Mobile menu

Pages in topic:   [1 2] >
\'abuse\' o qualcosa di peggio?
Thread poster: Antonella Andreella
Antonella Andreella  Identity Verified
Italy
Local time: 15:57
German to Italian
+ ...
Dec 23, 2002

Cari tutti,



ogni tanto ritorna il problema dell\'abuso dei Kudoz, di colleghi che ne fanno uso per \'passare\' i test di traduzione, di colleghi che fanno decine e decine di domande nel giro di pochi minuti, di cosa sia lecito o illecito, quali comportamenti vanno scoraggiati, di come farlo o perchè non farlo.







A me è successo qualcosa di molto peggio e molto grave, a mio parere.







Giovedì scorso una collega mi contatta per chiedermi se ero disponibile a fare una traduzione, breve ma urgente. Accetto di buon grado perchè avevo già fatto altri piccoli lavori per lei e perchè la stimavo.



Venerdì pomeriggio consegno la traduzione.







Questa mattina vado a prepararmi per fare una \'test translation\' per un\'agenzia che mi aveva contattata la scorsa settimana, consegna molto lunga, quindi ero bella comoda per fare un bel test con molta calma.



Per prepararmi intendo dezippare i file, creare le nuove directory, copiare originali in altre directory, leggere la documentazione di riferimento, etc...



Immaginate il mio stupore quando apro il PFD e vedo che è identico a quello fatto per la collega!!!!!!!!!!!!!!!!!!





Io sono veramente indignata e soprattutto disgustata!!!



E certo, perchè oltre al fatto di farmi fare un test di traduzione a mia insaputa... se è poco bello fare domande in Kudoz per passare i test, figuriamoci poi farseli fare di sana pianta da altri colleghi, oh certo, certo, salvo poi rileggerli e modificarli, oh, oh oh!



Ma oltre questo c\'è un altro aspetto da NON sottovalutare: l\'agenzia è in Proz e la collega anche. Se io avessi fatto delle domande in Kudoz relative al testo che mi aveva inviato la collega, ignara del fatto che si trattase del test per la stessa agenzia che aveva contattato anche me (i file dell\'agenzia li ho aperti soltanto oggi) avrei rischiato di dare un\'immagine poco professionale di me sia agli occhi di colleghi che magari avevano ricevuto lo stesso test e sia agli occhi dell\'agenzia che magari avrebbe potuto vedere le mie domande relative al loro test!!!



In sostanza la \"collega\" mi ha messo nella condizione di autoledermi, cioè di bruciarmi un eventuale rapporto con un cliente ... e per fortuna che non ho fatto domande in Kudoz!!!



Last but not least... mi trovo a competere con me stessa....



Ora io lavoro da diversi anni e di traduzioni ne ho fatte tante, da sempre collaboro con colleghi e colleghe, che mi hanno dato del lavoro e ai quali ho dato del lavoro, quindi ho sempre ben saputo, senza dubbio alcuno, che il tratto fondamentale di noi traduttori è quello della concorrenza spietata, farsi le scarpe è lo sport più diffuso, ma forse io non ho ancora imparato a praticarlo, o meglio, nonostante tutto mi ostino a non praticarlo perchè credo in un comportamento eticamente corretto, nell\'onesta, a prescindere.



A me è capitato di essere contattata da fior di clienti di miei colleghi che mi chiedevano di lavorare direttamente con loro, e io ho detto di no, pensate quanto posso essere stupida! E questo per rispetto verso la collega o il collega di turno e pensando che se fossi stata io nei loro panni la cosa non mi avrebbe fatto certo piacere.



Quando ho scoperto Proz la mia prima gradevole constatazione è stata proprio il fatto che qui colleghi si incontrano, discutono e si aiutano. Ma oggi, dopo questa triste esperienza, capisco che la \"vera\" collaborazione e il rispetto tra traduttori è e rimane una cosa rara, certo non sono tutti così, ma la maggior parte purtroppo lo è.



Quindi forse chi fa tante domande nei Kudoz e cerca di farsi fare dei lavori senza pagare o di farsi aiutare in modo sonstanziale è molto più onesto di altri che hanno un profilo impeccabile, ottime referenze... insomma degli insospettabili.



Naturalmente scrivendo tutto questo mi espongo abbastanza e forse sarebbe stato più \'salutare\' per me non dire nulla, per non pestare i calli a qualcuno, ma trovo la cosa talmente disgustosa da preferire qualche rischio al silenzio e soprattutto per dirvi attenzione, attenzione, attenzione!!!!



Altro che abuso nei Kudoz!



Ma



Buon Natale a tutti, belli e brutti, buoni e cattivi e anche a quelli che si credono tanto furbi o magari semplicemente... peccano di presunzione nel non pensare che forse non sono stati gli unici a ricevere quel test di traduzione...







Baci a tutti



Antonella







[ This Message was edited byn2002-12-23 15:55]

[ This Message was edited byn2002-12-27 09:40]

[ This Message was edited by:on2003-01-24 18:33]


Direct link Reply with quote
 

sabina moscatelli  Identity Verified
Italy
Local time: 15:57
Member (2004)
German to Italian
+ ...
Magra consolazione Dec 23, 2002

L\'unica consolazione (dato che siamo in periodo natalizio, consoliamoci, almeno!) è che sicuramente la collega riconosce le tue qualità professionali, dato che si affida a te per presentarsi ad un nuovo cliente! Non farti il sangue amaro. Come si dice: \"Chi semina vento, raccoglie tempesta\". Seminando bene, i frutti arrivano. Buon Natale ad Antonella e a tutti i colleghi di ProZ.

Direct link Reply with quote
 

Egmont
Spain
Local time: 15:57
Afrikaans to Spanish
+ ...
Picaresque ovunque... Dec 23, 2002

...Merry Business!
[addsig]


Direct link Reply with quote
 

Marco Oberto  Identity Verified
Italy
Local time: 15:57
Member (2003)
English to Italian
+ ...
L'eccezione Dec 23, 2002

Al di là della brutta esperienza in cui sei incappata e ti ha lasciato il segno, non pensare però per questo che rispecchi il nostro ambiente di lavoro.

Hai fatto benissimo a condividere l\'accaduto perché hai messo in guardia i tuoi colleghi onesti da queste evenienze.



Buone feste!


Direct link Reply with quote
 

Arthur Borges
China
Local time: 21:57
English
+ ...
Antonella, Justice... Dec 23, 2002

...is not of this world.



And as the Brookly Philosopher Yogi Berra once said (from memory) \"The trouble with bearing a grudge is that while you\'re feeling sore about somebody, he\'s out having a good time with his friends.\"



Take heart -- \'tis a precious moment of year for love these next few days.







Direct link Reply with quote
 
Marina Zinno  Identity Verified
Local time: 15:57
French to Italian
+ ...
purtroppo.... Dec 24, 2002

Ho letto con molto interesse il messaggio e ringrazio Proz per queste grandi possibilità che ci mette a disposizione.

Non posso che condividere il pensiero di sabina... aggiungendo la variante che \"ognuno ha quel che si merita\" e vedrai che i furbi la passano liscia solo con gli allocchi!

Per il resto... occhi sempre aperti e diffidare q.b.!



In ogni caso, ti assicuro che certe agenzie fanno di peggio, pensa che a noi è capitato che un\'agenzia (italiana) prendesse un lavoro tramite proz e lo rivendesse sempre su proz... e mi chiedo ancora chi da credito e affidabilità (ma sopratutto con che criterio vince ancora i job alert!!!) a queste persone!



BUON NATALE A TUTTI!!!!


Direct link Reply with quote
 

Giovanna Graziani  Identity Verified
Italy
Local time: 15:57
Member (2002)
German to Italian
+ ...
Ciao Antonella, Dec 24, 2002

condivido prima di tutto lo stupore (effettivamente ce ne vuole di faccia tosta per fare una cosa del genere, tanto che sembra incredibile) e l\'amarezza, ma mi rifiuto di credere che l\'onestà sia una virtù rara. Si tratta semplicemente di una virtù che fa meno \"rumore\", ma è ancora diffusa!

Buon Natale a tutti!

Giovanna


Direct link Reply with quote
 

Federica Jean  Identity Verified
Local time: 15:57
English to Italian
+ ...
Un'eccezione che non deve costare troppo Dec 24, 2002

Quote:


On 2002-12-23 15:11, Andreella wrote:


Quando ho scoperto Proz la mia prima gradevole constatazione è stata proprio il fatto che qui colleghi si incontrano, discutono e si aiutano. Ma oggi, dopo questa triste esperienza, capisco che la \"vera\" collaborazione e il rispetto tra traduttori è e rimane una cosa rara, certo non sono tutti così, ma la maggior parte purtroppo lo è.





Come altri che hanno risposto prima di me, credo anch\'io che si tratti di un\'eccezione.

Immagino che tu abbia intrapreso le misure più idonee per chiarire la situazione con le parti interessate. Ciò fatto, e una volta sbollita la prima, giustificata reazione di indignazione e di rabbia, non consentire a questa esperienza negativa di indurti a mettere in dubbio il comportamento professionale che hai scelto di seguire e che è condiviso da molti colleghi, sia qui su ProZ che fuori. E non permettere che insinui in te una sfiducia generalizzata, che rischierebbe di farti perdere altre occasioni di scambio e aiuto reciproco trasparenti e produttive.



Buon Natale



Federica

Direct link Reply with quote
 

Giusi Pasi  Identity Verified
Italy
Local time: 15:57
Italian
+ ...
Chi semina bene, raccoglie bene Dec 26, 2002

Ciao Antonella e a voi tutti,



tu dici:

\"Naturalmente scrivendo tutto questo mi espongo abbastanza e forse sarebbe stato più \'salutare\' per me non dire nulla\". Intanto, ti ringrazio per averci messo in guardia su questa cosa. Inoltre, secondo me, chi ci perde in tutto questo non sei sicuramente tu, ma la collega che ha calpestato le regole di etica e di amicizia nei tuoi confronti. Sta\' tranquilla che, come ti hanno già detto i colleghi, i \"furbi\" che cercano di emergere ricorrendo a vili mezzucci, hanno vita professionale breve. Detto questo, colgo l\'occasione per augurare a tutti Felici Feste. E un sereno Anno Nuovo all\'insegna della prosperità.



Many many good translations for you all!



Giusi









Direct link Reply with quote
 
Antonella Andreella  Identity Verified
Italy
Local time: 15:57
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Emergere o sono già emersi Dec 27, 2002

Quote:


On 2002-12-26 17:25, giusipasi wrote:

Ciao Antonella e a voi tutti,



i \"furbi\" che cercano di emergere ricorrendo a vili mezzucci, hanno vita professionale breve. Detto questo, colgo l\'occasione per augurare a tutti Felici Feste. E un sereno Anno Nuovo all\'insegna della prosperità.



Many many good translations for you all!



Giusi













Ciao a tutti,



mi riallaccio all\'intervento di Giusi. Purtroppo la \"collega\" in questione non cerca affatto di emergere, è più che emersa e gode, indirettamente, delle migliori garanzie cui io potessi aspirare la prima volta che mi ha contattata... insomma a me cade una parte di Proz!



Ringrazio Sabina, effettivamente pare la \"collega\" si fidi di me, però deve anche considerarmi una bella sprovveduta, per non dire di peggio.



Per quello che riguarda l\'onestà, ho ben capito che quando si tratta di soldi, perchè qui è di quello che si sta parlando alla fine della fiera, ci sono persone disposte a tutto, certo anche in Proz e anche tra i membri più illustri!

Test = lavoro = soldi.



Ma essendo consapevole del fatto che non sono l\'unica alla quale la collega manda dei lavoretti.... non vorrei ci fossero dei traduttori che fanno i test e altri che si aggiudicano il lavoro perchè, diciamocelo, se non avessi ricevuto lo stesso test dall\'agenzia, col cavolo che mi sarei accorta di aver fatto un test per un\'altra persona e sarei andata avanti felice e contenta....



Antonella

Direct link Reply with quote
 

Ilde Grimaldi  Identity Verified
Local time: 15:57
Member (2003)
English to Italian
+ ...
ciao Antonella Dec 27, 2002

ti esprimo la mia solidarietà riguardo al caso che hai segnalato, in quanto ho spesso espresso su varie liste la mia assoluta contrarietà al benché minimo aiuto sulle prove di traduzione. La prova, dal mio personalissimo punto di vista, va espletata contando esclusivamente sulle proprie forze, quindi ad esempio senza richiedere __suggerimenti__ tramite Kudoz o liste varie, su questo sono abbastanza drastica. Riguardo alla faccenda però dello sfruttamento in generale, non sono tanto d\'accordo e colgo l\'occasione per allargare il discorso/confronto. Intendo dire che anche gli altri lavori che hai svolto per la collega potrebbero avere avuto l\'effetto di favorirla, però non ti creava problemi. Mi spiego. Se si tratta di un\'agenzia, è un discorso, fa costantemente l\'intermediazione. Se invece si tratta di una collega che subbappalta, spesso o raramente, dei lavori, il discorso secondo me cambia, nel senso che il fatto che subappalti non sempre, ma solo quando ha un surplus o quando non vuole dire assolutamente no a un determinato contatto (1) o perché nuovo, 2) o perché è nuovo ed è la 4a volte che chiama e non sei libera e temi che non ti chiamerà più, 3) o perché è nuovo è ha accettato una tariffa molto superiore a quella tua corrente 4) o perché interessante e se ne parla un gran bene, o 5) o perché nuovo e il lavoro proposto non è al 100% nel proprio ambito di specializzazione, ma vicino, 6) o perché questa commessa l\'hai espletata sempre tu e ci tieni a rimanere il riferimento unico dell\'agenzia su tale commessa ecc.) implica necessariamente un rapporto di lavoro cliente->traduttore (collega ->traduttrice Proz [Antonella Andreella in questo caso]) che avrà sempre implicitamente il risultato di favorire il futuro professionale della collega. Intendo dire che, se dopo la consegna questo lavoro dovesse riproporsi e la collega è libera, sarà lei in prima persona a svolgere il lavoro e non verrà interpellata Antonella. In questo non trovo nulla di male, mi è capitato parecchie volte di essere io nei panni di qualcuno che contattata colleghi tramite Proz più o meno con questo ciclo, non certo come cliente finale (e talvolta anche quasi in perdita, ma come mai????, leggi oltre). Nel momento in cui il traduttore accetta la traduzione, credo che immagini che ciò potrebbe portare nuovo lavoro in primo luogo alla collega che lo ha contattato. Però, sia per motivi contingenti (non avere lavoro in quel dato giorno), sia perché interessato alla collaborazione e alla reciproca conoscenza, sia perché l\'episodio potrebbe ripetersi e il surplus del collega potrebbe essere una situazione ricorrente, si decide di accettare il lavoro, addirittura a volte di proporsi per il lavoro (come quando vengono contattate più persone contemporaneamente tramite le 100 mail di Proz o rispondendo a messaggi su langit ecc.). Nel mio caso io faccio una approfondita revisione, ricercando nuovamente tutti i termini ecc., perché in fondo la revisione mi piace anche più della traduzione, ma ribadisco che, se non vogliamo essere ipocriti, è normale che il lavoro che si consegna in questo modo è superiore al lavoro fatto da una sola testa e che quindi \"il collega appaltatore\" ha probabilità di fare bella figura, di venire ricontattato dall\'agenzia, di ricevere nuovi lavori ecc. (magari che cadono a pennello nel suo campo di specializzazione) (se poi si è trovato bene con la traduttrice di Proz, magari hanno instaurato degli scambi, ecc. questo nuovo affollamento potrebbe significare nuovo lavoro per la traduttrice ecc.).



Personalmente quindi, 1) \"abbasso\" le prove con aiuto di traduttori umani (figurarsi quelle fatte fare integralmente ad altri) e 2) i lavori presi tramite Proz sono lavori e basta, possono favorire per loro stessa natura l\'\"intermediario\"/\"revisore\", nel nostro caso i colleghi di Proz



ciao e buone feste!!

Ilde


Direct link Reply with quote
 

Federica Jean  Identity Verified
Local time: 15:57
English to Italian
+ ...
Reciprocità e trasparenza Dec 27, 2002

Quote:


Personalmente quindi, 1) \"abbasso\" le prove con aiuto di traduttori umani (figurarsi quelle fatte fare integralmente ad altri) e 2) i lavori presi tramite Proz sono lavori e basta, possono favorire per loro stessa natura l\'\"intermediario\"/\"revisore\", nel nostro caso i colleghi di Proz





Forse non ho capito bene: è chiaro che appaltare un lavoro ad altri, magari rivedendolo in modo da migliorare ulteriormente il risultato, consente di avvantaggiarsi agli occhi del cliente da diversi punti di vista (qualità, rapidità, disponibilità ecc.). Ciò però non crea problemi, a mio modo di vedere, a patto che la collaborazione sia reciproca - questa volta io aiuto te, la prossima tu aiuti me, così i vantaggi per entrambi si moltiplicano, consentendo a ciascuno di noi di fare bella figura con i propri clienti. A sua volta ciò può accrescere il volume di lavoro e quindi l\'entità della collaborazione, con pieno vantaggio di entrambi: insomma, un circolo virtuoso.



I problemi nascono se non c\'è reciprocità (se la persona che appalta lo fa di routine senza mai ricambiare, perché allora tanto varrebbe che facesse l\'agenzia). Inoltre, nascono senz\'altro laddove non c\'è trasparenza, come in questo caso: ti subappalto il mio test (cosa già ampiamente discutibile) senza nemmeno dirti che è un test (cosa inaccettabile da qualsiasi punto di vista).



I miei 2 Eurocent



Federica

Direct link Reply with quote
 
Antonella Andreella  Identity Verified
Italy
Local time: 15:57
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Ciao Ilde, Dec 27, 2002

non sono sicura di aver ben capito il tuo intervento...

Provo a rispondere dicendo che non ho mai pensato, ogni volta che accettavo di fare un lavoro per una collega/un collega, che così facendo l\'avrei favorita/o e che quindi il cliente si sarebbe successivamente rivolto a lei/lui e certo non ha me. Cioè è un ragionamento che non ho mai fatto, ma se lo facessi, non dovrei più rispondere neanche ai Kudoz, perchè è chiaro che così facendo aiuto una persona e offrendole una soluzione la metto in condizione di fare bella figura con il suo cliente...



Sulla validità delle revisioni... ma non era questo l\'argomento.



E non ti seguo neanche quando dici \"i lavori presi tramite Proz sono lavori e basta\" e che altro dovrebbero essere?



Ripeto, quando mi si propone un lavoro, non sto a pensare chi favorisce o meno..., comunque una cosa è favorire, altra cosa è mettere una persona in condizione di nuocere inconsapevolmente alla propria immagine professionale. Scusa, ma se mentre facevo la traduzione per la collega avessi postato domande in Kudoz, me lo dici come avrei spiegato il fatto che non erano relative ad un test di traduzione? Io non lo sapevo in quel momento, di fatto però era un test e sia i colleghi sia l\'agenzia in questione avrebbero potuto farsi un\'idea errata di me, o comunque non corrispondente alla realtà.



Sfruttamento: non ho usato questa parola, parlerei piuttosto di etica professionale che è andata a farsi benedire!



Antonella

[ This Message was edited by:on2002-12-27 16:15]


Direct link Reply with quote
 
Antonella Andreella  Identity Verified
Italy
Local time: 15:57
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Concludo e rilancio. Chi vede? Jan 6, 2003

Ciao a tutti,



1) prima di scrivere in questo forum, ho innanzitutto contattato la \"collega\" che però si è ben guardata dal rispondermi. A tutt\'oggi non ho ricevuto nessuna replica, anche se ho visto sui interventi nei Kudoz e nei forum, tanto per dire che comunque ha ricevuto il mio messaggio e non è fuori per le feste. Poi ho contattato l\'agenzia. Poi ho scritto in questo forum.



2) Nella mia decisione comunque ho dovuto valutare alcuni aspetti, tra i quali

a - un clima di sospetto: non potendo fare il nome della persona coinvolta, rischio di creare un\'atmosfera di sospetto su persone che invece collaborano onestamente senza peraltro neanche incrinare la sicurezza della \"collega\" che mi ha passato \'sto test;



b - tacere: di fatto se non dicessi nulla, sarebbe come accettare in qualche modo lo stato delle cose e permettere, a chi agisce in questo modo, ricorrendo a queste furberie, di continuare senza alcun disturbo.

Eh sì, perchè per me furberie sono, altro che me lo faccio rileggere, non ho tempo di fare il test bene. Un simile atteggiamento presuppone un\'arroganza di fondo, cioè dire a sé stessi, so di essere comunqe all\'altezza di quel lavoro quindi me ne stropiccio di fare il test tutto da solo/a, mi faccio aiutare e mi assicuro il lavoro.



3) Per questa ragione ho deciso comunque di rendere pubblico questo spiacevole episodio.

Del resto non credo mi sia consentito fare il nome della \"collega\" quindi ho dovuto percorrere la via di mezzo, a meno che non voglia presentarsi lei, non ho idee migliori, anzi se qualcuno ne ha, ben venga.

Mi spiace se ho creato un atmosfera di sospetto, ma non mi pareva di avere molte altre alternative.



Ritengo che un simile comportamento sia lesivo degli interessi, anche commerciali, di questo sito perchè se si spargesse la voce che quelli di Proz si passano i test, se li correggono o addirittura se li fanno fare di sana pianta da altre persone e a loro insaputa, beh forse le agenzie ci penserebbero un po\' su prima di selezionare candidati in Proz mediante dei test. Di conseguenza ritengo sia lesivo anche degli interessi di tutti quelli che qui e altrove cercano di svolgere la propria professione in maniera seria ed eticamente corretta.

Quindi se qualcuno condivide queste preoccupazioni, sarei lieta di poter trasferire la discussione in un forum di lingua inglese, al solo scopo di sensibilizzare più persone su questo tipo di problema e quindi di scoraggiare, per quanto possibile, queste pratiche poco edificanti.



E felice 2003



Antonella





Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

\'abuse\' o qualcosa di peggio?

Advanced search






Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »
memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs