Mobile menu

Pages in topic:   [1 2] >
Come si traduce "should"
Thread poster: Laura Gentili

Laura Gentili  Identity Verified
Italy
Local time: 18:19
Partial member (2002)
English to Italian
+ ...
Oct 31, 2005

Cari colleghi,

sto facendo la revisione di un testo in cui appare più volte "should".

Ecco alcuni esempi:

In the event that all the methods of contact are unavailable then the associate should contact the xx Project Regional Manager.

· I can’t log into my PC - what should I do?

Should I record my incident number?
Absolutely.

La traduttrice ha tradotto "should" con "dovrei" che è ovviamente, la traduzione standard che tutti abbiamo imparato a scuola. Ricordo però di aver letto anni fa che in alcuni casi "should" equivale a "must". Nei casi in questione, mi sembra più opportuno usare "deve/devo" anziché "dovrebbe/dovrei".

Per rispetto al lavoro della collega (non vorrei correggere a sproposito), chiedo il vostro parere su questo argomento.

Grazie!
Laura


Direct link Reply with quote
 

Maurizio Valente  Identity Verified
Italy
English to Italian
+ ...
deve/devo Oct 31, 2005

Cao Laura

Negli esempi che fai tu (non e' una regola generale), in italiano suona senz'altro meglio "deve/devo". Non mi ricordo che cosa ci hanno insegnato a scuola, ma forse è meglio cosi'.


Direct link Reply with quote
 

Simo Blom  Identity Verified
Finland
Local time: 19:19
English to Finnish
+ ...
deve/devo Oct 31, 2005

Anche per me suona meglio "deve/devo" nel tuo contesto, quindi sono d'accordo sia con te, sia con Maurizio.

Buon lavoro,
Simo


Direct link Reply with quote
 

Russell Jones  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 17:19
Member (2004)
Italian to English
Not "must" Oct 31, 2005

Please excuse my English.
In all your examples, "should" is used because it is not as strong as "must". It represents an action that is highly recommended rather than one that is mandatory.
As for the best translation, I shall defer to Maurizio.
HTH


Direct link Reply with quote
 
Alfredo Tutino  Identity Verified
Local time: 18:19
English to Italian
+ ...
la penso come te Oct 31, 2005

Anzi, nel nel primo caso si potrebbe persino preferire "dovrà".

"Deve" in Italiano dà un senso di costrizione esterna nettamente più debole (e soprattutto più variabile) di quello espresso sia da "must" che da "shall".

Il fatto è che non si traducono le singole parole... altrimenti davvero i traduttori automatici ci avrebbero già spazzato via!


Direct link Reply with quote
 

Gilberto Lacchia  Identity Verified
Italy
Local time: 18:19
English to Italian
+ ...
Should / Must / Ought Oct 31, 2005

Ciao Laura.

Istintivamente ti avrei risposto esattamente come quelli che mi hanno preceduto, ma dato che il dubbio è l'unica certezza che ho, ho cercato qualche riferimento.

Ti riporto quello che dice in proposito lo Swan, "Practical English Usage" che effettivamente conferma la correttezza dei tuoi dubbi.

Non so se la perdita degli attributi grafici rende il testo ancora comprensibile. Eventualmente puoi vedere la paginetta qui:

http://www.gilbertolacchia.it/swan.pdf

Ciao,
Gilberto


496 should (3): should, ought and must
1 should and ought
Should and ought are very similar, and can often replace each other.

They ought to be more sensible, shouldn't they?


They are both used to talk about obligation and duty, to give advice, and to say what we think it is right for people to do or have done. Should is much more frequent than ought.

You should/ought to see ^Daughter of the Moon' - it's a great film.
You should/ought to have seen his face! Should and ought are not used in polite requests.

Could you move your head a bit? I can't see.

(NOT YOU should/ought to move your head a bit...) Should and ought are both also used to talk about logical probability.
I've bought three loaves - that should I ought to be enough.
That should / ought to be Janet coming upstairs now. Note that should is followed by the infinitive without to, and ought by the to-infinitive.


v 2 must and should/ought
Must has similar meanings to should and ought, but is stronger or more definite. It expresses great confidence that something will happen, or that something is true; should and ought express less confidence. Compare: - The doctor said I must give up smoking.
(an order which is likely to be obeyed) You really ought to give up smoking.
(a piece of advice which may or may not be followed) ►
page 517

- Rob must be home by now. (= I'm sure he is home.)
Rob should be home by now. (= / think he is probably home.) Should can be used instead of must to make orders and instructions sound more polite.

This form should be filled in in ink.

Applications should be sent by 31 January. Should and ought can be used for predictions. Must is not used in this way.

It should be fine tomorrow, (BUT NOT It must bo fine tomorrow.) Should and ought can be used with perfect infinitives to talk about unfulfilled obligation in the past. Must is not used like this.

You should have been nicer to Annie.
(BUT NOT YOU must have boon nicer to Annie.)


Direct link Reply with quote
 

Cécile Lambert
Local time: 18:19
Italian to French
+ ...
Regole di redazione e di presentazione delle Norme Europee Oct 31, 2005

Esistono delle "Regole di redazione e di presentazione delle Norme Europee (regole PNE)" che definiscono la traduzione dei termini "should", "shall", "may", "can". Io le ho trovate in tedesco e in francese, penso che dovrebbe esistere una versione italiana ma non ce l'ho. Penso che comunque possa essere di aiuto sapere che in francese "should" viene tradotto da queste norme con "Conviene".

Il riferimento si trova qui: http://www.kan.de/pdf/brief/deu/1999-1-sprachen.pdf

Ciao,

Cécile


Direct link Reply with quote
 

Angela Arnone  Identity Verified
Local time: 18:19
Member (2004)
Italian to English
+ ...
Ha ragione Russell, ma ha ragione Maurizio ... Oct 31, 2005

In inglese, l'eleganza vuole "should" ... ma l'italiano vuole il significato vero.
Non è che uno che non riesce ad accedere al computer potrebbe forse fare qualcosa ... DEVE fare qualcosa!
Ergo ... che devo fare?
Mi dispiace per la traduttrice, ma è pure sempre un solo errore ... anche se ripetuto ad infinitum.
Ciao
Angela

Laura Gentili wrote:

.... Nei casi in questione, mi sembra più opportuno usare "deve/devo" anziché "dovrebbe/dovrei".

Per rispetto al lavoro della collega (non vorrei correggere a sproposito), chiedo il vostro parere su questo argomento.

Grazie!
Laura


Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 17:19
Non lo correggerei affatto Oct 31, 2005

Laura Gentili wrote:

Per rispetto al lavoro della collega (non vorrei correggere a sproposito), chiedo il vostro parere su questo argomento.

Grazie!
Laura

perchè una correzione sarebbe soltanto dovuta a una preferenza di tipo stilistico.
Io traduco sempre 'dovrei', non per dovere grammaticale, ma perchè 'devo' è un obbligo, 'dovrei' è una richiesta di consiglio...Puoi farlo, ma non è obbligatorio, è soltanto un suggerimento.
Visto che è comunque soltanto una 'sfumatura'
non riuscirei a trovare una giustificazione valida per una correzione.
E' soltanto la mia opinione.
Mi rendo conto di non essermi spiegata a fondo.
Premesso che esiste una sfumatura di significato
Premesso che in Italiano dire 'cosa dovrei fare' o 'cosa devo fare non implica una grossa differenza
Come è possibile giustificare una correzione?
Notte
Giovanna

[Edited at 2005-10-31 21:41]

[Edited at 2005-10-31 21:42]

[Edited at 2005-10-31 21:51]


Direct link Reply with quote
 

Maurizio Valente  Identity Verified
Italy
English to Italian
+ ...
Io invece sì Nov 1, 2005

Chi legge una traduzione non dovrebbe (PARDON: NON DEVE!) nemmeno rendersi conto che si tratta di una traduzione. Ora una delle cose che permette di capire che si tratta di una traduzione dall'inglese (fatta da un principiante) è proprio l'uso non corretto di dovrebbe ecc.

In the event that all the methods of contact are unavailable then the associate should contact the xx Project Regional Manager.
"Qualora ... dovrebbe rivolgersi al ..."
Se qui metto dovrebbe, la sfumatura è "farebbe bene a rivolgersi" (he/she had better to ...), ossia corrisponde all'opus est latino. In italiano arcaico si direbbe: "è d'uopo che si rivolga a ...".

Invece qui abbiamo a che fare con delle istruzioni ("how to's"), che dicono che cosa fare e cosa non fare. Il "deve" italiano ("deve rivolgersi a ...") non corrisponde in questo caso al must inglese, che nella lingua parlata viene reso ad es. dall'enfasi con cui si pronuncia la parola "deve", staccandola anche dalle due parole adiacenti, e nella lingua scritta con un "deve assolutamente", o in altri contesti con "ha il dovere morale di ...".

Should I record my incident number?
Dovrei registrare ...?
Ma dai, non senti che suona male? Ma chi parla così in italiano?

Concordo con Giovanna che quando si fa un proofreading non bisogna toccare le scelte stilistiche, ma qui non si tratta di "una preferenza di tipo stilistico", ma di un errore.

[quote]Giovanna Rampone, PhD wrote:

perchè una correzione sarebbe soltanto dovuta a una preferenza di tipo stilistico.
Io traduco sempre 'dovrei', non per dovere grammaticale, ma perchè 'devo' è un obbligo, 'dovrei' è una richiesta di consiglio...Puoi farlo, ma non è obbligatorio, è soltanto un suggerimento.
Visto che è comunque soltanto una 'sfumatura'
non riuscirei a trovare una giustificazione valida per una correzione.
E' soltanto la mia opinione.
Mi rendo conto di non essermi spiegata a fondo.
Premesso che esiste una sfumatura di significato
Premesso che in Italiano dire 'cosa dovrei fare' o 'cosa devo fare non implica una grossa differenza
Come è possibile giustificare una correzione?
Notte
Giovanna


[Edited at 2005-11-01 07:06]


Direct link Reply with quote
 

Gilberto Lacchia  Identity Verified
Italy
Local time: 18:19
English to Italian
+ ...
Sono d'accordo con Maurizio Nov 1, 2005

Anche perché non mi sembra una "correzione" come dice Giovanna; "should" in frasi come quelle di cui si sta parlando ha un significato simile, anche se meno imperativo, a "must".

In alcuni testi, poi, non si tratta solo di una frase che "suona male" come dice Maurizio, ma di grossolane imprecisioni.

Qualche esempio dai miei testi:

* The *** should be stored at temperatures between 2°C and 25°C

dovrebbe, ma potrebbe anche essere tenuto a 50 gradi?

* The lumen should be flushed at least once per minute to prevent clot formation.

dovresti irrigare il lume del catetere (ma se non lo fai chissenefrega) ?

* Patients should fulfill one or more of the following criteria:

E se non ne soddifano nessuno verranno inseriti lo stesso nello studio?

* THE *** THORACIC PORT SYSTEM COMPONENTS SHOULD NOT BE USED IF THERE ARE VISIBLE SIGNS OF CRACKING, CRAZING, DEFORMATION OR EVIDENCE OF AGING THAT MAY AFFECT FUNCTION.

Questo è un disclaimer al fondo di una istruzione per l'uso: tradurre "non dovrebbe essere usato" farebbe la felicità di molti avvocati in caso di contenzioso.

Buona festa,
Gilberto


Direct link Reply with quote
 

Roberta Anderson  Identity Verified
Italy
Local time: 18:19
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Devo Nov 1, 2005

concordo con Angela, Maurizio, Alfredo, ecc.

Cosa chiederebbe un vero utente italiano in questi casi? "Cosa devo fare? devo segnarmi il numero?..." (l'uso di dovrei potrebbe addirittura assumere una sfumatura retorica/ironica!)

La traduzione qui di should con dovrei mi fa pensare alle innumerevoli volte in cui devo cambiare la traduzione di "any" da "qualsiasi" a "un" o "eventuale" o altro, ma sicuramente non qualsiasi.

ciao,
Roberta


Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 17:19
Forse allora Nov 1, 2005

[quote]Maurizio Valente wrote:



Concordo con Giovanna che quando si fa un proofreading non bisogna toccare le scelte stilistiche, ma qui non si tratta di "una preferenza di tipo stilistico", ma di un errore.

[quote]

Non ho capito il concetto di 'errore', e magari è dovuto al fatto che non sono una traduttrice di 'manuali tecnici', anche se, ripeto, ho sempre tradotto 'dovrei' e talvolta anche 'posso'...'cosa posso fare?' e nessun proofreader si è mai sognato di correggerlo, così come io non l'ho mai corretto.
Proprio perchè, come dice Maurizio, una traduzione non dovrebbe nemmeno apparire come tale, continuo a non capire dove sia il problema.
Invece mi soffermerei un attimo sull'altro problema. Correggo o non correggo?
Ammettiamo che sia tutto vero ( e probabilmente lo è) quello che è stato detto a favore della correzione...Vorrei conoscere (visto che è un errore e non una scelta stilistica)i criteri di individuazione di questo errore.
Visto che 'correggo 'tutti i giorni paper (ok di un altro genere ma è di lingua che si parla qui o sbaglio?)non sari così certa di considerare 'errore' quello che secondo i normali standard di valutazione linguistica, errore non è.
Allora, al di là di 'quello che un utente italiano vuole sentirsi dire' c'è qualcuno che me li spiegherebbe questi criteri, che sono peraltro quelli sui quali mi pare Laura esprima dei dubbi, motivati e spiegati in modo esauriente.
Allora, in base ai dubbi di Laura, rispondiamo che 'dovrei' piuttosto che 'devo' è un 'errore?'
Grazie mille a tutti.
Aggiungo una noticina:
In Italiano c'è poca differenza (almeno quando ancora vivevo in Italia) tra 'cosa devo fare?', 'cosa posso fare?' e'cosa dovrei fare?'
Cosa devo fare per uscire da questo casino?
Cosa posso fare per uscire da questo csino?
Cosa dovrei fare per uscire da questo casino?

La differenza c'è, invece in questo caso.
Ccme potrei comportarmi?
Come dovrei comportarmi?
Come devo comportarmi?
Ancora...
Non mi pare di trovare molta differenza tra gli ultimi due casi:
Come dovrei/devo comportarmi?
Quindi...quale dei due potrei considerare 'errore' senza prima chiedermi se una possibilità esclude l'altra?

Chiedo scusa a Laura per lo sproloquio, e forse non è il luogo più adatto per dissertazioni metalinguistiche...è comunque sempre un piacere confrontarsi, laddove si può!
Buona domenica a tutti
Giovanna



[Edited at 2005-11-01 08:17]


Direct link Reply with quote
 

Alessio Nunziato
Germany
Local time: 18:19
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Altre traduzioni... Nov 1, 2005

Ciao a tutti!

Io penso che in italiano "dovrei", in particolar modo nei manuali tecnici, sia spesso inappropriato e suoni abbastanza male in molti contesti. Per non parlare dei tanti casi in cui appesantisce il discorso.

Come diceva Maurizio, il lettore non deve capire che il testo che ha davanti è stato tradotto da un'altra lingua, perciò ci si potrebbe/dovrebbe, secondo me, anche allontanare un po' dal testo di partenza, adottando espressioni più comuni, laddove opportuno, o meno vaghe (ad es. "devo" anziché "dovrei" nei testi tecnici).

In questo modo avremmo:

I should > [dovrei], devo, è necessario (che), sarebbe meglio (che), ecc.

Sono tante le sfumature che si potrebbero dare al discorso e, sebbene l'inglese a volte "impoverisca" il discorso - non me ne vogliano i madrelingua! -, trovo che sia un mio compito di traduttore rendere il discorso nella mia lingua più chiaro possibile, anche esplicitando, dove necessario e dove possibile, il significato di parole un po' "ermetiche"...

Senz'altro poi ognuno ha il suo stile e lì non si discute!
Ma concordo con chi ritiene che in questo caso si tratti proprio di un errore di traduzione.

Un saluto a tutti!)


Direct link Reply with quote
 
Alfredo Tutino  Identity Verified
Local time: 18:19
English to Italian
+ ...
un revisore non deve solo correggere gli errori Nov 1, 2005

secondo me, ma anche segnalare le scelte stilistiche poco opportune.

Nei casi segnalati da Gilberto, ad esempio, non c'è dubbio che tradurre al condizionale sarebbe un errore; in altri casi la questione è più sfumata, e in altri ancora si tratta di vere e proprie preferenze personali.

Ma una revisione non è una correzione scolastica; dato che il testo originale ha, in genere, una serie di ben precise finalità comunicative, la miglior traduzione sarà quella che meglio assolve a quelle determinate finalità. Poco importa, da questo punti vista, se ciò che "funziona male" in questo senso sia un errore di traduzione, una scelta lessicale o stilistica legittima ma inappropriata o un errore di battitura - sono cose diverse ma tutte vanno corrette.

Quindi, il revisore ha non solo il diritto ma il dovere di segnalare le scelte di traduzione che contrastano con le esigenze comunicative del testo (così come lui riesce a individuarle) - anche se non si tratta di veri e propri errori. Poco importa, in questo senso, se una certa correzione si riferisce a un errore o permette semplicemente una resa più efficace di determinati aspetti.

Per salvaguardare il traduttore (che forse, nei casi proposti da Laura, mostra più che altro una certa mancanza di esperienza) si può forse pensare a un modo diverso di segnalare questo genere correzioni proposte (ad esempio, evidenziandole con un colore diverso da quello usato per le correzioni degli errori veri e propri).


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Come si traduce "should"

Advanced search






SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »
Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs