Mobile menu

Voice over
Thread poster: Costanza T.

Costanza T.
Italy
Local time: 23:27
English to Italian
+ ...
Aug 25, 2006

Buon giorno a tutti! Vorrei sapere in che cosa consiste il Voice over. Infatti diverse agenzie mi hanno contattato per sapere se fornisco questo tipo servizio, e se si dovrei inviare anche un demo con un campione. Scrivo nel forum per sapere se sono molti i traduttori che effettuano questo tipo di servizio, e per sapere in concreto di che cosa si tratta, e come si acquisisce esperienza in questo campo. Magari vi sembrerà una domanda banale, ma vorrei capirci un pò di più! Grazie in anticipo a tutti coloro che troveranno 5 minuti per rispondermi,e buon lavoro a tutti!!!

Direct link Reply with quote
 
Anatovcav
Local time: 17:27
English to Spanish
+ ...
Dubbing Aug 25, 2006

Ciao Costanza:

"Voice Over" credo che sia la tecnica che usano i post-produttori o distributori di film affinchè ci sia una voce parlando una certa lingua. Può darsi che si cia per un personaggio solo (perchè un attore o attrice non parlava la lingua del film) o per un film intero.

Negli Stati Uniti chiamano "Voice Over" pure quella voce che si ascolta (narratore) negli annunci di tv o cinema. Non so come si acquista esperienza in questo campo però. Cerca sull'internet.

Buona fortuna Costanza!


Direct link Reply with quote
 

Elena H Rudolph
Italy
Local time: 23:27
English to Italian
+ ...
Doppiaggio Aug 25, 2006

Cara Costanza,

il voice over altro non è che il doppiaggio ma senza sincronizzazione labiale.
Un voice over è, per esempio, il narratore di un documentario, ovvero una voce senza volto (e dunque senza necessità di sincronizzare il labiale).

Certo non è un lavoro che può essere improvvisato, soprattutto se consideri che in Italia questo settore è molto importante e piuttosto chiuso.

Io lavoro nel settore del doppiaggio (come traduttrice) da qualche tempo e una volta ho provato a "doppiare" una cosa che avevo tradotto. Davvero difficile. Ci sono delle tecniche, delle scuole, generalmente chi fa il doppiatore deve essere anche un bravo attore (certo c'è grande differenza tra voice over e lip-sync) ma, come dicevo prima, è un settore poco accessibile, almeno in Italia.

Sul doppiaggio in generale esistono anche tanti articoli e informazioni interessanti, se ti va puoi fare un salto qui: http://it.groups.yahoo.com/group/ombrelettriche/links

Se vuoi acquisire esperienza in questo campo potresti segnarti a qualche scuola (ne esistono tante ma non saprei proprio consigliarti), sappi però che chi fa il doppiatore (in Italia almeno), inizia da bambino. Non voglio scoraggiarti, ma è così.

Spero di esserti stata utile.

Un caro saluto.
HR


Direct link Reply with quote
 

Salka Klos  Identity Verified
Austria
Local time: 23:27
French to German
+ ...
Voice over Aug 25, 2006

Ciao,

io non l'ho mai fatto, ma per me è quel modo di traduzione spesso usato in televisione: Prima senti una persona parlare nella sua madrelingua per un paio di secondi, poi la voce di uno speaker che legge una traduzione fatta prima viene sovrapposta all'originale (che si sente ancora, ma poco). Sarebbe dunque una specie di simultanea, solo che la traduzione non si fa sul momento, ma è già preparata.

Io pensavo che il voice over fosse quello, ma non esitate a correggermi se sbaglio!

Spero di esserti stata utile,

cordiali saluti

Salka


Direct link Reply with quote
 

Elena H Rudolph
Italy
Local time: 23:27
English to Italian
+ ...
voce fuori campo Aug 25, 2006

Un ulteriore appunto.

Voice over è letteralmente voce fuori campo.
Nei documentari, durante le interviste, in alcune serie televisive si usa il "doppiaggio oversound", ovvero si lascia il sonoro originale di sottofondo.
Quando è il narratore o speaker a parlare il sonoro generalmente non si sente.

Un discorso a parte merita poi il dialogatore/adattatore, colui/colei che [traduce a volte e] adatta i dialoghi appunto di un film o altro.

Mi sembra un po' riduttiva la definizione di Salka (non me ne volere) che parla di "una specie di simultanea".

Qualche info in più nell'utile wikipedia
http://it.wikipedia.org/wiki/Doppiatore


Direct link Reply with quote
 

Costanza T.
Italy
Local time: 23:27
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Salka Aug 25, 2006

grazie mille per avermi chiaruto un pò la situazione! spero che anche altri colleghi rispondano così potremo avere le idee chiare entrambe!

Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 23:27
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Cara Costanza, Aug 25, 2006

la spiegazione di Herta è senz'altro corretta. Vorrei solo chiarire cosa intendono i tuoi potenziali clienti. Vi è un settore, di cui le colleghe non ti hanno parlato, molto più "pratico" e che non richiede tutta quella specializzazione che è necessaria, giustamente, quando si tratta di documentari e simili. Vi sono molte aziende che creano dei dvd promozionali in cui presentano la loro attività con una voce che commenta le immagini. Allo stesso modo ci sono musei che creano video con spiegazioni in più lingue. Ecco, di questo si tratta. Forse non è "elevato" come far parte della stretta schiera dei doppiatori o dei professionisti del settore, ma c'è parecchio lavoro. Le qualità richieste sono un piacevole timbro di voce e una dizione corretta. Non sono necessarie doti di recitazione e il più delle volte la lettura dura pochi minuti. Anche i prezzi sono naturalmente inferiori rispetto al mondo a cui si riferiva Herta. Quindi, se vuoi rispondere alle richieste, puoi armarti di buona volontà, creare un file audio con il tuo pc, scegliere preferibilmente un articolo di giornale nella tua lingua madre e leggere in modo lento e chiaro. In questo modo anche la qualità del suono non è da buttare via (per una demo può andare bene), anche se quando si lavora lo si fa di solito in sala di registrazione. Spero di esserti stata utile! In bocca al lupo.

Direct link Reply with quote
 

Elena H Rudolph
Italy
Local time: 23:27
English to Italian
+ ...
Concordo con Mariella Aug 25, 2006

in parte, perché in quel caso non è necessario essere un doppiatore professionista, però vorrei aggiungere che anche quando si tratta di settori non legati la cinema (come le audioguide per i musei, mettiamo) generalmente (parlo dell'Italia) si usano dei professionisti. Magari non il/i doppiatori di Robert De Niro, ma comunque persone che hanno una certa esperienza.
Poi ovviamente dipende tutto da cosa richiede il cliente.

Direi anche che la qualità di registrazione in studio fa la differenza rispetto a una demo registrata in casa (con i bambini del piano di sopra che giocano a palla magari).

Nel mio piccolo ho assistito ad alcuni turni di doppiaggio [soprattutto oversound] e avere una solida dizione è un must e la bella voce non sempre basta.

Detto ciò (non vorrei apparire troppo rigida), se come dice Mariella il mercato estero cerca una voce piacevole e una dizione corretta perché non provarci?

Forse però ti dovrebbe rispondere qualcuno che ha esperienza diretta in questo settore specifico.


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 23:27
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Vorrei precisare Aug 25, 2006

che io ho parlato per esperienza diretta del settore che ho descritto. Non conosco il mondo di cui parla Herta. Conosco solo le richieste di clienti che non avrebbero un budget per pagare dei professionisti, almeno a quanto pare non tutte. Non si tratta della mia opinione, ma di un mondo che ho avuto modo di conoscere. Voglio solo dire che ci sono diversi "livelli" di prestazione, come in tutti i lavori. E se delle società si rivolgono a dei traduttori chiedendo un servizio di voiceover, non sempre cercano persone con studi specifici alle spalle (altrimenti facilmente cercherebbero per altri canali) e spesso non esigono una grande esperienza. È un mercato che esiste e con il quale io nella mia attività ho a che fare.

Direct link Reply with quote
 

Elena H Rudolph
Italy
Local time: 23:27
English to Italian
+ ...
Scusa Mariella Aug 26, 2006

non avevo capito che parlavi per esperienza diretta. Non volevo assolutamente mettere in dubbio la tua risposta.

Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 23:27
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Ma che scherzi Herta!? :) Aug 26, 2006

Mi dispiace se ti sono suonata in qualche modo offesa, le tue osservazioni sono giuste! Volevo solo cercare di dare a Costanza la descrizione più obiettiva possibile di uno squarcio di un mondo che pure esiste. Per questo forse ho usato un tono non adatto... Io non ho lavorato direttamente (il mio accento piemontese non me lo permetterebbe mai!!!), ma alcuni clienti si rivolgono al mio studio cercando voci straniere con le caratteristiche descritte e credo che la richiesta sia analoga a quella arrivata a Costanza. Buona serata a tutti.

Direct link Reply with quote
 

Elena H Rudolph
Italy
Local time: 23:27
English to Italian
+ ...
Curiosità sulla registrazione vocale Aug 27, 2006

Ora che è tutto chiaro [i qui pro quo sono frequenti con la comunicazione virtuale] e che mi si apre una finestra su un mondo che non conoscevo, avrei una curiosità e chissà se Mariella o altri mi sapranno rispondere: esiste un software gratuito per una registrazione vocale decente, a parte il registratore di suoni della windows in dotazione con Windows XP? Oppure dipende dalla qualità del microfono (o da entrambi)?

Confesso: ieri ho voluto provare a fare una registrazione vocale leggendo uno stralcio di un articolo (per amor di cronaca era su Mantova). Ma il risultato - al di là della piacevolezza o meno della mia voce - non mi è sembrato granché. Troppi fruscii di sottofondo.

Buona domenica a tutti e Mariella, grazie per i chiarimenti e le precisazioni.


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 23:27
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Nel mio caso Aug 27, 2006

la registrazione delle demo è fatta ad esempio con il Sound Recorder che fa parte di Windows (si trova di solito nella directory di Windows col nome "Sndrec32.exe"). Risentendo le registrazioni nelle cuffie il suono non è male, dà un'idea del timbro di voce e della pronuncia. Ma non credo che potrebbero essere usate per il lavoro di voiceover vero e proprio, anche se ho scoperto su Proz che alcuni clienti chiedono proprio di ricevere file audio di questo tipo.... Per quanto mi riguarda, invece, le registrazioni per i video sono sempre fatte in sala di registrazione.



[Edited at 2006-08-27 15:02]


Direct link Reply with quote
 

Costanza T.
Italy
Local time: 23:27
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Spiegazioni esaurienti! Aug 28, 2006

Grazie davvero sia a Mariella che ad Herta. Le vostre risposte ricche nei dettagli mi sono state di vero aiuto. Avevo una piccola idea riguardo al voice over ma volevo esserne sicura, così le vostre risposte mi hanno tolto dei dubbi. Penso dunque che il Voice over sia molto interessante ma senza dubbio abbastanza difficile!Ringrazio molto a tutti per le risposte che mi avete dato, davvero tante. Grazie e buon lavoro a tutti!!

Direct link Reply with quote
 
fabioso80
Italian
voice over Mar 13, 2007

Ciao a tutto il forum. Forse il mio intervento è tardivo ma cerco di fare chiarezza sul mercato voci.

Per fare il voiceover (voce fuori campo, comunque non in sync come giustamente detto in precedenza) occorre essere degli speaker professionisti. Non basta avere una bella voce e parlare bene italiano. Bisogna essere specialisti della recitazione al microfono. Queste le caratteristiche da avere:

- tecnica articolatoria (dizione non buona ma perfetta);
- emissione (non parlare di testa, ma di diaframma);
- intonazioni (per conferire sfumature espressive ad ogni frase).

Un attore di teatro potrebbe non essere ad adatto. Perché la recitazione al microfono è un settore specialistico.

Per diventare speaker ci sono scuole, spesso però queste vendono illusioni, promettendo in pochi mesi miracoli. Si può diventare un pittore in 3 mesi di corso di disegno?

La maggior parte dello studio va fatto a casa. Bisogna interiorizzare i suoni della lingua italiana (ascoltando spot su radio /Tv nazionali o doppiaggi) e modellare la propria emissione vocale sul modello (parlare sopra uno spot). Quindi scandire lentamente parola per parole. Ovviamente a monte ci deve essere uno studio di fonetica (sapere mettere gli accenti, indispensabile il Dizionario D'ortografia e e Pronuncia, Rai-eri). Dopo milioni di esercizi, si dovrebbe essere pronti per lanciarsi nel mercato professionale delle voci.


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Voice over

Advanced search






CafeTran Espresso
You've never met a CAT tool this clever!

Translate faster & easier, using a sophisticated CAT tool built by a translator / developer. Accept jobs from clients who use SDL Trados, MemoQ, Wordfast & major CAT tools. Download and start using CafeTran Espresso -- for free

More info »
Across v6.3
Translation Toolkit and Sales Potential under One Roof

Apart from features that enable you to translate more efficiently, the new Across Translator Edition v6.3 comprises your crossMarket membership. The new online network for Across users assists you in exploring new sales potential and generating revenue.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs