Mobile menu

Iva o Rda: questo è il dilemma!
Thread poster: Andrea Nicosia

Andrea Nicosia  Identity Verified
Local time: 16:16
German to Italian
+ ...
Jul 31, 2007

E finalmente eccoci alle prese col primo lavoro.
Vado dritto al sodo: mi è stato proposto un pagamento di 180 € + iva o comprensivo di RdA.
Nel frattempo ho aperto una partita iva in regime di franchigia a 7000 euro (quella in vigore da gennaio 2007).
Avevo inizialmente emesso la fattura con un imponibile di 225€ da cui detrarre 45€ (20%) di ritenuta d'acconto, ma l'agenzia mi ha replicato che "comprensivo di RdA" significava "180€ di imponibile, meno 36€ di RdA", cioè 144€.
Ora, scusate la confusione, ma la mia domanda è questa: se io avessi potuto chiedere il pagamento "+iva", piuttosto che "comprensivo di Rda", quanto avrei percepito al netto e/o al lordo?
In sostanza, cosa cambia?
Grazie mille per la collaborazione.
Andrea


Direct link Reply with quote
 

Agnès Levillayer
Italy
Local time: 16:16
Italian to French
+ ...
Dalla mia esperienza... Jul 31, 2007

La RdA non va dedotta dall'imponibile ma la fattura va scritta nel seguente modo:

Imponibile € 180,00
+IVA 20% € 36,00
_______

€ 216,00
- RdA 20% € 36,00
________

Mio avere €180,00

Personalmente, all'imponibile aggiungo il 4% di diritto di rivalsa (lo preciso quando stabilisco un nuovo contatto di lavoro, se non lo hai fatto, possono non accettarlo)

Prestazione € 180,00
+4% € 7,20
_______

€ 187,20
+IVA 20% € 37,44
_______

€ 224,64 (non si deve "arrotondare")
- RdA 20% € 37,44
________

Mio avere €187,20

Non capisco da dove tiri fuori questi 45 euro...


Direct link Reply with quote
 

Andrea Nicosia  Identity Verified
Local time: 16:16
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
A dire il vero... Jul 31, 2007

... ha fatto tutto il commercialista...

Direct link Reply with quote
 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 16:16
Member
English to Italian
Sti' commercialisti.... Aug 1, 2007

Andrea Nicosia wrote:

... ha fatto tutto il commercialista...


L'agenzia ha ragione ad essere disorientata.

La fattura deve riportare le seguenti diciture. Ti faccio un esempio generico per chiarificare.

Supponiamo che tu abbia tradotto 10.000 parole a 0,08 Euro a parola. E supponiamo che tu non abbia concordato con il cliente italiano e munito di partita IVA la possibilità di applicare il 4% di rivalsa contributi INPS oppure che tale cliente non abbia accettato questa richiesta e che tu abbia eseguito il lavoro rinunciando alla rivalsa del 4% contributi INPS:

Imponibile = 10.000 x 0,08 = 800 Euro

Iva = 20% imponibile = 800 x 0,2 = 160 Euro

Totale fattura = Imponibile + IVA = 960 Euro

Ritenuta d'acconto (RDA) = 20 % imponibile = 160 Euro (praticamente un importo esattamente identico all'IVA)

Totale corrispettivi che il cliente deve versare a te = 960 - RDA = 800 Euro (questi sono i soldini che il cliente deve fare pervenire nelle tue mani), cioè un importo esattamente pari all'imponibile iniziale, anche se in realtà rappresenta il risultato del calcolo: imponibile + IVA - RDA.

Il cliente verserà al tuo posto all'erario un anticipo dell'Irpef che dovrai versare l'anno successivo, costituito appunto dalla RDA (160 Euro) che hai detratto dai corrispettivi lordi
dalla fattura, e farti pervenire l'anno successivo, prima della dichiarazione dei redditi, la certificazione relativa all'effettivo versamento all'erario da parte del cliente dei 160 Euro, così tu, al momento della dichiarazione dei redditi, grazie alla RDA, pagherai 160 Euro di Irpef in meno perché le hai già anticipate nel momento in cui il tuo cliente le ha pagate al posto tuo all'erario.


Ora facciamo il caso che tu abbia concordato il diritto di rivalsa del 4% sui contributi INPS (cosa che ti conviene chiedere, perché il nostro nuovo governo ha deciso di portare i contributi INPS per la gestione separata a un'aliquota alquanto elevata, mi pare pari al 23,5 %), superiore a quella dovuta perfino dai commercianti.

Allora devi computare:

800 Euro di compenso

Rivalsa 4% contributi INPS = 800 x 0,04 = 32 Euro

Il tuo imponibile diventa pari a compensi + rivalsa 4% = 800 + 32 = 832 Euro

20% IVA = 832 x 0,2 = 166,40 Euro

Totale fattura = 832 + 166,40 = 998,40 Euro

RDA = IVA = 166, 40 Euro

Corrispettivi che il cliente deve farti pervenire = 832 Euro (come prima, importo esattamente pari all'imponibile).

Il cliente verserà come nel primo vaso i 166,40 Euro della RDA all'erario al posto tuo come anticipo dull'IRPEF.

Se invece il tuo cliente è un privato, mettiamo tuo zio, lavoratore dipendente privo di partita IVA, che ha bisogno di farsi tradurre il manuale dell'autoradio, tu non devi togliere dalla fattura alcuna RDA:

Nel primo caso (quello senza rivalsa contributi INPS) tuo zio dovrà versarti l'intero importo della fattura: 960 Euro

Nel secondo caso (quello in cui applichi la rivalsa del 4% sui contributi INPS): 998,40 Euro

In questo caso, quello dello zio, dovrai poi regolare il tutto al momento della dichiarazione dei redditi, in quanto non avendo versato quel 20% in anticipo sotto forma di RDA, l'intero importo della fattura rientrerà tra i redditi da te di fatto percepiti.

Esistono degli organismi esenti IVA, e allora non dovrai applicarla, e i casi in cui il cliente è straniero, intracomunitario munito di partita IVA o meno , casi per i quali ti rimando alle discussioni già fatte nel forum e soprattutto alla legislazione vigente in materia:

http://www.proz.com/topic/74666

In bocca al lupo, corregionale.

Giuseppe







[Edited at 2007-08-01 08:05]


Direct link Reply with quote
 

Andrea Nicosia  Identity Verified
Local time: 16:16
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
E con franchigia di 7000 euro? Aug 1, 2007

Peppe, grazie mille per la precisione.
Ma ora è spuntata un'altra cosa: ho letto su un'altro topic di proz che, avendo una partita iva a regime fiscale agevolato (con franchigia di 7000 €), non devo detrarre RDA dall'importo: ma a questo punto devo comunque applicare l'IVA? Boh...
Ho capito bene? Qualche lume please!


Direct link Reply with quote
 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 16:16
Member
English to Italian
Non saprei con certezza Aug 1, 2007

Andrea Nicosia wrote:

Peppe, grazie mille per la precisione.
Ma ora è spuntata un'altra cosa: ho letto su un'altro topic di proz che, avendo una partita iva a regime fiscale agevolato (con franchigia di 7000 €), non devo detrarre RDA dall'importo: ma a questo punto devo comunque applicare l'IVA? Boh...
Ho capito bene? Qualche lume please!


Sinceramente non conosco questo tipo di partita IVA, quindi non posso darti risposte certe, ma dubito fortemente che lo stato rinunci a un anticipo IRPEF, cioè alla RDA, anche se hai un regime agevolato. In genere più presto possono incassare tasse più felici sono di sperperarle al più presto .



[Edited at 2007-08-01 08:24]


Direct link Reply with quote
 

Andrea Bertocchi  Identity Verified
Local time: 16:16
German to Italian
Servizio Tutor c/o Agenzia delle Entrate Aug 1, 2007

Ciao,

forse ti conviene rivolgerti all'Agenzia delle Entrate della tua città, dove dovrebbe essere attivo un servizio di tutoraggio per i titolari di partita iva a regime agevolato (il cui scopo sarebbe quello di rendere inutile il commercialista). Dovrebbe essre possibile anche fissare un appuntamento via web per non perdere tempo.

Qui a Ts non è che siano troppo disponibili (per la mia personale e limitata esperienza), ma vale la pena di provare, anche perché i commercialisti, come spesso viene sottolineato in questo forum, non è che siano sempre aggiornatissimi...
...inoltre, almeno questo, è gratis!
Buona fortuna e facci sapere

Andrea


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Iva o Rda: questo è il dilemma!

Advanced search






Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »
Across v6.3
Translation Toolkit and Sales Potential under One Roof

Apart from features that enable you to translate more efficiently, the new Across Translator Edition v6.3 comprises your crossMarket membership. The new online network for Across users assists you in exploring new sales potential and generating revenue.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs