Mobile menu

Fiscalità e traduttori - aiuto ad una traduttrice portoghese
Thread poster: Rafaela Lemos

Rafaela Lemos  Identity Verified
Italy
Local time: 11:55
Italian to Portuguese
+ ...
Nov 14, 2007

Ciao cari colleghi.

Sono una giovane traduttrice portoghese. Da Marzo che ho la Partita IVA portoghese - sono in un regime simplificato quindi sono esenta dell'IVA e di pagamenti all'INPS Portoghese. (ma pago all'INPS italiano perché lavoro in un'azienda a Milano)

In Portogallo, d'accordo con la nostra legislazione un traduttore NON PUÒ passare una fattura (soltanto le aziende) Allora abbiamo un libretto di ricevute fiscali (chiamato "recibos verdes") che spediamo al cliente quando riceviamo il pagamento.
Ma non ho ancora capito cosa devo fare qui in Italia. Di solito invio una fattura proforma - fatta su word - con i miei dati e le coordinate bancarie e mi hanno detto (i clienti) che questo basta. Comunque vorrei sapere cosa ne pensate? Dovrei inviare anche la ricevuta fiscale, anche se è portoghese?

Ho pensato di aprire la Partita IVA in Italia ma siccome non so quanto tempo mi fermo qui, è piu sicuro avere la mia portoghese.

Allora, come fate voi per quanto riguarda le fatture?

Potete darmi un'esempio grafico con tutti i dati che necessari: Nome, Indirizzo, ecc?


Grazie mille a tutti!!!


Direct link Reply with quote
 

Daniele Martoglio  Identity Verified
Local time: 11:55
Polish to Italian
+ ...
Devi agire come se stessi in Portogallo... Nov 14, 2007

Rafaela Lemos wrote:

Sono una giovane traduttrice portoghese. Da Marzo che ho la Partita IVA portoghese - sono in un regime simplificato quindi sono esenta dell'IVA e di pagamenti all'INPS Portoghese.

In Portogallo, d'accordo con la nostra legislazione un traduttore NON PUÒ passare una fattura (soltanto le aziende) Allora abbiamo un libretto di ricevute fiscali (chiamato "recibos verdes") che spediamo al cliente quando riceviamo il pagamento.


Rafaela, nei tuoi rapporti come traduttrice libera professionista verso i clienti NEL MONDO tu funzioni come una persona "incardinata" in Portogallo, secondo le norme fiscali portoghesi.

Quindi:

- tu dici che un non traduttore non emette "fattura" ma emette solo "ricevuta fiscale". Non specifichi in che cosa consiste la differenza, immagino che non sei soggetto IVA in Portogallo. Anche in Polonia fino a un certo limite di reddito si emette un "Rachunek" e poi quando si diventa soggetto IVA si emette una "Faktura VAT".

- però, per quanto riguarda come tu SEI VISTA DALL'ESTERO (estero=tutti i paesi fuori dal portogallo) questa distinzione scompare. Se tu in particolare vendi le tue traduzioni in italia, ossia in UE, la cosa che tu spedisci all'azienda italiana è per te un "recibos verdes" e per l'azienda italiana è una FATTURA. Chiaramente una fattura senza caricare l'IVA, in quanto vendita intercomunitaria di servizi. La tua distinzione tra "fattura" e "recibos verdes" rimane, ma è visibile solo in Portogallo.

Rafaela Lemos wrote:

Di solito invio una fattura proforma - fatta su word - con i miei dati e le coordinate bancarie e mi hanno detto (i clienti) che questo basta. Comunque vorrei sapere cosa ne pensate? Dovrei inviare anche la ricevuta fiscale, anche se è portoghese?


Strano che a loro basta. Le fatture proforma non sono numerate di solito, o per lo meno non lo devono essere. Non sono un documento fiscale, ma una specie di appunto che ricorda a qualcuno quanto deve pagare e perchè.. e dopo il pagamento verrà emessa la fattura vera e propria.

Le tue "fatture proforma" sono numerate? Se non sono numerate, mi sembra strano che accettino un qualcosa che non è una "fattura" per loro, in quanto non ha numerazione.

In ogni caso se loro le accettano, e non vogliono altro, è evidente che INTERPRETANO le tue fatture proforma come fatture.

A parte le questioni estetiche-logiche (se c'e' la parola "proforma" nella fattura, il fisco italiano potrebbe fargli storie, se non c'è, le tue fatture NON sono in nessun modo proforma) dal momento in cui loro accettano le tue fatture e tu incassi i soldi, tu HAI GUADAGNATO VENDENDO UN SERVIZIO e devi emettere un "recibos verdes" per non essere un'evasore fiscale nei confronti del fisco portoghese!

Immagino che nulla vieta che la tua versione della "fattura semplificata" (recibos verdes) e quella del cliente siano leggermente diverse in quanto a formato.. Ma sicuramente entrambe devono essere emesse.

Io quando ero nel regime dei "recibos verdes" polacchi, avevo preparato un modello WORD che si chiamava "rachunek" in polacco e "fattura" per gli italiani. Bilingue. Per fare felice sia l'ingegner Brambilla che la signora Kowalski dell'agenzia delle entrate polacca...

Quando sono diventato IVAnte (libera traduzione giocosa della parola polacca VATowcem, "soggetto IVA"), ho iniziato a emettere oggetti bilingue che per i polacchi erano "Faktura VAT" e per gli italiani erano sempre "fattura"...

Rafaela Lemos wrote:

(ma pago all'INPS italiano perché lavoro in un'azienda a Milano)


Immagino che lavori come dipendente o con un qualche contratto in Italia. In questo caso paghi l'INPS italiano. Se invece avessi impostato la tua collaborazione con l'azienda italiana come "fornitura di servizi da parte di un fornitore di servizi portoghese in trasferta" NON avresti pagato l'INPS e avresti probabilmente potuto scaricare parte le tue spese di mantenimento in Italia in quanto spese di trasferta all'estero per lavoro...

Daniele


Direct link Reply with quote
 

Rafaela Lemos  Identity Verified
Italy
Local time: 11:55
Italian to Portuguese
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie delle informazioni... Nov 14, 2007

Allora che cosa mi consiglia di fare? Di inviare una ricevuta a tutti i clienti che mi hanno pagato e a cui ho inviato la fattura proforma? (perché alcune volte ho inviato una ricevuta di prestazione occasionale, per suggerimento del cliente)

Questa è la mia questione, come applicare un solo "proceeding" per il mio lavoro? Invio sempre la proforma prima e la ricevuta fiscale dopo? È che qui in Italia quando sentono parlare di Partita Iva portoghese tutti diventano nervosi.:) Comunque si, sono esenta di pagamento dell'IVA - in questo regime semplificato, fino a circa 10000 euro annui siamo esenti.

Le fatture proforme che avevo inviato non erano numerate. Infatti ho fatto secondo quello che mi diceva il cliente, ma ho la sensazione che ho fatto degli errori per quanto riguarda le informazioni della fattura.
(per caso, mi può inviare una fattura proforma modello e una fattura "normale"?)

Ringrazio l'aiuto fornito, ma sono da sola qui in Italia e non conosco nessun traduttore o organizazzione che mi possa aiutare in queste questioni burocratiche.

Saluti,

Rafaela


Direct link Reply with quote
 

Jo Macdonald  Identity Verified
Spain
Local time: 11:55
Member (2005)
Italian to English
+ ...
Ti sconsiglio di aver che fare col fisco italiano Nov 15, 2007

La situazione fiscale in Italia in questo momento è assurdo.

Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Fiscalità e traduttori - aiuto ad una traduttrice portoghese

Advanced search






Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »
WordFinder
The words you want Anywhere, Anytime

WordFinder is the market's fastest and easiest way of finding the right word, term, translation or synonym in one or more dictionaries. In our assortment you can choose among more than 120 dictionaries in 15 languages from leading publishers.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs