Mobile menu

Ribadire l'utilità della Blue Board
Thread poster: Pamela Brizzola

Pamela Brizzola  Identity Verified
Italy
Local time: 13:28
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Sep 2, 2006

Magari sto ripetendo altri forum, ma mai come in questo caso vale il motto "repetita juvant".
Intendo dire che mi sento il dovere morale di caldeggiare i non membri a diventare Platinum, specificatamente per accedere alla Blue Board.
Io sono Platinum da diversi anni e posso accedere a tutti i servizi, quindi mi pare normale consultare le valutazioni della Blue Board.
Dico questo perché solo negli ultimi giorni sono stata contattata da quattro nuove agenzie (forse a seguito del mio recente conseguimento della certificazione ATA, ma tant'è) e non so come sarebbe andata a finire se non avessi potuto consultare la Blue Board: infatti, 3 su 4 erano società note per mettere in difficoltà i traduttori con i pagamenti (si legga: non pagano).
In un caso, si trattava di un lavoro talmente cospicuo che avrei dovuto, forse, chiedere il supporto di un collega.
Cosa sarebbe successo se avessi accettato il lavoro, passato una parte a un collega e, alla fine, non ricevuto il pagamento? Mi sarei trovata a dover comunque pagare il collega, aggiungendo il danno alla beffa!!

Queste tre agenzie si sono probabilmente rivolte ad altri professionisti che hanno accettato di buon grado senza conoscere la solvibilità del cliente.

Diventare Platinum conviene e vale molto di più dei 100 euro chiesti per la quota associativa.

Pamela


[Edited at 2006-09-02 09:00]

[Edited at 2006-09-02 09:00]

[Edited at 2006-09-02 09:21]


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 08:28
Member (2001)
English to Italian
+ ...
E non scordiamo di contribuire alla BlueBoard... Sep 2, 2006

Grazie Pamela!


Pamela Brizzola wrote:
... sento il dovere morale di caldeggiare i non membri a diventare Platinum, specificatamente per accedere alla Blue Board.


Il corollario del teorema "Consultare la BlueBoard" è quello che dice "Contribuiamo tutti alla BlueBoard", inserendo le nostre esperienze, negative e positive, affinché il contenuto totale dell'archivio sia sempre più utile e aggiornato.

Chi non consulta la BlueBoard rischia di avere problemi con certi committenti, ma chi non inserisce il proprio feedback non contribuisce a rendere il proprio lavoro più sicuro. Non possiamo sempre e soltanto sfruttare i contributi degli altri, altrimenti il meccanismo non funziona più..

Vorrei aggiungere che una membership a ProZ.com comporta una serie di vantaggi, non solo la consultazione della BlueBoard. Anzi, da qualche tempo i record BB con punteggio pari a superiore a 4 sono consultabili liberamente, gli altri record invece, come prima, con la solita deduzione di 50 punticini Browniz o di 0,50 USD dal Wallet, quindi la membership NON è strettamente necessaria per avere informazioni su tutti i potenziali clienti.

Quello che conta invece è che, senza dubbio, un maggior numero di membri rende possibile l'esistenza del sito, della BlueBoard e di altre funzioni che usiamo tutti i giorni per lavoro (KudoZ, archivi, contatti, forum, ecc.)

buon fine settimana a tutti
Gianfranco




[Edited at 2006-09-02 09:36]


Direct link Reply with quote
 

Michèle Ménard  Identity Verified
Italy
Local time: 13:28
French to Italian
+ ...
Solo valutazioni positive Sep 2, 2006

A me sembra piuttosto che il problema sia che alle BB contribuisca solo chi ha avuto un'esperienza positiva, il che falsa notevolmente la valutazione reale di un'agenzia o di un cliente. E' chiaro che un'agenzia, per quanto malintenzionata o inefficiente, non può scontentare il 100% dei traduttori con cui lavora, però se a intervenire sulle BB sono solo quei pochi eletti che non hanno avuto problemi l'agenzia si guadagna una buona reputazione che in realtà non le appartiene.

Personalmente, non esiterei a dare un mio commento negativo nel caso in cui si presentasse qualche problema, però temo che non tutti siano pronti a fare altrettanto.


Direct link Reply with quote
 

Pamela Brizzola  Identity Verified
Italy
Local time: 13:28
Member (2004)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Non propriamente Sep 2, 2006

Ciao Michèle,
in realtà io ho trovato giovamento dai grading negativi inseriti da altri traduttori, esattamente il contrario.
È a questo tipo di contributo che si riferisce Gianfranco.

Aggiungo anche che, poi, non me ne rimango zitta, anzi rispondo spiegando al potenziale cliente che il mio rifiuto è dovuto al fatto che il loro "biglietto da visita" su Proz, rappresentato dai grading negativi dei traduttori, non è di supporto alla loro buona reputazione. E sai che c'è: nessuno ha mai il coraggio di controbattere!

Poiché temo che qualche agenzia ne approfitti, ci tengo a fargli sapere che io so.

Pamela



[Edited at 2006-09-02 10:26]


Direct link Reply with quote
 

Christel Zipfel  Identity Verified
Italy
Member (2004)
Italian to German
+ ...
C'è stata recentemente una discussione Sep 2, 2006

mi pare sul forum inglese, nella quale alcuni intervenuti purtroppo erano dell'idea che dare un giudizio negativo limitasse le possibilità di lavorare con altre agenzie.

A parte il fatto che mi sembra assurdo che un'agenzia corretta e bene intenzionata si lasci influenzare da giudizi dati su altri, questo comportamento comunque tende a minare gravemente la validità della BlueBoard stessa.

Michèle Ménard wrote:

A me sembra piuttosto che il problema sia che alle BB contribuisca solo chi ha avuto un'esperienza positiva, il che falsa notevolmente la valutazione reale di un'agenzia o di un cliente. E' chiaro che un'agenzia, per quanto malintenzionata o inefficiente, non può scontentare il 100% dei traduttori con cui lavora, però se a intervenire sulle BB sono solo quei pochi eletti che non hanno avuto problemi l'agenzia si guadagna una buona reputazione che in realtà non le appartiene.

Personalmente, non esiterei a dare un mio commento negativo nel caso in cui si presentasse qualche problema, però temo che non tutti siano pronti a fare altrettanto.


Direct link Reply with quote
 

Michèle Ménard  Identity Verified
Italy
Local time: 13:28
French to Italian
+ ...
Mi spiego Sep 2, 2006

Provo a spiegarmi meglio, perché magari scrivendo di fretta sono stata un po' troppo "oscura".

Concordo con Pamela, i giudizi negativi sono molto più indicativi di quelli positivi. Se trovo un'agenzia con solo due commenti marcati "5" non sono comunque sicura di potermi fidare; se invece i commenti sono numerosi, aumenta statisticamente la loro attendibilità. Leggendo regolarmente i forum, vedo che molti sono titubanti quando si tratta di dare un voto basso a un'agenzia perché temono che questo sbarri loro la strada per future collaborazioni.

Molto dipende da noi, da come concepiamo il nostro lavoro e il rapporto, anche solo virtuale, con i colleghi: c'è chi vede gli altri traduttori solo come potenziali concorrenti, se non come nemici, e c'è chi li vede come colleghi, possibili interlocutori, nei casi più fortunati persino amici. Se si appartiene al primo gruppo l'atteggiamento di base è tenersi per sé le informazioni; se si appartiene al secondo, si predilige la cooperazione, si riceve molto ma si deve anche essere disposti a dare.

Personalmente l'iniziativa delle BB, come Proz in generale, mi trova molto favorevole, ma come suggerisce Gianfranco il mglior modo perché le cose funzionino è dare ciascuno il proprio contributo.


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 13:28
Italian to Spanish
+ ...
Alcuni motivi che si può avere per non utilizzare la Blue Board Sep 2, 2006

Sono completamente d'accordo con voi, ma penso (facendo l'avvocato del diavolo) che possono essere vari i motivi che potrebbe avere un collega per scegliere di non utilizzare la BB, sia per esprimere un voto positivo - e quindi la predisposizione a lavorare ancora con quell'agenzia - sia per comunicare agli altri colleghi che non siamo più intenzionati a portare avanti la collaborazione per i motivi che siano.

Se si tratta di un voto con commento negativo, il primo motivo mi sembra il timore. Cosa si teme? Probabilmente come avete detto di avere meno lavoro, di rischiare che lo stesso outsourcer risponda esprimendo a sua volta un giudizio negativo sul traduttore, di essere querelati per diffamazione... (di questo se n'è parlato abbondantemente in passato), che si metta in dubbio da parte di altri colleghi la qualità del proprio lavoro...
Poi, chi ha fatto un'esperienza negativa con un'agenzia, infondo spera sempre (o quasi) che arrivi il giorno in cui si sia finalmente pagati... Si potrebbe pensare che un commento o valutazione negativa potrebbe limitare ancora di più questa possibilità.

Se la valutazione è invece positiva, molti traduttori pensano che non occorre dire agli altri colleghi con chi collaborano, forse perché come diceva Michèle a volte c'è chi guarda i colleghi come potenziali concorrenti.

C'è chi potrebbe pensare che è meglio non perdere il proprio tempo ad esprimere commenti che poi possono rivelarsi, nel tempo, contradittori. Oggi può andar bene e domani l'agenzia può non pagarti più...
E ancora, il terzo motivo, l'apatia. Semplicemente non si ha voglia di esprimere un giudizio, né positivo né negativo.

Invece la Blue Board esiste ed è lì proprio per noi. Se riceviamo ma non diamo, prima o poi il meccanismo non funziona più.

Basterebbe a volte che il giudizio espresso sulla Blue Board fosse un attimo più meditato e preciso, logicamente avvalendosi del buon senso, con rispetto e con prudenza.



[Editado a las 2006-09-02 13:57]


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Ribadire l'utilità della Blue Board

Advanced search






TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »
memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs