Mobile menu

Off topic: con che lingue crescete i vostri figli?
Thread poster: xxxGabi Ancarol
xxxGabi Ancarol
Italy
Italian to Spanish
+ ...
Feb 3, 2007

A tutti le mamme/papà traduttori:

Chi è un papà o una mamma bilingue, che lingua utilizza per parlare ai suoi bambini?

Con mio bimbo (di un anno) parlo sia l'italiano, sia lo spagnolo. Vorrei aggiungere l'inglese ma mi è stato detto dalla pediatra di non andare oltre le due lingue, anche se io sento che potrei farlo tranquillamente.

Ho trovato spesso letteratura su questo argomento che non parla di limitazioni, bensì incoraggia anche una terza o quarta lingua...

Voi che ne dite? Cosa pensate?

Buona giornata e -come al solito- un beso.

Gabi

[Editado a las 2007-02-03 14:42]


Direct link Reply with quote
 

Dea Krstevska
Local time: 11:23
Macedonian to Italian
+ ...
Creare confusione fa bene! :-D Feb 3, 2007

Io sono croata-macedone, i vocaboli si assomigliano, ma le lingue sono ben diverse.
Il papà è italiano e viviamo in Italia.
A casa parliamo in italiano anche perché per me è come madrelingua, anzi parlo meglio l'italiano che il croato. :-/

Mia figlia ha 22 mesi. Da quando è nata le ho sempre parlato in macedone. Il papà e i nonni le parlano in italiano. D'estate si fa 3 mesi con i nonni in Croazia, d'inverno un mesetto in Macedonia e spesso parliamo in croato o in macedne con i nostri amici via Skype. Insomma, un casino!

Avevo letto, e avevo anche visto di persona, che bambini bilingue cominciano a parlare più tardi, ma la mia ha smentito questa regola e a 22 capisce perfettamente le tre lingue, in italiano compone frasi complesse usando le preposizioni giuste, genere e numero, passato prossimo e imperfetto e tanto altro...

Abbiamo dei cartoni animati in tutte le lingue e a lei non fa differenza. Così adesso ho scaricato un po' di Fifi and the Flowertots in inglese (dopo che li abbiamo imparati a memoria in croato) e lei si diverte a vedere le stesse storielle in una nuova lingua.

Questa è la mia esperienza, anche se sono ancora principiante. Credo che a quest'età non ci sia il rischio di fare confusione, anzi, meglio creare la confusione adesso, ci penseranno loro a sistemarsi le idee e a mettere ogni lingua al posto giusto.

Ciao,

Dea

[Edited at 2007-02-03 15:09]

[Edited at 2007-02-03 15:11]


Direct link Reply with quote
 
Una persona una lingua Feb 3, 2007

Non sono esperto nel campo ma ho visto, per esperienza mia e di altri, che i bambini non hanno problemi a imparare più lingue - sicuramente più di due - soprattutto se non si crea troppa confusione per loro: quindi l'arabo con il padre, l'italiano con la madre, il francese con i vicini di casa, il tedesco con i nonni, o quello che è. Spesso ho visto confusione (o meglio, un rifiuto della seconda lingua) nei casi in cui un solo genitore parla due lingue, ma non è detto che questo sia necessariamente dannoso. Anzi, tutto aiuta, ma se si può evitare di parlare più di una lingua sarà probabilmente meglio per il bambino.
ciao
Simon


Direct link Reply with quote
 

Liliana Roman-Hamilton  Identity Verified
Local time: 02:23
English to Italian
il mio caso... Feb 3, 2007

Non ho figli (e non ho nemmeno l'intenzione di averli), ma sono cresciuta con genitori parlanti 2 lingue diverse e ti posso raccontare il mio caso personale: mio padre è romeno puro, trasferitosi in Italia per sposare mia mamma, italiana, nata in Romania da genitori italiani, ma che parlava perfettamente il romeno.

Nasco io. Mio padre mi ha sempre parlato in romeno, poiché l'italiano anche dopo 38 anni trascorsi in Italia lo parlo poco e malissimo (e ancora oggi continua a parlarmi romeno). Mia mamma invece mi ha sempre parlato in italiano, per cui sono cresciuta praticamente bilingue. All'età di 3 anni mi portano dal parentado in Romania, zona: Transilvania (trattenete i commenti "draculiani" se potete...heheh) che per la cronaca è una regione con una forte presenza magiara e sassone (una vera isola linguistica in Romania, per via di un gruppo di Sassoni emigrati secoli fa in Romania e che mantennero lingua e tradizioni teutoniche). Tutti a vedere 'sta bambina italiana che cinguettava canzoncine in romeno (si era sotto il regime comunista allora, chi passava oltre la cortina di ferro proveniente dall'Ovest veniva trattato come una popstar) e tutti che mi spupazzavano parlandomi in 3 lingue diverse. Risultato: ho avuto una mezza crisi isterica (mi sono ripresa, non vi preoccupate). Il pediatra disse a mia madre che era stata una specie di over-esposizione a troppe lingue e che si dovevano mantenere dei ruoli linguistici: mamma era legata all'italiano, papà al romeno. Così son cresciuta ascoltando, parlando e usando 2 lingue, anche se poi crescendo la lingua dominante è diventata l'italiano.

Quindi all'inizio ci può essere confusione soprattutto se c'è troppa gente che parla allo stesso tempo più lingue diverse intorno al bambino, ma se il bambino si abitua a sentire quotidianamente i famigliari parlare le loro lingue madri, assorbirà lingue diverse senza traumi.
I bimbi piccoli sono come delle piccole spugne, assimilano tutto con una facilità incredibile, per cui esporli a lingue diverse ma definite sin da piccoli è una cosa positiva, ovviamente senza strafare!

Il fatto positivo della mia storia è che ho sempre avuto molta facilità ad imparare le lingue e a passare da una lingua ad un'altra, al momento lo faccio con facilità con 3 (inglese, italiano e romeno). Quindi secondo me il fatto di apprendere natralmente più lingue sin da infanti, può facilitare l'apprendimento di altre lingue nel tempo.



[Edited at 2007-02-03 18:11]


Direct link Reply with quote
 
xxxGabi Ancarol
Italy
Italian to Spanish
+ ...
TOPIC STARTER
Anch'io Feb 3, 2007

[quote]Liliana Roman-Hamilton wrote:

...ma sono cresciuta con genitori parlanti 2 lingue diverse ...



Anch'io Liliana, ma l'inglese non l'ho imparato a casa, anche se ho iniziato da piccolina (5 anni). Papà parlava soltanto italiano in casa, e mamma solo lo spagnolo. Le altre lingue sono arrivate quando ormai parlavo già dalla nascita queste due. Il mio dubbio era proprio l'aggiunta di una terza o quarta adesso, da quasi bebè.


Come affermi tu, Dea, anche la pediatra mi ha detto che Filippo (mio nanetto) ci metterà di più per iniziare con le sue prime parole, come fanno i bambini bilingui. E ha aggiunto che però, una volta che inizierà, non lo fermerà più nessuno.


Ad ogni modo, non so fin dove possa essere nocivo aggiungere una terza lingua. Penso che certe cose, come una giusta pronuncia, da piccoli si imparano molto meglio. Lui, anche se di certo non legge ancora, ha dei libri in italiano, in spagnolo e qualcuno anche in inglese. Glieli leggo quando lo porto a nanna. Ascoltiamo anche della musica nelle tre lingue (tv e video per ora aspettano, è davvero troppo piccolo) ma non so... Quello che afferma Simon, di un genitore una lingua l'ho sentito dire più volte.
Mio marito è italiano, e non conosce una parola dello spagnolo. Con lui parlo in italiano, con il piccolo cerco di parlare solo spagnolo, ma a volte sei troppo preso, o impegnato, o rispondi senza pensare, e ti parte la risposta nella lingua sbagliata. Altre volte, invece, mi sembra che parlando spagnolo con mio figlio possa star creando un rapporto che escluda al padre e la cosa mi dispiacerebbe.

Mah... ragazzi, ho la sensazione che dovrebbe essere tutto più naturale, quindi preoccuparmi molto meno.

Ma sai come funziona... diventi mamma e di conseguenza diventi pignola, e a volte (il mio caso) anche un po' intronata!

Un beso e buona serata.
Gabi

[Editado a las 2007-02-03 22:18]


Direct link Reply with quote
 

LILIA LITVINOVA.
Local time: 11:23
Italian to Russian
+ ...
Il mio doppio caso Feb 3, 2007

Io. Sono nata e cresciuta in Moldavia, all'epoca dell' Urss, quando da per tutto si doveva parlare in russo- era anche la lingua ufficiale. A casa parlavano tutti in romeno, ad asilo in russo. Poi, col tempo, con gli amici si parlava in russo e a scuola e a casa in romeno, in più studiavo il francese a scuola, che ho continuato a studiarlo dopo. Ho due lingue madrе: russo e rumeno, ma preferisco il russo

Mio figlio ha 13 anni. Io gli parlavo in russo, ma le canzoncine ninna-nanna le cantavo in rumeno, papà gli parlava in russo. La prima parola l' ha pronunciata all'età di 2 anni e 3 mesi
Dopo però .... non si è più fermato. In un brevissimo tempo parlava meglio di tutti i suoi coetanei, che magari hanno cominciato a parlare molto prima di lui.
All'età di quasi 4 anni ho preso per lui un’insegnante d'inglese. A scuola in Moldavia studiava l'inglese e in più frequentava i corsi d'inglese fuori scuola- sotto l’insistenza della zia. Studiava anche il francese a scuola, ma non gli piace tanto- studia solo perché DEVE
Da 3 anni vive con me in Italia e ha dovuto imparare anche l'italiano. Lo parla, non abbastanza bene come lo vorrei io , ma lo parla. A casa io gli parlo in italiano- per me è più semplice ed anche per lui è meglio- così impara prima.
Oggi ha 13 anni e parla e scrive perfettamente il rumeno, il russo, l'inglese. Il francese e l'italiano di meno. E secondo me, solo perché ha iniziato a studiare queste 2 lingue molto più tardi delle altre tre.
Io l'inglese lo capisco poco, e lui a volte approfitta di questo

N.B. non ha avuto confusione... forse perché le lingue sono state inserite gradualmente?.. non saprei

[Редактировалось 2007-02-03 23:16]

[Редактировалось 2007-02-03 23:48]


Direct link Reply with quote
 
glafata
United States
Local time: 04:23
English to Italian
+ ...
3 lingue, perche no? Feb 5, 2007

Allora, io sono nato in Italia, ma quando avevo 6 anni ci siamo spostati agli stati uniti. In casa sempre si parlavo Italiano e a scuola ho imparato l'inglese. Poi, durante l'universita, sono andato a studiare in Spagna (tipo Erasmus) per un anno. Adesso, vivo ancora negli USA, sono sposato con una Spagnola e abbiamo 2 bambini (2 anni e 2 mesi). Gli parliamo in tutte e tre le lingue: Io alterno tra l'Italiano e l'Inglese mentre mia moglie parla in Spagnolo. Tutti hanno sua propria teoria (per esempio ognuno dovrebbe parlare solo una lingua per non confondere ai bambini) pero come ha detto qualcuno prima, i bimbi sono delle spugne, e alla fine capiranno tutto. Quello spero perche se no, i nostri figli saranno confusissimi...

Giovanni


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 11:23
Italian to Spanish
+ ...
La difficoltà di parlare sempre e solo nella stessa lingua Feb 6, 2007

In teoria io penso che ciascuno dovrebbe parlare nella propria lingua madre con i propri bambini e solo in quella, ma nella pratica, quando si vive in un altro Paese a volte è difficile. E molto di più se all'interno della famiglia, il papà parla in una lingua e la mamma in un'altra. Se non altro perché ci sono momenti condivisi con tutti nei quali la lingua finisce per essere solo una (normalmente la lingua del posto dove si vive).
Io ho cercato di parlare solo in spagnolo ai miei figli da quando sono nati, ma al momento di andare alla scuola materna con tutti e tre ho avuto la stessa difficoltà: rifiuto di esprimersi in pubblico (e anche nel privato) in una lingua diversa da quella utilizzata dai loro coetani. Non volevano essere diversi e addirittura si arrabbiavano un po' se io mi rivolgevo a loro in spagnolo. Per un po' non ho insistito per non forzare. Mi è sembrato di dover tener conto anche del fatto che quando sono andati alla materna non avevano ancora i tre anni e non avevano acquisito una lingua principale ben definita.
Ora, che cominciano ad essere più grandini (9, 8 e 5 anni) mi rivolgo a loro indistintamente in italiano o in spagnolo, e capiscono tutto in modo naturale. Qualche volta mi rispondono in una lingua e qualche altra volta la risposta è nell'altra lingua.
Naturalmente, vivendo in Italia, frequentando la scuola italiana e avendo un papà italiano, la loro lingua prevalente è senza ombra di dubbio l'italiano. E penso sia nella natura delle cose. Io non do molta importanza. Vedo che spesso basta un po' di tempo continuato con la famiglia spagnola perché loro si esprimano già molto meglio.


Direct link Reply with quote
 

LILIA LITVINOVA.
Local time: 11:23
Italian to Russian
+ ...
però.. Feb 6, 2007

potrebbe essere solo un problemino con diverse lingue contemporaneamente- che i bambini (ma a volte anche gli adulti) usano le lingue contemporaneamente. Mi spiego- iniziano la frase in una lingua e la finiscono in un'altra.

Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

con che lingue crescete i vostri figli?

Advanced search






SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs