Apostilla per traduzioni giurate
Thread poster: Johanna Jansen

Johanna Jansen
Netherlands
Local time: 18:47
Dutch to Italian
+ ...
Mar 16, 2007

In Olanda, se fai una traduzione giurata, alla fine del documento devi aggiungere una specie di dichiarazione di aver fatto una traduzione fedele al testo originale. In Olandese si scrive così:

"Ik..., beëdigd vertaler voor de Italiaanse taal te ..., verklaar hierbij dat de bovenstaande tekst een getrouwe vertaling is van de brontekst die aan onderhavige vertaling is aangehecht. Aldus opgemaakt en getekend op ... te ...”

C'è qualcuno che sa se in italiano esiste una dichiarazione paragonabile a quella in olandese? Probabilmente sì, o mi sbaglio?


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 18:47
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Ciao Johanna, Mar 16, 2007

non capisco molto l'olandese, ma la formula che uso nelle mie cancellerie è la seguente:
"Giuro di avere bene e fedelmente proceduto alle operazioni di traduzione che precedono, al solo scopo di fare conoscere la verità".
Non so dirti se è uguale in tutt'Italia, ma non dovrebbe discostarsi di molto. Il verbale però comprende una dichiarazione più lunga, che non è il giuramento.


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 18:47
Italian to Spanish
+ ...
In italiano o in Italia? Mar 16, 2007

Ciao Johana,

in Italia esiste il cosìddetto "verbale di asseverazione", il quale non è altro che un giuramento che il traduttore fa davanti al cancelliere del Tribunale, con il quale dichiara che il testo è tradotto bene ed è fedele all'originale. Viene aggiunto solitamente alla fine della traduzione.

L'apostilla (in italiano "postilla") che si aggiunge in certe traduzioni giurate è invece un timbro che appone il Procuratore presso il Tribunale, il quale legalizza la firma del cancelliere davanti al quale il traduttore ha giurato. Questo tipo di timbro si chiama appunto "legalizzazione" se la traduzione sarà utilizzata in qualche Paese extracomunitario, mentre l'"Apostille" è riservata esclusivamente ai Paesi (per lo più comunitari) che hanno aderito alla Convenzione de l'Aja del 1961.

Saluti,
María José


Direct link Reply with quote
 

Johanna Jansen
Netherlands
Local time: 18:47
Dutch to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie! Mar 19, 2007

Grazie Mariella, stavo proprio cercando una formula del genere!

Mariella Bonelli wrote:

non capisco molto l'olandese, ma la formula che uso nelle mie cancellerie è la seguente:
"Giuro di avere bene e fedelmente proceduto alle operazioni di traduzione che precedono, al solo scopo di fare conoscere la verità".
Non so dirti se è uguale in tutt'Italia, ma non dovrebbe discostarsi di molto. Il verbale però comprende una dichiarazione più lunga, che non è il giuramento.


Direct link Reply with quote
 

Johanna Jansen
Netherlands
Local time: 18:47
Dutch to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie! Mar 19, 2007

E grazie anche a te, María José Iglesias, per queste informazioni!

María José Iglesias wrote:

Ciao Johana,

in Italia esiste il cosìddetto "verbale di asseverazione", il quale non è altro che un giuramento che il traduttore fa davanti al cancelliere del Tribunale, con il quale dichiara che il testo è tradotto bene ed è fedele all'originale. Viene aggiunto solitamente alla fine della traduzione.

L'apostilla (in italiano "postilla") che si aggiunge in certe traduzioni giurate è invece un timbro che appone il Procuratore presso il Tribunale, il quale legalizza la firma del cancelliere davanti al quale il traduttore ha giurato. Questo tipo di timbro si chiama appunto "legalizzazione" se la traduzione sarà utilizzata in qualche Paese extracomunitario, mentre l'"Apostille" è riservata esclusivamente ai Paesi (per lo più comunitari) che hanno aderito alla Convenzione de l'Aja del 1961.

Saluti,
María José


Direct link Reply with quote
 
Aur
Hebrew to Italian
+ ...
chiedo scusa Apr 13, 2007

scusa ma la formula di giuramento l'appone il traduttore direttamente sulla traduzione ? prima di andare in tribunale, mentre in tribunale ti fanno firmare il verbale di asseverazione che hanno loro ( o lo devi portare tu?)
altra cosa ..... le righe devono essere 25 , mai i caratteri devono essere per forza 60 oppure possono essere di più
p.s. Lunedì ho un'asseverazione ed è la prima volta !!!!
spero che qualcuno mi risponderà


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 18:47
Italian to Spanish
+ ...
Consiglio di formattazione Apr 13, 2007

Ciao Aur,
per fare in modo che la pagina di word abbia 25 righe e circa 55-60 caratteri a riga, io imposto così la pagina (anche se premetto che non in tutti i Tribunali è necessario farlo) e qualche volta, a seconda del tipo di documento, diminuisco leggermente il margine destro (per risparmiare qualcosina in marche da bollo):

margini in word:
Sup. 5
Inf. 3,5
Sin. 3,5
Destro. 5,4.

Poi metto font Arial 12, spazio interl. Doppio.

E così avresti già un formato abbastanza giusto perché non ti contestino il fatto di aver messo una marca da bollo per più righe di quanto viene richiesto.

Quando ci sono tabelle o formati particolari, non rispetto queste norme. Intendo che la traduzione debba essere soprattutto leggibile anche nel formato.

Comunque in molti Tribunali non serve che sia proprio preciso il numero di righe e di caratteri a rigo.

Chiedo scusa ai colleghi se non mi sono attenuta al titolo del thread per aiutare Aur e chi possa incontrarsi nella stessa difficoltà.

Ciao,

María José


Direct link Reply with quote
 
Aur
Hebrew to Italian
+ ...
Grazie Apr 14, 2007

ti ringrazio x la risposta. Cmq a Napoli non dovrebbero farmi problemi (spero) l'importante è rispettare il limite di 25 righe (max 26) penso che i caratteri si contano solo per stabilire il prezzo a cartella ,visto che il foglio in word dovrebbe essere il corrispettivo del foglio uso bollo scritto a mano,dove non si contano i caratteri (e non importa nemmeno la grandezza, visto che quando si scrive a mano, si può scrivere anche in piccolo)

[Editada em 2007-04-14 14:28]


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 18:47
Italian to Spanish
+ ...
Importa il numero di battute perché in funzione di esse si appongono le marche da bollo Apr 14, 2007

Aur wrote:
(e non importa nemmeno la grandezza, visto che quando si scrive a mano, si può scrivere anche in piccolo)

[Editada em 2007-04-14 14:28]

Invece anche se oramai (per fortuna) in molti tribunali italiani non lo guardano più (specialmente se ci sono tabelle o il testo perde leggibilità), nelle disposizioni scritte vigenti in materia di asseverazione, resta sempre importante la quantità di testo scritto nella pagina, perché la marca da bollo da 14,62 € si appone ogni 4 facciate, e ogni facciata così formattata non dovrebbe avere più di 1500 battute. Infatti per lo Stato non è lo stesso se la marca va ogni 6000 caratteri od ogni 10.000.


Direct link Reply with quote
 
Aur
Hebrew to Italian
+ ...
Grazie ed un'altra domanda Apr 15, 2007

Scusa io ho un atto di divorzio con sentenza di affido di minore alla madre (si tratta di ragazza rumena) e poi un' altra sentenza che respinge la richiesta dell'ex marito di affido del bambino.
Ora, premettendo che penso che alla ragazza serva solo la sentenza di divorzio, mi chiedo, visto che il divorzio è esente da bollo, cosa devo fare : allegare la seconda sentenza a quella di divorzio, non allegarla affatto o far valere la legge Bassanini che esonera dal bollo le adozioni e gli affidi? (però si tratta di adozioni internazionali)

[Editada em 2007-04-15 09:40]


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 18:47
Italian to Spanish
+ ...
Clausola di esenzione Apr 15, 2007

Io non credo sinceramente che il cancelliere si metta a vedere quali atti alleghi al primo e soprattutto se l'argomento cambia o è sempre quello. Se il primo è la sentenza di divorzio, anche i documenti successivi del fascicolo farebbero parte dello stesso documento. Se in prima pagina metti il divorzio, puoi mettere anche una clausoletta ven visibile citando l'esenzione per trattarsi di cessazione di matrimonio, allegando poi tutto il materiale che il tuo cliente ti ha dato da tradurre.
Una volta oltrepassata la "soglia" del cancelliere, non credo poi facciano storie in altre sedi, soprattutto se la traduzione va all'estero, dove non importa nulla a nessuno delle nostre marche da bollo.
Provaci, poi facci sapere.


Direct link Reply with quote
 
Post removed: This post was hidden by a moderator or staff member for the following reason: Poster's request

Anna Fyk
Italy
Local time: 18:47
Italian to Polish
+ ...
Apostille - postilla Apr 16, 2007

Sono d'accordo, in italiano "postilla" ma è poco diffuso. Generalmente si usa il nome francese "apostille" con la "e" finale.
Ecco alcuni esempi
www.bambinisottolaneve.it/Articoli_dai_quotidiani/La%20Sesta%20Provincia%20Pugliese%2016_05_2006.htm

af


Direct link Reply with quote
 
idagio
Local time: 18:47
traduzione dell'apostille Feb 17, 2010

Salve, avrei bisogno di un'informazione. Devo effettuare una traduzione giurata dallo spagnolo all'italiano di un documento chiamato "testimonio" per una signora argentina. Suddetto documento ha l'apostille. Volevo sapere questo: io devo tradurre anche l'apostille dallo spagnolo all'italiano o posso inserire nella traduzione la dicitura "segue apostille" e lasciarla cosi'? Grazie mille

Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Apostilla per traduzioni giurate

Advanced search






SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »
SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums