Mobile menu

Pages in topic:   [1 2] >
Offerta Trados multiterm
Thread poster: Hilaryc78

Hilaryc78  Identity Verified
Local time: 07:34
German to Italian
+ ...
Oct 20, 2005

Ciao a tutti!

stamani ho visto l'offerta di trados multiterm.

Visto che tutte le agenzie mi chiedono Trados e wordfast non lo vuole piu' nessuno (continuo a non capire perche' visto che io mi ci trovo benissimo), sto seriamente pensando di acquistarlo.

Ho dovuto rinunciare a tanti lavori perche' non ho trados e se penso a tutti i guadagni persi mi pento di non averlo comprato prima.

Ho provato a trovare una versione pirata ma non ci sono riuscita. Inoltre so che e' molto difficile da masterizzare, perche' ha molte protezioni. Confermate??

Insomma, morale della favola sono disposta a pagarlo per averlo. L'unico dubbio e' questo: vorrei avere la versione migliore, insomma la piu' richiesta.

Qualche mese fa notai un'altra offerta, sempre su proz, ma se ben mi ricordo non era per Trados multiterm ma per il 7.0 ...credo. Non so neanche che differenza ci sia.

Sono qui a chiedervi un consiglio. Quale sarebbe la versione migliore, la piu' richiesta dal mercato?

Grazie mille,
Ilaria


Direct link Reply with quote
 

Giles Watson  Identity Verified
Italy
Local time: 07:34
Italian to English
Trados Workbench, MultiTerm iX e MultiTerm Extract Oct 20, 2005

Ciao Ilaria,

su Trados, abbiamo poche idee ma confuse, a quanto vedo!


stamani ho visto l'offerta di trados multiterm.


L'offerta non è per Trados Workbench o MultiTerm iX (già compreso nel pacchetto Trados) bensì per MultiTerm Extract, un programma complementare che ti permette di costruire glossari. Non è un CAT.


Visto che tutte le agenzie mi chiedono Trados e wordfast non lo vuole piu' nessuno (continuo a non capire perche' visto che io mi ci trovo benissimo), sto seriamente pensando di acquistarlo.


Non ho esperienza diretta ma per quanto ne so, molta gente usa Wordfast e consegna le traduzioni in Trados. Prova a spulciare nell'archivio del gruppo Yahoo per Wordfast, o a chiedere in lista:

http://groups.yahoo.com/group/wordfast/

oppure forse trovi qualche indicazione nel manuale Wordfast.


Ho provato a trovare una versione pirata ma non ci sono riuscita. Inoltre so che e' molto difficile da masterizzare, perche' ha molte protezioni. Confermate??


Pirateggiare forse non è la soluzione migliore, soprattutto con l'accresciuta attenzione della Guardia di Finanza al fenomeno, ed è comunque poco elegante parlarne in rete ; -)


Insomma, morale della favola sono disposta a pagarlo per averlo. L'unico dubbio e' questo: vorrei avere la versione migliore, insomma la piu' richiesta.


L'ultima versione, e l'unica disponibile direttamente da Trados, è Trados 7, che comprende Workbench, MultiTerm iX (per la gestione della terminologia), Tag Editor (per file Excel, Power Point ecc) ed altro ancora.


Qualche mese fa notai un'altra offerta, sempre su proz, ma se ben mi ricordo non era per Trados multiterm ma per il 7.0 ...credo. Non so neanche che differenza ci sia.


Trados 7 è appunto la versione che ti serve; ci saranno altre offerte in futuro su Proz, immagino.

Spero sia d'aiuto,

Giles


Direct link Reply with quote
 

Michèle Ménard  Identity Verified
Italy
Local time: 07:34
French to Italian
+ ...
Mi inserisco Oct 20, 2005

Al momento io sto lavorando solo (=poco) per l'editoria, dunque non ho urgente bisogno di CAT tools, però mi piacerebbe aprirmi degli sbocchi con le agenzie. Fino a ora non ho avuto successo, per cui prima di comprare un CAT vorrei essere sicura che sia un investimento sensato; ho ragione o comunque, senza alcun tipo di software, sono automaticamente esclusa dal circuito delle agenzie? Il fatto è che tutte le mie candidature non sono mai andate a buon fine, al massimo ho ricevuto risposte come "Il suo profilo è molto interessante, ma al momento non abbiamo bisogno di traduttori nella sua combinazione linguistica".

Postilla: conviene frequentare un corso di formazione dedicato ai CAT?

Grazie a tutti coloro che mi risponderanno!


Direct link Reply with quote
 

Daniela Tosi
Germany
Local time: 07:34
Member (2004)
English to Italian
+ ...
W Wordfast Oct 20, 2005

Grazie Ilaria per aver affrontato l'argomento. Da tempo volevo esprimere la mia opinione in proposito.
Grazie mille anche a Giles: cercherò di capire qualcosa dal link che hai indicato per lavorare in Wordfast e consegnare in Trados se si può.
Non ho intenzione di partecipare a quella che definisco una 'follia collettiva'. ho provato Trados in agenzia e mi trovo molto meglio con Wordfast che considero anche molto più 'user-friendly' e che costa molto, ma molto meno.
Che senso ha comprare Trados e investire questa somma enorme e poi vedersi offrire 0,03 a parola al lordo di scaletta (l'ho visto in giro di recente)?
Da queste cose si vede che i traduttori sono soli: non c'è coesione, ognuno combatte per sé ed è ovviamente molto più debole di fronte ai gruppi che evidentemente hanno i loro interessi in questo mercato.
Ciao a tutti


Direct link Reply with quote
 

John Walsh  Identity Verified
Italy
Local time: 07:34
Member (2004)
Italian to English
Ciao Oct 20, 2005

Ho acquistato Trados con un group buy e sono molto contento di averlo fatto. Mi piace Trados tantissimo anche se sono solo all'inizio.
Non l'ho preso perchè viene sempre più richiesto l'uso di Trados (avevo già troppo lavoro) ma perchè sono sicuro che la qualità di mio lavoro sarà migliore e sopratutto più coerente.
In un recente sondaggio di Proz risulta che la maggior parte dei traduttori non usano un CAT ma quelli che lo usano non sono pentiti, al contrario, non tornano in dietro.
Per quanto riguarda la versione alternativa di Trados, ci sono tantissime persone che lo sharono in DC per esempio. Però se diventa un tool importante per il tuo lavoro dovresti assolutamente acquistare una copia.


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 02:34
Member (2001)
English to Italian
+ ...
I nostri strumenti di lavoro e il loro costo Oct 20, 2005

Daniela Tosi wrote:
...
Non ho intenzione di partecipare a quella che definisco una 'follia collettiva'.


Non capisco la follia...

Daniela Tosi wrote:
...ho provato Trados in agenzia e mi trovo molto meglio con Wordfast che considero anche molto più 'user-friendly' e che costa molto, ma molto meno.


Wordfast costa meno, è un prodotto valido e mi piace, l'ho acquistato pur avendo già Trados e DejaVu. Ognuno dei tre potrebbe bastare da solo ma, per motivi personali e per soddisfare alcuni clienti, mi ritrovo con tre prodotti diversi che in buona parte sono sovrapposti come funzionalità.
Li uso tutti e 3, che sia richiesto o meno dal cliente, a seconda del formato dei file e di altre considerazioni.
L'investimento totale complessivo, nel costo degli anni, è piuttosto modesto rispetto al volume di lavoro, ai risparmi di tempo e alla maggiore efficientza nel mio lavoro.


Daniela Tosi wrote:
Che senso ha comprare Trados e investire questa somma enorme e poi vedersi offrire 0,03 a parola al lordo di scaletta (l'ho visto in giro di recente)?


Citi un livello di tariffe scandaloso per trarne considerazini generali. Guarda al mercato in generale, alla tua situazione particolare e al tipo di lavori che esegui.
Del resto, nessuno è obbligato ad accettarla, che si usino o meno CAT tools.

Per quanto riguarda po la definizione di "somma enorme" per la licenza di un prodotto software, che è poi una frazione del costo per attrezzare uno studio di traduttore professionista, io penso che il nostro lavoro sia uno dei lavori avente tra i costi iniziali più bassi, in termini di investimenti iniziali.

Se mettiamo insieme tutto l'hardware, tuto il software, uno scaffale di dizionari e quanti altri apparecchi di contorno occorrono (segr. telefonica, fax, ecc.) non si arriva a 5000 EUR per essere discretamente ben attrezzati.
Nel contesto, se una licenza software costa 500, 700 o 1000 EUR, non mi pare una "somma enorme".

Avete mai chiesto quanto costano i software (o le attrezzature), per altri lavori, e il personale, e gli affitti dei locali?
Pensiamo a un softare CAD di disegno per ingegneri, o alle attrezzature di uno studio dentistico? o ai costi per aprire un negozio qualunque?

Bene, ai traduttori piace pensare a se stessi come 'professionisti', e alcuni hanno complessi di inferiorità rispetto ad altre professioni, poi però la maggior parte di noi non vuole spendere 500-1000 EUR per alcuni strumenti primari di lavoro... secondo me, qui non tornano i conti...

Non sono i CAT tools che fanno un buon professionista, ma occorre avere una mentalità professionale. Per lavorare bene, in relazione ai CAT tools, occorre:

1. Capire se sono utili o meno
2. Decidere se acquistare
3. Scegliere quello più adatto
4. Studiarlo a fondo

Possibilmente senza remore psicologiche e pregiudizi. Sono strumenti-di-lavoro. Semplicemente.


ciao
Gianfranco




[Modificato alle 2005-10-20 11:59]


Direct link Reply with quote
 

Laura Gentili  Identity Verified
Italy
Local time: 07:34
Partial member (2002)
English to Italian
+ ...
al lordo di scaletta Oct 20, 2005

Daniela Tosi wrote:

Che senso ha comprare Trados e investire questa somma enorme e poi vedersi offrire 0,03 a parola al lordo di scaletta (l'ho visto in giro di recente)?



Ciao Daniela,
una curiosità terminologica: cosa vuol dire "al lordo di scaletta"?

Grazie,
Laura


Direct link Reply with quote
 

Daniela Tosi
Germany
Local time: 07:34
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Risposte Oct 20, 2005

Per Laura: sì, scusa, volevo dire che i 0,03€ a parola non erano effettivi, ma che in caso di ripetizioni si applicava la cosiddetta scaletta, adesso non mi ricordo più nei dettagli, ma era così.
Per Gianfranco: sì, è vero non occorre investire grosse somme per incominciare a lavorare. Quando investo una somma in un software, parliamo di somma importante, vorrei averne un tornaconto non solo in termini di volume, ma anche di quanto guadagno. Cosa mi serve lavorare come una matta a 0,03 € a parola? Ho fatto due conti però io a questa tariffa lavoro in perdita.
Non è vero che non voglio investire, investo volentieri in nuovi strumenti di lavoro, vorrei però che questo venisse riconosciuto. La situazione non mi sembra però che faccia pensare a questo..
P.s. scusate se ci sono errori o imprecisioni, ma sto scrivendo in fretta perché dovrei passare a una traduzione
Ciao


Direct link Reply with quote
 

Daniela Tosi
Germany
Local time: 07:34
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Volevo aggiungere.. Oct 20, 2005

...insomma volevo solo dire che comunque io mi trovo bene con Wordfast. Il fatto che costi meno di per sé non è uno svantaggio, si tratta, in ogni caso, di un dato di fatto. Adesso si viene praticamente costretti a passare a Trados quando i due programmi non si differenziano sensibilmente, ecco questo mi infastidisce...la costrizione

Direct link Reply with quote
 

Hilaryc78  Identity Verified
Local time: 07:34
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Oct 20, 2005

Grazie Giles per le indicazioni date, in effetti ero un po' confusa.

Per Daniela: ho capito benissimo cosa intendi.
Leggendo le diverse richieste di lavoro dove si richiede l'utilizzo di Trados ho notato che di solito offrono un prezzo a parola standard e un prezzo a parola inferiore solo per le ripetizioni.
Non ho mai usato Trados, ma un motivo per il quale forse tante agenzie richiedono solo quello e' che permette di calcolare le ripetizioni e quindi possono offrire una tariffa a parola standard e una per le ripetizioni. Forse qualcuno che lo usa regolarmente puo' confermare.
Naturalmente questo non e' giusto, perche' ogni parola ripetuta e' inserita in un contesto diverso e quindi va lavorata a parte.

Per tutti: a parte questo, il software e' sicuramente utile per tanti altri buoni motivi e se le agenzie e' questo che vogliono sono pronta ad affrontare la spesa per lavorare professionalmente.
Spero solo pero' di non dover abbassare le mie tariffe per le famose "scalette" delle quali parlava Daniela.


Direct link Reply with quote
 

Michèle Ménard  Identity Verified
Italy
Local time: 07:34
French to Italian
+ ...
Investimenti iniziali Oct 20, 2005

Ho letto con interesse quanto scrive Gianfranco, è un discorso molto coerente e sensato. Io ho il problema, come dicevo, di non riuscire ad aprirmi una strada con le agenzie, indipendentemente dal fatto che al momento non avoro con i CAT tools e indipendentemente dalla mia bravura, visto che nessuna mi ha mai offerto un test di traduzione - al quale io mi dichiaro sempre disponibile nel presentarmi.

L'acquisto di una licenza software è un investimento, per questo nel mio caso voglio ragionarci bene: credo sia inutile fare una tale spesa se ancora non ho avuto modo di capire se mi sarà utile. Gli investimenti di base, è vero, non sono onerosi, ma è anche vero che il pc, la segreteria telefonica, il fax (quest'ultimo ancora non lo possiedo) sono bene o male strumenti utili anche al di fuori della professione di traduttore, tant'è che io mi ritrovo ad averli già da tempo. Idem per i dizionari - da studentessa di Lingue, ne ho accumulati parecchi. Con un CAT invece la storia è diversa.

L'investimento è vantaggioso quando ti permettere di rientrare della spesa iniziale con un margine più o meno ampio di guadagno. Per questo io ancora non ho comprato nessun CAT tool. Mi auguro che non sia questo a precludermi il lavoro con le agenzie...


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 02:34
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Le TM sono organizzate in segmenti (frasi), non parole simili Oct 20, 2005

Hilaryc78 wrote:
...Naturalmente questo non e' giusto, perche' ogni parola ripetuta e' inserita in un contesto diverso e quindi va lavorata a parte.
...


Cara Hilary, e tutti,

Avresti ragione se venissero memorizzate le parole singole, ma nei programmi TM (Translation Memroy) l'unità minima non è la parola ma il "segmento". I testi in corso di traduzione vengono prima "segmentati", in genere per frasi intere, e quindi spesso il contesto è identico (anche se ad andare per il sottile, non sempre, ma ora andiamo per concetti di base, ok?).

Faccio un esempio, perché può servire a capire il concetto di memoria di traduzione e di segmentazione.

* * * *

Consideriamo il segmento:
"In case of problems please consult the technical documentation at the section ... name of section... "

Una frase (segmento) simile può ritrovarsi 5-10-20 volte in un manuale, o centinaia di volte in una serie di manuali simili, e probabilmente cambia solo il nome della sezione da consultare.

Tradotta questa frase una volta, il programma la incorpora nel database (la TM) e se ricompare identica viene riproposta già tradotta, oppure se compare una frase molto simile, viene evidenziata per il traduttore con segnalazione delle eventuali parti diverse.

Per noi si tratta di verificare le differenze e adattare quanto già tradotto alle differenze col vantaggio di mantenere, con minore sforzo, anche la coerenza nella terminologia e nello stile già utilizzato.
Anche la nuova frase poi, se diversa, una volta completata viene integrata nella TM, la quale cresce col tempo e diviene sempre più utile in modo incrementale.


* * * *

È evidente che non stiamo parlando di 'parole', e che il concetto di segmenti ripetuti è valido, quasi sempre. Mi fermo qui perché il resto e i dettagli si trovano nei manuali dei programmi, spesso disponibili on-line per il download per essere letti da tutti coloro che vogliono capire anche prima di acquistare.


Per quanto riguarda invece le parole singole, ovvero la terminologia, non si lavora con la TM ma con i programmi di gestione della terminologia.
Questi programmi, spesso integrati nell'ambiente di lavoro dello specifico CAT tool, rilevano la presenza di parole già usate e propongono, da qualche parte nello schermo, la loro traduzione, allo scopo di velocizzare il lavoro e soprattutto di aiutare il traduttore a mantenere la coerenza nella terminologia.
Siamo sempre noi però a decidere se i termini proposti sono ancora validi oppure no, per ogni diverso contesto.

Niente a che vedere, quindi, con le ripetizioni, o gli sconti per ripetizioni, che sono riferiti alla corrispondenza di segmenti interi identici (100% matches)o molto simili (i fuzzy matches).


ciao
Gianfranco




[Modificato alle 2005-10-20 13:11]


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 02:34
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Nessuna costrizione Oct 20, 2005

Daniela Tosi wrote:
...
Adesso si viene praticamente costretti a passare a Trados quando i due programmi non si differenziano sensibilmente, ecco questo mi infastidisce...la costrizione


Daniela,

scusa, non mi odiare se ancora una volta riprendo un tuo intervento, lo faccio senza nessun intento polemico verso di te ma solo ai fini di una discussione pubblica.
Prima non mi andava il termine 'follia collettiva' e ora quello di 'costrizione'. Termini forti che trovo non corrispondenti alla realtà, o almeno io non parlerei mai in questi termini.

Wordfast e Trados sono simili, hai ragione, e le stesse funzioni vengono svolte egregiamente anche da SDLX, DejaVu, Metatexis, Fusion, Transit, OmegaT e sicuramente dimentico altri prodotti concorrenti.

Ognuno ha caratteristiche e prezzi diversi. La scelta dipende da considerazioni di costo/benefici che dipendono dal traduttore, dal settore di lavoro, dai clienti e dal tipo di materiale con cui lavora.

Se conviene acquistarlo lo si acquista, se non conviene nessuno è costretto. Il fatto che sia molto richiesto (notare: a torto o a ragione!!) è un elemento da tenere in conto, come il suo costo, le funzionalità, il costo degli aggiornamenti, la gamma di documenti che può gestire, e altro ancora.

L'uso del termine "costrizione", con tante alternative a disposizione, è abbastanza inappropriato. Con Wordfast puoi fare quasi tutto quello che fa Trados. Sta a te, e solo a te, decidere se il "quasi" giustifica un ulteriore investimento o meno. Un freddo calcolo imprenditoriale, senza preconcetti.


ciao
Gianfranco




[Modificato alle 2005-10-20 15:54]


Direct link Reply with quote
 

Daniela Tosi
Germany
Local time: 07:34
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Non ti odio assolutamente Oct 20, 2005

Ciao Gianfranco,
non c'era alcuna nota polemica nelle mie parole, non ce l'ho con nessuno, volevo solo cercare di capire.
Un pò costretto uno si sente, non è che ti puntano la pistola alla tempia è chiaro, ma anche Ilaria dice che ormai lo richiedono tutti, insomma è un must.
Io finora ne posso fare a meno perché traduco molto in SAP e usiamo un CAT specifico, ma un domani se questo finirà, dovrò sicuramente orientarmi su Trados a preferenza di Wordfast.
Ma quando dici "quasi" a cosa ti riferisci esattamente ?
Ciao, grazie


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 02:34
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Mi riferisco soprattutto a TagEditor Oct 20, 2005

Daniela Tosi wrote:
Ma quando dici "quasi" a cosa ti riferisci esattamente ?


Daniela,

mi riferisco in particolare a TagEditor, che oramai è maturato e molto stabile (in passato era disastroso). I file in formato "tagged" stanno diventando sempre più diffusi, da HTML a XML, e quasi tutti i programmi DTP vengono gestiti esportando il loro contenuto in un formato gestibile con TagEditor.

Wordfast non è, a mio giudizio, altrettanto affidabile e funzionale e trovo che una percentuale sempre maggiore di clienti e lavori richiedono TagEditor (più del classico ambiente Trados WorkBench).

Inoltre, ho l'impressione che Trados stessa stia pensando a far diventare TE il suo strumento principale. TE ha già sostituiti i vari T-Window (per Excel, Powerpoint, ecc...) e ora può anche trattare i file di Word. Ho l'impressione che entro breve tempo il WorkBench sarà mantenuto solo come un'utility collaterale, per lavorare con file Word poco complessi, mentre per molti casi, soprattutto i file complessi, TagEditor sembra più robusto ed esente dagli annosi problemi derivanti dall'integrazione con l'interfaccia in Word.

Wordfast è ispirato alla filosofia di WorkBench, con interfaccia in Word, e soffre dei classici problemi di quell'impostazione. Tra l'altro, devo dire che è il mio modo preferito per lavorare, ma ho sempre avuto problemi di formattazione danneggiata e instabilità. Pur sapendo come cavarmela (ho esperienza di lavoro in Word, come utente e programmatore VBA), ho sofferto spesso e subito perdite di tempo e fastidi notevoli.

Sono ben lieto di lavorare in TagEditor se il sacrificio di un'interfaccia più gradevole consente una maggiore stabilità.


ciao
Gianfranco


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Offerta Trados multiterm

Advanced search






memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »
SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs