Mobile menu

Pages in topic:   [1 2] >
Linguaggio comune: il "per favore" ormai sostituito dal "grazie"
Thread poster: Mauro Cristuib-Grizzi

Mauro Cristuib-Grizzi  Identity Verified
Italy
Local time: 12:03
English to Italian
Dec 14, 2006

Al bar, un avventore al barista: "Un caffè macchiato, grazie!". Un altro avventore: "Mi dà del latte freddo, grazie?"

Al supermercato, la cassiera: "Settantadue euro e quindici, grazie". "Signora, le bottiglie d'acqua sono troppo pesanti: non la metta sul nastro, grazie!". Un signore spinge per uscire senza spesa: "Mi fa passare, grazie?"

Sono soltanto alcuni esempi. Ormai in Italia il buon vecchio 'per favore' è stato sostituito dal meno cortese e più perentorio 'grazie'.

Ma apparentemente soltanto nelle situazioni informali; nessuno (spero...) si sognerebbe infatti di scrivere: "Caro ingegnere, mi mandi il progetto entro domani mattina alle otto, grazie". Immagino che scriverebbe invece: "Caro ingegnere, mi mandi per favore il progetto entro domani mattina alle otto".

Questo mi sembra l'ennesimo segno dell'imbarbarimento e continuo 'incafonamento' dei nostri italici costumi. In Canton Ticino, che frequento spesso, usano invece rigorosamente il "per favore" anche nelle situazioni descritte sopra.

Devo dire che fa un ottimo effetto sentirsi chiedere gentilmente dalla cassiera "Ottantaquattro franchi e venti centesimi, per favore!". Sarà l'influenza linguistica del "bitte" e del "s'il vous plaît"...

Che ne pensate?

[Edited at 2006-12-14 12:08]

[Edited at 2006-12-14 12:34]


Direct link Reply with quote
 

lanave  Identity Verified
Italy
Local time: 12:03
French to Italian
+ ...
Accorciare i tempi... Dec 14, 2006

Penso che in questa generale tendenza a fare tutto nel minore tempo possible, quel "grazie" anticipato è forse solo un modo per evitare di chiedere "per favore" e poi alla risposta affermativa dell'interlocutore, rispondere "grazie".

Direct link Reply with quote
 

Dinny  Identity Verified
Greece
Local time: 13:03
Italian to Danish
+ ...
La lingua si evolve... ovunque Dec 14, 2006

Non credo che sia così terribile anche se devo darti ragione che "grazie!" è più perentorio del "per favore". Potrei capire lo scomento se fossero lasciati perdere tutte e due... allora sì che sarebbe un segno di 'tempi cambiati'! Ma almeno in Italia rimane sempre quel pizzico di cortesia (abitudinale) perfino quando si discute o si bisticcia. Nessuno supera in cortesia (sarcastica) l'agenzia italiana che con stupore commenta sul tuo sollecito di pagamento!

Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 12:03
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Strano paragone Dec 14, 2006

In Canton Ticino, che frequento spesso, usano invece rigorosamente il "per favore" anche nelle situazioni descritte sopra.

Devo dire che fa un ottimo effetto sentirsi chiedere gentilmente dalla cassiera "Ottantaquattro franchi e venti centesimi, per favore!". Sarà l'influenza linguistica del "bitte" e del "s'il vous plaît"...

Che ne pensate?



Potrei citarti centinaia di esempi al contrario ma credo che pubblicamente sia contro le regole

[Edited at 2006-12-15 10:31]


Direct link Reply with quote
 

Maurizio Valente  Identity Verified
Italy
English to Italian
+ ...
C'è di peggio ... Dec 14, 2006

Ciao Mauro.
Fosse solo questo ...

Ricordo ancora lo choc subito da mio zio negli anni settanta a Roma, perché avendo imboccato per errore una strada contromano (cartello coperto dal ramo di un albero) si sentì apostrofare così da un passante:
"Ahoo! Ando' c*o vai?"


Mauro Cristuib-Grizzi (MICROWIDE S.A.S.) wrote:

... Questo mi sembra l'ennesimo segno dell'imbarbarimento e continuo 'incafonamento' dei nostri italici costumi. In Canton Ticino, che frequento spesso, usano invece ...

Che ne pensate?

[Edited at 2006-12-14 12:08]

[Edited at 2006-12-14 12:34]


Direct link Reply with quote
 

Gisella Germani Mazzi
Switzerland
Local time: 12:03
German to Italian
+ ...
non ci ho mai fatto caso... Dec 14, 2006

La prossima volta al supermercato starò più attenta!
A me fa impazzire l'abbreviazione "p.f.", la trovo davvero simpatica!


Mauro Cristuib-Grizzi (MICROWIDE S.A.S.) wrote:

Questo mi sembra l'ennesimo segno dell'imbarbarimento e continuo 'incafonamento' dei nostri italici costumi. In Canton Ticino, che frequento spesso, usano invece rigorosamente il "per favore" anche nelle situazioni descritte sopra.

Devo dire che fa un ottimo effetto sentirsi chiedere gentilmente dalla cassiera "Ottantaquattro franchi e venti centesimi, per favore!". Sarà l'influenza linguistica del "bitte" e del "s'il vous plaît"...

Che ne pensate?

[Edited at 2006-12-14 12:08]

[Edited at 2006-12-14 12:34]


Direct link Reply with quote
 

Cecilia Di Vita  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 11:03
English to Italian
+ ...
oh my God... Dec 14, 2006

Gisella Germani Mazzi wrote:

A me fa impazzire l'abbreviazione "p.f.", la trovo davvero simpatica!





scusate la brutalità dello smily ma DETESTO le abbreviazioni, specialmente quando sono così inutili!!! Ormai siamo talmente degenerati che ci sa briga anche scrivere "per favore"??

Non ho mai fatto caso a questo dilagare del grazie, piuttosto mi irrita a morte il "buona giornata" che ormai impazza ovunque, dai banchi del supermercato ai call center ... e poi perché devono dire "buona giornata" alle 6 di sera???



Ceci


Direct link Reply with quote
 

Maria Antonietta Ricagno  Identity Verified
Local time: 12:03
Member
English to Italian
+ ...
effettivamente.. Dec 14, 2006

quel 'grazie' detto tutto d'un fiato insieme con la frase che accompagna non lascia molto spazio a repliche, è decisamente cafone. Ma che dire degli ormai invalsi e dilaganti 'piuttosto che' e 'assolutamente sì/no'?
Io li trovo insopportabili; è vero che la lingua non è mai statica, bensì in continuo divenire, ma questo desiderio consapevole di deformarla non lo capisco proprio.
Speriamo bene. Io, nel mio piccolo, resisto, resisto, resito!

ciao a tutti

Antonella


Direct link Reply with quote
 

Gisella Germani Mazzi
Switzerland
Local time: 12:03
German to Italian
+ ...
suvvia... ;-) Dec 15, 2006

È un elvetismo!!!

P.S.: io piuttosto mi arrabbio quando in traduzioni destinate alla Svizzera vedo scritto CAP invece di NPA.

Cecilia Di Vita wrote:



scusate la brutalità dello smily ma DETESTO le abbreviazioni, specialmente quando sono così inutili!!! Ormai siamo talmente degenerati che ci sa briga anche scrivere "per favore"??



Ceci


Direct link Reply with quote
 

Gisella Germani Mazzi
Switzerland
Local time: 12:03
German to Italian
+ ...
assolutamente... Dec 15, 2006

Ma e quelli che rispondono a una domanda con "Assolutamente" cosa vorranno dire? "Assolutamente sì" o "Assolutamente no"? Non sarà un modo per farla franca in modo ASSOLUTAMENTE ambiguo?

Maria Antonietta Ricagno wrote:

quel 'grazie' detto tutto d'un fiato insieme con la frase che accompagna non lascia molto spazio a repliche, è decisamente cafone. Ma che dire degli ormai invalsi e dilaganti 'piuttosto che' e 'assolutamente sì/no'?
Io li trovo insopportabili; è vero che la lingua non è mai statica, bensì in continuo divenire, ma questo desiderio consapevole di deformarla non lo capisco proprio.
Speriamo bene. Io, nel mio piccolo, resisto, resisto, resito!

ciao a tutti

Antonella


Direct link Reply with quote
 

Gianni Pastore  Identity Verified
Italy
Local time: 12:03
Member (2007)
English to Italian
... Dec 15, 2006

Gisella Germani Mazzi wrote:

Non sarà un modo per farla franca in modo ASSOLUTAMENTE ambiguo?


Assolutamente.


Direct link Reply with quote
 

Maria Antonietta Ricagno  Identity Verified
Local time: 12:03
Member
English to Italian
+ ...
e ci siamo dimenticati... Dec 16, 2006

dell'orrendo 'quant'altro' seguito da niente!

Quello che è peggio, è che di questi orrori si è impadronito il linguaggio televisivo che con la sua diffusione ne amplifica la portata. Provate ad ascoltare alcunii giornalisti, poveretti.

ciao a tutti

Antonella


Direct link Reply with quote
 

Peter Wagner  Identity Verified
Hungary
Local time: 12:03
German to Hungarian
+ ...
Non si sa... Dec 19, 2006

A questo punto, non si sa come la lingua va avanti. Forse il "per favore" verrá sostituito, forse no. (Io spero che rimmarrá.) Fra dieci o vent'anni vedremo, o vedranno i nostri nipoti fra cento anni.

E c'era anche un tempo quando nella lingua italiana non esisteva la parola "grazie" (solo come plurale di grazia). Era l'influsso dello spagnolo "gracias", nella penisola italiana occupata dagli spagnoli. Prima si diceva "ti ringrazio" o qualcos'altro nei diversi dialetti italiani.

Tutto questo l'ho letto in un libro del Tullio De Mauro sulla storia della lingua italiana, quando frequentavo ancora l'universitá. Scusatemi, ma ho dimenticato il titolo del libro.

Saluti,

Péter


Direct link Reply with quote
 

Annamaria Arlotta  Identity Verified
Local time: 12:03
English to Italian
BG Dec 23, 2006

Come Cecilia detesto il "buona giornata", che soprattutto quando sai che il miglior risutato che puoi ottenere quel dato giorno è arrivare alla fine con i nervi a posto suona a dir poco sarcastico.
Mi ricordo di una volta, quando abitavo in America, che feci caso al "Have a good day" di un commesso di un 24hour store alle dieci di sera, mi ricordo che mi chiesi se si riferisse al giorno dopo magari...
Però mi piacciono moltissimo le abbreviazioni quando scrivo un sms, mi diverto da matti e mi sento perfino giovane eheh, "6 1 amico", "qlk volta" e roba del genere.
Perciò saluto tutti con un bel

BG

(alle 7 di sera, si capisce)


Direct link Reply with quote
 
Linus74
Local time: 12:03
Italian to German
Forse non è del tutto sbagliato.... Dec 26, 2006

Secondo me è opportuno dire "grazie" solo nelle richieste che non ammettono rifiuto, e "per favore" solo in quelle che lasciano scelta.
Se alla cassa dici "sono venti euro per favore" sembra che lasci la possibilità al cliente di non pagarti, suona quasi come un'elemosina (="mi dà venti euro per favore?"). Col "grazie" invece lo ringrazi per il fatto che ti dà i venti euro, che ti sono dovuti!

Se si chiede "mi fa passare, grazie?" per lo stesso concetto, la richiesta non ammetterebbe rifiuto da parte dell'altro, è troppo imperativa e quindi poco garbata. In questo caso occorre il "per favore".

Un caffè può essere ordinato con il "grazie", col "per favore" o con nessuno dei due. Non dimentichiamoci oltretutto che più delle parole, in italiano, conta il tono di voce! Se il tono di voce è gentile ed accomodante la richiesta apparirà sempre tale qualunque parola si dica.

In più, mi dispiace deluderti ma per gli esempi"formali" che hai indicato vale l'opposto: "Caro ingegnere, mi mandi il progetto entro domani mattina alle otto, grazie". Si scrive proprio così! Perchè la richiesta non ammette rifiuto, contiene il ringraziamento all'opera svolta e alla (attesa) risposta positiva, e mantiene formale distacco.
Un "Caro ingegnere, mi mandi per favore il progetto entro domani mattina alle otto" suona più come un'elemosina, autorizza l'ingegnere a rifiutare, e tra l'altro il "per favore" è un po' troppo confidenziale. Non è correttamente formale. (non so nemmeno quanto opportuno sia il "caro", piuttosto dell' "egr."). Meglio forse un "Caro ingegnere sarei lieto di ricevere il suo progetto entro domani mattina. Grazie in anticipo" ...

Non è che anche tu sei influenzato dal "bitte"? Prova allora a mettere "prego" al posto di "grazie/per favore"

Salutoni, Franco

[Bearbeitet am 2006-12-26 22:58]


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Linguaggio comune: il "per favore" ormai sostituito dal "grazie"

Advanced search






TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs