Mobile menu

Chiedo un consiglio ai colleghi traduttori (che traducono dall'italiano in tedesco)
Thread poster: Ingrid Wurmitzer

Ingrid Wurmitzer
Local time: 15:29
English to German
+ ...
Jan 2, 2007

Cari colleghi,

sto traducendo un sito di uno studio italiano che realizza siti internet, ecc.
Loro usano il "tu" quando si rivolgono ai clienti.
Nei siti tedeschi trovo più il "Lei" nei siti di agenzie paragonabili.
Sarà meglio usare la forma di cortesia in tedesco?

Qualcuno ha più esperienza in questo settore?

Grazie!
Ingrid


Direct link Reply with quote
 

Marina Rossa  Identity Verified
Local time: 15:29
English to Italian
+ ...
Quando traduco siti internet... Jan 2, 2007

per i quali non è chiaro se usare il tu o il voi, chiedo sempre al cliente. Penso sia una scelta molto soggettiva. Sarà il cliente a dirci con quale tono preferisce rivolgersi ai clienti e a darci informazioni sul target, fornendoci in tal modo un'idea del registro da tenere.
Ciao e buon lavoro


Direct link Reply with quote
 

Poecheim  Identity Verified
Local time: 15:29
Italian to German
+ ...
"du" oder "Sie"? Jan 2, 2007

Secondo me dipende dal target group. Se l'agenzia offre i suoi servizi nell'ambito business, ritengo più opportuno la forma di cortesia che, infatto, è di comune uso.

In linea di massima solo chi si rivolge esplicitamente ad un pubblico giovane, usa il tu informale (eccezion fatta per IKEA)

In ogni caso, se fossi in te ne parlerei con il committente prima di consegnare la traduzione.

Good luck!


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 15:29
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Ingrid, Jan 2, 2007

io traduco dal tedesco all'italiano, anche siti web, e ho notato che di solito in tedesco si usa la forma di cortesia laddove io in italiano uso il tu, perché quasi tutti i siti si rivolgono al visitatore in questo modo. Inoltre, la forma di cortesia italiana e tedesca si usano in modo diverso e in generale molto più spesso in tedesco. Se io entro in un negozio italiano, spesso mi si rivolgono con il tu, mentre ciò accade molto raramente in Germania. Se vuoi altri consigli, puoi aprire un thread in lingua tedesca, dove forse trovari più traduttori in questa combinazione.

Direct link Reply with quote
 

Gisella Germani Mazzi
Switzerland
Local time: 15:29
German to Italian
+ ...
dal tedesco all'italiano... Jan 2, 2007

In tedesco la forma di cortesia è una consuetudine (in Svizzera viene spesso utilizzata anche in italiano, purtroppo in contesti dove c'entra come i cavoli a merenda...). Io uso molto anche il "voi" (non la forma di cortesia!).
Il consiglio di chiedere al cliente resta comunque validissimo.


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 15:29
Member (2004)
English to Italian
+ ...
È vero Jan 2, 2007

Gisella Germani Mazzi wrote:

Io uso molto anche il "voi" (non la forma di cortesia!).


Per l'italiano il voi può essere un'ottima soluzione, molto usata.


Direct link Reply with quote
 

Giulia Fabrizi
Local time: 15:29
German to Italian
+ ...
"Sie" molto più diffuso nella cultura germanica Jan 2, 2007

io traduco per lo più dal tedesco all' Italiano e, benchè non abbia molta esperienza di traduzione di siti internet, posso dirti che, vivendo in Austria, noto una differenza culturale, ovvero di una formalità molto più diffusa nei rapporti interpersonali rispetto all' Italia. Se nn si tratta dunque di un argomento "formale", potresti rendere il "tu" italiano con il Sie tedesco.
Lg,
giulia


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Spain
Local time: 15:29
Member (2003)
French to Italian
+ ...
D'accordissimo Jan 2, 2007

Gisella Germani Mazzi wrote:In tedesco la forma di cortesia è una consuetudine (in Svizzera viene spesso utilizzata anche in italiano, purtroppo in contesti dove c'entra come i cavoli a merenda...). Io uso molto anche il "voi" (non la forma di cortesia!).
Il consiglio di chiedere al cliente resta comunque validissimo


Premesso che trovo il "lei" orrendo in italiano per quanto riguarda le traduzioni dei siti (o tu o voi secondo me, mai usato il "lei")

Credo proprio di aver sempre visto Sie in tedesco

Buon lavoro!!

Angio

[Edited at 2007-01-03 00:18]


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 15:29
Italian to Spanish
+ ...
E' soprattutto una scelta di marketing Jan 2, 2007

Anch'io penso che parlare al plurale sia una risorsa per evitare sia il "lei" (non tanto adatto, secondo me, nella comunicazione nel web) sia il "tu" (forse troppo diretto - e forse un po' "aggressivo" - per alcune culture).

Tuttavia, non molto tempo fa, ho avuto occasione di leggere in rete una guida molto interessante su webmarketing pubblicata da un importante studio italiano di questo settore. Si diceva curiosamente che il "voi" e il "plurale" sarebbero da evitare in un sito, perché il cliente che intende fare un acquisto on line o comprare un servizio, ecc. vuole sentirsi in certo senso "unico". Chi vuole cioè comprare su Internet, magari inconsciamente, "deve" sentire che le parole si rivolgono proprio a lui. E sempre per lo stesso motivo si predilige (almeno in Italia) il "tu" come scelta di marketing. (Nonostante l'Italia non sia proprio uno dei Paesi meno formali)

Quello che occorre vedere è se questa scelta, che ha dei motivi culturali ben precisi, si adatta o meno alla mentalità tedesca. E qui entra in gioco il "localizzatore" che non si limita solo a tradurre termini e concetti ma a farlo tenendo presente la cultura del suo target.
Bisognerebbe domandarsi infatti, in funzione del target del sito, come piacerebbe essere chiamato a quel CLIENTE specifico, considerando non solo la provvenienza geografica, ma anche altri elementi come l'età, il livello culturale, ecc.
In secondo luogo, si deve pensare anche al SETTORE al quale appartiene il prodotto che si sta presentando e al tipo di pubblico al quale si rivolge: non è lo stesso infatti (e non si fa in modo identico) vendere borse di lusso di un certo tipo o argenteria (ti fa pensare a un pubblico più adulto, con un certo stile) che vendere ad esempio, jeens o articoli pensati per un pubblico più giovanile...

Insomma, credo che dare del tu o del lei in un sito web sia una decisione importante e una scelta non trascurabile, che dipende da più fattori.



[Edited at 2007-01-02 21:15]


Direct link Reply with quote
 

Ingrid Wurmitzer
Local time: 15:29
English to German
+ ...
TOPIC STARTER
"tu" o "lei" Jan 3, 2007

Grazie mille a tutte per i vostri consigli validissimi!

Buon lavoro!
Ingrid


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Chiedo un consiglio ai colleghi traduttori (che traducono dall'italiano in tedesco)

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
CafeTran Espresso
You've never met a CAT tool this clever!

Translate faster & easier, using a sophisticated CAT tool built by a translator / developer. Accept jobs from clients who use SDL Trados, MemoQ, Wordfast & major CAT tools. Download and start using CafeTran Espresso -- for free

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs