Mobile menu

Pages in topic:   [1 2] >
Che fareste in caso doveste tradurre un probabile plagio?
Thread poster: texjax DDS PhD

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 14:31
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Sep 13, 2006

Che fareste se esaminando un testo da tradurre inviatovi da un cliente diretto (e che andra' pubblicato su una testata internazionale) aveste il fortissimo sospetto che un intero paragrafo sia frutto di puro plagio?

Grazie in anticipo per i vostri commenti e, spero, consigli!

[Edited at 2006-09-13 23:23]

[Subject edited by staff or moderator 2006-09-15 09:58]


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Dovresti spiegarti meglio... Sep 14, 2006

...plagio rispetto a chi/che cosa? Che tipo di articolo, che tipo di rivista (genere)?
In generale non dovrebbe essere comunque un problema tuo...


Direct link Reply with quote
 
Raffaella Cornacchini  Identity Verified
Local time: 20:31
English to Italian
+ ...
none of your business, direi Sep 14, 2006

- chi risulta autore del testo? (immagino tu venga menzionata solo per la traduzione; contributo di XY, traduzione texjax)
- chi risulta titolare del copyright?
a mio avviso non hai niente a che temere.

raffaella


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 20:31
Italian to Spanish
+ ...
Solo se ti riguarda dal punto di vista della moralità Sep 14, 2006

Anch'io credo che il plagio dell'autore dell'articolo, libro, ecc. è un fatto che non riguarda il traduttore ma appunto l'autore dello stesso, a meno che si tratti di un argomento magari delicato che ti riguardi dal punto di vista morale. In quel caso, sei tu a decidere.

Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 14:31
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Sep 14, 2006

Grazie Raffaella, Giuseppina e María José per i vostri commenti.
Il mio dubbio e' di carattere etico piu' che legale in senso stretto in quanto non penso che vi possano essere delle responsabilita' imputabili al traduttore, in questo o in un caso simile.
E' una situazione un po' delicata e piu' complessa di quanto sembri (mi scuso ma non posso scendere in dettagli in questa sede) ed avevo quindi bisogno di sentire il parere di colleghi/e piu' esperti di me. Vi ringrazio per averlo fatto e per avermi dedicato il vostro tempo.

Buona giornata.


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 20:31
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Se si tratta Sep 14, 2006

di un dilemma puramente etico, io capisco le tue esitazioni, perché do molta importanza al piccolo contributo che ciascuno di noi può dare a questo mondo. Se sei convinta che tradurre significa incoraggiare un atteggiamento che non condividi e ritieni grave, tirati indietro. Dipende sempre dal peso del fatto in questione, che giustamente non puoi riportare. A me capita ad esempio di tradurre parecchi testi del tipo "queste pastiglie alle erbe vi faranno perdere 7 chili in 7 giorni" (sto dicendo a caso). In quel caso mi rendo conto che il consiglio è sciocco e non lo condivido, ma siamo bombardati da messaggi che devono essere un po' selezionati e dopo qualche esitazione ho deciso di tradurli, perché non ritengo che si tratti di un vero e proprio raggiro. Al più si spendono un po' di soldi inutili. Ma se il tuo caso, come credo, è un po' più pesante, ecco, io ci penserei bene.

[Edited at 2006-09-14 14:22]


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 14:31
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Ciao Mariella Sep 14, 2006

E grazie anche a te.
Si, il caso e' un po' pesante...anche se non si tratta di divulgare false informazioni.

Senti un po', giusto per sdrammatizzare ( e non solo), a proposito di pesantezza...

Mariella Bonelli wrote:
A me capita ad esempio di tradurre parecchi testi del tipo "queste pastiglie alle erbe vi faranno perdere 7 chili in 7 giorni"


Se ti capitasse sottomano il nome di qualche prodottino con studi clinici che ne avallino l'efficacia..fai un fischio!

(Noooo, non e' per me...e' per la sorella dell'amica del fratello della cognata della compagna di classe di..che ne farebbe volentieri uso)

Ciao!


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 20:31
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Ha ha ha Sep 14, 2006

texjax wrote:
Se ti capitasse sottomano il nome di qualche prodottino con studi clinici che ne avallino l'efficacia..fai un fischio!


Studi clinici???? Sarebbe fantascienza!!! Si basa tutto sulle infallibili ricerche del "sentito dire", ahhaha


Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 19:31
Problema etico? Sep 14, 2006

texjax wrote:

Che fareste se esaminando un testo da tradurre inviatovi da un cliente diretto (e che andra' pubblicato su una testata internazionale) aveste il fortissimo sospetto che un intero paragrafo sia frutto di puro plagio?


Ciao cara,
direi che il problema etico non è il tuo. Credo anche che se una testata internazionale non verifica le sue fonti, farà poca strada e siccome non credo sia il caso, probabilmente sapranno bene che cosa vanno a pubblicare....o non ho capito un accidente?
Ogni giorno le testate internazionali pubblicano testi che sono molto più "pericolosi" di un possibile plagio e lo fanno ben consapevoli... e quindi credo che se i signori in questione vogliono pubblicare un plagio abbiano le loro "buone ragioni" (e ci sta tutto quello che vuoi) per farlo.
Anche sui libri di scuola si trovano plagi, abusi, incomprensioni delle fonti...
Dormi tranquilla, quindi, deontologicamente tu stai semplicemente facendo il tuo lavoro, niente contro l'etica quindi...Fatti una bella risata se sei sicura del plagio e non scordare di comprare il numero della testata che lo pubblicherà!
Tutto bene?
Gio


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 14:31
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
bentornata Giovanna! Sep 14, 2006

Ok, generalizziamo.

Uno dei punti sul quale mi interrogo e' questo: il puro plagio (un maldestro copia-incolla) che puo' essere evidente nella lingua di origine ed agli addetti ai lavori...una volta tradotto e' meno riconoscibile e potrebbe quindi apparire legittimo anche all'editore piu' scrupoloso che, se fosse uno scienziato o uno scrittore, forse farebbe lo scienziato o lo scrittore.

Ora, qual e' l'atteggiamento piu' corretto (ammesso che ne esista uno) da parte del traduttore che 'sospetta fortemente'?
Esiste un codice deontologico che preveda un caso del genere?



PS. Ciao cara, ci sentiamo presto.








[Edited at 2006-09-14 16:07]

[Edited at 2006-09-15 14:29]


Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 19:31
Non ho capito una cosa.... Sep 14, 2006

texjax wrote:

puro plagio (un maldestro copia-incolla) che puo' essere evidente nella lingua di origine ed agli addetti ai lavori...una volta tradotto e' meno riconoscibile e potrebbe quindi apparire legittimo anche all'editore piu' scrupoloso che, se fosse uno scienziato o uno scrittore, forse farebbe lo scienziato o lo scrittore.




[Edited at 2006-09-14 16:07]


Ti preoccupi di quello di cui l'editore dovrebbe preoccuparsi?
Non credo che abbia senso farsi degli scrupoli per un publisher che DEVE comunque controllare quello che pubblica e se non lo fa...peggio per chi paga i copyright.
Lo scienziato o lo scrittore, come giustamente noti tu, non hanno bisogno di plagiare, perchè sanno quello che devono dire e se plagiano, lo fanno perchè sanno di poterlo fare. la mancanza dei dovuti acknowledgments da parte di un autore (di qualunque ordine e grado, inclusi gli studenti) è passibile di denuncia, ma non da parte del traduttore, ma dell'autore o quantomeno dell'editore. Insomma, quello che voglio dire è che tu non hai nessuna responsabilità nè devi sentirti in dovere di fare nulla. Tu non stai plagiando nessuno.
Un beso
giovanna


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 14:31
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
. Sep 14, 2006

Giovanna Rampone, PhD wrote:
Un beso


Contraccambio all'ennesima potenza


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 20:31
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Ti offro anche la mia opinione :) Sep 15, 2006

Ciao Tex

Secondo me, dato che il problema (mi par di capire) è etico/morale (e per morale intendo in senso generico), la risposta la devi trovare da sola, ognuno di noi ha la sua etica/morale personale e non è detto che quello che per me è etico lo sia anche per te o viceversa, inoltre, a meno di casi particolarmente gravi, penso che non si debba/possa giudicare un'etica diversa dalla nostra.

Detto questo, ti posso dire che a me una volta è capitata una traduzione di un sito di una setta religiosa, beh ho rifiutato, perchè mi sono accorta che il messaggio era negativo e dannosissimo per gli adolescenti, è vero che il problema non era mio e che tanto lo ha fatto qualcun altro (come sempre) ma io proprio non ce la facevo.

Mentre ho invece accettato una traduzione porno (solo adulti sia chiaro niente depravazioni o cose illegali).

Come ho già detto altre volte io amo questo lavoro e non potrei mai farlo solo per i soldi, certo se ho lavorato bene voglio essere pagata e non mollo, però se c'è un problema etico ci penso bene ma in base alla mia etica personale.

Mi scuso per la lunghezza, l'etica mi tocca molto, ho spesso pagato durante la mia ormai lunga vita per conservare la mia etica.

Concludendo, la risposta la puoi trovare solo in te stessa e nella tua etica personale, anche un caso di plagio può riguardare l'etica e la morale personale.

Buona giornata a tutti e un abbraccio

Angio

P.s. volevo mettere una frase in grassetto ma sono un asino e non ci riesco



[Edited at 2006-09-15 12:02]


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 14:31
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
buongiorno Sep 15, 2006

Ciao Angio,
grazie per i tuoi commenti e per aver condiviso come me/noi la tua esperienza. E' sempre un piacere interagire con voi anche su argomenti che non sono strettamente linguistici.

angioletta garbarino wrote:

la risposta la puoi trovare solo in te stessa e nella tua etica personale, anche un caso di plagio può riguardare l'etica e la morale personale.


La risposta l'ho trovata, ed ho preso la mia decisione. Ovviamente non posso esprimermi sui dettagli, che hanno comunque il loro peso nella analisi. Nel caso specifico ed in base al mio modo del tutto personale di filtrare le cose ho agito in base a quella che e' la mia moralita', condivisibile o meno che sia.

Un saluto affettuoso a tutte e grazie ancora.

B.


P.s.
volevo mettere una frase in grassetto ma sono un asino e non ci riesco

E' semplice: prima della parola che vuoi sottolineare col grassetto devi scrivere b e metterla all'interno di < >, di seguito scrivi /b sempre all'interno dei due simboli.

[Edited at 2006-09-15 14:43]

PS2. Grazie Gianfranco!

[Edited at 2006-09-15 16:00]


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 17:31
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Grassetto Sep 15, 2006

Riporto le istruzioni di texjax, in modo che siano leggibili.
Le parentesi angolari vengono interpretate dal software del forum e non risultano visibili.


[quote]texjax wrote:

E' semplice: prima della parola che vuoi sottolineare col grassetto devi scrivere <b>b</b> e metterla 
all'interno di < >, di seguito scrivi <b>/b </b>sempre all'interno dei due simboli. 


Per far vedere i simboli ho usato i codici *pre* e */pre* ma con le parentesi quadre al posto degli asterischi, e le parentesi angolari scritte da texjax vengono rispettate.


ciao
Gianfranco




[Edited at 2006-09-15 16:02]


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Che fareste in caso doveste tradurre un probabile plagio?

Advanced search






TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »
memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs