Partita IVA e clienti all'estero
Thread poster: Letizia Musso

Letizia Musso  Identity Verified
Italy
Local time: 10:30
English to Italian
+ ...
Oct 20, 2006

Salve a tutti,
sono una nuova iscritta a Proz e anche una traduttrice alle prime armi. Forse ne avrete già parlato tante volte di questo argomento, ma non saprei dove trovare le informazioni (essendomi iscritta da poco, non ho molta dimistichezza con il sito). Vado al dunque... Desidererei crearmi dei contatti diretti con clienti stranieri, ma il mio problema è che ancora non possiedo la partita IVA. Non conosco i sistemi fiscali dei Paesi UE/non UE e non so se è necessario possederla. Potete aiutarvi voi? Bastano una semplice ricevuta/ricevuta di prestazione occasionale di lavoro o è necessaria la P. IVA?
Ringrazio in anticipo tutti coloro che vorranno rispondermi.

Letizia


Direct link Reply with quote
 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 10:30
Member (2001)
German to Italian
+ ...
Agire in base alla legislazione del Paese in cui si pagano le imposte Oct 20, 2006

Ciao Letizia,

non ha molta importanza quello che è necessario all'estero, se non sei contribuente in quel Paese. Ciò che conta è solo ciò che impone la legge nel Paese in cui paghi le imposte e non credo ci sia un altro Paese con una soglia così bassa per la partita IVA come in Italia

Emetti una notula, chiedendo all'agenzia (o al cliente diretto) che passo dovresti eventualmente includere e per il resto chiedi al tuo commercialista...

L'argomento è già stato discusso varie volte nel forum italiano: fai semplicemente clic su Italian qua sopra Non-English forums > Italian > e fai passare i titoli all'indietro degli altri thread oppure entra nel campo di ricerca una parola chiave, che so, IVA, ritenuta...


Buona giornata,

Giuliana



[Edited at 2006-10-20 14:42]


Direct link Reply with quote
 

Laura Gentili  Identity Verified
Italy
Local time: 10:30
Member (2003)
English to Italian
+ ...
UE e non UE Oct 20, 2006

Ti posso dire che in Europa la partita IVA a me l'hanno sempre chiesta. Le agenzie per cui lavoro in Belgio, Germania ecc. hanno sempre voluto il mio numero di P.IVA. Questo credo sia legato al fatto di poter operare fuori campo IVA. Invece ai clienti negli Stati Uniti e in Canada non importa. Per gli Stati Uniti basta compilare il modulo W8.

Laura


Direct link Reply with quote
 

lanave  Identity Verified
Italy
Local time: 10:30
French to Italian
+ ...
Cliente austriaco Oct 21, 2006

A due mesi dalla ricezione della fattura, un cliente austriaco mi segnala quanto segue:

**Please re-send this invoice - WITHOUT! VAT, as it is NOT a domestic, Italian invoice. Thank you.**

Onestamente non capisco.


Direct link Reply with quote
 
Valentina_D  Identity Verified
Local time: 10:30
Member
English to Italian
+ ...
ha ragione Oct 21, 2006

..sempre che tu abbia partita Iva.

Per tutte le fatture destinate a clienti stranieri UE (purché siano 'imprese') non si applica l'Iva (a differenza dei clienti italiani) e si aggiunge la dicitura 'Esente Iva ai sensi dell'Art. 7 del DPR n. 633/72' (nella rispettiva lingua, ovviamente).

Fuori dall'UE non saprei esattamente.



Anna Lanave wrote:

A due mesi dalla ricezione della fattura, un cliente austriaco mi segnala quanto segue:

**Please re-send this invoice - WITHOUT! VAT, as it is NOT a domestic, Italian invoice. Thank you.**

Onestamente non capisco.



Direct link Reply with quote
 

Joris Bogaert  Identity Verified
Italy
Local time: 10:30
Italian to Dutch
+ ...
Confermo + specifiche Oct 21, 2006

tiny wrote:

Per tutte le fatture destinate a clienti stranieri UE (purché siano 'imprese') non si applica l'Iva (a differenza dei clienti italiani) e si aggiunge la dicitura 'Esente Iva ai sensi dell'Art. 7 del DPR n. 633/72' (nella rispettiva lingua, ovviamente).

Fuori dall'UE non saprei esattamente.


* In Italia, lavorando senza partita IVA (cioè a titolo di prestazioni occasionali di lavoro autonomo) si devono emettere ‘notule’ (non fatture!) con Ritenuta d’acconto (20%). E previsto un tetto di 5.000€ al lordo di RA, oltre il quale si devono versare contributi INPS. Vedi: http://www.krlavoro.it/impiego/legge_biagi/prestazioni_occasionali.php

In particolare:

"L'art. 61 del D. Lgs. 276/2003 e l'art. 4 della legge n. 30 hanno, per la prima volta, dato una definizione legale delle prestazioni occasionali di lavoro autonomo. Si debbono intendere quali prestazioni occasionali i rapporti di durata complessiva non superiore, nell'anno solare, a trenta giorni con lo stesso committente; il compenso complessivo annuo che il prestatore percepisce dallo stesso committente non deve superare i 5.000 Euro. La definizione del lavoratore occasionale viene ribadita anche nella Circolare 6 luglio 2004, n. 103".

* Tieni presente che tale ritenuta deve essere fatta solo ai tuoi clienti italiani. Per quanto riguarda gli altri clienti, non credo si debba richiedere R.A poiché è un’imposta non (intra)comunitaria. Il compenso complessivo annuo che il prestatore percepisce non deve superare i 5.000 Euro in ogni caso. La ritenuta d'acconto è un anticipo sulle imposte che, se pagata, viene poi detratta nella dichiarazione dei redditi.

* Se lavori con partita IVA, devi fatturare con IVA + RA + rivalsa del 4%. Per quanto riguarda i clienti esteri, quando avevo partita IVA in Belgio il mio commercialista mi diceva di fatturare SENZA IVA ai miei clienti esteri (EU). In pratica, dovevo scrivere “esente da imposta IVA” con relativo riferimento legislativo, proprio come dice Tiny.
Vedi anche: http://www.unisi.it/ammin/uff-ragi/Fisco/iva.htm

In particolare:

* Un'operazione rientra nel campo di applicazione dell'IVA quando sussistono contemporaneamente i seguenti tre requisiti:

1. Oggettivo: devono trattarsi di cessioni di beni o di prestazioni di servizi.
2. Soggettivo: devono essere effettuate da imprese , artisti o professionisti, nell'esercizio dell'attività.
3. Territoriale: devono essere effettuate nel territorio italiano.

Se manca anche uno solo di questi requisiti, l'operazione è esclusa dall'IVA.

Scusate se è un po' lungo...

Buon fine settimana!


[Edited at 2006-10-21 15:02]

[Edited at 2006-10-21 15:07]


Direct link Reply with quote
 

Letizia Musso  Identity Verified
Italy
Local time: 10:30
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Oct 23, 2006

Cari colleghi,
vi ringrazio di cuore per le vostre risposte. Siete stati davvero molto gentili.
Mi auguro di potervi aiutare presto anche io.
Buon lavoro e buon inizio di settimana.

Letizia


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Partita IVA e clienti all'estero

Advanced search






CafeTran Espresso
You've never met a CAT tool this clever!

Translate faster & easier, using a sophisticated CAT tool built by a translator / developer. Accept jobs from clients who use SDL Trados, MemoQ, Wordfast & major CAT tools. Download and start using CafeTran Espresso -- for free

More info »
TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs