Mobile menu

Dubbio amletico: ritenuta d'acconto
Thread poster: Franco Bonalumi

Franco Bonalumi  Identity Verified
Local time: 13:16
English to Italian
+ ...
Jul 11, 2006

Ho iniziato da poco a lavorare come freelance, ed avendo per ora poche richieste sto lavorando in ritenuta d'acconto.
Ho provato a spulciare in Internet e anche nelle thread passate di questo forum, ma non sono ancora riuscito a trovare una risposta netta: la ritenuta d'acconto, almeno nel campo dei traduttori freelance, chi usa versarla allo Stato di solito? E' il traduttore, che si fa pagare il compenso lordo e poi versa il 20% allo Stato, o è il committente a corrispondere solo il netto al traduttore preoccupandosi poi di pagare il 20% della ritenuta all'erario?

Purtroppo non ho un comemrcialsita a cui chiedere (o che possa permettermi, non ancora almeno...)

[Subject edited by staff or moderator 2006-07-11 18:34]


Direct link Reply with quote
 

Agnès Levillayer
Italy
Local time: 13:16
Italian to French
+ ...
Tutto dipende... Jul 11, 2006

Dipende se sei in regime fiscale agevolato (art. 13 della legge 23 dicembre 2000, n. 388) oppure no.
Sei sicuro di aver letto bene il forum perché è già stato spiegato credo...

se sei in regime agevolato:
" I ricavi e i compensi relativi al reddito oggetto del regime fiscale agevolato, non sono assoggettati a ritenuta d'acconto da parte del sostituto d'imposta. A tal fine i contribuenti rilasciano un'apposita dichiarazione, dalla quale risulti che il reddito cui le somme afferiscono e' soggetto ad imposta sostitutiva."

Altrimenti, alla pari degli altri professionisti, i tuoi clienti fungono da sostituto d'imposta, trattengono dalle tue prestazioni 20 % che versano, per te/al posto tuo, all'erario (e ti rilasciano annualmente una dichiarazione che da il riepilogo delle somme versate)


Direct link Reply with quote
 

Francesca Giannini  Identity Verified
Italy
Local time: 13:16
English to Italian
+ ...
la versa il cliente Jul 11, 2006

Ciao!
la ritenuta d'acconto va detratta dal totale delle tue competenze e sarà il cliente a versarla allo Stato (nella sua funzione di sostituto d'imposta, che sostituisce cioè lo Stato nella riscossione dell'imposta).
Alla fine dell'anno il cliente dovrà inviarti una certificazione che accerti il versamento di tutte le ritenute d'acconto relative ai tuoi compensi.
In bocca al lupo.
Francesca

P.S. la manovra di questi giorni pare abbia introdotto una partita IVA speciale per chi non fattura più di 7000 €. In questo caso non si è tenuti al versamento dell'IVA, dovrebbe in teoria sostituire la vecchia ricevuta per collaborazioni occasionali in ritenuta d'acconto.


Direct link Reply with quote
 

Gian
Italy
Local time: 13:16
English to Italian
+ ...
Ritenuta d'acconto Jul 11, 2006

>

Mi sembra che la certificazione dei versamenti venga inviata DAL cliente entro febbraio dell'anno seguente.

Ciao
Gian

[Edited at 2006-07-11 13:39]


Direct link Reply with quote
 

Franco Bonalumi  Identity Verified
Local time: 13:16
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
ho cercato... Jul 11, 2006

Agnès Levillayer wrote:

Dipende se sei in regime fiscale agevolato (art. 13 della legge 23 dicembre 2000, n. 388) oppure no.
Sei sicuro di aver letto bene il forum perché è già stato spiegato credo...


Non ho partita IVA per questa attività, perciò non credo di rientrare in alcun regime fiscale particolare...
(sì, ho cercato nel forum... le discussioni erano perlopiù incentrate su IVA e RA in relazione a clienti esteri, il mio problema al momento è con un cleinte italiano).


Direct link Reply with quote
 
Valentina_D  Identity Verified
Local time: 13:16
Member
English to Italian
+ ...
appunto Jul 11, 2006

Infatti, non avendo partita Iva, a te non interessa il discorso del regime agevolato/ordinario o questioni Iva.

Visto che non hai partita Iva e lavori con il sistema della ritenuta fiscale (ovvero con sistema della "prestazione occasionale di lavoro"), il tuo cliente ti verserà direttamente il compenso netto, e, allo stato, ma per conto tuo, il restante 20%. Lo fa in qualità di 'sostituto d'imposta': invece di darti anche quel 20% "in mano", lo gira allo Stato come tuo anticipo tasse. Sono sempre soldi tuoi, ma visto che alla fine dell'anno devi pagare le tasse, lo Stato 'te le chiede prima' (che poi questo 20% sia sufficiente a coprire gli obblighi fiscali, questo è un altro paio di maniche, e dipenderà dal tuo reddito annuale complessivo).
Il cliente dovrebbe poi inviarti la certificazione del pagamento della ritenuta (dovrebbe, perché non tutti lo fanno).
Questo è quanto, comunque pare anche a me che la cosa sia stata già descritta in precedenti forum; spero comunque che ti sia utile.

in bocca al lupo,
Valentina

Franco Bonalumi wrote:


Non ho partita IVA per questa attività, perciò non credo di rientrare in alcun regime fiscale particolare...
(sì, ho cercato nel forum... le discussioni erano perlopiù incentrate su IVA e RA in relazione a clienti esteri, il mio problema al momento è con un cleinte italiano).


Direct link Reply with quote
 

Franco Bonalumi  Identity Verified
Local time: 13:16
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie! Jul 11, 2006

Grazie a tutti per le risposte!

Direct link Reply with quote
 

Laura Gentili  Identity Verified
Italy
Local time: 13:16
Partial member (2002)
English to Italian
+ ...
Dipende dal cliente Jul 11, 2006

Nel caso di clienti italiani, sono loro a versare la ritenuta d'acconto per conto tuo (prelievo fiscale alla fonte).

Nel caso di clienti esteri, devi pagare tu l'IRPEF.

Laura

P.S. Forse quello che ti confonde è l'IVA. In quel caso, sei tu a incassarla per conto dello stato e poi a versarla a quest'ultimo. Questo solo se hai la P. IVA.
In pratica, chi ha la P. IVA e lavora per clienti italiani, si trova a fatturare in questo modo:

Importo: 100 - 20% Ritenuta d'acconto = 80 + 20% IVA (da versare allo stato) = 100

[Edited at 2006-07-11 16:00]


Direct link Reply with quote
 

Loredana Calo
Italy
Local time: 13:16
Italian to English
+ ...
I privati Jul 13, 2006

Anche nelle prestazioni per i privati devi versare tu la R.A. (ovvero la conteggi nella ricevuta e la versi al momento della dichiarazione dei redditi, se non ricordo male).

Ma se non hai un ragioniere, come fai la dichiarazione dei redditi???

Ciao, Lore


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Dubbio amletico: ritenuta d'acconto

Advanced search






Protemos translation business management system
Create your account in minutes, and start working! 3-month trial for agencies, and free for freelancers!

The system lets you keep client/vendor database, with contacts and rates, manage projects and assign jobs to vendors, issue invoices, track payments, store and manage project files, generate business reports on turnover profit per client/manager etc.

More info »
TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs