dotati da maturità classica più 3 anni di lingua si inventano “esperto in medicina” ma oltre ad un paio di traduzioni presso agenzie poco qualificate non vanno.
Il tutto sta nell’agenzia !
C’è chi è lungimirante e vuole fidelizzare clienti e propone traduzioni di alto livello fatto da traduttori esperti (di madre lingua e di formazione idonea) e chi cerca di incassare il massimo a breve affidando al neolaureato in lingua Z la traduzione del manuale dell'ultimo modello di IRM della XXX perchè il "cliente XXX" vuole spendere poco, l’agenzia vuole guadagnare il suo 50% (senza pensare che esiste il concetto di proofreader) e spera che vada tutto bene.

In questa confusione, il traduttore, al mio modesto modo di vedere, deve capire cosa sia in grado di tradurre in base alla sua formazione (non basta aver fatto il botto al TOEFL) e cercare di lavorare con un agenzia di prestigio, che non lo paga a € 0.05 perché quelli è meglio che affidano il lavoro in Asia, ma che sia in grado di proporre progetti seri, da clienti seri, con un assistenza (interfaccia) seria tra traduttore e cliente finale poiché ci sono sempre termini strani, errori nel testo sorgente, modus operandi da rispettare, stile del cliente e via dicendo che l’agenzia (seria) deve saper curare. L'agenzia seria vi proporrà materiale pregresso, memoria di traduzione e cosi via. Purtroppo, molte, vi daranno il file Word e basta, pretendendo che voi traducete come lo intende il cliente che sta alla versione 5.0 del medesimo manuale !

Poi c’è il “marasma” delle agenzie che vi dicono “ma come ? € 0.06 a parola ? € 10 a cartella….”
Se volete, trovatevi un agenzia in India o in Cina !
Ma anche li, ci sono delle agenzie serie che pagano € 0.10 a parola ! E perché ? Perché fanno un lavoro "per bene”. Poche vero ! Ma ci sono !

Quindi, Angela dice che la qualità non è per tutti ! E’ verissimo !
Alcuni agenzie non vi chiederanno mai nulla, anche se "a cat" diventa “un cane” ! Ma la domanda è di sapere cosa farete quando avrete finito di girare il mondo a € 0.05 per delle traduzioni che non innescano nessuna collaborazione a lungo termine. Perché questo è il problema; non si tratta di trovare 1000 parola domani, ma 2000 ogni giorno se volete fare di questo vostro mestiere !
Perché il problema, per chi sa usare Internet, non à di trovare ogni tanto 1000 parole a € 0.05; ma di sapere come farete domani a fatturare € 200 al giorno per avere a fine mese circa € 2.000 tasse pagate, se non volete ammazzarvi più di 5 giorni alla settimana e concedervi un mese di ferie (cosa difficile !) ed essere retribuiti decentemente per le 8-10 ore che per 5 giorni a settimana passate davanti al PC dopo aver passato come minimo 5 anni all’università. E non mi sembra che € 2.000 al mese sia una pretesa “sconvolgente” per chi ha studiato e lavora 50-60 ore a settimana !

Pensate anche che lavorare in questo settore significa anche lavorare di notte ! Personalmente ho molti “clienti” (agenzie) in USA e Canada con 6-8 ore di fuso orario; il lavoro che mi mandano alle 3 di pomeriggio mi arriva anche alle 11 e devo stare qui a dire “si” o “no” oppure (peggio) “mi serve anche questo ...".
Senza parlare degli asiatici che rispondono alle email alle 4 di notte poiché da loro è mattina !
Motivo in più per dover “fidelizzare” i clienti e fare capire che non si può sempre rispondere alle 11 di sera o alle 6 del mattino ! (avete anche una vita' privata no ?).

Ma se a queste agenzie, alle quale non parliamo dopo le 11 di sera o già dalle 5 del mattino, ma alle quale chiediamo il doppio di quello che fanno i colleghi localmente (vedi il costo del dollaro; $1 = €1.5 o gli stipendi asiatici…) non proponi una qualità “top”, allora è giusto che non ti chiamano lasciandoti il tempo di rispondere !


Forte di una già lunga esperienza (purtroppo) credo inoltre che ci sia un certo “degrado” della qualità nelle traduzioni. Mi spiego meglio; le traduzioni “che contano” sono certo sempre di livello alto (documento ufficiali, con valore giuridico diciamo) ma c’è anche una marea di roba (scusate) che riguarda documenti “di secondo livello” per i quali ultimamente si tollera molto la traduzione approssimativa.
Parlando del mio campo (medicina), vedo molti lavori che finiscono su riviste, siti internet e cosi via che, a differenza dei documenti per i farmaci a destinazione di agenzie ufficiali, o atti congressuali, clinical reports che vengono tradotti in modo direi “filosofico”. Ovvero: il contenuto è circa lo stesso ma non è esattamente quello che diceva lo scrittore. Perdonatemi, ma direi “in modo giornalistico”.
Questi lavori appunto le fanno persone non qualificate che (giustamente ?) non possono passare ore su Google a capire il significato preciso d’un termine. Ecco come un “carcinoma del polmone destro” diventa “lung tumor” detto per esempio. Allora si! Se per quelle cose mi pagate € 0.05 ci sto ! Perché in un ora faccio 700-800 parole e non 400 perché non devo fare nessuna ricerca !

Discorso sulla quantità, per tornare in tema, scusandomi della lunghezza !
Si, è verro che si concede uno sconto sul volume. Ma ancora una volta: dipende da dove si parte !
Se una tariffa base di traduzione di un certo livello, specialistica, è di € 0.12 a parola, per 20.000 parole si può anche fare a € 0.08 ammesso e concesso che i tempi non siano stretti se non si entra nel capitolo del lavoro urgente che andrebbe ricaricato dal 20% al contrario ! Ma parliamone ! Perché mi devo "vincolare" a non poter accettare null'altro (e i miei clienti abituali si incazz...scusate) perché lavoro full time per te ?
Ma che si pretenda di fare € 0.05 poiché sono 20.000 parole cosa vuol dire ? Perché ti impiego 10 giorni allora ti pago meno ? Ma se vi entra 2.000 parole a € 0.10 nel bel mezzo di questo progetto le buttate ?
Certo li ognuno deve valutare la sua produttività e il mio è solo un esempio.
Ma facciamo un esempio da un traduttore con regolare clienti: li entra regolarmente 5000 parole a € 0.10 due volta a settimana. Questo fa € 1000 a settimana. Arriva Mister Pippone con 20.000 parole a € 0.05 da fare tra 1 settimana: anche essi sono € 1000. Ma che fai ? prendi “il nuovo” e mandi a quel paese i tuoi clienti regolari ?

A proposito: conosco gente capace di fare 7-8000 parole al giorno ! Personalmente se ne faccio 3000 mi serve l’aspirina !
Ma questa gente forse può permettersi di pretendere meno !
Ma lavora bene ?
Forse sono io che non sono capace ?

Concludo dicendo che l’Italiano non è la mia lingua madre, tanto per scusarmi con i colleghi che avranno di certo rilevato molti orrori ! (ancora un motivo per spiegare come si deve tradurre solo verso la propria lingua e li mi devo scusare con i miei studenti.....). Ma per dire che, sempre al mio modesto modo di vedere, un traduttore deve sempre cercare di lavora (1) verso la sua lingua madre, poiché non credo ai bilingue improvvisati e sono un esempio, (2) cercare si tradurre nel loro campo di “expertise” poiché non si diventa MD o PhD o avvocato o Ing. informatico dopo aver fatto studi di lingua, (3) di cercare di tradurre solo per agenzie di un certo livello, garantendo un lavoro di ottima qualità e pretendo una retribuzione idonea. Se non, abbandonatevi al libero mercato a € 0.05 e girate il mondo ma prima o poi sarete appiedati !

Di nuovo mi scuso per la lunghezza del mio contributo.


Direct link
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Ancora meglio Jan 21, 2010

Riccardo Schiaffino wrote:

namaste 85 wrote:

Ciao Carlotta sono una studentessa di lingue che sta per laurearsi, qualche giorno fa in libreria una signora chiese se potevano tradurgli un libro dallo spagnolo e siccome loro dissero di no, io mi proposi poichè conosco bene lo spagnolo. Sul prezzo ero indecisa e dissi alla signora che glielo avrei comunicato, all'inizio inconsapevole di quanto lavoro costi una traduzione stavo per dirle 30 euro per fortuna il mio angelo mi ha trattenuta. Il libro è di 255 pagine e non so bene di cosa si tratta comunque quando mi ha richiamata le ho detto che il prezzo era di 300 euro e mi ha detto che era troppo e che lei al massimo voleva spendere 150 euro. Domani mi mostrerà il libro io comunque accetterò a patto che lei aspetti perchè ora sono impegnata con la tesi. Comunque mi sembra veramente poco. Grazie volevo solo condividere questa cosa avendo visto che anche voi professionisti venite sottovalutati.
Ciò che facciamo e il valore che gli diamo è anche un riflesso del valore che diamo a noi stessi. Ciao.

[Edited at 2010-01-20 22:21 GMT]


Un libro di 255 pagine contiene almeno un 70.000 parole (e ne può contenere facilmente il doppio). Diciamo un due mesi di lavoro a tempo pieno. A una tariffa decisamente mediocre di 7 centesimi a parola, si arriva sui 4900 euro.
Tu le proponevi 300 euro, e sei disposta comunque a farlo per 150 (cioè, un trentaduesimo di una tariffa già mediocre). Molto meglio fare la traduzione gratis, allora, che svenderti per due lire e dare l'dea che le traduzioni valgano niente.


Io ho un'idea ancora migliore: perché non paghi tu la signora per farle la traduzione del libro? Sarebbe un modo per dimostrarle che ci tieni davvero a tradurre quel libro, e sicuramente un ottimo modo per fidelizzare la cliente, ma non solo, sai quanti altri ne troveresti? L'unico problema è che non guadagneresti niente, ma vuoi mettere con la soddisfazione di tradurre un libro? Non ci sono "ma" che tengano...


Direct link
 

Simona R
Germany
Local time: 15:14
German to Italian
+ ...
Un po' di buon senso, per favore Jan 21, 2010

namaste 85 wrote:

Sul prezzo ero indecisa e dissi alla signora che glielo avrei comunicato, all'inizio inconsapevole di quanto lavoro costi una traduzione stavo per dirle 30 euro per fortuna il mio angelo mi ha trattenuta.


Scusate, ma qui non si tratta di sapere o no quanto tempo richiede una traduzione, né di conoscere la giungla delle tariffe: qui si tratta di avere almeno un briciolo di BUON SENSO!

Sono basita.

Simona


Direct link
 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 14:14
Member (2008)
Italian to English
Beati Voi Jan 21, 2010

Beati Voi che Vi potete permettere una signora per le pulizie! Eppure Vi lamentate....

[Edited at 2010-01-21 08:48 GMT]


Direct link
 

Daniele Martoglio  Identity Verified
Local time: 15:14
Polish to Italian
+ ...
Ma nessuno di voi ha pensato che è un TROLL? Jan 21, 2010

namaste 85 wrote:

Ciao Carlotta sono una studentessa di lingue che sta per laurearsi, qualche giorno fa in libreria una signora chiese se potevano tradurgli un libro dallo spagnolo e siccome loro dissero di no, io mi proposi poichè conosco bene lo spagnolo. Sul prezzo ero indecisa e dissi alla signora che glielo avrei comunicato, all'inizio inconsapevole di quanto lavoro costi una traduzione stavo per dirle 30 euro per fortuna il mio angelo mi ha trattenuta. Il libro è di 255 pagine e non so bene di cosa si tratta comunque quando mi ha richiamata le ho detto che il prezzo era di 300 euro e mi ha detto che era troppo e che lei al massimo voleva spendere 150 euro. Domani mi mostrerà il libro io comunque accetterò a patto che lei aspetti perchè ora sono impegnata con la tesi. Comunque mi sembra veramente poco. Grazie volevo solo condividere questa cosa avendo visto che anche voi professionisti venite sottovalutati.
Ciò che facciamo e il valore che gli diamo è anche un riflesso del valore che diamo a noi stessi. Ciao.

[Edited at 2010-01-20 22:21 GMT]


Cari "ragazzi e ragazze" di Proz, guardate che non soltanto nei forum meno professionali c'è gente che si diverte a scrivere post che sono una pura provocazione, tanto per mettersi a ridere guardando quando la gente li prende sul serio.

Voi ci credete che dietro a questo post, guardacaso scritto da un utente anonimo appena creato, ci sia veramente una "studentessa di lingue" e che veramente la conversazione che riporta sia avvenuta?

Avete anche già mandato la stufa alla povera Elena di Kaluga che muore di freddo?
http://attivissimo.blogspot.com/2007/10/il-ritorno-di-valentin.html

Il provocatore che ha creato il finto profilo e che ha messo il finto post si starà rotolando dalle risate.

Sulle recinzioni dei forum bisogna scrivere: "Vietato nutrire i troll"


Direct link
 
Pages in topic:   [1 2 3 4] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Tariffe traduttori: una vera giungla

Advanced search






Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »
WordFinder
The words you want Anywhere, Anytime

WordFinder is the market's fastest and easiest way of finding the right word, term, translation or synonym in one or more dictionaries. In our assortment you can choose among more than 120 dictionaries in 15 languages from leading publishers.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs