Mobile menu

Come tutelarsi per traduzioni commissionate da altri traduttori?
Thread poster: Valentina751
Valentina751  Identity Verified
Italy
Local time: 21:01
English to Italian
+ ...
Oct 22, 2007

Buongiorno a tutti,
avrei bisogno di un vostro consiglio su quanto segue: sono stata contattata da una traduttrice per un lavoro di traduzione e trascrizione di alcune interviste su DVD. Questa persona mi ha detto che non aveva tempo di fare il lavoro e abbiamo pattuito verbalmente degli accordi, ossia che lei prenderà il 10% su tutto il lavoro (giusto per coprire telefonate fatte, il contatto e altro). Inizialmente mi ha chiesto i dati per la fattura, ma oggi mi dice che ha fornito i suoi per la lettera di incarico. Adesso, io non vorrei fare la malfidata, ma non so bene come comportarmi per farle capire, in maniera “soft” che non ho intenzione di mandarle la prima parte della traduzione senza un incarico scritto. Vorrei premettere che ci siamo incontrate per la consegna dei DVD ( io sono andata a casa sua) e che mi sembra una persona onesta, però visto che io dovrei prendere la maggior parte dell’importo e che aveva più senso fare il contrario (cioè io prendevo l’incarico e davo a lei la sua parte), mi chiedo come posso fare a tutelarmi senza sembrare malfidata, si, insomma, infondo il contatto è il suo e può starci che la società faccia a lei l’incarico, ma se poi non è così e mi inganna? E’ mai capitato qualcosa del genere a voi e come vi siete comportati e vi comportereste?
Grazie per tutti i suggerimenti che vorrete darmi!!!


Direct link Reply with quote
 

alessandra bocco  Identity Verified
Local time: 21:01
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Se non ti fidi... Oct 22, 2007

potresti farti fare da lei una lettera di incarico e fatturare poi a lei. A me è capitato di fare diverse volte traduzioni per colleghi, che volevano tenersi il cliente e che, quindi, prendevano ufficialmente l'incarico. In un paio di occasioni si trattava di amici, ma altre due volte erano perfetti sconosciuti, che mi hanno mandato due righe del tutto simili ai PO delle agenzie. Puoi provare a chiederlo anche tu...
Alessandra


Direct link Reply with quote
 

simona dachille  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 20:01
Italian to English
Io faccio cosi Oct 22, 2007

Ciao, mi dispiace sentire la tua storia. Io quando commissiono lavori che non riesco a fare pago immediatamente il traduttore anche quando poi devo aspettare mesi per il pagamento. Faccio cosi perche nel futuro saranno disponibili di nuovo. La ricevuta la faccio a nome mio ma a loro pago subito il lavoro. Mi stanno facendo un favore, e credo che si meritano almeno quello. Ti auguro buona fortuna.

Direct link Reply with quote
 
Valentina751  Identity Verified
Italy
Local time: 21:01
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie dei commenti.. Oct 22, 2007

Grazie delle vostre opinioni...io, ripeto, non voglio dare l'idea di essere troppo rigida ma vorrei allo stesso tempo stare tranquilla, insomma, senza stare con il pensiero che poi non mi paga anche perchè il lavoro che mi ha passato è molto interessante e potrebbe essere un modo per continuare a lavorare insieme anche in futuro...

Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 21:01
Italian to Spanish
+ ...
Ordine con le condizioni del servizio Oct 22, 2007

Visto che comunque, traduttrice o no, la collega è ora la tua cliente (è lei che sta richiedendo i tuoi servizi), se è la prima volta che collabori con lei, prepara il tuo PO di fornitore con le condizioni dell'incarico; puoi inviarle lo stesso che adoperi con i clienti diretti.
Oltre ai suoi dati fiscali completi, nel PO devono esserci anche i tuoi, dovrà risultare anche il numero di parole o di cartelle (specificando se testo sorgente o target), la tariffa concordata (specificare al lordo di cosa e al netto di cosa), il totale, i termini di pagamento e quanto altro tu ritenga necessario, come per esempio, la data prevista per la consegna, il nome del file da tradurre, ecc.

Prima di iniziare la traduzione, per accettazione del preventivo da parte della tua collega-cliente, fatti mandare l'ordine firmato. Non aver timore di sembrare diffidente; anzi, magari è un modo di porti più professionale.

Saluti,

María José


Direct link Reply with quote
 
Valentina751  Identity Verified
Italy
Local time: 21:01
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Giusto Maria José Oct 22, 2007

[quote]María José Iglesias wrote:

Visto che comunque, traduttrice o no, la collega è ora la tua cliente (è lei che sta richiedendo i tuoi servizi), se è la prima volta che collabori con lei, prepara il tuo PO di fornitore con le condizioni dell'incarico; puoi inviarle lo stesso che adoperi con i clienti diretti.


Grazie Maria José...pensavo infatti di fare una cosa del genere..


Prima di iniziare la traduzione, per accettazione del preventivo da parte della tua collega-cliente, fatti mandare l'ordine firmato. Non aver timore di sembrare diffidente; anzi, magari è un modo di porti più professionale.

Hai ragione, però sai con le agenzie è un discorso, sto tranquilla perchè loro mi mandano il PO ecc. in questo caso è la prima volta che lo faccio per una collega e mi lasciava un pò spiazzata questo discorso poi del 10% cioè dovrei preparare un PO con importo decurtato del 10%. Ultima cosa, considera che l'accordo è di calcolare il numero di cartelle di arrivo (trattandosi di DVD non è ancora quantificabile il numero di parole/pagine del documento di arrivo).


Direct link Reply with quote
 

Luca Ruella  Identity Verified
United States
Member (2005)
English to Italian
+ ...
2 soluzioni soft Oct 22, 2007

Valentina751 wrote:

Buongiorno a tutti,
avrei bisogno di un vostro consiglio su quanto segue: sono stata contattata da una traduttrice per un lavoro di traduzione e trascrizione di alcune interviste su DVD. Questa persona mi ha detto che non aveva tempo di fare il lavoro e abbiamo pattuito verbalmente degli accordi, ossia che lei prenderà il 10% su tutto il lavoro (giusto per coprire telefonate fatte, il contatto e altro). Inizialmente mi ha chiesto i dati per la fattura, ma oggi mi dice che ha fornito i suoi per la lettera di incarico. Adesso, io non vorrei fare la malfidata, ma non so bene come comportarmi per farle capire, in maniera “soft” che non ho intenzione di mandarle la prima parte della traduzione senza un incarico scritto. Vorrei premettere che ci siamo incontrate per la consegna dei DVD ( io sono andata a casa sua) e che mi sembra una persona onesta, però visto che io dovrei prendere la maggior parte dell’importo e che aveva più senso fare il contrario (cioè io prendevo l’incarico e davo a lei la sua parte), mi chiedo come posso fare a tutelarmi senza sembrare malfidata, si, insomma, infondo il contatto è il suo e può starci che la società faccia a lei l’incarico, ma se poi non è così e mi inganna? E’ mai capitato qualcosa del genere a voi e come vi siete comportati e vi comportereste?
Grazie per tutti i suggerimenti che vorrete darmi!!!


Penso che sia importante valutare che tipo di rapporto c'è tra voi. La conoscevi già da prima? Ti ha contattato solo per questo incarico e quindi è una emerita sconosciuta?

Io farei in uno dei seguenti modi

a) scrivile "ti dispiace solo mandarmi una mail dove, tanto per riassumere gli estremi del lavoro, indichi il volume e la tariffa? grazie mille"

b) scrivile "per tenere traccia della contabilità dei miei vari progetti, in questa mail riassumo il volume e la tariffa, ti dispiace solo confermarmi che sia tutto giusto?"

Se è in buona fede non avrà problemi a risponderti in pochi minuti e non si offenderà di certo. Se non hai un wordcount con relativa tariffa, fatti indicare il prezzo finale forfettario.




[Edited at 2007-10-22 12:28]

[Edited at 2007-10-22 13:57]


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 21:01
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Giusto Oct 22, 2007

Luca Ruella wrote:

a) scrivile "ti dispiace solo mandarmi una mail dove, tanto per riassumere gli estremi del lavoro, indichi il volume e la tariffa? grazie mille"

b) scrivile "per tenere traccia della contabilità dei miei vari progetti, in questa mail riassumo il volume e la tariffa, ti dispiace solo confermarmi che sia tutto giusto?"


Luca ha ragione, un PO va benissimo, ma anche una semplice e-mail è sufficiente e ha valore se tu dovessi avere dei problemi con la collega in futuro.


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Spain
Local time: 21:01
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Perfetto Oct 22, 2007

Luca Ruella wrote:
a) scrivile "ti dispiace solo mandarmi una mail dove, tanto per riassumere gli estremi del lavoro, indichi il volume e la tariffa? grazie mille"

b) scrivile "per tenere traccia della contabilità dei miei vari progetti, in questa mail riassumo il volume e la tariffa, ti dispiace solo confermarmi che sia tutto giusto?"

Se è in buona fede non avrà problemi a risponderti in pochi minuti e non si offenderà di certo. Se non hai un wordcount con relativa tariffa, fatti indicare il prezzo finale forfettario.


D'accordissimo, impossibile offendersi in questo modo, e in caso di problemi avrà valore.

Buona settimana a tutti


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 21:01
Italian to Spanish
+ ...
Meglio una tariffa inequivocabile anziché parlare di un vago 10% Oct 22, 2007

Valentina751 wrote:
in questo caso è la prima volta che lo faccio per una collega e mi lasciava un pò spiazzata questo discorso poi del 10% cioè dovrei preparare un PO con importo decurtato del 10%. Ultima cosa, considera che l'accordo è di calcolare il numero di cartelle di arrivo (trattandosi di DVD non è ancora quantificabile il numero di parole/pagine del documento di arrivo).

Anche se voi vi siete accordate per decurtare dal tuo compenso il 10% per la sua intermediazione, questo non dovrebbe essere scritto nel PO o nella email se sarà lei a fatturare al suo cliente.
Voi dovete concordare una tariffa o un importo finale (anche in base alle cartelle risultanti ma a una tariffa precisa), perché quello che lei fatturerà al suo cliente lo sa solo lei
È meglio che la tariffa che dovrà corrisponderti per il tuo lavoro sia chiara e inequivocabile.

María José


[Modificato alle 2007-10-22 14:40]


Direct link Reply with quote
 
Valentina751  Identity Verified
Italy
Local time: 21:01
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Già, mi faccio mandare un'e-mail di sintesi... Oct 22, 2007

Grazie a tutti....si, in realtà il conteggio è difficoltoso perchè quello che abbiamo concordato è il prezzo a cartella - che dipende dal numero di cartelle che risulteranno alla fine - e quello che mi creava problemi era anche questo. Ho diverse sue e-mail in cui si parla anche del prezzo concordato a cartella, ma se come voi mi suggerite, può bastare un'e-mail di sintesi, diciamo, procedo in questo modo.
Grazie ancora a tutti...di cuore!!!!!


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Come tutelarsi per traduzioni commissionate da altri traduttori?

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs