Fatture: lordo, netto e tariffe
Thread poster: lorym
lorym
English to Italian
Jun 10, 2007

Ciao a tutti, sono nuova del mestiere e avendo scoperto questo sito ho pensato di chiedere il vostro aiuto.
Ho appena aperto partita IVA e perciò il commercialista mi ha detto che devo fatturare così:
traduzione
+ 4% INPS
=imponibile
+ 20% IVA
=cifra A
-20% ritenuta d'acconto
=cifra B.

Nonostante abbia capito il meccanismo, ho dei dubbi sul concordare le tariffe. Se un'agenzia mi contatta e mi proprone poniamo 10 euro a cartella LORDI, che significa? Insomma, se traduco facciamo proprio una cartella e basta e devo emettera fattura, 10 euro che cifra è nella fattura? la cifra A? l'imponibile? la prima voce, quella che ho chiamato "traduzione"? e invece se mi propondono un cifra NETTA, a quale voce della fattura corrisponde?La cifra B o la voce traduzione? Insomma: nella fattuta quali sono gli importi lordi e netti?
Quando usavo la semplice ritenuta d'acconto (10 euro= 2 di RA e 8 di incasso effettivo), non ci si poteva confondere, ma dato che ora ho ben 3 voci da mettere/togliere non capisco in che termini si ragiona sul lordo/netto!

Per finire, la prassi più diffusa qual è? concordare la cifra a cartella dicendo che poi si fa +4+20-20?
Grazie!


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 17:56
Member (2001)
English to Italian
+ ...
In genere si parla di importo lordo Jun 11, 2007

In genere quando si contratta un prezzo si intende la cifra lorda, ovvero senza considerare il contributo INPS, l'IVA e l'eventuale Ritenuta d'acconto.

Poioché IVA e R.A., quando applicabili, sono obbligatorie e non discutibili, l'unica considerazione che occorre fare riguarda forse il contributo INPS, che è un diritto non obbligatorio del prestatore d'opera ma anche un aggravio per il cliente, il quale potrebbe rifiutare di pagarlo.
Occorre insomma mettere in chiaro fin dall'inizio che verrà addebitato, oppure prepararsi a sostenere con fermezza il proprio diritto, soprattutto con alcuni clienti che potrebbero contestare o non gradire tale addebito.

Per quanto riguarda il pagamento di una cifra netta, in genere viene utilizzato questo sistema solo per coloro che non hanno partita IVA e fatturano prestazioni occasionali con ritenuta d'acconto.
Quindi per netto talvolta si intende l'importo pagato al fornitore al netto di ritenuta.


ciao
Gianfranco



[Modificato alle 2007-06-11 15:34]


Direct link Reply with quote
 
lorym
English to Italian
TOPIC STARTER
Fatture: lordo, netto e tariffe Jun 11, 2007

gianfranco wrote:

In genere quando si contratta un prezzo si intende la cifra lorda, ovvero senza considerare il contributo INPS, l'IVA e l'eventuale Ritenuta d'acconto.

Poioché IVA e R.A., quando applicabili, sono obbligatorie e non discutibili, l'unica considerazione che occorre fare riguarda forse il contributo INPS, che è un diritto non obbligatorio del prestatore d'opera ma anche un aggravio per il cliente, il quale potrebbe rifiutare di pagarlo.
Occorre insomma mettere in chiaro fin dall'inizio che verrà addebitato, oppure prepararsi a sostenere con fermezza il proprio diritto, soprattutto con alcuni clienti che potrebbero contestare o non gradire tale addebito.

Per quanto riguarda il pagamento di una cifra netta, in genere viene utilizzato questo sistema solo per coloro che non hanno partita IVA e fatturano prestazioni occasionali con ritenuta d'acconto.
Quindi per netto talvolta si intende l'importo pagato al fornitore al netto di ritenuta.


ciao
Gianfranco



[Modificato alle 2007-06-11 15:34]

Quindi per netto si intende l'importo pagato al fornitore al netto di ritenuta.



Sul netto però, anche che some mi dici tu non si ragiona spesso in questi termini con la p. IVA, non sono ben sicura di aver capito: quindi il netto è la cifra B, senza RA, ma con INPS e IVA, giusto? In questo modo il netto equivale sempre al lordo (=la voce "traduzione")+INPS, dato che RA e IVA si annullano, giusto? Ma non è strano che così il netto sia numericamente superiore al lordo? O forse ho capito io male qualcosa?


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 22:56
Italian to Spanish
+ ...
Al netto o al lordo dipende Jun 11, 2007

Il modo di fatturare può essere al netto di IVA e INPS e al lordo della ritenuta d'acconto.
Quindi per una tariffa, per esempio, di 20 euro a cartella al netto di IVA e al lordo di R.A., se lavori per l'Italia dovrai fatturare:
20 + 4% + IVA - RITENUTA.

Non può affermarsi però che la voce che chiami "traduzione" (cioè i tuoi 20) siano netti in assoluto, diventerà netto una volta tu avrai pagato le tasse sopra. L'IVA è solo una partita di giro.

Quando fatturi a una ditta all'estero, di solito fatturerai i tuoi 20 e basta. Ma non per quello sarà netto. Perché su questi 20 tu dovrai pagare comunque le tasse.


[Modificato alle 2007-06-11 20:21]


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Fatture: lordo, netto e tariffe

Advanced search






Protemos translation business management system
Create your account in minutes, and start working! 3-month trial for agencies, and free for freelancers!

The system lets you keep client/vendor database, with contacts and rates, manage projects and assign jobs to vendors, issue invoices, track payments, store and manage project files, generate business reports on turnover profit per client/manager etc.

More info »
SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs