Mobile menu

Pages in topic:   [1 2] >
Glossari e precisione
Thread poster: CLS Lexi-tech

CLS Lexi-tech
Local time: 04:02
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Oct 12, 2002

Ritorno alla carica!



--------------------------------------------------------------------------------

Spero che non direte che mi sono svegliata male, ma tant\'e\'! Questo messaggio mi gira nella testa da diversi giorni e vi esterno il problema che mi preoccupa.

Sull\'utilita\' del sito, dell\'aiuto tra colleghi, dei rapporti professionali e personali che si creano, dello scambio di informazioni, non ci piove piu\'. A questo riguardo, vi consiglio di andare a leggere l\'ultima newsletter LISA dove compare una lunga intervista con Henry Dotterer. (E tra parentesi congratulazioni a Henry. Siamo i primi, pare!)



Quello che mi preoccupa e\' la fretta nelle risposte Kudoz e i termini che vengono immessi nel glossario. Se ne era discusso in agosto (sempre nel Forum italiano) e a cadenza regolare il problema viene fuori.



I punti, aveva detto Massimo Rippa, sono fonte di stimolo, ma la fonte di stimolo non deve trasformarsi in una scusa per non fare le ricerche.

Quello che mi stupisce di piu\' e\' che non si cerchi a volte il significato del termine richiesto e se ne dia una definizione, quando necessario. Accusatemi pure di essere la maestrina con la biro rossa in mano (anche se i miei disagree sono rarissimi). Maestrina sono (stata) di professione e forse per questo vedo le risposte Kudoz anche come una scuola di traduzione per i giovani e i vecchi (come me). Da questa scuola imparo ogni giorno qualcosa (oggi ho imparato che esiste l\'indice di Hagberg per misurare la qualita\' del grano e non e\' poco)

Non sono gli errori che mi preoccupano, quanto gli errori fatti senza ragion veduta.

Mi offro volentieri alle vostre critiche, costruttive spero. Non infierite!



Buon lavoro a tutti



paola l m

co-moderatrice EN>IT



p.s. ho dimenticato il commento che avevo sui glossari

UNO: controlliamoli questi benedetti glossari (e correggiamoli pure strada facendo)

DUE: non immettiamo termini sui quali non siamo certi o che non sono in relazione biunivoca, altrimenti si fa un gran pasticcio

TRE: controlliamo i glossari prima di inviare una richiesta Kudoz (repetita iuvant!)


Direct link Reply with quote
 

Carla Trapani
Local time: 10:02
English to Italian
+ ...
completamente d'accordo Oct 12, 2002

Paola, devo ammettere che sono completamente d\'accordo con te, soprattutto per quanto riguarda i glossari.



Rispondo spesso alle Kudoz questions e imparo un sacco di cose davvero vitali per la nostra professione, ma spesso noto che nei glossari vengono inseriti termini imprecisi che certo non facilitano la buona riuscita dei glossari.



Ogni tanto ho anche cercato di farlo notare con dei post-grading comments, sperando di ricevere qualche feedback.



Si è molto discusso sulla validità dei termini proposti nei glossari.. personalmente li trovo una buona base di partenza per delle ricerche soprattutto per i google-addicted



Ragazzi, continuiamo a fare in modo che Proz.com sia sempre il primo se non tra i primi... tutti noi abbiamo solo da guadagnarci..



Infine una proposta di miglioria per il metodo di ricerca dei glossari che sottopongo a voi prima di inoltrarlo ai \"boss\"



Mi capita spesso di dover cercare parole brevi che pero\' possono essere contenute in altri termini (ad esempio cerco \"cap\" e tra i risultati trovo \"capitol\").. si potrebbe inserire l\'opzione \"cerca solo parola intera\"?



Buon weekend a tutti,

Carla


Direct link Reply with quote
 

CLS Lexi-tech
Local time: 04:02
Member (2004)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Vedo che la cosa non interessa minimamente.... Oct 13, 2002

pazienza. Mi ritiro in buon ordine



Grazie Carla/Saxo. Sei presente su Proz.com da sempre



paola l m


Direct link Reply with quote
 

Roberta Anderson  Identity Verified
Italy
Local time: 10:02
Member (2001)
English to Italian
+ ...
a proposito di fretta... Oct 13, 2002

Paola, forse le poche risposte ricevute in questo thread sono dovute al fatto che:

(1) sabato e domenica molte persone hanno probabilmente (spero) il computer spento;

(2) più che un dibattito, il tuo messaggio mi sembra un\'esortazione a un uso più ragionato del sistema; si prende silenziosamente nota e si cerca di mettere in pratica in futuro, senza necessariamente aggiungere altro al tuo già completo messaggio.



Come Carla, mi capita spesso di aggiungere delle note a domanda già chiusa; come già esposto tempo fa\' in un altro thread, sarebbe carino evidenziare in qualche modo i commenti post-grading di questo tipo, anche perché chi li fa non ci guadagna niente, lo fa puramente nello spirito di aiutare il richiedente nella speranza che non sia troppo tardi per rimediare. I punti ormai sono già stati assegnati, e anzi il contributo figura nelle \"statistiche\" personali come risposta data ma non scelta (abbassa in qualche modo la media, e quindi oltre a non guadagnarci niente, ci si perde pure!).

[Ma poi si ritorna sul discorso dei punti, sui quali già si è detto tanto, in toni più o meno pacati, e tanto ci sarebbe anche da dire.]

Come con tutte le opere di volontariato: si fa tanto ma tanto resta ancora da fare. Ma finché resta volontariato basato sullo spirito di altruismo e tempo libero a disposizione, credo sia inevitabile.


Direct link Reply with quote
 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 10:02
Member (2001)
German to Italian
+ ...
anch'io, anch'io :-))) Oct 13, 2002

Ciao Paola,



avevo già letto il Tuo messaggio, quand\'ancora era in due messaggi separati ), ma non avevo trovato nulla di significativo da aggiungere. Ho solo annuito... penso che molti abbiano fatto lo stesso, scrollando la testa alla lettura del punto tre, visto che capita ripetutamente....



Non sei la sola a pensarla così, anche se non partecipano in molti...



Buona domenica,



Giuliana
[addsig]


Direct link Reply with quote
 

Gilda Manara  Identity Verified
Italy
Local time: 10:02
German to Italian
+ ...
ciao Paola, non sei sola! Oct 13, 2002

penso che le poche risposte date al tuo thread possano essere interpretate più come un consenso generale che come indifferenza...



Il problema dei glossari è complesso; nella maggior parte dei casi le risposte sono date con riferimento a domande precise che riguardavano un certo contesto (sperando che l\'asker lo avesse indicato), quindi la consultazione dei glossari in sè non ha senso se non si va a rileggere anche la domanda e le risposte che sono state alla base dell\'immissione del termine finale. E\' come se consultando un vocabolario per ogni termine si trovasse un elenco di vocaboli corrispondenti - ognuno di essi può essere giusto, ma dipende dal contesto. Ed ancora più delicato è quindi metterci le mani successivamente - se ad una domanda abbiamo risposto in cinque, credo che ognuna di noi cinque fosse convinta di stare dando la risposta migliore; chi di noi può quindi correggere eventualmente la risposta che è stata giudicata più soddisfacente dall\'asker? O si fa un gruppo di esperti che non siano solo esperti linguistici ma anche professionali -un medico, un ingegnere, un chimico, e cosí via - ed ognuno di essi si prende la briga di esaminare la terminologia del campo in cui è specializzato, e con i termini da loro approvati si fanno dei \"superglossari\" o glossari con il sigillo di qualità - approvato da..., o si tiene il tutto cosí come è, invitando nella consultazione a non fermarsi al termine singolo ma a studiare la domanda e le altre eventuali risposte alternative. Se chiunque può immettere un termine nel glossario, bisogna rispettare la libertà di immissione , altrimenti bisognrebbe statuire che chiunque può sottoporre la propria scelta alla revisione di un \"esperto\" che in tempi eventualmente più lunghi di quelli utili a chi sta facendo una traduzione urgente ed ha bisogno di aiuto immediato possa giudicare le risposte ed eventualmente avvalorarle. Ma che si fa in questo caso, si tolgono i punti a chi aveva avuto approvata una risposta data in buona fede? La questione non è affatto facile da risolvere...



Pensiamoci tutti con calma ed eventualmente riaffacciamoci con soluzioni fattibili!



Ciao e buon lavoro a tutti



Gilda


Direct link Reply with quote
 

mrippa  Identity Verified
Italy
Local time: 10:02
English to Italian
Proposal for sending analog messages in a wired world... Oct 14, 2002

Vorrei solo aggiungere, che, sebbene, indiscutibile l\'aiuto che Proz può dare a un freelancer, specie se quest ultimo si trova a lavorare isolato, ultimamente ho una sorta di ritorno all\'\"analogico\". Spesso, specie per i traduttori più giovani, può essere utile la presenza FISICA e il consiglio di un collega più esperto (o di un collega dello stesso livello per i traduttori più esperti), con la possibilità di consultare anche il materiale grafico e/o di riferimento abbinato alla traduzione. Mi rendo conto che il forum è volto a migliorare il sito e il nostro approccio verso di esso, ma a volte penso che il nostro essere traduttori esclusivamente online, ci faccia perdere qualcosa. Io i primi 2 anni ho lavorato inhouse in un\'agenzia guidata da un ingegnere italiano che ha lavorato per 30 anni in USA. Il suo insegnamento, non solo terminologico, ma anche come approccio alla traduzione, è stato di valore inestimabile, più di qualsiasi glossario o ricerca online. Utilissimi i glossari, Internet, ecc., ma a volte parlare con un collega può essere anche più fruttuoso. Saluti a tutti.

Direct link Reply with quote
 
Antonella Andreella  Identity Verified
Italy
Local time: 10:02
German to Italian
+ ...
Concordo con Massimo e con Gilda Oct 14, 2002

ritorno alla carta, un sano ritorno alla carta...!

Fatto sta che chi ha solide basi di ricerca terminologica e composizione di glossari a seguito di ricerche folli, quando la \'rete\' non c\'era proprio, riesce a trarre il giusto vantaggio dagli strumenti che ci sono oggi a disposizione, per gli altri è un po\' più difficile raccapezzarsi e mantenere il giusto equilibrio. Si rischia un po\' di restare avviluppati in una strana spirale di standardizzazione del linguaggio e ... del pensiero



Per il resto mi associo anche alle riflessioni di Gilda... un glossario è perfettibile per definizione, se no che glossario è... e richiede la capacità di saperlo consultare, per quanto riguarda le \'entries\'... più di una volta mi è capitato di preferire, nel caso specifico, una soluzione diversa da quella scelta dall\'asker e inserita nel glossario. Se poi dovessimo spaccare il capello in due (e a che pro? chi ha un minimo di esperienza dovrebbe ben sapere che a volte il traduttore naviga su terreni molto melmosi ed è estremamente difficile quale risposta è più adeguata).... beh diventerebbe un campo di battaglia rosso di \'disagree\' e \'qualche timido, speranzoso \'neutral\'....

Ma a che pro? Per aiutare l\'asker a decidere e scegliere la risposta migliore? Vero, vero? A volte mi sorge qualche dubbio, sarà questione di carattere, i dubbiosi....



...forse sono andata un po\' fuori tema, mi scuserete



Antonella


Direct link Reply with quote
 

Francesco Volpe  Identity Verified
Italy
Local time: 10:02
English to Italian
+ ...
Glossario Proz da prendere con le pinze! Oct 14, 2002

Ciao a tutti,



sono completamente d\'accordo con quanto evidenziato da Paola, Roberta e Massimo.



Il problema principale secondo me sta nel fatto che nel glossario viene inserito di tutto, anche evidenti errori, senza possibilità di appello. Le note aggiuntive dopo la chiusura (spesso frettolosa) dell\'asker servono a poco a tal fine. Io invio un\'email privata al richiedente quando noto errori palesi di scelta ma come si fa ad andare a correggere l\'errore? È possibile farlo?



In ogni caso tutto ciò rende alquanto poco affidabile il glossario di Proz o comunque consultabile con tante riserve ed occhio \"critico\". Ciò vale soprattutto per chi ha esperienza, ma chi è giovane e si fida ciecamente potrebbe pensare che tutto quanto lì presente è oro colato. Beh proprio stamane ho visto che ieri un asker (non cito per tutela della privacy) ha accettato la prima risposta fornita (errata) inserendola subito nel glossario. Allora ho cercato di mandare un email tramite il suo profilo e vedo che le tariffe che applica sono di 0.01 euro. Mi chiedo vale la pena fornire aiuti a chi poi rovina il mercato? Ma questo è un altro discorso...





Direct link Reply with quote
 

mrippa  Identity Verified
Italy
Local time: 10:02
English to Italian
Questo è un altro discorso, ma molto importante... Oct 14, 2002

Quote:


On 2002-10-14 09:57, fvolpe wrote:

...Beh proprio stamane ho visto che ieri un asker (non cito per tutela della privacy) ha accettato la prima risposta fornita (errata) inserendola subito nel glossario. Allora ho cercato di mandare un email tramite il suo profilo e vedo che le tariffe che applica sono di 0.01 euro. Mi chiedo vale la pena fornire aiuti a chi poi rovina il mercato? Ma questo è un altro discorso...









Appunto, il pericolo di Proz e di altre risorse online analoghe è di poter diventare uno strumento di penetrazione sul mercato per gente che di professionale non ha niente. La figura del traduttore che lavora in spregio a ogni deontologia a tariffe bassissime è per noi più pericolosa della poca serietà di alcune agenzie o degli errori che anche noi facciamo nel nostro lavoro. Quando aderiamo a una comunità virtuale, ci aspettiamo di avere a che fare con persone che devono affrontare problemi simili ai nostri. Ma quando ci rendiamo conto che questa comunità viene sfruttata per rovinare il mercato, spesso da gente che non ha nessuna maturità lavorativa, che fare?

Direct link Reply with quote
 

CLS Lexi-tech
Local time: 04:02
Member (2004)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Happy Thanksgiving canadese Oct 14, 2002

(lo celebriamo in data diversa dagli americani)

vi ringrazio delle risposte.

Il problema che mi sta a cuore, prima di quello dei glossari, e\' di una certa, come dire, disinvoltura nella risposte offerte.

Il problema a monte del glossario e\'quello del formato della risposta \"ideale\" (errata o giusta che sia). Idealmente bisognerebbe fornire una definizione del termine in questione nella lingua di partenza e poi affrontare il problema della lingua di arrivo.

Spesso, invece di dare un disagree che lascia il tempo che trova, questo faccio.

Se ci impegnassimo, noi che ci teniamo, a fornire risposte del genere e a correggere in modo costruttivo chi va all\'arrembaggio, l\'approccio potrebbe divenire costume invalso e affermarsi come modo di dare risposte valide e di fare ricerche terminologiche.

Lo so, lo so, sono un\'ottimista inveterata...

Il meccanismo delle risposte potrebbe diventare una mini-scuola di traduzione.

Massimo parla di maestri in carne ed ossa, che riformulerei come presenza dietro la risposta o l\'intervento virtuale. Vi immagino tutti molto piu\' giovani di me, ma lasciatemi dire che ho trovato nella mia carriera pre-computer gente molto avara di sollecitudine verso i giovani traduttori. Tramite Proz.com sono entrata in contatto con persone di generosita\' incredibile con le quali ho intessuto rapporti professionali,alle quali ho rivisto traduzioni nel mio campo e che hanno rivisto traduzioni mie in campi per me nuovi. E\' possibile, anche tramite Internet, fare l\'apprendistato. Non vedrei le due cose in modo reciprocamente esclusivo.

Il problema delle tariffe stracciate e\' sempre esistito. Ma, forse perche\' vivo in un paese dove si applicano a volte tariffe esose con o senza ragion veduta, trovo che una certa concorrenza faccia bene e rinverdisca il parco traduttori. Non e\' certo il caso di un euro a parola che, credo, serva ad attirare solo le allodole.

Sono d\'accordo con Gilda che per il glossario ci vorrebbe una sorta di comitato ad hoc.

Sollecito il vostro parere anche perche\' fra qualche giorno vedro\' (in carne ed ossa) Henry e avro\' modo di discutere con lui di diversi aspetti del sito.

Buon lavoro a tutti

paola l m





Direct link Reply with quote
 

luskie
Local time: 10:02
English to Italian
+ ...
sostituire al glossario un rispostario? Oct 14, 2002

ciao Paola, ciao a tutti,

d\'accordissimo su tutto (per es. io mi sono proprio stufata di fare fatiche post-grading, lo confesso). In particolare il problema del dizionario è, a mio modo di vedere, piuttosto \'grave\' e di difficile risoluzione, ma ho una propostina che invece è semplice semplice, in stile \'si fa quel che si può\', e chissà...



si potrebbe fare in modo che chi cherca un termine acceda necessariamente e direttamente alla pagina contenente tutte le risposte (e questo magari soltanto dopo aver ricevuto una bella pagina-warning esplicativa - tipo \"sta a te sceglire, etc. etc.\", ma scritto rosso rosso e grosso grosso anziché trovarsi di fronte una singola opzione bella e incasellata accanto al termine nella lingua di provenienza (effetto collaterale: trovandosi comunque di fronte ad una scelta ancora da fare, chi cerca potrebbe anche imparare, oltre a trovare



troppo facile? poco utile? io sono sempre dell\'idea che se ci si prefigge l\'impossibile si finisce soltanto per rimanere dove si è, mentre ci si muove se si hanno delle mete concretamente realizzabili



in ogni caso credo che sarebbe più ragionevole e facile intervenire a valle (chi cerca) piuttosto che a monte (chi ha risposto e/o inserisce la sua risposta)



IMO, prima o poi il problema va risolto!



carisaluti

luskie


Direct link Reply with quote
 

Francesco Volpe  Identity Verified
Italy
Local time: 10:02
English to Italian
+ ...
Sì, il problema è proprio quello. Oct 14, 2002

[/quote]



Appunto, il pericolo di Proz e di altre risorse online analoghe è di poter diventare uno strumento di penetrazione sul mercato per gente che di professionale non ha niente. [/quote]





Massimo, hai ragione, secondo me ProZ ha sì dei lati positivi ma di contro dentro c\'è tutto un mondo fatto sia da pro che da gente con pochissima esperienza professionale. Questi ultimi sono quelli che hanno i vantaggi maggiori in quanto possono apprendere dai colleghi più esperti (se sanno \"ascoltare\" e non rispondere con 4 punti alla prima risposta) e perché penso che alla fine sono quelli a cui vengono affidati i lavori postati visto la loro convenienza economica. D\'altronde avrete notato come ogni tanto qualcuno inizia a chiedere una sfilza di domande abbastanza semplici in un determinato settore e se si va a vedere il profilo risulta esperto proprio in quel settore!! (esempio: un esperto di informatica che chiede cos\'è un driver. Sembra strano ma le ho viste davvero cose del genere!).



Paradossalmente i veri pro di ProZ con i loro aiuti contribuiscono a mantenere lo \"status quo\" delle tariffe basse. Io mi dichiaro esperto di energia termonucluare, mi faccio pagare due soldi, se ho problemi con la terminologia chiedo ai Proz e il gioco è fatto. La qualità fa schifo? Al cliente non lo dirà nessuno o è contento così, il traduttore che ha risposto ai quesiti ha preso i suoi bei punti ed è contento, i lavori non arrivano a lui...ma agli \"esperti\" più convenienti!!



Scusate, sono andato fuori dall\'argomento del thread!



Ciao


Direct link Reply with quote
 

mrippa  Identity Verified
Italy
Local time: 10:02
English to Italian
All'interno del thread e fuori.... Oct 14, 2002

Paola (e tutti)

per tornare a proposte concrete per migliorare la qualità del sito, proporrei, per rendere ancora più umano questo spazio e sempre più diverso da un motore di traduzione, la possibilità per un asker Kudoz di caricare (con limite di dimensioni ovviamente) un file grafico o una pagina PDF che possa dare più contesto agli eventuali colleghi che desiderino aiutare il richiedente. Ovviamente, questo file dovrebbe non essere visualizzato automaticamente sulla pagina della domanda, ma sottoforma di link, così che solo chi è interessato a rispondere perda tempo a scaricarlo e visualizzarlo. Per salvare spazio sul server, il file grafico potrebbe essere rimosso dopo che la domanda è stata \"graded\". Tutto ciò renderebbe il servizio Kudoz Proz ancora più \"umano\".



Al di fuori del thread, mi trovo pefettamente in linea con Francesco. Purtroppo è un po\' di tempo che preferisco fare del marketing mirato, anziché cercare di accumulare punti Kudoz, che lasciano il tempo che trovano. Non me ne vogliano i colleghi che partecipano a questo forum, che conosco e stimo tutti come ottimi professionisti, ma ultimamente preferisco non partecipare a domande Kudoz, né come richidente né per rispondere, visto che veramente mi sembra che la nostra professionalità sia messa un po\' in pericolo dall\'uso disinvolto di questo utile strumento. Cari saluti a tutti.


Direct link Reply with quote
 
Antonella Andreella  Identity Verified
Italy
Local time: 10:02
German to Italian
+ ...
Mi trovo di nuovo d'accordo con Massimo Oct 14, 2002

rischierò di essere noiosa?

Ma sì, anche io sono bell\'e stufa di rispondere ai Kudoz per poi ricevere osservazioni sciocche, davvero sciocche, e poco poco costruttive e poi trovare le risposte clonate.... ma per piacere.... e vedere gli asker che scelgono a simpatia....o a antipatia!!!

Forse la disinvoltura in certe risposte è dovuta proprio a questo....



Vabbè, mi ritirerò a meditare per un po\' e buon proseguimento ai pros











Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Glossari e precisione

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs