dubbi riguardo la P.IVA 2007
Thread poster: Claudia Lopes

Claudia Lopes  Identity Verified
Switzerland
Local time: 06:51
Italian to Portuguese
+ ...
Feb 14, 2007

Ciao a tutti! Mi chiamo Claudia Lopes, sono brasiliana, faccio parte del Proz da poco e vengo qui chiedere un vostro aiuto riguardo la P.IVA. Quest'anno ho deciso di aprirla perché appunto mi sto dedicando alla traduzione a tempo pieno. Sono andata da un commercialista che me l'ha aperta l'11/01/07. Gli avevo detto che volevo in regime agevolato per nuove attività. Infatti non so dire se è andata così, perché sul certificato non c'è niente scritto in questo senso. Settimana scorsa lui mi chiama e mi dice che adesso con il nuovo art. 32-bis c. 2. DPR 633/72 io non sono soggetta all'IVA, però non posso fatturare più di 7 mila euro all'anno, infatti in fondo alla fattura c'è la seguente specificazione (Operazione fuori campo IVA ai sensi dell’art. 32-bis c. 2. DPR 633/72). Se dovessi superare questo valore naturalmente dovrei dichiarare l'anno prossimo così come decidere o no di passare al regime ordinario. Non so se è una buona cosa questa... Praticamente le fatture vengono fatte come prima, quando lavoravo come collaborattrice accosionale, e cioè al lordo de R.A, penso adesso più i 4% della rivalsa inps.

Oggi sono andata da un altro commercialista oggi che mi ha detto che il regime agevolato per le nuove attività non esiste più e che adesso è così. Sinceramente, non è che ne capisco tanto, anzi non ne capisco proprio, ma mi sembra tutto così confuso. C'è qualcuno che abbia aperto la p.iva quest'anno e che mi possa aiutare?

In attesa di una luce per illuminarmi le idee...

Claudia Lopes


Direct link Reply with quote
 

Luisa Fiorini  Identity Verified
Italy
Local time: 06:51
Member
English to Italian
+ ...
Partita Iva Feb 14, 2007

Ciao Claudia,

io non sono molto ferrata in questioni fiscali ma ti posso garantire che il regime agevolato esiste e come. Forse il secondo commercialista a cui ti sei rivolta dovrebbe aggiornarsi.

Nel certificato non è riportata di solito la dicitura «regime agevolato» oppure «regime ordinario». Ci sono solo il nome della ditta, i tuoi dati e il numero di partita iva che ti è stato assegnato.

Con la partita iva non c'è nessun limite di fatturazione, almeno credo.

L'operazione fuori campo iva si riferisce solo alle fatture che invi all'estero. In questo caso non applichi l'iva al cliente. Mentre per le fatture che invi in Italia devi scrivere questa formula: LA SOTTOSCRITTA RIENTRA NEL REGIME "NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI" (Art 13, 1, 1, 388/2000) E PERTANTO CHIEDO CHE NON VENGA APPLICATA LA RITENUTA D'ACCONTO.

La rivalsa INPS la puoi aggiungere ma il cliente non è obbligato a pagarla, quindi ti potrebbe essere chiesto di emettere di nuovo la fattura senza il 4% INPS.

In generale ho notato che ogni commercialista ha le sue teorie, ma quello che ti hanno detto non mi sembra del tutto corretto.

Spero di essere stata abbastanza chiara, se hai altri dubbi chiedi pure!

Lu

[Edited at 2007-02-14 19:09]

[Edited at 2007-02-14 19:10]


Direct link Reply with quote
 

Angela Monetta  Identity Verified
Italy
Local time: 06:51
Member (2006)
English to Italian
+ ...
P.IVA e regime agevolato Feb 14, 2007

Ciao Claudia e benvenuta su Proz!

Io ho aperto P.IVA da fine gennaio e ho aderito al regime agevolato per le nuove iniziative ai sensi dell'art. 13 della legge 388/2000:

http://www.coesa.it/forfettino.htm

Sono andata direttamente all'agenzia delle entrate dove mi hanno detto delle possibili opzioni a disposizione.
Si può aderire a questo regime fino a tre anni dall'inizio dell'attività, poi si passa a quello agevolato. (ci sono dei limiti di reddito superati i quali si cambia regime)
Ho parlato anche con il mio commercialista che mi ha confermato tutto!
Un altro commercialista (mio amico, ma poco aggiornato sull'argomento...) mi aveva addirittura consigliato il regime ordinario sin da subito, per fortuna mi sono rivolta a un altro e ho raccolto delle informazioni a riguardo anche da sola.

Spero di averti aiutato almeno un po' a chiarire le idee!
Sicuramente ci sarà qualcuno più esperto di me che saprà dirti di più...)

Un saluto
Angela


Direct link Reply with quote
 

Claudia Lopes  Identity Verified
Switzerland
Local time: 06:51
Italian to Portuguese
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie dell'aiuto - dubbi p.iva Feb 14, 2007

Grazie Angela e Luisa,
siete state bravissime e veramente d'aiuto perché ormai non sapevo più cosa fare. Ho appena chiamato l'altro commercialista e gliel'ho detto quello che mi avete detto voi e quindi vediamo. Altrimenti me la vedrò da sola perché avrei dovuto mandare delle fatture alle agenzie e non l'ho fatto fino adesso perché non so cosa ci devo scrivere, e quindi i soldi li vedrò sempre più tardi...

Vi manterrò aggiornate. Domani lui, il secondo, dovrà andare all'Ufficio delle entrate a capire come è stata aperta questa p.iva che per me è un grande mistero...

grazie ancora, a presto

Claudia


Direct link Reply with quote
 

Francesca Giannini  Identity Verified
Italy
Local time: 06:51
English to Italian
+ ...
Forfettino vs Franchigia Feb 14, 2007

Oi Claudia!
anch'io ho aperto la partita IVA a gennaio e ti confermo che è ancora possibile approfittare del regime agevolato che ti permette di pagare solo il 10% di tasse sul reddito se i tuoi guadagni non superano la soglia dei vecchi 30 milioni di lire (poco più di 15000 euro).
Quest'anno è stata poi introdotta una nuova tipologia di p. iva che ti permette, se dichiari di non superare i 7000 euro di incassi, di non applicare l'IVA ai tuoi clienti.
La differenza tra i due regimi sta proprio qui: per uno l'agevolazione tocca l'IRPEF e per l'altro l'IVA.
Attenzione però che la comunicazione di adesione al cosiddetto forfettino va fatta all'atto dell'apertura della p.iva. Se il tuo commercialista non l'ha richiesta, ormai è tardi.
Per la seconda, l'inghippo è che se superi la franchigia del 50% (ovvero se fatturi oltre 10.500 euro in un anno) pare si debba versare l'IVA anche sulle fatture sulle quali inizialmente non si era applicata. In pratica ti troveresti a dover "batter cassa" con i clienti dopo essere stata pagata. Ma su questo punto il funzionario dell'Agenzia dell'Entrate non è stato molto preciso perciò ti conviene informarti.
Avendo aderito al forfettino, io aggiungo in calce alle mie fatture la seguente dicitura: "L’importo totale della presente fattura non è soggetto a ritenuta d’acconto ai sensi dell’art. 13 della Legge 388 del 23.12.2000 in quanto il reddito dell’emittente è soggetto ad imposta sostitutiva dell’IRPEF." perchè il committente non è tenuto a dedurre e versare la ritenuta d'acconto se aderisci a questo regime.
Spero di esserti stata d'aiuto.
Boa sorte
Francesca


Direct link Reply with quote
 

Claudia Lopes  Identity Verified
Switzerland
Local time: 06:51
Italian to Portuguese
+ ...
TOPIC STARTER
P.iva: incominicio a preoccuparmi Feb 14, 2007

Ciao Francesca,

adesso sì che ne sono rimasta male, perché io non ti so dire che cosa è stata fatta dal primo. Io gliel'avevo detto di fare col regime agevolato, sono stata abbastanza chiara però non lo so cosa sia successa. La mia unica speranza è che l'abbia fatto e che si sia confuso dopo, perché altrimenti non saprò cosa fare. Io ci ho pensato che se supero i 7 mila euro dovrò dichiarare comunque...che ci lavoro a fare? Vedi un po', magari avessi fatto tutto da sola, per trovarmi così, sinceramente, era meglio se avessi lasciato come era prima.

Vediamo cosa succede domani, vi manterrò aggiornate

Claudia


Direct link Reply with quote
 

elle_bi  Identity Verified
Local time: 06:51
English to Italian
+ ...
forse... Feb 15, 2007

Ciao Claudia,

io ho appena iniziato il mio primo anno con il regime fiscale normale, avendo concluso il triennio di regime fiscale agevolato. Il tuo commercialista avrebbe dovuto dirti che per aprire P.IVA con il RFA, bastava andare alla Agenzie delle Entrate (come ha fatto Angela), dove ti avrebbero assegnato un "tutor" (gratuito) che si sarebbe occupato della tua contabilità per tutta la durata di questo regime.

Per ulteriori informazioni, vedi qui:

http://www.agenziaentrate.it/ilwwcm/connect/Nsi/Servizi/RFA%20e%20Tutoraggio/

Spero ti possa aiutare!

Laura


Direct link Reply with quote
 

Laura Iovanna
Local time: 06:51
English to Italian
+ ...
correzione Feb 15, 2007

Francesca Giannini wrote:

Oi Claudia!
anch'io ho aperto la partita IVA a gennaio e ti confermo che è ancora possibile approfittare del regime agevolato che ti permette di pagare solo il 10% di tasse sul reddito se i tuoi guadagni non superano la soglia dei vecchi 30 milioni di lire (poco più di 15000 euro).
Quest'anno è stata poi introdotta una nuova tipologia di p. iva che ti permette, se dichiari di non superare i 7000 euro di incassi, di non applicare l'IVA ai tuoi clienti.
La differenza tra i due regimi sta proprio qui: per uno l'agevolazione tocca l'IRPEF e per l'altro l'IVA.
Attenzione però che la comunicazione di adesione al cosiddetto forfettino va fatta all'atto dell'apertura della p.iva. Se il tuo commercialista non l'ha richiesta, ormai è tardi.
Per la seconda, l'inghippo è che se superi la franchigia del 50% (ovvero se fatturi oltre 10.500 euro in un anno) pare si debba versare l'IVA anche sulle fatture sulle quali inizialmente non si era applicata. In pratica ti troveresti a dover "batter cassa" con i clienti dopo essere stata pagata. Ma su questo punto il funzionario dell'Agenzia dell'Entrate non è stato molto preciso perciò ti conviene informarti.
Avendo aderito al forfettino, io aggiungo in calce alle mie fatture la seguente dicitura: "L’importo totale della presente fattura non è soggetto a ritenuta d’acconto ai sensi dell’art. 13 della Legge 388 del 23.12.2000 in quanto il reddito dell’emittente è soggetto ad imposta sostitutiva dell’IRPEF." perchè il committente non è tenuto a dedurre e versare la ritenuta d'acconto se aderisci a questo regime.
Spero di esserti stata d'aiuto.
Boa sorte
Francesca


Solo una piccola precisazione Francesca... il limite di fatturazione per restare nel regime agevolato non è 15.000 ma 30.000 euro (i 60 milioni del vecchio conio...
Ciao a tutti
Laura


Direct link Reply with quote
 

Claudia Lopes  Identity Verified
Switzerland
Local time: 06:51
Italian to Portuguese
+ ...
TOPIC STARTER
non so cosa fare...speriamo bene Feb 15, 2007

Ciao a tutti!

ancora sulla vicenda della P.IVA. Ecco il secondo commercialista non è riuscito a capire quello che ha fatto il primo, e quindi mi ha consigliato di chiamarlo ed io l'ho fatto proprio adesso. Mi ha detto soltanto che la mia è una partita IVA normale nel senso che non è quella speciale che si usa nel regime della frachigia.

Ecco... mi ha detto lui, il primo, che sono io che devo scegliere quale regime usare, ma che questo non si fa' al momento dell'apertura, posso cambiare dopo...non mi ha convinto. Comunque domani mattina vado da lui e gli porto tutto quanto detto qui, così capirà che non mi sto inventando nulla. Quindi, quello che avete fatto voi è stata la RFA, giusto? Che secondo voi è il modo migliore per iniziare questa attività, giusto? Ed è quella che voglio fare anche a costo di chiudere e riaprire la P.IVA.

claudia


P.S. cambiando argomento: ho provato in tutti i modi ad inserire la mia foto e non ci sono riuscita a capire come! Mi potete dire come faccio?


Direct link Reply with quote
 

Claudia Lopes  Identity Verified
Switzerland
Local time: 06:51
Italian to Portuguese
+ ...
TOPIC STARTER
Tutto risolto! Feb 16, 2007

Ciao a tutti!

Ecco! Ho risolto tutto. Sono andata all’Agenzia delle Entrate da sola e mi hanno detto che la P.IVA era stata aperta senza nessuna scelta di regime. Prima sono andata dal primo commercialista e ho presso tutte le carte concernenti all’apertura di questa benedetta P.IVA; naturalmente si è arrabbiato. Lì mi hanno detto che non ci sono problemi comunque, basta chieder la variazione dei dati. La prima cosa che mi hanno chiesto è perché non è stata fatta la scelta della tipologia al momento dell’apertura…non ho nemmeno risposto. Ho dovuto compilare 2 fogli di variazioni dei dati; ci torno lunedì mattina perché ormai era orario di chiusura. E’ esattamente come mi avete detto voi: avrò un tutor per i primi 3 anni e quindi penso di aver risolto questa faccenda per bene. Però, ho imparato una cosa: è meglio che ce la vediamo da soli certe cose perché certi professionisti che ci dovrebbero aiutare non fanno altro che confonderci e complicarci la vita.

Grazie mille, siete stati veramente d’aiuto.

Claudia


Direct link Reply with quote
 

elle_bi  Identity Verified
Local time: 06:51
English to Italian
+ ...
BENE! Feb 22, 2007

Sono felice che tu abbia risolto il problema. Purtroppo è vero, le leggi cambiano o nascono così rapidamente, che neanche i commercialisti conoscono tutti gli aspetti. Io ho usufruito del RFA per 3 anni, ma del tutoraggio solo per 2. Infatti, ho scelto di affidare il 3° anno ad un commercialista che mi seguirà anche in questo primo anno di regime normale, per facilitare la "transizione". E poi è più comodo così, piuttosto che compilare le schede del software per ogni fattura Sappi che si può fare!

In bocca al lupo!

Laura

[Edited at 2007-02-22 12:04]


Direct link Reply with quote
 

Claudia Lopes  Identity Verified
Switzerland
Local time: 06:51
Italian to Portuguese
+ ...
TOPIC STARTER
tutoraggio per regime agevolato Feb 22, 2007

Ciao Laura!

sì hai ragione, però direi che si potrebbero informare meglio, perché sono cose che riguardano il loro lavoro. Allora, per il tutor, sinceramente, penso che farò come te. Sono andata all'agenzia delle entrate e dopo esser passata al regime agevolato, ho chiesto di parlare con il tutor. Non ti dico il quanto si è dimonstrato d'aiuto ed interessato, per non dire ben altro. Alla fine mi ha detto di scaricare un programma, che non riesco ad installare. Eppoi ho visto che sul sito della Agenzia delle Entrate il programma è del 2006, cioè per quelli che hanno lavorato l'anno scorso. Infatti devo tornare dal tutor e chiedergli cosa devo fare, oppure trovarmi un commercialista che sappia fare il suo lavoro, altrimenti non saprei come comportarmi.

Ciao, a presto!

Claudia


Direct link Reply with quote
 

Julie Preston  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 05:51
Italian to English
Non si scarica più il software May 11, 2007

Claudia, sicuramente hai già risolto - ma non c'è più bisogna di scaricare il software. Un volta ottenuta la seconda parte del pin si va a strumenti e poi si apre RFA WEB. C'è anche la guida operativa (che ancora non ho letto). Ancora non sono riuscita ad entrare visto che ho aperto la partita IVA, regime agevolato, solo due giorni fa e ancora non risulto come utente del tutoraggio (pare che si aggiorna ogni 15 giorni).
Qualcuno di voi ha qualche consiglio su cosa esattamente si può scaricare e in quale percentuale? So che le detrazioni devono essere strettamente correlati alla propria attività - ma lavorando da casa - le utenze si possono scaricare tutte? La benzina...

Saluti!

Julie


Direct link Reply with quote
 

Claudia Lopes  Identity Verified
Switzerland
Local time: 06:51
Italian to Portuguese
+ ...
TOPIC STARTER
non direi May 12, 2007

Ciao Julie!

a dire il vero, non è che ho risolto...Infatti sono tornata lì e ho fatto la modifica che dovevo fare, cioè passare al regime agevolato, questo a marzo. La cosa assurda è che non mi hanno iscritto al tutoraggio perché, secondo quelli la', l'Agenzia dell'Entrate di Casarano (LE) non prevede questo tipo di servizio. Infatti, come te ho aspettato che facessero l'aggiornamento, settimana dopo settimana, è usciva sempre che io non ero autorizzata a fare quell'operazione, cioè emettere i dati delle fatture all'Agenzia delle Entrate. Sono tornata lì e mi hanno detto che c’era un problema con il programma e che non era possibile nel momento e che dovevo aspettare. La seconda volta, dopo due settimane mi hanno detto chiaramente che non potevo emettere i dati delle fatture e che mi cercassi un commercialista! Se è così non lo so, infatti voglio chiamare al numero verde e chiedere informazioni. Non si capisce niente! Secondo me c’è tanta ignoranza e mala volontà.

Claudia Lopes


Direct link Reply with quote
 

Julie Preston  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 05:51
Italian to English
Ciao Claudia! Jul 20, 2007

strano - non ho ricevuto nessuna notifica della tu risposta! Comunque ha più risolto?? Sono nella stessa situazione tua - dovevo inserire i dati entro il 10 giugno e ancora non è stato possibile. Ho chiamato l'ufficio di Rieti e il tutor mi ha detto che non ero ancora inserita come "tutorata" - ha inserito i dati lei e mi ha detto di aspettare massimo 2 giorno. Dopo 4 giorni ancora niente. Ho chiamato il numero verde questa mattina e l'addetto mi ha chiesto di scrivere tutto per email all'indirizzo cat.roma.telematico@agenziaentrate.it
altrimenti non può attivare un controllo (allora a che serve il numero verde del centro assistenza telefonico!!!)
Il servizio è un completo disastro! Comunque ora provo a scrivere questa email e sentire di nuovo lunedi il tutor e poi ti faccio sapere.

Saluti

Julie


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

dubbi riguardo la P.IVA 2007

Advanced search






BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs