Mobile menu

Traduzione asseverata presso studio notaio
Thread poster: Stéphanie Argentin

Stéphanie Argentin  Identity Verified
Italy
Local time: 23:04
Member (2008)
Italian to French
+ ...
Aug 30, 2006

Buongiorno a tutti,

oggi pomeriggio, devo giurare una traduzione dall'italiano al francese presso lo studio di un notaio.
La traduzione in questione è stata tradotta da un'altra persona (traduzione perfetta tra l'altro) e io ho dovuto farne la revisione prima di giurarla.
Ieri sera ho rimandato la versione corretta allo studio di avvocati tramite e-mail.
Ho quindi due domande da farvi: qualcuno di voi ha già giurato una traduzione presso lo studio di un notaio?
Poi, sarebbe meglio chiedere un documento al notaio o agli avvocati che certifica che la traduzione che devo giurare è uguale a quella che ho mandato loro il giorno prima per e-mail?
In fatti la mia paura è di firmare un documento che non è quello che ho mandato. Potrei verificare sul posto se è lo stesso ma sono 85 pagine!!!
Aspetto vostri consigli.

Grazie mille

Stéphanie


Direct link Reply with quote
 

Elena Bellucci
Local time: 23:04
Partial member (2003)
English to Italian
+ ...
Non credo ci siano problemi Aug 30, 2006

Ciao Stéphanie!
Mi è capitato solo una volta di giurare una traduzione direttamente presso un notaio ma rispetto ad un giuramento "normale" furono decisamente più precisi e rigorosi. Non credo che un notaio modificherebbe un atto da far giurare e se lo fa per qualche motivo è suo dovere come minimo far confermare le modifiche prima del giuramento.
Comunque, a differenza del giuramento in tribunale, dove in genere firmo solo il verbale alla fine, dal notaio mi fecero firmare le copie della traduzione. Se la procedura è la stessa prima di firmare puoi chiedere se il documento è stato rimaneggiato e magari (ma non so se questo è effettivamente fattibile) puoi chiedere che aggiungano che è conforme alla copia elettronica inviata in data xx.xx.xx.


Direct link Reply with quote
 

Stéphanie Argentin  Identity Verified
Italy
Local time: 23:04
Member (2008)
Italian to French
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Aug 30, 2006

Grazie mille

Spero quindi di incontrare persone serie come quelle che hai incontrato.

Stéphanie


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 23:04
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Ciao Stéphanie! Aug 30, 2006

Elena ha ragione. Comunque, visto che ti devi prendere una responsabilità seria, io non escluderei di far firmare un foglio su cui dici che la copia corrisponde a quella inviata per e-mail in data XXX. So che può sembrare... "imbarazzante", ma tieni conto che sulla fiducia un notaio non farebbe mai niente. Anch'io al posto tuo sarei vagamente preoccupata...

[Edited at 2006-08-30 11:59]


Direct link Reply with quote
 

Stéphanie Argentin  Identity Verified
Italy
Local time: 23:04
Member (2008)
Italian to French
+ ...
TOPIC STARTER
Ciao Mariella! Aug 30, 2006

Grazie anche a te.

Fra poco, vado dal notaio e farò come mi avete suggerito.

Vi farò sapere.

Grazie a tutte e due per i consigli!

Stéphanie


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 23:04
Italian to Spanish
+ ...
E' un tuo diritto Aug 30, 2006

Se hai qualche dubbio circa la fedeltà della copia che risulta dal notaio rispetto a quella che hai inviato tu, visto che te ne stai prendendo una responsabilità non indifferente, al tuo posto porterei con me al "giuramento" il testo tradotto e revisionato così come l'hai consegnato. Se è lo stesso non credo nessuno possa opporre impedimento. Anzi oserei dire che è un tuo diritto visto che la responsabilità è tua. Questo mi sembrerebbe più semplice che non chiedere di apporre una nota dicendo che è identico a quello inviato.
Se conosci il notaio potresti fare una telefonata e chiedere di parlare con la segretaria; vedi cosa ti dice. E' un'idea ma io ho sempre asseverato in Tribunale o presso il giudice di pace e non so quali siano i "riti" dai notai per le asseverazioni.
Non credo che tu abbia problemi ma coincido con le colleghe sul fatto che è meglio in questi casi essere un po' più scrupolosi che un po' di meno, soprattutto perché la traduzione è lunga e non puoi verificarla tutta lì per lì.


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 23:04
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Giusto! Aug 30, 2006

Maria José ha ragione, come ho fatto a non pensarci! È vero, basta portarti la copia da asseverare. Mi sembra un'ottima idea.

Direct link Reply with quote
 

Loredana Calo
Italy
Local time: 23:04
Italian to English
+ ...
Fidarsi e' bene ... non fidarsi e' meglio ... Aug 30, 2006

Con i tempi che corrono io non mi fido di nessuno. Ma a prescindere dalla fiducia o meno, non sarebbe professionale una procedura simile. Io ho imparato dai Giudici; ne ho avuti di fronte tanti e molti di loro estremamente rispettosi del mio lavoro. Non hanno mai osato toccare il mio lavoro, per chiarimenti o rettifiche hanno sempre chiesto conferma ed autorizzazione da parte mia. Poi la traduzione da giurare, sia l'originale che la tua traduzione, devono essere sempre nelle tue mani, spillate e bollate e dopo il rito di giuramento, dovresti farne una copia per il tuo archivio prima di consegnarla al cliente.

Una volta un avvocato bontempone mi chiese di tradurre un documento, che io eseguii seguendo le mie ferree norme:

Originale in mano
Traduzione
fascicolo bollato
verbale di giuramento
copia per il mio archivio

Quando qualche tempo dopo mi ricontatto' e mi chiese di recarmi con lui presso l'ufficio notifiche, perche' il doc doveva essere notificato all'estero, venne fuori che lui, sulla mia perizia, fece apporre un timbro dopo che era stato fatto il giuramento, e quindi non compariva nella traduzione giurata.

Occorre sempre avvertire i clienti, tutti senza esclusione alcuna, che la perizia giurata non si tocca, non si glossa, non si staccano le pagine e si riattaccano (il tribunale dovrebbe apporre un timbro tra le due pagine a tergo, e cosi' anche il notaio ed il giudice di pace.

Insomma, se si vogliono mettere i puntini sulle "i", con la copia dell'archivio del traduttore si e' sempre al sicuro da manomissioni, volontarie o involontarie.

Nel tuo caso, che non conosco, mi sembra strano che una traduzione venga giurata dal notaio. A me non e' mai capitato.

Forse avevano richiesto la "notarization", che e' una legalizzazione del doc originale da parte del notaio. E qui si andrebbe molto piu' a fondo. Cose che ben pochi sanno, ma se non erro la notarizzazzione deve seguire un iter ben preciso:

1) doc originale

2) autentica del documento da parte del notaio

3) legalizzazione della firma del Notaio (in Procura per gli atti giudiziari, in Prefettura per doc amministrativi) con timbro Apostille per i paesi che aderiscono alla Convezione dell'Aja 5 ottobre 1961, oppure presso il consolato/ambasciata per tutti gli altri paesi non aderenti alla Convenzione

4) traduzione nella lingua di arrivo (compresi tutti i timbri apposti sul documento), bollo da 14.62 EUR ogni quattro facciate e diritti di cancelleria 3,10 EUR, timbro, data e firma del traduttore

5) copia archivio traduttore

Ovviamente il traduttore deve far firmare l'informativa ed autorizzazione privacy e conservarla (dati personali) unitamente alla fotocopia del documento del cliente.

Con quanto detto sopra si ottiene la traduzione cosiddetta ufficiale (o giurata), notarizzata e legalizzata.

Mi piacerebbe sapere quante colleghe tra noi hanno mai giurato una traduzione dal Notaio, perche' per me questa e' una novita'.

Saluti,
Loredana

[Edited at 2006-08-30 17:59]

[Edited at 2006-08-30 18:01]


Direct link Reply with quote
 

Stéphanie Argentin  Identity Verified
Italy
Local time: 23:04
Member (2008)
Italian to French
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie a tutte ancora! Aug 31, 2006

Grazie veramente a tutte per il sostegno.

Ora è ora che vi racconto com'è andata.

Premetto che sono stata contattata da una collega per questo lavoro, a sua volta contattata da uno studio di avvocati i quali hanno avuto il suo numero dal tribunale, tutto questo in pieno agosto.

Arrivo presso il notaio in anticipo così ne approffitto per fare una chiaccherata con lui circa questo mio dubbio, lui mi risponde che non è problema suo, che non si può aggiungere nessuna apostilla sui documenti da giurare, però posso vedere cosa fare con gli avvocati.

Nel frattempo, arrivano altri due traduttori, i quali hanno fatto lo stesso lavoro in altre due lingue.
Infatti il testo riguarda una citazione di parti di nazionalità diverse (forse questo spiega l'iter particolare presso il notaio?)
Il notaio controlla i nostri documenti e prepara il documento di asseverazione e privacy.
Parlando con questi due traduttori (aspettavamo ancora gli avvocati), ho scoperto che uno di loro collaborava dall'inizio del caso con lo studio e non ha mai avuto problemi o discussioni.

Arrivano gli avvocati con le numerose copie. Ognuno di noi ha firmato la sua copia : l'originale in italiano e la relativa traduzione, una firma su ogni pagina. Poi ognuno di noi ha firmato l'asseverazione. Il notaio ha firmato su ogni due pagine di queste copie.

Visto l'atmosfera rilassata che si era creata, ho fatto presente agli avvocati questo mio dubbio, con serenità mi hanno risposto che nulla era stato cambiato salvo una frasetta che ci ha indicato.

Qualcuna di voi mi ha suggerito di arrivare con la mia copia, ciò era impossibile perchè sul documento doveva essere aggiunto un riquadro (che ho avuto da controllare a casa). Comunque, ho la mail dello studio che mi chiedeva di rimandargli il testo corretto entro le 10 del giorno dell'asseverazione perchè dovevano stamparlo...infatti ho scoperto che non c'era solo il mio da stampare.

Salutandoci e ringraziandoci per la nostra disponibilità in pieno mese di agosto, ci ha chiesto se ci poteva ricontattare se bisogno.

Ecco tutto.

Grazie!

Stéphanie


Direct link Reply with quote
 

Valentina Calamari  Identity Verified
Italy
Local time: 23:04
English to Italian
+ ...
testimoniare per un atto di compravendita Mar 19, 2012

Buonasera a tutti!

Cercavo una risposta alla mia domanda e ho letto questo post, per questo provo a scrivere qui! Mi è stato chiesto di fare da testimone per un atto di compravendita di un immobile di fronte a un notaio. La traduzione è già stata eseguita, cercano solo una persona che conosca entrambe le lingue per presenziare al rogito. Volevo chiedere se in questo caso è necessario revisionare la traduzione svolta dall'altro traduttore prima di presentarsi dal notaio o in caso contrario quali sarebbero le mie responsabilità. Volevo qualche consiglio anche in merito alla tariffa da proporre...

Grazie!

Valentina


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Traduzione asseverata presso studio notaio

Advanced search






memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »
SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs