Mobile menu

Pages in topic:   [1 2] >
CERCASI TRADUTTORI
Thread poster: Befanetta81

Befanetta81
Italy
Member (2007)
Italian to German
+ ...
Jul 4, 2007

CERCASI TRADUTTORI

Te la senti di fare traduzioni da lingue straniere (inglese, spagnolo, tedesco, francese, russo, portoghese, arabo, cinese)? Se sei abbastanza bravo, inserisci il tuo annuncio. Attualmente, visti i prezzi elevati delle agenzie di traduzione, la maggior parte dei lavori commissionati fa riferimento ad annunci privati, pertanto le opportunità dei traduttori free-lance crescono continuamente.

....se volete continuare a leggere cliccate sul link sottostante

http://www.fisciano.com/index.php?section=MAIN_NEWS&subsection=campus_news&id=8883


che dire....


Direct link Reply with quote
 
Deschant
Local time: 11:00
Mah... Jul 4, 2007

E consigliani di proporsi anche a 2-3 euro a cartella. Mah...

Direct link Reply with quote
 

Mette Stroander  Identity Verified
Local time: 12:00
Danish to Italian
+ ...
Io ci provo :o)) Jul 4, 2007

Tentar non nuoce.. perciò ti ringrazio tanto per la dritta))

Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 04:00
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Annunci per "traduttori"? Jul 5, 2007

Da messaggi sul sito in questione:

"beh carolina 6 euro a cartella, non sono poi tanto male, vista soprattutto la concorrenza. "


"esperto nel genere, 4 euro x cartella. Consegna rapida."


"non capisco che prezzi fate voi..vi lamentate di 6 euro???? mah, ce ne fossero di lavori a 6 euro a cartella..non staremmo qui a discutere di prezzi, ma a tradurre."


"per me, si possono accettare anche 2.5 x cartella."


Bell'andazzo: 6 euro a cartella (cioè 0,024 euro a parola, considerando una cartella di 250 parole circa) viene considerata una tariffa invidiabile, c'è chi si offre a 4 (0,016 euro a parola), e chi ne accetterebbe anche solo 2,5 (0,01 euro a parola).

Per fare due righe di conti in tasca a questi "traduttori": accettando una tariffa di 0,024 euro a parola, per fatturare un lordo di 24.000 euro (il che dovrebbe equivalere a un netto di circa 12.000, in Italia, una volta pagate tasse e balzelli vari) il traduttore dovrebbe tradurre 1.000.000 (un milione) di parole l'anno; a 0,016 euro/parola, per fatturare un lordo di 24.000 euro il numero di parole da tradurre sale a 1.500.000 (un milione e mezzo), e a 0,01 euro/parola, per arrivare allo stesso fatturato il totale di parole tradotte deve essere 2.400.000 (due milioni e quattrocentomila).

Considerando 250 giorni lavorativi l'anno, un milione di parole significa tradurre 4000 parole al giorno, un milione e mezzo di parole 6000 al giorno, e due milioni e quattrocentomila parole 9600 al giorno.

Poi ci si chiede perché la nostra professione non gode di maggior considerazione...



[Edited at 2007-07-05 05:43]


Direct link Reply with quote
 

Giuliana Criscuolo-Bruce
Local time: 11:00
English to Italian
+ ...
Pensiero ottimista Jul 5, 2007

Mah, almeno cosi' si tolgono da mezzo i pivelli...

Direct link Reply with quote
 
Valentina_D  Identity Verified
Local time: 12:00
Member
English to Italian
+ ...
Francamente ridicolo Jul 5, 2007

Sono d’accordo in toto con Riccardo.
Io avevo fatto i conti in un altro modo. Ipotizzando una produzione giornaliera di 10 cartelle (ed è già tanto, anche per un professionista), ad una tariffa di 2 euro a cartella (consigliata nel sito), arriviamo alla mirabolante cifra di 20 euro al giorno di guadagno lordo. In una settimana lavorativa di 6 giorni (al 7° secondo me scoppiano), si portano a casa la bellezza di 120 euro. In un mese, 480 euro lordi.
Seriamente, qual è il professionista che può lavorare per questi 4 spiccioli? Ovvio che con queste cifre, per dirla alla Apulia, non mangi. Figurarsi comprare Trados (ma questi neppure sapranno cos’è), un dizionario (tanto, ne esistono di gratis on-line!), aggiornare il PC, frequentare qualche corso.
Mi pare evidente che questi fanno qua e là qualche traduzione per integrare la paghetta dei genitori, o per prendersi l’ultimo cellulare di moda. Di sicuro non ci fanno la spesa, pagano il mutuo, le bollette, mantengono un figlio.

C’è da dire che se ci sono questi ‘colleghi’ e questo ‘mercato’, c’è anche chi ci sguazza e gli sta bene di trovare questa carne da macello per i propri scopi.
Personalmente a questi ‘colleghi’ lascio volentieri i ‘clienti’ che offrono 0,03 o giù di lì (a confronto con le cifre menzionate nel sito, è una fortuna!!), con pagamento a 365 giorni data fattura, spese a carico tuo e solo su preghiera.

Comunque, devo dire che alcune cose scritte nel sito sono davvero esilaranti.
Frasi come “*Te la senti* di fare traduzioni da lingue straniere”? (ma sì, dai, oggi quasi quasi mi sento di fare l’imbianchina, che ci vorrà in fondo, un secchio, un pennello e un po’ di vernice) o “Se sei *abbastanza* bravo, inserisci l’annuncio”. Oppure gente che scrive “l'anno scorso (…) *inserì* (chi? Tu? Lui? Lei?) il mio annuncio sperando di *poter guadagnare qualcosa con la conoscenza della lingua francese*..non ci speravo, ma quando mi chiamarono per tradurre un contratto societario, non ci potevo credere”. Neanche noi.
Ma il massimo secondo me sono quelli che scrivono che ora finalmente con questo sistema di annunci, potranno fare da soli perché MAI una volta hanno ricevuto lavoro da un’agenzia. Chissà perché!

Se questa è la concorrenza, possiamo stare tranquilli.

(ps: andate anche nella sezione degli annunci veri e propri, avrete belle sorprese, fra cui anche un interprete supermegaqualificato che si offre gratis e chiede solo il rimborso spese!)


Direct link Reply with quote
 

Agnès Levillayer
Italy
Local time: 12:00
Italian to French
+ ...
Esilarante è dir poco Jul 5, 2007

"# 01/01/2007 23:55 grazie grazie grazie
inserito da: ciaoooooooo
ho aggiunto il mio solo sabato e già mi hanno risposto, vogliono pagarmi per tradurre, non ci credo!!!!"


Direct link Reply with quote
 

Mette Stroander  Identity Verified
Local time: 12:00
Danish to Italian
+ ...
Pivelli? Jul 5, 2007

Ciao..
ho letto i post...
sinceramente non mi sento una "pivella" perchè ho provato a mettere un annuncio gratis su un sito..
che c'è di male?
Concordo che per chi come molti di voi ha anni di esperienza, e quindi altri prezzi, possa sembrare ridicolo..
Certo i prezzi che menzionate qui sotto sono troppo bassi.. e nemmeno io li accetterei..
Personalmente ho cominciato da poco a cercare di farne uno mestiere a tempo pieno e non ho clienti.. quindi parto con prezzi un po' piu bassi per farmi conoscere...
E' cosi sbagliato?
Se lo è.. accetto i vostri consigli.. o critiche costruttive..
ma di certo non accetto frasi come "almeno ci togliamo di mezzo i pivelli".
Buona giornata!


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 09:00
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Non ci trovo molto da ridere... facciamo due conti... Jul 5, 2007

Forse queste inserzioni sono divertenti, per alcuni, che le considerano un po' dall'alto in basso come "non professionali", ma a costo di rovinare questa festa vorrei provare a illustrare un altro tipo di comportamento, che avviene qui, oggi, tra di noi, in questo sito, e sto parlando di una ventina di nostri colleghi, non dei lettori di un giornaletto di inserzioni.

Sito: ProZ.com, area Jobs, offerta recente per un lavoro di argomento medico, da un piccolo campione di testo fornito nell'offerta appare essere roba estremamente difficile, decisamente per specialisti.

Tariffa offerta: USD 0.07 a parola

La cosa mi ha colpito, e l'ho notato anche se non è il mio settore di lavoro. Ma facciamo meglio un po' di conti insieme...

Traducendo 2000 parole a 7 centesimi di dollaro, si producono 140 dollari al giorno, pari a 103 EUR/gg.

Togliendo un buon 50% fra tasse (40%-45%) e costi di produzione (5%-10%), rimangono 52 euro, che lavorando 22 giorni al mese equivalgono a 1150 EUR netti al mese.
Attenzione: per arrivare a 1150 EUR netti, occorre essere in grado di reggere il ritmo non trascurabile di 2000 parole al giorno, il che su argomenti tanto specializzati non è affatto garantito né facile, ma supponiamo che avvenga, e occorre anche procurare un volume di lavoro simile costante per l'intero mese!!


* * *
A me sembra evidentemente inaccettabile. Lavorare duro per 22 giorni su argomenti tanto impegnativi per 1150 EUR, con tutti i rischi e le incertezze di un lavoro autonomo, ma a quanto pare le due dozzine di "colleghi" che hanno risposto all'annuncio la pensano diversamente.

A questo punto, direi che questi lavoretti delle inserzioni, senza impegno, ovvero con clienti che non cercano sicuramente uno specialista, pagati 4-5 euro a cartella, e probabilmente senza bisogno di ricevute o fatture, siano molto piu' convenienti... fate i conti, con 20 cartelle al giorno, buttate giu' senza bisogno di fare ricerche e senza rileggere, e senza dichiarare il reddito, come si fa per questi lavoretti delle inserzioni (lo sappiamo tutti, no?).
Con 20 cartelle a 5 EUR, si fanno 100 EUR netti, ovvero 2200 al mese (diciamo "netti", in realtà sono "irregolari").

Ovviamente scherzo, ma quello che voglio seriamente mettere in evidenza è che c'è sicuramente un errore grossolano nelle tariffe praticate (o accettate supinamente) da molti colleghi, che prendono lavori per specialistici a tariffe francamente ridicole.
In Italia con 1150 EUR al mese non ci si campa da soli, tanto meno ci si mette su famiglia. Corollario: 7 centesimi di dollari a parola sono una tariffa da fame, per un lavoro specializzato è semplicemente ridicola. E viene accettata.

Spero che questo ragionamento e le cifre che ho messo a confronto servano a far riflettere qualcuno, e mi dispiace se ho spento il sorriso sulle labbra di altri. Io non rido di sicuro.


ciao
Gianfranco



[Edited at 2007-07-05 10:29]


Direct link Reply with quote
 

Francesca De Luca Fornaciari  Identity Verified
Spain
Local time: 12:00
German to Italian
+ ...
Basta!!! Jul 5, 2007

Ma perché dobbiamo continuare a leggere di queste cose? Perché dobbiamo continuare a vedere strapazzata, torturata, declassata, ridicolizzata la nostra professione? Professione che io amo incondizionatamente e coltivo con grande passione. A cui ho dedicato anni di studio e a cui sto continuando a dedicare il massimo delle mie risorse. Uffa! A volte riesco a riderci su, altre volte mi sento profondamente frustrata o arrabbiata.

Direct link Reply with quote
 

Sara Pisano  Identity Verified
Italy
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Facciamo dei distinguo Jul 5, 2007

Mette Stroander wrote:

Ciao..
ho letto i post...
sinceramente non mi sento una "pivella" perchè ho provato a mettere un annuncio gratis su un sito..
che c'è di male?
Concordo che per chi come molti di voi ha anni di esperienza, e quindi altri prezzi, possa sembrare ridicolo..
Certo i prezzi che menzionate qui sotto sono troppo bassi.. e nemmeno io li accetterei..
Personalmente ho cominciato da poco a cercare di farne uno mestiere a tempo pieno e non ho clienti.. quindi parto con prezzi un po' piu bassi per farmi conoscere...
E' cosi sbagliato?
Se lo è.. accetto i vostri consigli.. o critiche costruttive..
ma di certo non accetto frasi come "almeno ci togliamo di mezzo i pivelli".
Buona giornata!



Sicuramente non c'è proprio nulla di male a pubblicare annunci gratis su un sito e se la ritieni una strategia di marketing valida...perché no? In fondo, anche su questo portale si pubblicano annunci e molte delle possibilità che offre, ovviamente non tutte, sono gratuite.

Ma. Sicuramente Giuliana (Giuliana correggimi se sbaglio) non intendeva dire che sono "pivelli" tutti coloro che si avvalgono di quel servizio. Sono pivelli, e questo è innegabile, coloro che lo fanno senza una minima cognizione di causa, senza una minima conoscenza del mestiere, senza un minimo di professionalità. E questa devi avercela, fin da subito, anche senza un briciolo di esperienza, perché il lavoro altrimenti non arriva nemmeno andando a implorare porta per porta. Molti di coloro che hanno pubblicato annunci e messaggi questa professionalità non sanno neppure cosa sia, anzi, non sanno proprio cosa sia il lavoro, pardon, la professione di traduttore.

Tu dici che hai iniziato da poco. Auguri di cuore! Vuoi farti strada. Te lo auguro davvero. Dici di non avere clienti. E' capitato a tutti agli inizi, ma, per averceli e guadagnarseli, è importante non cadere nelle solite trappole. La più vecchia e amara delle quali è proprio quella di credere che abbassando i prezzi "ti farai conoscere". Non è così, anzi. E' giusto magari non proporre prezzi esagerati all'inizio, ma non è nemmeno giusto svendere il proprio lavoro. Un cliente serio che guarda i tuoi prezzi, capisce che non hai esperienza, e non vorrà rischiare che il lavoro venga fatto male. Non ti sceglierà. Un cliente meno serio che guarda i tuoi prezzi, dice: "Oh che bello, risparmio!". Se poi non è soddisfatto del tuo lavoro? Lo perdi. Se invece è soddisfatto, tu lavorerai a un prezzo che non compenserà affatto il tuo servizio; alzare questo prezzo non è semplice e rovinerai il mercato, il che è male per tutti ma soprattutto per te, che avresti potuto guadagnare di più e invece ti stai svendendo.

Si presuppone che un traduttore venda un servizio di qualità. E il prezzo, in quasi tutti i casi, è l'indice più evidente di quella qualità.

Punta su altre doti se vuoi trovare clienti: la qualità, la serietà, la professionalità, la disponibilità...

Sei alle prime armi? Proponi un prezzo più basso, ma solo a patto di ricevere una revisione commentata. Oppure proponi un prezzo alto, pagando un collega più esperto perché ti riveda il lavoro.

Sei un po' meno alle prime armi? E allora perché abbassi i prezzi???


In bocca al lupo

Sara


Direct link Reply with quote
 

Laura Gentili  Identity Verified
Italy
Local time: 12:00
Partial member (2002)
English to Italian
+ ...
Riflessioni sparse Jul 5, 2007

Sara Pisano wrote:
Oppure proponi un prezzo alto, pagando un collega più esperto perché ti riveda il lavoro.


Premetto che non è una critica a quanto affermato da Sara. Solo che vorrei un po' sfatare questo mito dei colleghi più esperti che ti rivedono il lavoro. Ma dove sono questi colleghi? Se sono bravi e coscienziosi, sono pieni di lavoro e non hanno certo tempo per il lavoro di ghost editor. Se non sono bravi e coscienziosi, non servono.

A me capita regolarmente di essere contattata da colleghi che vogliono subappaltarmi lavori ghost. In pratica non vogliono perdere il cliente, vogliono guadagnarci su, e vogliono un lavoro praticamente perfetto, così non devono perder tempo con la revisione. Anche questo tipo di pretese sono ridicole.

Ritornando al lavoro da 0,07 centesimi di dollaro a parola di cui parla Gianfranco, che io ho avuto l'onore di ricevere in visione prima dell'offerta sul sito, era un testo molto difficile. Io l'ho rifiutato per non fare brutta figura (di tariffe non si era parlato ma era un lavoro come minimo da 0,12 centesimi di dollaro a parola, se non di più) con la terminologia, piuttosto ostica (quel linguaggio medico contaminato da termini tecnici che io trovo particolarmente difficile). Chissà i colleghi che l'hanno accettato a 0,07 cosa ne pensano...

Altra proposta indecente: agenzia italiana, lavoro medico, estratto da PDF, urgente, suddiviso fra vari traduttori. Offerta: 11 euro a cartella! Mi veniva da ridere pensando alla mia commercialista che mi ha detto che non sono congrua per l'Agenzia delle entrate, in quanto il numero di cartelle tradotte non corrisponde al fatturato. Per l'Agenzia delle entrate, infatti, la tariffa congrua a cartella è... 25 euro.

Laura

[Edited at 2007-07-05 10:36]


Direct link Reply with quote
 

Mette Stroander  Identity Verified
Local time: 12:00
Danish to Italian
+ ...
Grazie Jul 5, 2007

Ti ringrazio Sara per i preziosi consigli..
Hai ragione, devo puntare sulla qualità e la professionalità, ma è difficile..
Come in tutti gli ambienti lavorativi devi avere qualcosa di cartaceo che dimostri la tua esperienza, oppure trovare qualcuno che per intuito ti dia una possibilità.
Ho sempre fatto traduzioni per le ditte dove ho lavorato, ma stupidamente, non ho mai chiesto "recensioni" o altro.. risultato.. non ho un portfolio, solo la mia coscienza e il fatto di sapere che non vi è mai stato un cliente insoddisfatto.. al contrario.
Certo è che non farò più questo errore..
Mi sono un pò "alterata" leggendo il forum perchè mi è sembrato ingiusto fare di tutta un'erba un fascio perchè si legge un forum su un sito.. Il fatto di mettere inserzioni non vuol dire per forza accettare qualunque offerta.. e ripeto.. tentar non nuoce.. ho "buttato via" 3 minuti .. per fare un altro passo verso la realizzazione di un sogno.
Grazie ancora Sara per i consigli, che seguiro'!


Direct link Reply with quote
 
Valentina_D  Identity Verified
Local time: 12:00
Member
English to Italian
+ ...
reazioni personali Jul 5, 2007

Pensavo (e speravo) che si fosse capita la mia posizione sulla questione tariffe e (mancanza di) professionalità.

Credo che ognuno reagisca a suo modo, in base alla propria indole, di fronte a qualcosa che lo colpisce. C'è chi si arrabbia, chi si indigna, io personalmente reagisco piuttosto con una risata, seppur di amarezza, o con sarcasmo.

Siccome si tratta di reazioni, per la loro natura, umane, spero che, come dovrebbe accadere per le opinioni personali, non debbano essere per forza etichettate come 'giuste' o 'sbagliate'.

Per la prima volta, sono intervenuta in una discussione che affronta il tema delle tariffe. Finora ho sempre evitato di farlo per l'inevitabile coro di polemiche che scatena e perché è un tema che può facilmente urtare la suscettibilità altrui, soprattutto quando non ci si conosce di persona.

Ho espresso la mia opinione, senza alcuna pretesa che venga condivisa dagli altri o che debba interessare necessariamente a qualcuno.



[Edited at 2007-07-05 16:01]


Direct link Reply with quote
 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 12:00
Member (2001)
German to Italian
+ ...
No comment...(si fa per dire) Jul 5, 2007

Ciao a tutti,

ho appena ricevuto un'email che mi ha lasciato senza parole:

Ciao, mi chiamo xxxxxxxxxxxxxx..sono una traduttrice free-lance. Collaboro con il portale degli studenti dell’Università degli studi di Salerno, per il quale ho realizzato una pagina “Cercasi traduttori” riguardo le traduzioni commissionate su internet. La pagina, oltre ad offrire un servizio di inserimento multiplo di annunci della propria disponibilità a tradurre, ospita anche un interessante forum in cui è possibile leggere preziose testimonianze di traduttori professionisti e non. Ti invito a dare un’occhiata: magari lasci anche la
tua opinione. Assieme – noi traduttori – potremmo capirne di più e muoverci meglio.

Il link è questo:


ecc. mandata a un numero ignoto di persone. Senza firma. Ovviamente.

Ebbene si tratta proprio dell'annuncio riportato da Annelore. Un sito di studenti universitari? Non c'è da sorprendersi proprio di nulla

Se una traduttrice professionista scrive che le agenzie hanno prezzi troppo alti e che i traduttori professionisti dovrebbero fare annunci diretti, praticamente.... per offrire di meno, siamo proprio a posto.

Certo, lo sanno tutti benissimo che chiunque può fare traduzioni, no? (Mi sembra che gli unici a non saperlo sono proprio quelli che "traduttore" ce l'hanno anche sulla carta d'identità, come noi.. come siamo lenti a capire) Basta che tra una pizza e un esame, mentre mamma e babbo pagano tutto, ci accalappiamo un testo da tradurre a qualche euro.... per finanziare la scheda per il telefonino.

Buona serata,

Giuliana


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

CERCASI TRADUTTORI

Advanced search






TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »
SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs