Mobile menu

è possibile inviare una ricevuta per prestazione occasionale via e-mail?
Thread poster: Graziano Scaldaferri
Graziano Scaldaferri
Local time: 02:06
English to Italian
Jul 23, 2007

Perdonate la domanda forse stupida, ma è possibile inviare la ricevuta per prestazione occasionale via e-mail?

Direct link Reply with quote
 

Giorgia Lo Cicero  Identity Verified
Italy
Local time: 02:06
German to Italian
+ ...
si Jul 23, 2007

io l ho fatto ieri (ed altre volte), volevo mandarla anche x posta e la titolare dell agenzia ha detto che non era necessario, che era assolutam sufficiente...sotto il profilo legale non so.

Direct link Reply with quote
 
Michele Treves
Local time: 02:06
Italian to Croatian
+ ...
POSSIBILISSIMO Jul 25, 2007

Caro Graziano,

posso confermarti che è possibile e che non è necessario inviare successivamente una copia cartacea a mezzo posta.
Considera che ci sono sempre più aziende le cui fatture vengono inviate esclusivamente a mezzo di posta elettronica ... per cui se una fattura spedita a mezzo e-mail è valida, lo sarà pure una ricevuta per prestazione occasionale.
Cordiali saluti e buon lavoro,

Michele Treves


Direct link Reply with quote
 

Andrea Nicosia  Identity Verified
Local time: 02:06
German to Italian
+ ...
Sempre a proposito di prestazioni occasionali... Aug 6, 2007

Ciao Graziano,
vorrei sapere una cosa. Ma nelle "notule?" (mi sembra si chiamino così) per le prestazioni occasionali si deve sempre e comunque detrarre la RA? Ti spiego: pur avendo p.Iva, io non devo applicare Iva perché nel mio regime fiscale (franchigia 7000€) è così. Però quando un'agenzia mi fa un prezzo comprensivo di RA (in pratica sempre) ci perdo il 20%. In sostanza voglio capire questo: con la "prestazione occasionale" ci guagagno o no?
Grazie ancora per l'aiuto.
Andrea.


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 21:06
Member (2001)
English to Italian
+ ...
IVA e RA hanno effetto nullo Aug 6, 2007

Andrea Nicosia wrote:
.... nelle "notule?" (mi sembra si chiamino così) per le prestazioni occasionali si deve sempre e comunque detrarre la RA? Ti spiego: pur avendo p.Iva, io non devo applicare Iva perché nel mio regime fiscale (franchigia 7000€) è così.


Su questo punto sorvolo perché non conosco il regime fiscale di cui parli e la sua franchigia. Altri che usano o hanno usato il tuo regime fiscale con franchigia sapanno forse cosa consigliarti. Passo alla seconda parte...



...quando un'agenzia mi fa un prezzo comprensivo di RA (in pratica sempre) ci perdo il 20%.
In sostanza voglio capire questo: con la "prestazione occasionale" ci guagagno o no?


Credo che un prezzo pattuito al lordo di Ritenuta d'acconto, ovvero per un importo che comprende la R.A. (ripeto per evitare malintesi, a volte il termine "al lordo di" viene inteso in modo errato, cioé al contrario) significa che ci si accorda sull'importo lordo della prestazione (che costituisce l'imponibile). In base a importo vengono calcolati l'eventuale IVA ed eventualmente viene applicata una Ritenuta d'acconto.

L'IVA, se applicata, arriva in tasca tua ma deve essere versata all'erario, mentre la ritenuta d'acconto, pur non arrivando in tasca al momento dell'incasso della fattura, viene conteggiata al momento della dichiarazione dei redditi come tasse già pagate, secondo me si può dire che IVA e R.A. sono ininfluenti.

Quello che conta in una fattura è quindi solo l'imponibile, gli altri importi sono partite di giro che non cambiano l'importo effettivamente addebitato per un servizio.

In conclusione:
IVA e Ritenuta d'acconto hanno effetto nullo sul tuo guadagno.


-- Apro una parentesi sull'altro lato, quello di chi riceve una fattura: --
Il concetto di imponibile come unica cifra significativa è valido anche per i clienti. Se versano l'IVA a un fornitore la porta in detrazione nel proprio conto IVA (quindi l'IVA ha effetto nullo, non è un costo), se versano una ritenuta d'acconto, non la pagano al fornitore (ancora effetto nullo, la R.A. non è né un costo nè un guadagno per il cliente, solo una incombenza da assolvere).
L'unica eccezione sono i clienti privati, privi di P.IVA, che ovviamente se pagano l'IVA non la possono portare in detrazione (consumatori finali).
-- parentesi chiusa --


ciao
Gianfranco



[Edited at 2007-08-06 09:53]


Direct link Reply with quote
 

Andrea Nicosia  Identity Verified
Local time: 02:06
German to Italian
+ ...
Capitolo clienti privati Nov 2, 2007

Grazie mille Gianfranco per i preziosi suggerimenti.
Grazie al forum devo dire che le nebbie fiscali si stanno via via diradando e per questo sento di ringraziare vivamente tutti i colleghi.
Vorrei una semplice conferma su quanto letto su varo topic:
è vero che nel caso di clienti privati (dunque senza p. IVA) non devo in nessun caso applicare la ritenuta d'acconto, in quanto questi non fungono da sostituti d'imposta?

Grazie ancora.

Ciao!


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 21:06
Member (2001)
English to Italian
+ ...
I clienti privati non sono tenuti ad agire come sostituti d'imposta Nov 2, 2007

Andrea Nicosia wrote:
è vero che nel caso di clienti privati (dunque senza p. IVA) non devo in nessun caso applicare la ritenuta d'acconto, in quanto questi non fungono da sostituti d'imposta?


Sì. È vero.


ciao
Gianfranco


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

è possibile inviare una ricevuta per prestazione occasionale via e-mail?

Advanced search






Protemos translation business management system
Create your account in minutes, and start working! 3-month trial for agencies, and free for freelancers!

The system lets you keep client/vendor database, with contacts and rates, manage projects and assign jobs to vendors, issue invoices, track payments, store and manage project files, generate business reports on turnover profit per client/manager etc.

More info »
PDF Translation - the Easy Way
TransPDF converts your PDFs to XLIFF ready for professional translation.

TransPDF converts your PDFs to XLIFF ready for professional translation. It also puts your translations back into the PDF to make new PDFs. Quicker and more accurate than hand-editing PDF. Includes free use of Infix PDF Editor with your translated PDFs.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs