Mobile menu

Pages in topic:   [1 2 3] >
Consiglio riguardo a "Willingness to work again"
Thread poster: Riccardo Schiaffino

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 00:24
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Oct 5, 2006

Mi sta un po' irritando l'insistenza con la quale ProZ ci vuole spingere ad utilizzare questa nuova "feature" (le virgolette sono d'obbligo).

L'ultima è di provare con lo zuccherino: soltanto chi aggiunge anche questa voce al proprio profilo potrà partecipare all'estrazione di un viaggio ad Edimburgo.

Per conto mio, se avessi voglia di andare ad Edimburgo, il viaggio me lo potrei pagare da me, e continuo a non voler utilizzare questa "feature". Ho quindi pensato di aggiungere la seguente dicitura al mio profilo, ma volevo prima sentire il parere di qualche altro membro:

(A note about "Willingness to Work Again":
In the profiles of several other colleagues on ProZ you will find entries from their customers about the customer's willingness to work again with said translator. I value the privacy of my customers, and chose not to ask them to disclose information that they may consider confidential.
However, I can provide references to any customer or prospect who requests them).


Cosa ne pensate?



[Edited at 2006-10-05 19:48]


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 07:24
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Peccato Oct 5, 2006

che hai cancellato, l'argomento mi interessava.

Direct link Reply with quote
 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 07:24
Member (2001)
German to Italian
+ ...
Se è confidenziale, lo deve rimanere anche n privato.. no? Oct 5, 2006

Ciao Riccardo,

è una scelta personale che cosa rivelare e non: c'è chi pubblica nel portfolio estratti delle porprie traduzioni e chi non lo vuole o non lo può fare, perché traduce solo materiale confidenziale. Altri colleghi lavorano su testi che più se ne parla meglio è per il cliente.. il mondo é bello perché è vario.

Non capisco però la differenza nella "confidenzialità" tra l'avere i nomi nel WWA e comunicarli a richiesta dei potenziali clienti, se non nel sapere chi lo sa: se un'informazione è confidenziale, dovrebbe essere tenuta tale anche in una lettera privata o in un colloquio, ossia non comunicata comunque. O sbaglio?

Buona serata,

Giuliana




[Edited at 2006-10-05 20:06]


Direct link Reply with quote
 

Giles Watson  Identity Verified
Italy
Local time: 07:24
Italian to English
Non capisco il tuo problema... Oct 5, 2006

Ciao Riccardo,

neanch'io ho la minima intenzione, almeno per il momento, di sollecitare raccomandazioni dai miei clienti, eppure ad Edimburgo ci vado per parlare - a spese mie - e non mi sento per niente offeso dalla promozione Proz, dalla quale sono ovviamente e automaticamente escluso.

Pensaci un momento: Proz offre un ventaglio di vantaggi, ma non tutti interessano a tutti i members; se poi la direzione del sito sceglie di promuovere certe proposte ogni tanto con premi vari, onestamente la cosa non mi sconquiffera più di tanto.

Semplicemente, tralascio le cose che non fanno per me e mi butto su le proposte che giudico interessanti.

Ti torna il discorso?

Un abbraccio,

Giles


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 00:24
Member (2003)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Comunicazione delle referenze Oct 5, 2006

Giuliana Buscaglione wrote:

Non capisco però la differenza nella "confidenzialità" tra l'avere i nomi nel WWA e comunicarli a richiesta dei potenziali clienti, se non nel sapere chi lo sa: se un'informazione è confidenziale, dovrebbe essere tenuta tale anche in una lettera privata o in un colloquio, ossia non comunicata comunque. O sbaglio?



Quello che faccio, quando necessario, è 1) richiedere (privatamente), ad alcuni clienti, ma anche a colleghi o a datori di lavoro precedenti, il loro consenso a fungere da referenza, e solo ricevuto il loro consenso, 2) fornire il nominativo di queste persone come referenza a chi lo dovesse chiedere

Direi che c'è una certa differenza rispetto ad esporre pubblicamente il nome del cliente alla vista di chiunque visiti il sito.



[Edited at 2006-10-05 20:31]


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 00:24
Member (2003)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Mi torna fino a un certo punto Oct 5, 2006

Giles Watson wrote:

Proz offre un ventaglio di vantaggi, ma non tutti interessano a tutti i members; se poi la direzione del sito sceglie di promuovere certe proposte ogni tanto con premi vari, onestamente la cosa non mi sconquiffera più di tanto.

Semplicemente, tralascio le cose che non fanno per me e mi butto su le proposte che giudico interessanti.

Ti torna il discorso?



Il discorso mi torna fino ad un certo punto: secondo me l'intenzione di ProZ è di fornire un servizio anche ai potenziali clienti (il che mi può andare bene), ma la maniera in cui lo fanno è un po' sottintendere "questi traduttori sono migliori/più desiderabili dato che ci sono dei clienti che ne sottoscrivono la qualità"... il che per conto mio sottintende "gli altri non possono essere un gran che, se nessuno vota per loro".

La ragione principale, comunque, per non usufruire di questa "feature" è che voglio rispettare la confidenzialità dei miei clienti, e soprattutto non causare loro il minimo disturbo.

Sono sicuro che la maggior parte, se glielo chiedessi, sarebbero disposti a scrivere due righe per indicare la loro soddisfazione. Ma penso che molti lo farebbero un po' "obtorto collo".


Direct link Reply with quote
 

Giles Watson  Identity Verified
Italy
Local time: 07:24
Italian to English
Forse stai sopravvalutando Proz, Riccardo Oct 5, 2006

Riccardo Schiaffino wrote:

Il discorso mi torna fino ad un certo punto: secondo me l'intenzione di ProZ è di fornire un servizio anche ai potenziali clienti (il che mi può andare bene), ma la maniera in cui lo fanno è un po' sottintendere "questi traduttori sono migliori/più desiderabili dato che ci sono dei clienti che ne sottoscrivono la qualità"... il che per conto mio sottintende "gli altri non possono essere un gran che, se nessuno vota per loro".



Due riflessioni: 1) WWA non è l'unico punto di riferimento che Proz utilizza per fornire valutazioni dei traduttori; e 2) Proz non rispecchia la totalità del mercato delle traduzioni.

Negli ultimi sei anni (sono Proziano dal 2000), ho avuto tanti contatti interessanti, molti tramite Proz, ma nessun cliente mi ha dato lavoro perché avevo x punti Kudoz, o y punti Browniz, o z voci in un glossario Proz: tutti hanno preteso cv e referenze serie (traduzioni pubblicate ecc) prima di affidarmi qualche lavoro.

Vedo WWA alla stessa luce: è un aiutino, sia per i datori di lavoro sia per i traduttori, ma non è certamente risolutivo, e ci toccherà sempre convincere i clienti con argomentazioni ben più consistenti.

Un altro abbraccio,

Giles


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 07:24
Italian to Spanish
+ ...
Privacy, pudore o buon gusto Oct 5, 2006

Io credo che in realtà quello che dovrebbe rimanere confidenziale per un traduttore sono i dati personali dei propri clienti nonché gli argomenti e contenuti del materiale trattato nelle nostre traduzioni per conto loro.
Limitarsi a dire il nome dei clienti e chiedere ad essi un riscontro in modo da informare i visitatori su come si sono trovati con noi dal punto di vista professionale, può piacere o meno ma non mi sembra violi alcuna "legge" della privacy.
A dire il vero neanche a me piace questa opzione, ma non per un motivo di privacy. E' piuttosto un senso di "pudore" personale. Non mi sembra di "buon gusto".


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Io non credo nel sollecitare le referenze Oct 5, 2006

Rarissime volte ho chiesto ai miei clienti di fornire le referenze, e ovviamente solo quando mi è stato richiesto da altri potenziali clienti. Alcuni colleghi sconsigliavano persino di dare le referenze, perché alcune agenzie le usavano per acquisire "loro" nuovi clienti (e credo che non fosse un sospetto del tutto infondato).
Non credo affatto a tale sistema e non starò sicuramente a scocciare nessuno dei miei clienti perché inseriscano un loro commento.
Credo che ciò che si inserisce nel profilo e il passaparola siano il modo migliore per trovare nuovi clienti. Per me sono queste le vere referenze.


Direct link Reply with quote
 

Luca Tutino  Identity Verified
Italy
Local time: 07:24
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Consiglio... Oct 5, 2006

A prescindere dagli altri importanti argomenti (anche a me la WMA da fastidio, un po' a causa di ritrosia e pigrizia che mi impediscono di attivare tutto il balletto delle raccomandazioni, e un po' perché mi sembra che ProZ tenda a tradire la sua vocazione di servizio per i traduttori mettendo l'accento sulla competitività - che in definitiva è un servizio per i clienti...) a parte questo, dicevo, ti consiglierei di riformulare la tua dicitura evitando almeno la parola "any" - che sembra suggerire che su di te una semplice richiesta abbia l'effetto di una dose di pentotal, facendoti spiattellare tutte le tue riservatissime informazioni al primo venuto, foss'anche un hacker manifesto a caccia di segreti industriali.

Ciao


Direct link Reply with quote
 
Alfredo Tutino  Identity Verified
Local time: 07:24
English to Italian
+ ...
Difetti della WWA (e della filosofia che c'è dietro) - secondo me Oct 5, 2006

Prima o poi mi deciderò a scrivere un post intitolato: "Why I am not (yet?) a Proz.com member", e la questione della WWA, sia in sè e per sè sia per il modo in cui è stata proposta e viene promossa, vi avrà un ruolo abbastanza importante.

Il motivo generale per cui questa "feature" non mi piace è che il suo risultato ( e probabilmente anche il suo scopo) è quello di incrementare la concorrenza fra i traduttori. Questo secondo me è un equivoco di fondo nella filosofia di Proz: la concorrenza fra coloro che forniscono un servizio sarà anche un'ottima cosa per chi quel servizio deve acquistare, e magari anche per l'economia in generale, ma è uno svantaggio per chi il servizio lo fornisce. Da quando mi sono iscritto, invece, il sito sta fornendo tutta una serie di strumenti che hanno lo scopo dichiarato di permettere ai singoli traduttori di farsi valere meglio - che hanno nel loro complesso appunto il risultato di accrescere la concorrenza fra colleghi. Naturalmente, se qualcuno si sente sottovalutato potrebbe esserne contento, ma i risultati non sono affatto positivi per la comunità dei traduttori in quanto tale. Almeno per come funziona oggi il mercato, maggiore concorrenza fra i traduttori significa semplicemente minore potere contrattuale per i singoli traduttori.

Inoltre, questa WWA ha svariati difetti specifici - elenco solo quelli che mi sembrano i più ovvi:

1) si presta troppo facilmente ad essere ridotta a un numeretto da usare per una classifica ("chi ha la WWA più alta è il traduttore più desiderato, e quindi più desiderabile") - cioè a dare ai clienti l'illiusione di poter scegliere un traduttore valido in modo semplice e per così dire "automatico" (un'illusione che il punteggio Kudoz, data la sua natura, non alimenta certo nello stesso modo);

2) ha poca relazione non solo con l'abilità del traduttore ma anche con la soddisfazione dei clienti (ad esempio, il numero degli endorsement dipende dal numero dei clienti: se uno lavora per 10 clienti all'anno e un'altro per 100 clienti all'anno, a parità di soddisfazione del cliente, il secondo avrà molti più testimonial del primo);

3) premia le capacità relazionali e di marketing più che la capacità di tradurre - ad esempio, a qualcuno pare scortese chiedere sistematicamente a tutti coloro per cui lavorano di fornir loro delle referenze (altra cosa può essere chiederle a qualche specifico cliente, con cui magari si ha un rapporto più stretto, per un motivo specifico), a qualcun altro no...

4) si possono supporre accordi di scambio tra le valutazioni della Blue Board e quelle di WWA - e a mio parere già il semplice dubbio riduce di molto il valore della BB.


Gli aspetti positivi di endorsement e testimonial, secondo me, si potevano ottenere semplicemente offrendo un apposito spazio nel profilo, non strutturato (cioè tale da non poter essere facilmente ridotto a un singolo valore numerico) e sotto il controllo del singolo membro / utente; anche se trovo che il profilo è ormai diventato tanto ampio e complicato che la sua manutenzione e il suo pieno sfruttamento rischiano di diventare un lavoro in sè (il che, insieme ai miei numerosissimi difetti di carattere, può aiutare a spiegare perché il mio profilo sia praticamente vuoto...)

Quindi a me questa "feature" non piace affatto. Poi, naturalmente, uno può avere le sue buone ragioni per decidere che gli serve, o che può utilizzarla a modo suo, o che deve adeguarsi, e io non mi arrogo certo il diritto di giudicare i colleghi e le loro scelte - se la cosa prende piede prima o poi magari mi adeguerò anch'io; e non sarebbe, purtroppo, la prima volta, né la più importante.

[Edited at 2006-10-05 22:41]


Direct link Reply with quote
 

Maurizio Valente  Identity Verified
Italy
English to Italian
+ ...
Cancellato cosa? Oct 6, 2006

Ciao Mariella, ciao a tutti.

Cancellato cosa? Da chi?

Mariella Bonelli wrote:

Peccato che hai cancellato, l'argomento mi interessava.


[Edited at 2006-10-06 00:06]


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 00:24
Member (2003)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Cancellato il forum Oct 6, 2006

Maurizio Valente wrote:

Ciao Mariella, ciao a tutti.

Cancellato cosa? Da chi?

Mariella Bonelli wrote:

Peccato che hai cancellato, l'argomento mi interessava.


[Edited at 2006-10-06 00:06]


Cancellato da me, ma poi ci ho ripensato e ho reinserito il messaggio che qualche minuto prima avevo cancellato.


Direct link Reply with quote
 

Vanessa Rivera Rivier  Identity Verified
Puerto Rico
Local time: 02:24
Italian to English
+ ...
Vediamo... Oct 6, 2006

Secondo me, Proz sta cercando di essere l'avvocato del diavolo provando ad accontentare entrambi i traduttori e gli outsourcer. Ovviamente per molti di voi e anche per me è chiaro che questo è difficile se non impossible. La questione del WWA è proprio una di quelle cose che stanno chiedendo gli outsourcer e che non necessariamente vogliono i traduttori e sembra che purtroppo, stiano vincendo gli outsourcer.

Se io pago la "platinum membership" cavolo, potreste almeno lasciarmi presentarmi come mi pare sul mio profilo senza penalizzarmi perché semplicemente non vado in giro chiedendo referenze qua e là o ancora peggio, perché non faccio come altri e mi apro account dandomi io stessa punti e referenze? Sembrerebbe di no. Ora il profilo non è completo senza il WWA. Mi chiedo solo, dopo questo che altro?

Ah e finalmente, scusatemi l'italiano che non sono madrelingua.

Saluti dal Portorico,

Vanessa

[Edited at 2006-10-06 12:42]


Direct link Reply with quote
 

Elena Pavan  Identity Verified
Local time: 07:24
Member (2005)
French to Italian
+ ...
Non è piaciuto neanche a me Oct 6, 2006

Anch'io ho cominciato a rispondere ai vari punti, ma quando sono arrivata al WWA, ho chiuso tutto e ho lasciato perdere.
Da un lato non ho voglia di andare a "disturbare" i miei clienti perché diano una valutazione sul mio lavoro.
Lavoro ormai da 12 anni come traduttrice, non mi lamento delle mie entrate, anche se, come per chiunque, ci sono periodi più o meno floridi, e la maggior parte dei clienti mi sono "fedeli" da anni. Mi sembra che già questo possa essere abbastanza emblematico sulla qualità del mio lavoro.
Sono sicura che se chiedo delle referenze ai miei clienti non avranno nulla da ridire, ma non mi va di servirmi del loro nome senza il loro consenso.
E poi ho l'impressione che tra i Kudoz prima e questo WWA adesso, Proz stia diventando sempre più una gara fra traduttori. Prima era una gara a chi aveva più Kudoz , ora sarà la gara ad accaparrarsi più WWA.
Fortunatamente ci sono ancora persone che usano Proz per aiutarsi a vicenda senza secondi fini, ma se Alfredo scriverà il suo post "Why I am not (yet) a Proz member", potrei seguirlo a ruota con "Why I am not a Proz member any more".
Buona giornata a tutti.
Elena


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2 3] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Consiglio riguardo a "Willingness to work again"

Advanced search






Across v6.3
Translation Toolkit and Sales Potential under One Roof

Apart from features that enable you to translate more efficiently, the new Across Translator Edition v6.3 comprises your crossMarket membership. The new online network for Across users assists you in exploring new sales potential and generating revenue.

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs