Mobile menu

Off topic: Le mie scuse (e-mail da 3 centesimi)
Thread poster: texjax DDS PhD

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 09:55
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Nov 11, 2006

Ho ricevuto in giornata una e-mail nella quale si mostrava la foto di una piccola bambina, Alessandra, bisognosa di cure. Impossibile non sentirsi toccati.
Nel messaggio si riporta che per ogni e-mail inoltrata i genitori, in difficolta' economiche, riceveranno 3 centesimi.
Non ci ho pensato su troppo, ed ho inoltrato il messaggio ai miei amici e conoscenti ed a qualcuno di voi. In genere non sono cosi' credulona, ma oggi e' una giornata particolare, siamo tutti tristi, ed il pensiero di poter fare una buona azione e' stato piu' forte del mio spirito critico.
Uno di voi, sempre molto attento, mi ha spedito in risposta il seguente link, nel quale si spiega che il caso della bambina e' senz'altro vero ma che le e-mail da 3 centesimi sono una bufala.

http://www.attivissimo.net/antibufala/alessandra/3cent.htm

Mi scuso pubblicamente, quindi, con tutti coloro ai quali ho spedito il messaggio.
Ero in buona fede.
Non ho molto altro da aggiungere alle mie scuse. Chi specula sul dolore degli altri mi indigna, ma oggi non mi sento di affrontare i discorso.

PS. Nel link e' indicato come agire per poter fare una vera donazione.


[Edited at 2006-11-11 21:05]


Direct link Reply with quote
 

Ivana UK  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 14:55
Member (2005)
Italian to English
+ ...
Capita a tutti e non c'e` nessun bisogno di scuse, Nov 12, 2006

tu lo hai inviato in buona fede - anch'io la prima volta che ho ricevuto questo tipo di email volevo far qualcosa per aiutare ma poi gli email continuavano ad arrivare, con nomi e situazioni sempre diverse e con un unico scopo - inviare l'email a piu` persone possibili.

Visto che questa, almeno si tratta di una situazione reale, non c'e` niente di male nel spargere la voce (magari togliendo la parte che parla dei 3 centesimi, come suggerito nel tuo link). Dopo tutto, piu` persone ne sono al corrente piu` donazioni riceveranno.


Ivana


Direct link Reply with quote
 

Leonardo Musumeci  Identity Verified
Italy
Local time: 15:55
English to Italian
+ ...
purtroppo la buona fede non basta Nov 12, 2006

Ivana Micheli wrote:

tu lo hai inviato in buona fede - anch'io la prima volta che ho ricevuto questo tipo di email volevo far qualcosa per aiutare ma poi gli email continuavano ad arrivare, con nomi e situazioni sempre diverse e con un unico scopo - inviare l'email a piu` persone possibili.

Visto che questa, almeno si tratta di una situazione reale, non c'e` niente di male nel spargere la voce (magari togliendo la parte che parla dei 3 centesimi, come suggerito nel tuo link). Dopo tutto, piu` persone ne sono al corrente piu` donazioni riceveranno.


Ivana



Concordo con Ivana sulla buona fede dell'atto ed anche sul fatto che non ci sia bisogno di scusarsi, purtroppo però anche la buona fede molto spesso ci rende "complici" involontari di persone che sono veri e propri criminali: lo spam viene considerato (fortunatamente) un vero e proprio reato; anzi io distinguerei, se fossi nei tutori della legge, tra uno spam "normale" ed uno spam di questo genere ed aggraverei la pena, visto che si tenta di sfruttare la pietas delle persone.

A questo proposito ricordo tempo fa una mail simile di un bambino disperso a Phuket (http://www.attivissimo.net/antibufala/phuket_bambini/hannes.htm), in questo caso il consiglio era di non far circolare la mail, visto che era già presente una sua foto sul sito ufficiale dell'ospedale di Phuket ed un ulteriore distribuzione non sarebbe stata utile

In questa occasione, un'amica m'aveva inviato, molto allarmata questa mail: io, rischiando di essere considerato insensibile e crudele, le ho risposto di controllare sui motori di ricerca che la notizia fosse effettivamente reale e nel caso lo fosse, inoltrarla a conoscenti ed amici. Sul momento (nonostante mi conoscesse da anni) aveva dubitato della mia sensibilità, poi mi ha dato ragione: se l'avesse inoltrata, in quel caso non sarebbe stato utile (forse solamente a chi non fosse stato informato del fatto).

In generale, quindi, consiglierei ***sempre*** di controllare la veridicità della notizia, in modo da sapere se sia effettivamente necessario sfruttare la velocità e la diffusione capillare di un mezzo come la rete : nel caso di Phuket, proprio i siti Internet ( anche amatoriali) hanno aiutato notevolmente a ritrovare persone scomparse. Ovviamente c'è stata anche l'altra faccia della medaglia: migliaia di siti e forse milioni di mail che sfruttavano la buona fede e la pietas delle persone, profondamente turbate dagli avvenimenti accaduti e desiderose di contribuire in qualche modo, per effettuare vere e proprie frodi.

L'unico modo efficace che abbiamo a disposizione per contrastare questi criminali (per non dire, bestie ) è dubitare ed informarsi, anche a rischio di esser considerati cinici ...


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Le mie scuse (e-mail da 3 centesimi)

Advanced search






WordFinder
The words you want Anywhere, Anytime

WordFinder is the market's fastest and easiest way of finding the right word, term, translation or synonym in one or more dictionaries. In our assortment you can choose among more than 120 dictionaries in 15 languages from leading publishers.

More info »
TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs