Pages in topic:   [1 2] >
Resistenza dell'agenzia ad aumento tariffe: che ne pensate?
Thread poster: xxxanok
xxxanok
Local time: 04:53
English to Italian
Jan 11, 2007

Ciao a tutti, scrivo per sottoporvi un caso: ho comunicato un aumento di tariffa alla mia agenzia (l'aumento è effettivamente cospicuo, ma ho diversi motivi: a) portare la tariffa a livelli di (IN)decenza (da 8,49 Euro a cartella a 9,70 a cartella); b) l'agenzia mi ha appena comunicato che d'ora in poi si conterà il testo sorgente e non quello di arrivo (il testo inglese è sempre più corto!) c) l'agenzia non intende più applicarmi il 4% di rivalsa. Ho ricevuto dall'agenzia questa comunicazione:

"Ciao,

abbiamo ricevuto la tua comunicazione circa le tariffe per il 2007.

Quest’anno per politica aziendale non possiamo accettare aumenti di tariffa e quindi, laddove tu non fossi disponibile a continuare con l’abituale tariffa, saremmo purtroppo costretti a diminuire la collaborazione.

Se lo desideri posso inoltrare la tua richiesta di aumento al nostro direttore commerciale ma ti anticipo che ci saranno tempi lunghi di risposta e in ogni caso sarà subordinata esclusivamente all’aumento Istat, non al + 15% da te proposto.

Spero che, in vista della collaborazione proficua finora, tu potrai continuare ad accordarci la tariffa abituale. Possiamo magari aggiornarci tra 6 mesi in base a come procede l’attività e ai volumi affidati".

- A me sembra il solito spauracchio "se non ti fai pagare di meno non lavori più" e sarei propensa a non cedere, ma vorrei avere qualche opinione di altri colleghi! In più vorrei sapere che cosa intendono con questo riferimento all'Istat.

Posto anche la giustificazione data per il cambiamento del metodo di conteggio:

"Gentile Collaboratore,

La informiamo che a partire da gennaio 2007, in base alle nostre procedure ISO9001:2000, il conteggio delle cartelle/parole verrà effettuato sul testo sorgente."

è plausibile?

Grazie infinite a chi mi vorrà dare un parere!


[Edited at 2007-01-12 11:36]


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 04:53
Italian to Spanish
+ ...
Un altro respirone Jan 11, 2007

Forse aumentare un 15% di colpo era troppo per l'agenzia...
Su una tariffa media da agenzia, un 15% equivale a circa 2 € - 2,5 € in più a cartella. Certo, nel tuo caso il 15% era meno, perché le tariffe erano sin dall'inizio esigue.
Per questo non si dovrebbero accettare tariffe così basse come quelle che indichi, neanche all'inizio. Dopo è difficilissimo aumentarle.
Comunque, mi permetto di dirti che 9,70 a cartella non è una tariffa, come tu dici, a livello di "decenza". E' semplicemente al di sotto di quelle di mercato. Parlo della traduzione professionale.

Per quanto riguarda il conteggio sul testo sorgente, è sempre più frequente. Del resto, il cliente finale vuole sapere sin dall'inizio quanto costerà il suo progetto. Questo non mi stupisce.

[Edited at 2007-01-11 22:40]


Direct link Reply with quote
 
xxxanok
Local time: 04:53
English to Italian
TOPIC STARTER
lo so Jan 11, 2007

Grazie Maria, lo so che anche con l'aumento la tariffa rimane sempre molto bassa. Quando ho iniziato a lavorare (è stata la prima agenzia con cui ho iniziato) il mio timido tentativo di contrattare è stato stroncato dicendo che "per iniziare va bene così"... ho già praticato un aumento l'anno scorso e quest'anno intendo fare lo stesso. Credo che non cederò. Grazie.

Direct link Reply with quote
 

Luca Tutino  Identity Verified
Italy
Local time: 04:53
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Un circolo vizioso Jan 11, 2007

Naturalmente l'agenzia ha diritto di fare quello che vuole. Moralmente però l'imposizione unilaterale di nuove condizioni assieme a un tale rifiuto di contrattazione mi pare censurabile, specie considerando che la differenza dovuta al passaggio dal conteggio sul testo inglese a quello sul testo italiano supera notevolmente il 15%.

In genere con tariffe tanto fuori mercato si innesca un pericoloso circolo vizioso. Accettandole si finisce per fare dei compromessi sulla qualità del lavoro, e proprio tali compromessi rafforzano il convincimento di non poter meritare una tariffa normale (ossia sufficiente a vivere e lavorare almeno dignitosmente).

Certe agenzie senza prospettive credono di poter giocare su questo meccanismo per aumentare i margini economizzando sulla risorsa centrale del loro lavoro. E quando miracolosamente il gioco sembra funzionare la tentazione di forzare ulteriormente la mano deve essere molto forte.

Il mio consiglio è quello di tenere sempre a mente che un traduttore capace, disponibile ed affidabile è una risorsa preziosa, di reperimento tutt'altro che facile (perché normalmente tali traduttori sono già pienamente occupati a prezzi di mercato) e, almeno per qualche decennio ancora, assolutamente indispensabile per lo sviluppo di qualsiasi attività nel settore.


[Edited at 2007-01-12 00:00]

[Edited at 2007-01-12 00:00]


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 23:53
Member (2001)
English to Italian
+ ...
L'asino a norma ISO 9001:2000 Jan 12, 2007

Luca Tutino wrote:
...
Certe agenzie senza prospettive credono di poter giocare su questo meccanismo per aumentare i margini economizzando sulla risorsa centrale del loro lavoro. E quando miracolosamente il gioco sembra funzionare la tentazione di forzare ulteriormente la mano deve essere molto forte.
...


Questa frase mi ricorda tanto l'apologo del contadino avaro e dell'asino.


Il contadino avaro un giorno decide di risparmiare (con tanto di norme ISO 9001:2000 in cui scrive "da quest'anno tutti gli animali della fattoria, ogni settimana, avranno una riduzione pari a un quarto delle razioni di cibo... ecc...") e incomincia con l'asinello.
La prima settimana gli toglie un quarto della razione normale di cibo. La settimana dopo, gli sottrae un altro quarto e si frega già le mani: "L'addestramento va proprio bene, e secondo le norme ISO, eh eh..."
La terza settimana toglie ancora un quarto del cibo e l'asino, zitto e paziente, continua a lavorare. La quarta settimana il contadino elimina il cibo del tutto, e l'asino ancora tira avanti...

A questo punto il contadino è convinto di essere un grande manager: l'asino lavora come prima e non costa niente!

Purtroppo, una mattina tristissima, lo trova morto stecchito e si dispera: "Aah, che sfortuna! Mi è morto l'asino migliore che ho mai avuto! Proprio ora che aveva terminato il periodo di training. Aveva imparato a lavorava sodo senza consumare niente!"


ciao
Gianfranco





[Edited at 2007-01-12 01:15]


Direct link Reply with quote
 

Maurizio Valente  Identity Verified
Italy
English to Italian
+ ...
9,70 è un livello di INdecenza Jan 12, 2007

La decenza per la combinazione linguistica En>It comincia dai 14-16 euro a cartella 1500 car. spazi inclusi +4% per agenzia italiana. Oppure a 0,075-0,080 euro a parola sorgente +4%.

La richiesta di fatturare in base al testo sorgente, come dice Marìa, mi sembra un elemento di razionalizzazione, perché consente di fare un preventivo esatto (invece di una stima) prima dell'inizio del lavoro.

Milia wrote:

Ciao a tutti, scrivo per sottoporvi un caso: ho comunicato un aumento di tariffa alla mia agenzia (l'aumento è effettivamente cospicuo, ma ho diversi motivi: a) portare la tariffa a livelli di decenza (da 8,49 Euro a cartella a 9,70 a cartella); b) l'agenzia mi ha appena comunicato che d'ora in poi si conterà il testo sorgente e non quello di arrivo (il testo inglese è sempre più corto!) c) l'agenzia non intende più applicarmi il 4% di rivalsa.
è plausibile?

Grazie infinite a chi mi vorrà dare un parere!


Direct link Reply with quote
 

Paola Dentifrigi  Identity Verified
Italy
Local time: 04:53
Member (2003)
English to Italian
+ ...
i tuoi 8,49 Jan 12, 2007

Scusa, ma l'errore l'hai commesso anche tu, visto che hai iniziato a lavorare per loro a 8,49.
C'è qualcosa che non mi quadra: Laurea a Trieste, vivi in Svezia, 8,49 o 9,70 che dir si voglia.
Non voglio infierire, ma come si fa a chiedere certe tariffe in tale situazione?

Saluti e buona rettifica al tariffario
Paola


Direct link Reply with quote
 
xxxanok
Local time: 04:53
English to Italian
TOPIC STARTER
grazie Jan 12, 2007

Grazie a tutti. Ovviamente prevedevo certe reazioni e mi trovo d'accordo. Io sarò stata pure "asina" ma volevo solo far notare che quando uno esce dall'università e un'agenzia si prende il "merito" di formarti il tuo potere di contrattazione all'inizio sembra essere zero, Trieste o non Trieste (a me lo "sembrava" di fronte a certi ricatti psicologici di cui non potevo ancora prevedere l'infondatezza). All'inizio possono anche dirti "non accettare tariffe troppo basse", ma quando non hai ancora idea di quale sia il mercato purtroppo non hai metri di paragone e il tutto è complicato dalla difficoltà di capire il regime lavorativo (Partive Iva, tasse, orari di lavoro, ecc. ecc.).
Molte grazie.


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 04:53
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Cara Milia Jan 12, 2007

per quante traduzioni ti possa aver mandato questa agenzia, in questo caso, credimi, non ne risentirai se tagli un ramo secco. Potrai sfruttare il tempo libero (sempre se ne avrai, non è detto), facendo marketing e cercando dei clienti che ti paghino per la tua professionalità. È il momento giusto di lasciare questa agenzia, che invece non dimostra di apprezzarti. In passato mi è successo un fatto simile, con una risposta altrettanto spiacevole da parte di un'agenzia francese. Non mi sono mai pentita di averli lasciati per sempre. Erano solo capaci a chiedere, dando poco o nulla in cambio.

Direct link Reply with quote
 

Francesca Grande  Identity Verified
Italy
Local time: 04:53
Dutch to Italian
+ ...
??????? Jan 12, 2007

Milia wrote:

portare la tariffa a livelli di decenza (da 8,49 Euro a cartella a 9,70 a cartella);



Decenza?
Io non vorrei infierire, ma se traduci dallo svedese e vivi in Svezia non capisco proprio come tu possa ritenere decente una tariffa simile. Sono d'accordo con Mariella quando dice di tagliare i rami secchi, e anche se questo fosse il tuo unico ramo per il momento, credo che impiegare il tuo tempo nella ricerca di clienti "decenti" che paghino tariffe "decenti" sia molto più produttivo, prendilo come un investimento per il futuro. Chi la dura la vince!


Direct link Reply with quote
 
katy hannan  Identity Verified
Italy
Local time: 04:53
Italian to English
+ ...
agency rate Jan 12, 2007

I have noted that agencies in Italy have blocked any increase in the past 2 years- one even told me it would be LOWERING its rate for translators.
The source/target rate has always been a "spina nel fianco" as English translators are almost always forced to calculate according to target(english) to cut down by 20%.
I agree with the others though- Most agencies in Northern Italy pay at least 11-12 euros- so do some marketing and drop this agency (you can bet they have not dropped their prices to customers....OR they are undercutting other agencies-)
You do not have much to loose.

rates also depend on your experience, sector and rapidity- so take that into account when asking for your initial rate with an agency as you will have to accept that it will not be raised for a good while.

There is a big difference between Southern and Northern agency prices- as much as 3-4 euros/cartella.

Katy


Direct link Reply with quote
 
Lakshmi Iyer  Identity Verified
France
Local time: 04:53
Italian to English
+ ...
Addio agenzia tirchia Jan 12, 2007

Mariella Bonelli wrote:
Erano solo capaci a chiedere, dando poco o nulla in cambio.


Avete notato che sono spesso proprio quelli che offrono le tariffe piu' basse che chiedono di piu', lavorano con scadenze assurde, pagano in ritardo e cercano di farti tradurre "pochissme parole" gratis?

Milla, mi sembra di capire che non sei piu' agli inizi (capisco perfettamente che non sia facile imporre le proprie tariffe da neo-laureata). Non mi piace il tono del messaggio che ti ha inviato l'agenzia e non credo proprio per niente al discorso di "magari fra sei mesi". Come hanno detto gli altri, la tariffa da loro offerta e' indecente e sono sicura che non ti pentirai della tua decisione, che mi pare tu abbia gia presa, di mandargli cortesemente a quel paese.

In bocca al lupo!

Kaveri


Direct link Reply with quote
 
xxxanok
Local time: 04:53
English to Italian
TOPIC STARTER
non dallo svedese Jan 12, 2007

Francesca Grande wrote:

Io non vorrei infierire, ma se traduci dallo svedese e vivi in Svezia non capisco proprio come tu possa ritenere decente una tariffa simile.


No, grazie al cielo la tariffa a cui mi riferisco è quella ingl/ita e spa/ita. Le tariffe ovviamente erano quelle che facevo in Italia prima di trasferirmi...


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 23:53
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Il segreto sta nel conoscere il mercato e tenersi informati Jan 12, 2007

Milia wrote:

Grazie a tutti. Ovviamente prevedevo certe reazioni e mi trovo d'accordo. Io sarò stata pure "asina" ma volevo solo far notare che quando uno esce dall'università e un'agenzia si prende il "merito" di formarti il tuo potere di contrattazione all'inizio sembra essere zero, Trieste o non Trieste (a me lo "sembrava" di fronte a certi ricatti psicologici di cui non potevo ancora prevedere l'infondatezza). All'inizio possono anche dirti "non accettare tariffe troppo basse", ma quando non hai ancora idea di quale sia il mercato purtroppo non hai metri di paragone e il tutto è complicato dalla difficoltà di capire il regime lavorativo (Partive Iva, tasse, orari di lavoro, ecc. ecc.).
Molte grazie.


Spero di non essere stato frainteso, anzi ne sono quasi certo, il mio intervento non intendeva dare dell'asino a nessuno. Neppure al cosidetto contadino-manager, per non offendere gli asini, che sono simpaticissimi, laboriosi e pazienti.

Vorrei aggiungere, pur non conoscendo niente del tuo percorso formativo e della tua esperienza, che sono sempre sorpreso dalla carenza di informazioni con cui le nuove leve escono dall'università. Non mi riferisco a te, è una considerazione generale, e comunque non è sempre colpa delle nuove leve quanto di chi dovrebbe prepararle al mondo del lavoro.

Secondo me una delle funzioni principali di ProZ.com e di altri luoghi d'incontro fra traduttori è proprio quella di fornire informazioni pratiche e consentire lo scambio di esperienze. A saper cercare, e per chi ha voglia di leggere, in questo forum e in tutti gli altri forum del sito si trova una miniera di informazioni preziose.

Vedere ancora traduttori che accettano tariffe vergognose e condizioni contrattuali capestro fa venire il mal di pancia, ma chi si informa non dovrebbe farsi ricattare o imbrogliare facilmente.


ciao
Gianfranco


Direct link Reply with quote
 
xxxanok
Local time: 04:53
English to Italian
TOPIC STARTER
la metafora dell'asino Jan 12, 2007

No, no, nessun problema. Ho capito il tono del tuo intervento. Sono io che ho trovato la metafora dell'asino quasi simpatica e me la sono autoapplicata.
Quanto alle informazioni veicolate dall'università, stavo pensando esattamente la stessa cosa. Ottime dal punto di vista tecnico (pur con delle riserve) ma assolutamente lontane dal mondo reale. Mi ricordo solo che qualcuno ci disse "non rovinate il mercato con tariffe troppo basse" senza darci assolutamente un'idea delle tariffe e di tutto il resto che occorre tenere in considerazione. Con questo non escludo la mia responsabilità di informarmi. Mi resta comunque l'impressione che quando sei alle prime armi puoi essere informato quanto vuoi (ero consapevole del fatto che fossero basse) ma non hai strumenti per importi.


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Resistenza dell'agenzia ad aumento tariffe: che ne pensate?

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs