Mobile menu

La difficile arte della contrattazione
Thread poster: iris1963

iris1963
Local time: 04:28
English to Italian
+ ...
Dec 11, 2007

Amici proziani, sono un vero disastro! O mi fido troppo, o sono troppo sospettosa.
Condivido con voi questa esperienza - magari è di aiuto a qualcuno ingenuo o inesperto come me.
Dopo aver inseguito per un anno un editore moroso, mi sono ripromessa di usare tutte le cautele possibili nello stringere rapporti professionali.

Due settimane fa vengo contattata via web da una società, visiono il materiale, preciso la cifra e i termini di pagamento: 1/3 in anticipo, 2/3 a consegna avvenuta ed entro 30 giorni.
La società accetta ma mi informa che provvederà a creare un codice di pagamento all'accettazione di un "sample document", così avviene a distanza di 10 giorni dalla prima scadenza e così mi aspetto che ci sia il pagamento di 1/3 prima della prima scadenza, cioè lunedì.

Il giorno precedente la scadenza, ribadisco al referente che tutto il materiale sarà inviato alla notifica del pagamento.
Nessuna risposta, nemmeno nelle 24 ore successive. Nessun invio da parte mia.
Nuova mail al referente, ma nella sua risposta nessuna menzione del pagamento.
Anzi mi chiede: che fine hanno fatto i documenti?
I documenti andranno inviati dopo il pagamento, rispondo.
Il pagamento non si può fare, mi dice, allora chiedo una lettera di incarico su carta intestata e inviata via fax. Così provvederò all'invio.
Non si può fare, il referente dice di non essere in ufficio.
Chiedo la lettera di incarico via mail. Ma il referente ha problemi con internet.

Perché dopo due settimane di accordi e mail siamo arrivati a ridiscutere i termini della collaborazione proprio ora, dopo la prima scadenza?Non era già stato deciso all'inizio?

Decido allora di non inviare i documenti, anche se mi sono costati tempo, fatica, denaro perché di fronte a tanta reticenza mi sono insospettita e soprattutto perché il referente anziché cercare un accordo, ha continuato a urlare dicendo di inviare i documenti perché il cliente aspettava.

Sono stata troppo sospettosa? Troppo ingenua?
Dove imparare la difficile arte della contrattazione, tra fiducia e tutela del proprio lavoro?


Direct link Reply with quote
 

PROF.CHIARA
Local time: 04:28
French to Italian
+ ...
hai ragione Dec 11, 2007

credo che il tuo sia stato un comportamente molto professionale e che la mancanza di serietà sia la loro. Anche a me non piace quando si prendono teterminati accordi e poi non si rispettano e si tirano in ballo scuse di ogni genere.
Quindi credo che hai fatto bene a non inviare il materiale da te tradotto. Purtroppo non sei l'unica che è incappata in simili situazioni, credo che prima o poi bene o male tutti facciamo esperienza!
Spero che la cosa si risolva soprattutto perchè hai fatto un lavoro a vuoto e questo fa rabbia.


Direct link Reply with quote
 

Daniele Martoglio  Identity Verified
Local time: 04:28
Polish to Italian
+ ...
BRAVISSIMA!!!! Dec 11, 2007

iris1963 wrote:
Decido allora di non inviare i documenti, anche se mi sono costati tempo, fatica, denaro perché di fronte a tanta reticenza mi sono insospettita e soprattutto perché il referente anziché cercare un accordo, ha continuato a urlare dicendo di inviare i documenti perché il cliente aspettava.


Bravissima! Bravissima! Bravissima!

Se muori di fame vieni da me a Varsavia, Danielino non ti farà mancare un piatto di minestra come premio per averla messa nel **** all'ennesimo ******* che si crede Dio in terra e che vive fregando la gente! Che bello che bello che bello!

Mi sembra la storia di un film in cui il cattivo di turno alla fine riceve la dovuta batosta dal destino! / Guardo solo film a lieto fine, gli altri sono diseducativi /

Hai fatto benissimo a fissare gli accordi 1/3 e 2/3 e soprattutto il fatto che prima ci sono stati e poi hanno fatto storie è indicativo che sin dall'inizio ti volevano fregare!. Evidentemente per loro fregarti solo i 2/3 finali era troppo poco, e hanno provato a fregarti pure il 1/3 iniziale...

Sono anche stupidi, dovrebbero imparare da madre natura, guardando come funzionano i loro colleghi, ossia: parassiti, microbi e virus. E' noto che il parassita troppo aggressivo uccide l'ospite e poi lui stesso rimane fregato...

Ti puoi consolare sperando che la loro perdita sia superiore al valore tuo tempo perso, e che se magari era un settore un po' nuovo per te, la traduzione ti vale come un "corso di formazione in settore nuovo"

Daniele


Direct link Reply with quote
 

lanave  Identity Verified
Italy
Local time: 04:28
French to Italian
+ ...
Forza e coraggio Dec 11, 2007

iris1963 wrote:
...
Perché dopo due settimane di accordi e mail siamo arrivati a ridiscutere i termini della collaborazione proprio ora, dopo la prima scadenza?Non era già stato deciso all'inizio?

Decido allora di non inviare i documenti, anche se mi sono costati tempo, fatica, denaro perché di fronte a tanta reticenza mi sono insospettita e soprattutto perché il referente anziché cercare un accordo, ha continuato a urlare dicendo di inviare i documenti perché il cliente aspettava.

Sono stata troppo sospettosa? Troppo ingenua?
Dove imparare la difficile arte della contrattazione, tra fiducia e tutela del proprio lavoro?


Capita molto spesso. Non sei l'unica e hai assunto decisamente il comportamento migliore per la circostanza.

Prima o poi impareranno.

In un caso similare, nonostante la mia insistenza, siamo arrivati alla vigilia del pignoramento, dopo oltre un anno dalla scadenza della fattura. Ma io ho avuto i miei soldi e loro si sono pagati le spese.

Siamo tutti con te.


Direct link Reply with quote
 
Margherita Zappatore  Identity Verified
Italy
Local time: 04:28
English to Italian
+ ...
benissimo!!! Dec 11, 2007

Ciao Iris,

parto innanzitutto con il dirti che mi dispiace per quello che ti è successo...sono esperienze che come ha già detto CiElleTi ognuno di oni prima o poi ha...
Sei stata bravissima nel comportarti con il cliente...hai saputo tener testa alla maleducazione della gente (ne devo solo essere contenta).

Hai fatto altrettanto bene, a mio avviso, a portare il tuo "problema" sul forum...bisogna far vedere a questi individui che non siamo stupidi...

Forza...continua così!

Un saluto,

Marghe


Direct link Reply with quote
 
xxxsofiablu
Netherlands
Local time: 04:28
Ti applaudo Dec 12, 2007

Ti meriti tutte le lodi che i colleghi ti stanno tributando. Per quanto mi faccia uscire dai gangheri la loffiaggine di taluni individui come quelli con cui purtroppo hai avuto a che fare, mi fa ancora più piacere vedere che ti stai comportando con grande dignità e nel modo giusto.

Aggiungo soltanto una considerazione. Ricordi il proverbio "Siediti sulla riva del fiume e guarda passare il cadavere del tuo nemico"? Sappi che il cadavere passa sempre prima o poi, a volte non è nemmeno metaforico...

Resistere, resistere, resistere. In bocca al lupo!


Direct link Reply with quote
 

iris1963
Local time: 04:28
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Davide e Golia Dec 12, 2007

Non potete sapere che piacere mi hanno fatto le vostre parole - la paura è sempre quella di sbagliare o di sembrare troppo intransigenti, tanto più che i committenti non si risparmiano complimenti e frasi del tipo:" è la prima volta che mi capita in 30 anni di carriera, non ho mai avuto problemi con traduttori italiani, le tue richieste oltremodo esagerate, dovresti vergognarti (ma di che?)" Bla bla bla.

Volete sapere come sta procedendo la vicenda?
Ieri ho ricevuto a sorpresa una telefonata dal cliente che ha voluto sapere i motivi del ritardo: sono stata molto chiara e ho detto chiaro e tondo che non ero stata pagata come promesso.
Incredibile ma vero, apparentemente lui mi ha creduta e da questa mattina sta sollecitando il mio (ex) committente che, naturalmente, non risponde alle mail. Anzi: mi ha pure consigliato di non accettare alcun accordo che non siano soldi...
Per il momento mi godo lo scontro fra i due titani (sono entrambi due grosse multinazionali), e forte dei sudatissimi documenti mi sento quasi come Davide...

Vi terrò informati sul finale - se ci fosse l'happy end sarebbe davvero una bella favola di Natale per tutti noi proziani!


Direct link Reply with quote
 

Daniele Martoglio  Identity Verified
Local time: 04:28
Polish to Italian
+ ...
Tipica pressione psicologica: ti fanno passare per l'unico pazzo/pazza Dec 12, 2007

iris1963 wrote:

Non potete sapere che piacere mi hanno fatto le vostre parole - la paura è sempre quella di sbagliare o di sembrare troppo intransigenti, tanto più che i committenti non si risparmiano complimenti e frasi del tipo:" è la prima volta che mi capita in 30 anni di carriera, non ho mai avuto problemi con traduttori italiani, le tue richieste oltremodo esagerate, dovresti vergognarti (ma di che?)" Bla bla bla.


Gli antichi romani dicevano "divide et impera" e vedo che questo meccanismo è ben utilizzato dal mondo degli affari...

Se la retribuzione giusta è 100, io ad ognuno che mi propone 100 gli dirò che è pazzo, che tutti lavorano a 20! Ma poichè io voglio venirle incontro, la posso pagare 30! Però mi baci le mani per favore!

Certo bisogna che i candidati non parlino tra loro, in modo che ognuno si ritenga fortunato che il Magnanimo Responsabile mi ha accordato 10 noccioline più di quanto "era giusto"...

Ha ragione Iris, la forza di fare rete - qui su Proz o in altri modi - è proprio quella di condividere le informazioni.

Un mese fa un'agenzia italiana mi voleva affidare un lavoro, e alla mia informazione sui miei tempi di pagamento mi ha risposto:

Per quanto riguarda il pagamento, le ns. condizioni –da contratto- sono di 90 giorni. Per venirLe incontro solo per questa prima collaborazione possiamo pagarLa come da Sua richiesta, ma per gli altri lavori dovrebbe accettare le ns. condizioni.


La mia risposta è stata:

non sono interessato a collaborare con voi a queste condizioni. Se avete bisogno di liquidità andate in banca a chiedere un prestito. Io non sono una banca e non mi occupo di elargire prestiti a interesse zero. Sono sicuro che qualche banca vorra "venirvi incontro" per usare la vostra terminologia...

Il valore di avere la coscienza pulita di non aver collaborato ad alimentare un meccanismo non etico, e inoltre contrario ad ogni direttiva europea in tema di termini di pagamento, non ha prezzo. Non sono quindi interessato a collaborare con chi propaga comportamenti antietici. Non solo per gli incarichi futuri, ma neanche per questo incarico. Ho vissuto e prosperato senza di voi, continuerò felicemente a farlo.


Ed ora, attenzione alla PERLA! Ecco il loro ultimo commento:

Dall Sua risposta deduciamo che non ha grossa esperienza di lavoro in Italia.


Esattamente questo meccanismo perverso! Il messaggio che si vuole far passare è: Sei tu il pazzo. Ti illudi. Qui le leggi le dettiamo noi. Nessuno ci impone condizioni. TUTTI FANNO COME DICIAMO NOI, solo tu osi contraddire. Non hai esperienza, perchè quelli che hanno esperienza sanno che per sopravvivere si devono sottomettere!

Per fortuna ci sono alcune agenzie molto ma molto simpatiche, con le quali si lavora che è un piacere! E ne esistono molte che sono almeno corrette...

Riflettiamo: la vita è fatta di poco più di 25'000* giorni, sempre che un infarto o un pirata della strada non ci porta via prima.. All'età media di noi che siamo qui - nel mezzo del cammin di nostra vita - possiamo dire che ci restano circa 10000 giorni.

Quanto vale UN GIORNO rovinato da un'incazzatura? 0,01% della nostra vita. E dieci giorni sono già 0,1%. Ossia l'un per mille! TANTO! TANTISSIMO!

Non permettiamo a nessuno di rubarci la nostra pace interiore...

Daniele

* Per Christel: non so perchè ma dicevo sempre 20'000. Ho controllato che una settantina d'anni sono circa 25'000 - Capperi! Mi hai regalato 5000 giorni di vita!

[Edited at 2007-12-12 23:50]


Direct link Reply with quote
 

lanave  Identity Verified
Italy
Local time: 04:28
French to Italian
+ ...
Triste e verissimo Dec 12, 2007

Daniele, ahimè, ciò che racconti accade con spropositata frequenza.

Che dura lotta è lavorare con gli italiani...

Anna


Direct link Reply with quote
 
xxxNicoletta F
Local time: 04:28
English to Italian
Daniele for president... Dec 12, 2007

Ho appena deciso di fare un monumento a Daniele (o statua nel presepe o sotto l'albero dietro autorizzazione) per come è stato chiaro nel dire quello che penso da una vita... anche se ho solo 7 anni di esperienza non continuativa con le traduzioni, ma il discorso purtroppo è esteso a tutto.
Mi è successo anche con:
1 insegnamento in tutti i tipi di scuole sotto il cielo
2 lezioni private
3 lavori in altri settori (vari)
e non vi tedio con la storia ancora breve della mia vita...
E' mai possibile che SE siamo una nazione SENZA senso civico, rispetto del lavoro proprio e altrui, equità di trattamento e giusta retribuzione, riconoscimento di titoli e specializzazioni & scrupolosità nel lavoro, tutto questo diventi anche un vanto per chi lo applica o comunque un'arma di ricatto?
Quante volte abbiamo le scatole di dire, anche in termini civili e con eufemismi lei è un emerito str... e piuttosto che lavorare a queste condizioni sto a pane e cipolle e mi dispiace solo che fregherà qualcun'altro?
Dimenticavo infatti la tipica frase "se non vuole svolgere l'incarico a queste condizioni, sa quanti colleghi suoi accettano?"
A quel punto, scansarsi e fare strada con gesto plateale.
A volte il pazzo/a (cito Daniele) vive meglio, con la coscienza a posto e qualche soddisfazione in più...
E non contribuisce ad un andazzo a volte vergognoso, e non perchè navighi nell'oro.
Concludo fornendo un esempio: da quando impartisco ripetizioni di inglese a tot euro e con ottimi risultati (che è ciò che conta) c'è la fila. Non mi interessa se altri lo fanno ad 1/4 del mio prezzo. Nè se me lo fanno notare. Io faccio notare che sono specializzata, brava, parlano i risultati, e preferisco non perdere tempo per meno.
I jeans a 150 euro o la pizza a 35 la contestiamo? Diciamo al rivenditore di vergognarsi? Siamo liberi di usufruirne o no.
Insultare la professionalità altrui è un altro discorso.
Dimenticavo il leso campanilismo: mi si dice spesso che 'parlo male degli italiani', come se io fossi norvegese...


Direct link Reply with quote
 

Christel Zipfel  Identity Verified
Italy
Member (2004)
Italian to German
+ ...
Ma come l'hai fatta breve la nostra vita! Dec 12, 2007

Daniele Martoglio wrote:


Riflettiamo: la vita è fatta di poco più di 20'000 giorni, sempre che un infarto o un pirata della strada non ci porta via prima.. All'età media di noi che siamo qui - nel mezzo del cammin di nostra vita - possiamo dire che ci restano circa 10000 giorni.

Quanto vale UN GIORNO rovinato da un'incazzatura? 0,01% della nostra vita. E dieci giorni sono già 0,1%. Ossia l'un per mille! TANTO! TANTISSIMO!

Non permettiamo a nessuno di rubarci la nostra pace interiore...




O forse i traduttori vivono meno degli altri in media?

Se i tuoi numeri fossero giusti, a quest'ora dovrei già essere morta:-x Oppure rappresento un caso di longevità eccezionale nella categoria?

Ma, numeri a parte, la tua osservazione m'ha fatto riflettere: che siano pochi o molti i giorni che ci restano, non vale davvero la pena farne rovinare anche uno solo, che dico: mezzo o addirittura un'ora, da persone stupide e arroganti che vogliono fare i furbi! Meditate, gente!

Grazie Daniele, e complimenti anche da parte mia a iris1963 per il suo comportamento coerente ed esemplare.




[Bearbeitet am 2007-12-12 22:58]


Direct link Reply with quote
 

Elisa Comito  Identity Verified
Local time: 04:28
English to Italian
+ ...
Parole sante! Dec 13, 2007

Daniele Martoglio wrote:

iris1963 wrote:

Non potete sapere che piacere mi hanno fatto le vostre parole - la paura è sempre quella di sbagliare o di sembrare troppo intransigenti, tanto più che i committenti non si risparmiano complimenti e frasi del tipo:" è la prima volta che mi capita in 30 anni di carriera, non ho mai avuto problemi con traduttori italiani, le tue richieste oltremodo esagerate, dovresti vergognarti (ma di che?)" Bla bla bla.


Gli antichi romani dicevano "divide et impera" e vedo che questo meccanismo è ben utilizzato dal mondo degli affari...

Se la retribuzione giusta è 100, io ad ognuno che mi propone 100 gli dirò che è pazzo, che tutti lavorano a 20! Ma poichè io voglio venirle incontro, la posso pagare 30! Però mi baci le mani per favore!

Certo bisogna che i candidati non parlino tra loro, in modo che ognuno si ritenga fortunato che il Magnanimo Responsabile mi ha accordato 10 noccioline più di quanto "era giusto"...

Ha ragione Iris, la forza di fare rete - qui su Proz o in altri modi - è proprio quella di condividere le informazioni.

Un mese fa un'agenzia italiana mi voleva affidare un lavoro, e alla mia informazione sui miei tempi di pagamento mi ha risposto:

Per quanto riguarda il pagamento, le ns. condizioni –da contratto- sono di 90 giorni. Per venirLe incontro solo per questa prima collaborazione possiamo pagarLa come da Sua richiesta, ma per gli altri lavori dovrebbe accettare le ns. condizioni.


La mia risposta è stata:

non sono interessato a collaborare con voi a queste condizioni. Se avete bisogno di liquidità andate in banca a chiedere un prestito. Io non sono una banca e non mi occupo di elargire prestiti a interesse zero. Sono sicuro che qualche banca vorra "venirvi incontro" per usare la vostra terminologia...

Il valore di avere la coscienza pulita di non aver collaborato ad alimentare un meccanismo non etico, e inoltre contrario ad ogni direttiva europea in tema di termini di pagamento, non ha prezzo. Non sono quindi interessato a collaborare con chi propaga comportamenti antietici. Non solo per gli incarichi futuri, ma neanche per questo incarico. Ho vissuto e prosperato senza di voi, continuerò felicemente a farlo.


Ed ora, attenzione alla PERLA! Ecco il loro ultimo commento:

Dall Sua risposta deduciamo che non ha grossa esperienza di lavoro in Italia.


Esattamente questo meccanismo perverso! Il messaggio che si vuole far passare è: Sei tu il pazzo. Ti illudi. Qui le leggi le dettiamo noi. Nessuno ci impone condizioni. TUTTI FANNO COME DICIAMO NOI, solo tu osi contraddire. Non hai esperienza, perchè quelli che hanno esperienza sanno che per sopravvivere si devono sottomettere!

Per fortuna ci sono alcune agenzie molto ma molto simpatiche, con le quali si lavora che è un piacere! E ne esistono molte che sono almeno corrette...

Riflettiamo: la vita è fatta di poco più di 25'000* giorni, sempre che un infarto o un pirata della strada non ci porta via prima.. All'età media di noi che siamo qui - nel mezzo del cammin di nostra vita - possiamo dire che ci restano circa 10000 giorni.

Quanto vale UN GIORNO rovinato da un'incazzatura? 0,01% della nostra vita. E dieci giorni sono già 0,1%. Ossia l'un per mille! TANTO! TANTISSIMO!

Non permettiamo a nessuno di rubarci la nostra pace interiore...

Daniele

* Per Christel: non so perchè ma dicevo sempre 20'000. Ho controllato che una settantina d'anni sono circa 25'000 - Capperi! Mi hai regalato 5000 giorni di vita!

[Edited at 2007-12-12 23:50]


Mi rincuorate, Iris e Daniele.


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Spain
Local time: 04:28
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Concordo Dec 14, 2007

lanave wrote:

Daniele, ahimè, ciò che racconti accade con spropositata frequenza.

Che dura lotta è lavorare con gli italiani...

Anna


Ogni tanto qualche agenzia italiana mi contatta e mi lascio coinvolgere, ricevuto proprio adesso 2 email più o meno simili "siamo in ritardo a causa di tasse e spese di Natale".

Ma... non le ho forse anch'io le tasse e le spese di Natale???

La prossima volta che un'agenzia italiana mi contatterà mi legherò le mani per non rispondere.

Uff, basterebbe un minimo di puntualità da parte di tutti e tutti potrebbero farsi meglio i loro conti, tutto si aggiusterebbe...

Beh vabbe...

Buon lavoro a tutti
Angio
P.S. Edito per complimentarmi anch'io con Iris e la sua fermezza e coerenza, Brava!

[Edited at 2007-12-14 08:44]


Direct link Reply with quote
 

Jo Macdonald  Identity Verified
Spain
Local time: 04:28
Member (2005)
Italian to English
+ ...
Pagamento in anticipo Dec 14, 2007

Ciao iris,
Re: Due settimane fa vengo contattata via web da una società, visiono il materiale, preciso la cifra e i termini di pagamento: 1/3 in anticipo, 2/3 a consegna avvenuta ed entro 30 giorni.
La società accetta ma mi informa che provvederà a creare un codice di pagamento all'accettazione di un "sample document"

Da questo mi sembra che avrebbero dovuto pagarti 1/3 prima di cominciare il lavoro oppure dopo aver ricevuto un sample doc, cioè un paio di pagine. Se non paga dopo che hai inviato il sample doc, non fai il resto è c'hai rimesso un paio d’ore.

Una volta che fai tutto il lavoro senza avere ricevuto un pagamento in anticipo secondo me il discorso "pagami in anticipo" non centra perché il lavoro l'hai già fatto perciò se hai docs dove il cliente accetta tuo preventivo, e che provano che hai fatto e consegnato il lavoro, consegna e se non paga gli fai causa.

Io controllo sul BlueBoard e se il cliente è buono no problem, se ha un rep tipo "problemi con pagamenti" chiedo il pagamento in anticipo e se rifiuta (o accetta ma non paga in anticipo) non comincio neanche il lavoro, non lo metto neanche in cantiere.

Facci un pensiero al membership Proz, controlli il BB ed eviti molte fregature, web hosting, + visibilità per circa 100€/anno.

All the best.
Jo


[Edited at 2007-12-14 11:25]


Direct link Reply with quote
 

iris1963
Local time: 04:28
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Happy End? Dec 14, 2007

Da questa vicenda - immagino ora conclusa - ho tratto dei preziosissimi insegnamenti grazie anche ai vostri consigli.

1) a fronte della richiesta di pagamento anticipato, NON INIZIARE NEMMENO IL LAVORO se non arriva il bonifico.
2) non temere di prendere posizione nei confronti di committenti arroganti e prepotenti.
3) a chi chiede la nostra collaborazione, dobbiamo ricordare che siamo noi a stabilire le condizioni di erogazione del servizio.
4) non perdere l'entusiasmo per la propria professione.


p.s. in questi giorni la società committente mi ha contattato mille volte - via mail o per telefono.
Suadenti, melliflui, vagamente minacciosi o volutamente sibillini: le hanno provate tutte.
Pagamento di 1/3 dopo tre giorni dall'invio di metà del lavoro, impegno formale scritto a pagare prima possibile (ma non anticipatamente come pattuito), proposta di collaborazioni future in vista di un mio ripensamento, minaccia di rivolgersi a un altro traduttore per completare il lavoro.
Io non mi sono mossa di un millimetro dalle mie posizioni e loro hanno preferito mandare a monte un progetto importante per non pagare, udite udite, la FAVOLOSA CIFRA di 400 euro.

CHE PENA!

un saluto a tutti i proziani e grazie per i vostri commenti!


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

La difficile arte della contrattazione

Advanced search






SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »
Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs