Mobile menu

Cliente difficile... che fare?
Thread poster: Joris Bogaert

Joris Bogaert  Identity Verified
Italy
Local time: 08:11
Italian to Dutch
+ ...
Sep 25, 2005

Salve,

Vi racconto una mia piccola odissea:

Ho un cliente italiano (piccola agenzia, ma secondo me un freelancer come io) che recentemente mi ha proposto una traduzione di un documento settore giuridico da effettuarsi dall'italiano all'olandese...

Il cliente mi mando la proposta con un prezzo desisamente troppo basso; tratto sul prezzo e ottengo (dopo 2 giorni) l'incarico al prezzo da me stabilito. Fin qui tutto bene.

Il cliente mi manda il testo e scopro che il testo è in realtà uno scan di cattivissima qualità, pieno di timbri da tradurre e inserire in un file .rtf di word... e quindi non DA un file in word come aveva fatto sottointendere... Gli faccio presente che in casi normali chiedo un aumento per questo genere di lavoro, ma poi rimango sul 'vecchio' prezzo. L'unico problema era il pagamento: il mio cliente si rifiuta di pagarmi per bonifico perché -secondo lui- gli costa troppo: è il primo cliente che si rifiuta di fare una cosa del genere, ma io gli concedo di mandarmi un assegno postale. Ah, dimenticavo: per farmi capire che voleva risparmiare sul bonifico, il mio cliente mi fa una telefonata (al mio cell.) di circa 10 minuti, spendendo più soldi di quanto ne avrebbe spesso col bonifico...

Alla consegna della traduzione (che faccio con un giorno di anticipo), il tizio mi dice che il suo wordcount non conteggia lo stesso numero di parole che io ho conteggiato (uso Practicount). In realtà, wordcount non teneva conto delle parole da me tradotte nelle varie tabelle presenti nel documento. Glielo faccio tranquillamente presente e ricevo un rifiuto da parte sua di riconoscere il mio conteggio. Alla fine, dopo due rifiuti consecutivi, gli mando la versione "senza tabelle" per fargli vedere che il suo conteggio non è sbagliato ma semplicemente incompleto... Benché io abbia chiesto ripetutamete e in modo esplicito un CONFERMA di ricezione ed accettazione della pratica, il mio caro cliente non si fa vivo...e magari finisse tutto qui.

Il giorno dopo, mi critica via mail per le mio "omissioni di traduzione"; cioè alcune stampe del documento che (come ammette lo stesso cliente) erano del tutto invisibili (o quasi) sulla mia copia ricevuta per mail. Inoltre, chiede conferma di alcune diciture da me tradotte. Nessuna parola sulla fattura, però... Provvedo a rispondergli per quanto riguarda la traduzione, dicendo che sono disposto a tradurre i timbri mancanti se lo desidera. Chiedo nuovamente conferma della pratica riguardo alla fattura.

Nessuna risposta...

Oggi mi arrivano tre SMS scritti da internet (Dio buono! Nemmeno una mail o una chiamata, figuriamoci) dicendo che il documento da me tradotto presenta "alcune pecche di cui vorrebbe parlare" e anche la notizie che quel docuento è destinato ad una asseverazione... ah, dimenticavo: mi chiede di chiamarlo IO... Mah... Allora, mi chiedo:

Allora....sta cercando di fare il furbo o cosa? Perché:

1. Un documento per asseverazione, che io sappia, va SEMPRE tradotto da un traduttore giurato, e io non lo sono. O no?
2. La mia traduzione avrà pure alcune pecche, ma rileggendola non posso certo dire di aver fatto qualcosa di così terribile. Ho già svolto lavori simili per altri clienti e nessuno si è mai lamentato...
3. Non so in quanto questo cliente intende pagarmi: si tratta di ca. 80 €..., ragazzi!:-(, e vorrei sapere cosa possa fare per 'coprirmi'. Vorrei semplicemente essere pagato e poi non lavorare mai più per lui...

Grazie per i vs. consigli.. e per il tempo speso a leggere la mia lunga storia..

Joris


Direct link Reply with quote
 

Katarina Andersson  Identity Verified
Local time: 08:11
Member (2006)
Italian to Swedish
+ ...
RE: Cliente difficile... che fare? Sep 26, 2005

Ciao!

Mi dispiace per le tue difficolta' con questa persona. Purtroppo succede ogni tanto che agenzie o altri traduttori freelance cercano di fare i furbi e nella tua situazione non farei niente di piu' per lui, ma soltanto cercare di essere pagata per quello che hai gia' fatto. Per quanto riguardano traduzioni giurati in Italia, mi sembra ancora in certi sensi un paese leggermente medievale. Ho fatto una traduzione per una amica avvocato qualche tempo fa e doveva essere giurata, spiegandola che ufficialmente non sarei una traduttrice abilitata a fare questo. Ma lei mi spiega che basta andare in un ufficio da qualche parte del tribunale e chiedere a un uomo a mettere una timbra e pagare tramite un bollo per farla diventare una traduzione giurata!!

Ora avrei potuto scrivere qualsiasi cosa in questo documento che ho fatto giurare e nessuno lo saprebbe perche' quell'uomo che ha messo il timbro e il bollo (gia' la procedura dei bolli per me e' una cosa che ricorda di procedure leggermente medievali ed essendo svedese non sono ancora riuscita a capire come un paese moderno possa ancora usare un sistema del genere) di certo non aveva nessun idea e nessun interesse in questo altro che contare le pagine e annotarlo nel suo fascicolo.

Cosi non so...cercherei di contattarlo in qualche maniera oppure chiedergli via sms o email di chiamarti per chiarire le cose forse.

Buona fortuna.

Katarina.


Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 07:11
Ciao, Sep 26, 2005

Joris Bogaert wrote:

3. Non so in quanto questo cliente intende pagarmi: si tratta di ca. 80 €..., ragazzi!:-(, e vorrei sapere cosa possa fare per 'coprirmi'. Vorrei semplicemente essere pagato e poi non lavorare mai più per lui...




Onestamente non so che cosa tu possa fare per recuperare quanto ti è dovuto, anche perchè l'intenzione di non pagarti appare chiara!
Bisogna stabilire se il gioco vale la candela. Vale la pena di intentare azioni che, visto l'assenza di un contratto legalmente ratificato ( e poi comunque è tutto da vedere) alla fine ti costerebbero in tempo e denaro certamente più di 80 Euro?
Io farei finta di aver perso 80 Euro e gli manderei una bella lettera dicendo che gli fai un regalo di Natale in anticipo e che non vuoi mai più sentire parlare di lui. Gli farei anche notare che il mio biglietto di auguri sarebbe una "pubblicità" tale da far inorridire qualsiasi altro traduttore volesse lavorare con lui.
Non so, ti auguro di poter risolvere tutto in un modo rapido e indolodre!
Giovanna


Direct link Reply with quote
 

Poecheim  Identity Verified
Local time: 08:11
Italian to German
+ ...
"fammi vedere il testo, e io ti dico quanto costa" Sep 26, 2005

Ciao Joris,
mi dispiace per te!
Veramente, non saprei darti un consiglio come procedere adesso per essere pagato.

Ció che ti voglio dire è: mai accettare un lavoro prima di aver visto il testo da tradurre. Io non faccio nessun preventivo senza averlo visto. Dico: "in linea di massima, se è un testo word ecc., la tariffa è questa; Le faccio volentieri in preventivo vincolante dopo aver visto l'originale."

Naturalmente, a volte succede, che quel testo non arriva mai e il "quasi-cliente" non si fa più vivo, ma alemeno mi risparmio brutte sorprese ...
Se un cliente è disponibile ad accettare una procedura sensata e professionale, è, secondo me, più probabile che si comporti con "common sense".

In bocca al lupo!
Helga


Direct link Reply with quote
 

Poecheim  Identity Verified
Local time: 08:11
Italian to German
+ ...
reagire in maniera inaspettata Sep 26, 2005

sono d'accordissma con Giovanna!
Secondo me, con persone di questo tipo, reagire in un modo che non si aspetterebbero mai, è un'ottima strategia. Naturalmente, lasicar andare 80 Euro non è un divertimento. Ma un approccio così creativo come quello proposto da Giovanna ti potrebbe alleviare la seccatura
In bocca al lupo!
Helga


Direct link Reply with quote
 

Angela Arnone  Identity Verified
Local time: 08:11
Member (2004)
Italian to English
+ ...
Lascialo perdere Sep 26, 2005

Per 80 euro. come dice Giovanna, lascia perdere.
Fai conto che hai pagato 80 euro per una lezione di vita. E ringrazia il cielo che te la sei cavata con così poco. Personalmente ho rimesso di più, e non sono l'unica.
La prossima volta, prima di accettare un lavoro, chiedi di vederlo ... non caveat emptor ma caveat traductor (esiste questa parola?)....
Se ritieni, lo inserisci nella BB.
Saluti
Angela


Poecheim wrote:

sono d'accordissma con Giovanna!
Helga


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Farei come dice Giovanna Sep 26, 2005

Anzi, l'ho fatto già, una volta, ho regalato la traduzione al cliente difficile, ci ho perso circa 200 euro ma ci ho guadagnato tanto in salute ...
ciao
Giusi


Direct link Reply with quote
 

Elena Pavan  Identity Verified
Local time: 08:11
Member (2005)
French to Italian
+ ...
Idem Sep 26, 2005

E' successo anche a me. Si trattava di qualcosa come 130 Euro, avevo fatto l'errore di accettare il lavoro un venerdì per il lunedì, credendo di fare un piacere al cliente. Alla consegna del lavoro non ha detto niente. E' solo quando ho chiesto notizie, visto che non vedevo arrivare nessun pagamento, che mi ha detto che la cliente finale aveva contestato la traduzione, non voleva pagare ecc. Insomma, mi sembrava molto evidente che non aveva nessuna intenzione di pagare e che accampava scuse; ci ho forse rimesso 130 Euro, ma il tempo che non ho passato a rispondere alle sue critiche, l'ho speso a fare altre traduzioni, per clienti molto più corretti, e soprattutto non ci ho rimesso in salute (che vale molto più di 130 Euro!!!).
Però quello di notarlo nei BB e di farglielo sapere mi sembra un'ottima idea. Poi magari scopri anche che altri hanno avuto un'esperienza simile con lo stesso cliente.
Buona fortuna!


Direct link Reply with quote
 

Joris Bogaert  Identity Verified
Italy
Local time: 08:11
Italian to Dutch
+ ...
TOPIC STARTER
Forse la situazione non è poi così drammatica... Sep 26, 2005

Salve a tutti,

Grazie per le vostre risposte. Intanto il cliente ha provveduto a chiamarmi, e -per fortuna- la telefonata è andata abbastanza bene... nel senso: nessuna minaccia di non pagarmi ecc... Ha solo voluto chiarire alcuni (2 o 3) termini che andavano 'aggiustati', quindi ho immediatamente provveduto alla correzione. Ha anche ammesso che la traduzione di per sé andava bene, e questo -leggendo le vostre storie- non è da poco a quanto pare (nel senso che ci sono clienti molto più "cattivi" in giro.... Dovrei già essere contento di questa mia "vittoria morale".

Sembrava chissà cosa mi aspettasse... Comunque gli ho fatto presente che per documenti da asseverare (cosa di cui non ero stato messo al corrente) doveva rivolgersi ad un traduttore giurato. Ovviamente, ha cercato di risparmiare rivolgendosi a me, e magari anche nel conteggiare meno parole di quanto dovuto (anche se non riesco ancora a capire se è per incompetenza o per cattivo intento). La cosa più fastidiosa di questa faccenda rimane comunque la mancanza di comunicazione e di serenità... Io ne prendo atto, anche perché sono soddisfatto di tutti i miei altri clienti.

Vi ringrazio per il sostegno,

Buon lavoro a tutti!

Joris


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 08:11
Italian to Spanish
+ ...
Cliente difficile, ma a volte traduttore difficile... Sep 26, 2005

L'importante è che tu sia contento del tuo lavoro, più che dei tuoi clienti. E che il tuo standard di qualità coincida con quello che ha il tuo cliente o addirittura lo superi.
Credo che quando si accetta di eseguire una traduzione a certe condizioni bisogna comunque portare a termine il lavoro completamente e più perfettamente che si può. Ti paghino molto o ti paghino poco. Di solito le traduzioni legali hanno dei timbri che vanno sempre e comunque tradotti. E in Italia anche il formato per la traduzione legale asseverata non è indiferente.
Il mio parere (pur forse impopolare) è che la responsabilità di un traduttore è quella di consegnare il lavoro più perfetto che può. Sarà responsabilità del cliente accettare la tua traduzione per poi giurarla o no. Ma la propria parte bisogna farla tutta.
In Italia -almeno nella maggior parte delle regioni- un'asseverazione la può fare chiunque, non occorre essere un traduttore giurato, forse in Belgio è diverso, come è diverso in altri Paesi europei. E non di rado le agenzie italiane si rivolgono ad un traduttore professionista per poi giurare loro la traduzione.
Io penso che se per un professionista non è consentito tradurre imprecisioni o termini o concetti sbagliati, o saltare sigle o altro, molto meno quando viene richiesta una traduzione legale, nella quale c'è sempre (o quasi sempre) qualcuno che si gioca la pelle.
Non lo dico per te, è ovvio, non so come tu abbia tradotto. Sicuramente bene. Presumo che tu lavori con serietà.
Ma non capita purtroppo sempre di trovare il traduttore bravo e responsabile; ci si trova a volte a che fare anche con quello che tira via la traduzione. E questo tipo di "professionista" talvolta non meriterebbe di essere remunerato, perché se il cliente dell'agenzia si rifiuta di pagare, sono certamente guai per l'agenzia, che perde il cliente, perde in immagine e perde denaro.
Nel tuo caso la disponibilità a correggere eventuali errori c'è stata, e questo è già un pregio. Ma non si è sempre infatti disposti ad ammettere uno sbaglio né a correggere.
Piuttosto è più facile giudicare con superficialità l'agenzia senza pensare che a volte le traduzioni possono essere anche di pessima qualità. Questo per dire forse una cosa ovvia: che cioè se vogliamo essere sicuri di essere remunerati, dobbiamo fare prima TUTTA la nostra parte e consegnare tutti i nostri lavori fatti bene. E qua non ci sono "favori" al cliente, come qualcuno ha detto. Ti prendi un incarico se sei capace di portarlo a termine e se accetti le condizioni. Altrimenti meglio lasciar perdere.
Scusami, Joris, la cosa non c'entrava con te direttamente. Sono contenta che hai risolto. Ho preso spunto da questa conversazione per fare soltanto qualche riflessione ad alta voce.

[Edited at 2005-09-27 12:57]

[Edited at 2005-09-27 13:01]


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Cliente difficile... che fare?

Advanced search






SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs